Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » antonella

Tutte le frasi dell'autore antonella

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sogno.

Ho voluto rincorrerti, per non pensare.
Ti ho inseguito, per non sentire quel grande vuoto che
chi mi aveva fatto sognare prima di te aveva lasciato in me.
Ti ho cercato, per non essere annientata dal dolore.

Ed ora, che sei svanito nel nulla,
le lacrime trovano sfogo,
per consentire al dolore di uscire
dal luogo in cui era stato rinchiuso,
dal mio cuore spezzato che piange
per un vecchio sogno irrealizzato.

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Se.

Se questa giornata fosse l’unica della mia vita,
la vorrei trascorrere con te,
tenendoti tra le mie braccia,
stringendomi tra le tue,
in un inarrestabile abbraccio.

Se questa giornata fosse l’ultima della mia vita,
la vorrei dividere con te.

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Parole.

Le parole raccontano i sogni di una vita intera,
li alimentano, li nutrono, li animano.

Le parole narrano i fatti che si sono avvicendati e la realtà
che sempre si è contrapposta a ciò che altre parole volevano dire.

Le parole esprimono ciò che si è sempre celato dietro a ideali ed illusioni
e sviscerano i sentimenti che li hanno accompagnati.

Le parole feriscono l’anima di chi non vorrebbe vedere altro che amore.

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 14; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

L'estate.

L’estate se n’è andata,
senza illuminare i nostri sguardi,
senza rischiarare le nostre giornate,
senza riscaldare i nostri cuori stanchi e afflitti,
senza lasciarci il ricordo di noi due insieme.

L’estate se n’è andata,
portando con sé sogni, speranze, illusioni,
lasciando ad ognuno di noi il proprio bagaglio di dolore,
permettendoci di viaggiare soli,
ognuno con la propria fantasia.

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

L'amore che ci univa.

Ricordi quanto era forte l’amore che ci univa?

Quel sentimento così intenso e profondo che ci legava l’una all’altro
ci ha permesso di valicare montagne insormontabili,
di navigare in acque tempestose,
di sopportare il dolore per l’impossibilità di appartenerci completamente,
così come avremmo voluto.

Quell’amore che abbiamo visto nascere così meravigliosamente nei nostri cuori impauriti
ci ha dato la possibilità di iniziare a percorrere insieme una strada
che avremmo voluto non finisse mai.

Quell’amore così grande che ci ha consentito di essere un’unica entità
ci ha visti poi inciampare l’uno nei passi dell’altra sul sentiero della vita,
ci ha visti cadere miseramente
e non una mano si è levata verso quella dell’altro,
nel faticoso tentativo di rialzarsi insieme,
per continuare il nostro cammino.

Era davvero forte l’amore che ci univa?

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Lacrime.

Non piangere per l’amore tuo che non è con te,
non versare lacrime che non hai più
per un amore impossibile che non hai saputo tenere con te,
perché l’amore che hai perso è in ogni sorriso che regali,
è nei tuoi occhi ridenti,
è sulle tue labbra che sussurrano, parlano,
gridano tutto l’amore che è sempre stato in te.

Non piangere, ma ascolta il battito del tuo cuore
che ti fa sentire quanto è grande l’amore tuo che è in te.

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Io e te.

Io e te,
due pianeti lontani,
due mondi diversi,
due strade parallele,
che per un breve momento si sono incrociate,
per poi perdersi,
per poi rimpiangersi.

Io e te,
due sentieri che anelano di riunirsi
e che temono di perdersi, per sempre.

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 5; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Dove.

Dov’è finito il coraggio che mi ha sempre contraddistinta?

Dove si è rintanata quella leonessa agguerrita,
con i suoi artigli pronti a difendere se stessa dalla giungla della vita?

Dove se n’è andata la voglia di superare me stessa,
il desiderio di vincere tutte le sfide che la vita mi ha proposto?

Dove è fuggita la ragazza battagliera che non si voleva arrendere mai?

Dove, se non dietro alla paura di non saper affrontare nuovi dolori?

Dove, se non dietro al dolore che anche solo le parole possono dare?

Dove, se non dietro a parole che vogliono nascondere un desiderio di amore?

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Amore, per sempre.

Mi parlavi di un amore grande, unico, inarrestabile.

Mi dicevi che mai avresti potuto non amarmi.

Mi chiedevi di credere nuovamente in te.

Mi volevi amare senza chiedere nulla in cambio.

Eccomi, sono qui.

Ma tu dove sei?


antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

stelline voti: 13; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

A mio figlio.

Dormi, bambino mio, e sogna ciò che la vita ti vorrà dare.

Non smettere mai di sognare, anche se, da grande,
imparerai che i sogni, talvolta, si frantumano
in tanti amari frammenti di cose non fatte.

Non permettere alla realtà di impedirti di sognare,
perché sarai tu la guida dei tuoi sogni e della tua vita,
perché sarai tu, con l’amore che sempre avrai in te,
a consentire ai tuoi sogni di realizzarsi.

Dormi, bambino mio, e sogna.

antonella

segnalata da antonella sabato 5 ottobre 2002

1 2 3 4 5 6


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 22:28 19 012021 fbotz1