Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » antonella

Tutte le frasi dell'autore antonella

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Volando

Non posso smettere di amare
colui che più ho amato
nella mia vita,
anche se è lui a chiedermelo.

Posso solo tentare
di ricominciare a volare
e ad amare me stessa,
se chi me lo chiede
è colui che più ho amato
nella mia vita.

E, volando,
sentirò le mie ali
ricongiungersi con le sue.

Solo allora i nostri cuori
troveranno la pace.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Un gesto d'amore

Nel tuo quaderno di scuola
leggo la grandiosità di un piccolo,
consueto gesto quotidiano.

Ogni giorno lo compio,
senza quasi accorgermi
di quanto esso sia importante per te,
senza quasi capire che non potrei farne senza.

La maestra ti ha detto di scrivere e disegnare
un gesto d’amore accaduto nella tua famiglia.

E tu, mio piccolo grande amore,
con la tua innocente semplicità,
non ti sei sforzato di pensare
a fatti grandiosi o ad eventi eccezionali,
ma hai trovato nella normale quotidianità
quel gesto d’amore che ogni giorno noi ci regaliamo.

Hai scritto e disegnato, sul tuo quaderno,
tutto l’amore che si racchiude in un piccolo atto:
“quando la mia mamma torna dal lavoro mi dà un bacio”!

Ed in queste poche ma grandi parole,
riesco a ritrovare la gioia di essere la tua mamma,
perché, nel donarti ogni giorno un mio bacio,
io ti dono me stessa
e capisco quanto un piccolo gesto d’amore
possa regalare alla vita un sapore più dolce.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 15; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Ti amo perchè

Ti amo perché
sei il tenero cucciolo
che è entrato scodinzolando nella mia vita
e con le sue tenere effusioni
ha saputo farmi ritrovare la gioia di vivere.

Ti amo perché
sei l’orso solitario
che è uscito dalla sua tana
attirato dalla mia dolcezza,
intravista dietro ad una corazza di cinismo.

Ti amo perché
sei il ragazzo sensibile
che ha colorato le mie notti
di sogni che credevo di non poter più avere.

Ti amo perché
sei la persona che ha saputo dare a mio figlio
tutto quell’amore che solo un padre potrebbe dare.

Ti amo perché
sei il padre
che avrei voluto dare a mio figlio
e ai figli che non sono nati.

Ti amo perché
sei l’uomo che vorrei tenere per mano
nel lungo cammino della vita,
sorreggendoti quando ne avrai bisogno,
regalandoti ogni giorno il mio sorriso.

Ti amo perché
sei l’uomo che sei.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Simbiosi

Mi specchio nei tuoi sorrisi,
ti riconosci nelle mie parole.

Mi lavo con le tue lacrime,
ti asciughi con il mio cuore.

Mi nutro della tua linfa,
ti disseti dalle mie labbra.

Siamo due,
ma siamo un unico essere,
che non può essere diviso,
perché ne morirebbe.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Prima di te

Prima di te,
altri sono stati dimenticati,
lasciati andare alla deriva,
che li conduceva inesorabilmente
verso un’isola di solitudine,
dove non c’erano risposte ai loro perché.

Prima di te,
altri hanno sentito il proprio cuore infrangersi
sugli scogli appuntiti della tua indifferenza,
sui quali si sono ripetutamente feriti,
senza che nessuno alleviasse il loro dolore.

Prima di te,
altri hanno perso la bussola
che credevano li avrebbe condotti
verso un’oasi paradisiaca,
dove avrebbero trovato il meritato riposo,
dopo l’impervio viaggio della loro esistenza.

Prima di te,
altri hanno visto la propria barca capovolgersi,
travolta da un mare in tempesta,
perché nessuno era più al timone
e l’ancora si era persa nella burrasca
di sentimenti dimenticati.

Prima di te,
altri sono stati abbandonati al loro destino.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 8; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Perdonami

Perdonami,
se non ho saputo leggere,
nel tuo silenzio,
l’angoscia che ti stava attanagliando.

Perdonami,
se non ho saputo vedere,
nel tuo fuggire,
la paura che ti rendeva inquieto.

Perdonami,
se la necessità di essere capita
ha prevalso su quella di poter capire.

Perdonami,
se non sono stata capace di amarti
come tu avresti meritato.

Perdonami,
se il mio amore
è servito solo
ad estendere le tue ferite.

Perdonami,
se non ho saputo darti
la serenità di cui avevi bisogno.

Perdonami,
se non ho potuto essere
diversa da come sono.


antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Nebbia

Ci siamo persi nella nebbia
creata dalle nostre paure.

Ci siamo presi per mano,
per un breve istante.

La nebbia era fitta
ed entrambi incespicavamo
nei nostri stessi passi.

Le nostre mani si sono perse
e, nella fatalità di quell’attimo,
non si sono più ritrovate.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

L'ombra

Un’ombra si è chinata su di te
ad ottenebrare la tua vita già così provata.

Ti avvolge in un abbraccio che non hai chiesto
e dal quale hai tentato in tutti i modi di fuggire.

Sei stanco di lottare per ciò che ti è stato donato
e che con amore vorresti percorrere: la tua vita!

Quell’ombra aleggia intorno a te.
Talvolta entra in te,
per martoriarti il corpo,
per annebbiarti la mente.

Non si cura della sofferenza che ti arreca.

E’ lì, ed aspetta.
Qualcosa la allontanerà.
Qualcosa che ti farà nuovamente piangere di dolore.
Qualcosa che non avrà pietà di te.

Sopporta con forza e dignità,
come sempre hai fatto.

L’ombra se ne andrà,
ed un nuovo raggio di sole
tornerà a farti risplendere.




antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

L'esperienza

L’esperienza mi aveva insegnato
a non voltarmi indietro
quando un macigno cade
sulla strada che stai percorrendo,
impedendone la prosecuzione.

L’esperienza mi aveva insegnato
a non riaprire porte chiuse da altri
perché ciò che avrei potuto trovare
avrebbe acuito ulteriormente
la mia penosa sofferenza.

L’esperienza mi aveva insegnato
a rialzarmi dopo ogni caduta
e a curarmi da sola le ferite provocate
da speranze trasformate in illusioni.

L’esperienza mi aveva insegnato
a difendermi da vane e dure parole
di uomini che mettevano il loro muto egoismo
al di sopra di ogni cosa,
tralasciando con noncuranza di pensare ai sentimenti altrui.

L’esperienza mi aveva insegnato
ad accettare dolorosamente ogni sconfitta
inflitta da guerrieri che vanno
di battaglia in battaglia
a seminare morte e desolazione.

L’esperienza non mi aveva insegnato a non ascoltare il mio cuore.



antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

L'amico

Ho letto tra le righe del tuo cuore
parole che credevo di non poter più leggere.

Ti conosco appena,
eppure ti conosco da sempre.

Mi commuove il sapere
di averti commosso.

Mi da gioia il capire che,
per un attimo, ti ho reso felice.

La tua mente lontana
si è unita alla mia
in un abbraccio
che ci ha lasciati increduli.

Sei il pensiero che si mescola con il mio.

Sei la parola che io posso sentire,
anche se non viene pronunciata.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

1 2 3 4 5 6


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 21:38 19 012021 fbotz1