Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » prinzessin79

Tutte le frasi dell'autore Prinzessin79

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Mi hai dato ali.

Tu. Tu mi hai dato ali.
Di sonno profondo dormivo,
io donna io bambina.
Dormivo e non sentivo, ma Tu
Tu mi hai dato ali.

Tu. Tu mi hai dato ali.
Timida al risveglio tremavo,
io donna io bambina.
Tremavo e non sentivo, ma Tu
Tu mi hai dato ali.

Tu. Tu mi hai dato ali.
Nodi, gomitoli, sangue, odore e carne. .
Io no, non più bambina.
Le mie dita tra i capelli annodavo.
La nera notte. Ferita riaperta.
Io nuda io caduta. Io donna.
Ora sento. Ma Tu,
Tu che mi hai dato ali, abbi cura di te.

Prinzessin79 - tratto da Un'ora di me stessa

segnalata da Simona Finetti martedì 9 ottobre 2007

stelline voti: 16; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Innocenza a colori.

Blu ghiaccio, gelido bagliore,/ lieve riflesso negli occhi
frammenti, pelle rosa, calda,/ gli occhiali e quelle mani
neve, lana rossa, e sogni/ fogli gialli, cocci di balocchi
nella mia mente parole,/ tu, confuso vento rimani.

Io bambina desolata, oro/ verde del mattino ricordo
passi, negli anni, tra le righe/ timidamente ho cercato
tu dentro, la notte di marzo,/ grigio silenzio, ed il respiro
sordo di un sì mai detto che/ vuoto e sonno nero ha lasciato.

Prinzessin79 - tratto da Un'ora di me stessa

segnalata da Simona Finetti giovedì 17 febbraio 2005

stelline voti: 14; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Parole di vento.

Rivedo il tuo sorriso:
Un tesoro.
Tu sei il sole che illumina la vita.
Tu sei l'acqua che bagna la mente.
Tu la brezza che culla i pensieri.
Parole di vento.

Tu,
la lacrima nata nei miei occhi,
che labbra tristi bevono.
Una lacrima.
Un sorriso svanito.
Un silenzio.
Immobile.

E quest'amore mi muore tra le braccia,
leggero come aria.

Prinzessin79

segnalata da Simona Finetti martedì 17 agosto 2004

stelline voti: 13; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Inganno.

A che valeva la notte
se ha nascosto l’ebbrezza dell’inganno
che brillava nei tuoi occhi?

A che valevano i sospiri senza l’anima
che alle mie labbra hanno lasciato soltanto
il segno di un mistero tradito?

E chiusi gli occhi
per fissarvi un po’ di più
quel sogno che sfuggiva lento.
Chiusi gli orecchi alla musica
per sentire se il suono di quel cuore
saliva dal profondo
attraverso i respiri.

A che valeva parlare d’amore,
di quel fuoco che ricolma il petto,
divampa in gola e dalla gola sale alla bocca,
se può soltanto infrangersi tra i denti?

A che valeva in tanta luce
vedere quanto sono piccola per poi gettarmi via,
guardarmi col desiderio bruciante
quasi fossi, di colpo
bella?

Non dissi nulla.
Ecco il segreto.

Piangevo.
Piangevo e brillava quel pallido volto lunare.

Ma Tu,
tu come potevi capirlo?

Guardavi il mio viso e già eri distante.
Rapito dall’inganno,
sempre quel solito inganno…

Prinzessin79 - tratto da I moti del cuore.

segnalata da Simona Finetti lunedì 5 luglio 2004

stelline voti: 17; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Tra le righe

Rincorrersi parole grigie su grigio
Lessemi intrecciati abbracciarsi in ghirlande impietose.

Accorgersi germogli di sogni sfumati
Lacrime protette brillanti in occhi ormai chini.

Ed io arida terra di mezzo.
Nessun ponte participio.
Mi trafiggesti impavido astratto pugnale
Macabro incantevole teatro
di quei lemmi.

Prinzessin79

segnalata da Simona Finetti giovedì 5 febbraio 2004

stelline voti: 12; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Come re Artù.

Danzavano i crini ramati illuminati
dal primo timido sole.
Danzavano una danza scomposta
al vento aspro e frizzante di dicembre.

Riflessi freddi nell'acqua cristallina
delle pozze
Riflessi brucianti di ricordi da bambini
in uno specchio.

Lo stesso rame
i suoi capelli di una volta.
Ed una nuvola di sogni e parole mai dette
in quello specchio.

E lui. Ribelle
tremendamente bello e maledetto.
Nitrisce.
Non sa. Non so...

Prinzessin79

segnalata da Simona Finetti giovedì 5 febbraio 2004

stelline voti: 15; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Petali di rosa
ti sfiorano il viso
e bagnano di profumo intenso
le tue labbra.
Non voltarti,
non cercarmi.
Lascia soltanto
che i miei occhi
vivano nei tuoi sogni;
gli occhi di un'anima
ribelle e amante,
occhi senza lacrime,
che si chiudono stringendo
in sè il segreto
di un amore che dorme

costretto...

Prinzessin79

segnalata da Simona Finetti giovedì 22 gennaio 2004



© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 03:54 22 092019 fbotz1