Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » baudelaire

Tutte le frasi dell'autore baudelaire

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » sogno

Nei suoi sogni la luna è più pigra, stasera:
come una bella donna su guanciali profondi,
che carezzi con mano disattenta e leggera
prima d'addormentarsi i suoi seni rotondi,

lei su un serico dorso di molli aeree nevi
moribonda s'estenua in perduti languori,
con gli occhi seguitando la apparizioni lievi
che sbocciano nel cielo come candidi fiori.

Quando a volte dai torpidi suoi ozi una segreta
lacrima sfugge e cade sulla terra, un poeta
nottambulo raccatta con mistico fervore

nel cavo della mano quella pallida lacrima
iridescente come scheggia d'opale.
e, per sottrarla al sole, se la nasconde in cuore.

Baudelaire

segnalata da marines venerdì 7 gennaio 2011

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » cultura

IL TEMPO è un giocatore avido che vince, senza barare, ad ogni colpo...

baudelaire - tratto da l'orologio

segnalata da claudia giovedì 7 febbraio 2008

stelline voti: 23; popolarità: 9; 0 commenti

categoria: Poesie

L'ALBATRO

Per dilettarsi, sovente, le ciurme
Catturano degli albatri, grandi uccelli marini,
che seguono, indolenti compagni di viaggio,
il bastimento che scivolando va su amari abissi.
E li hanno appena sulla tolda posti
che questi re dell'azzurro abbandonano,
inetti e vergognosi, ai loro fianchi
miseramente, come remi, inerti,
le candide e grandi ali. Com'è goffo
e imbelle questo alato viaggiatore!
Lui, poco fa sì bello, come è brutto
e comico! Qualcuno con la pipa
il becco qui gli stuzzica; là un altro
l'infermo che volava, zoppicando
mima.
Come il principe delle nubi
è il poeta che, avvezzo alla tempesta,
si ride dell'arciere: ma esiliato
sulla terra, fra scherni ,
le sue ali di gigante gli impediscono di camminare

BAUDELAIRE

segnalata da basilicom martedì 13 aprile 2004

stelline voti: 20; popolarità: 8; 0 commenti

categoria: Poesie

L'UOMO E IL MARE

Sempre il mare, uomo libero, amerai!
Perché il mare è il tuo specchio; tu contempli
nell'infinito svolgersi dell'onda
l'anima tua, e un abisso è il tuo spirito
non meno amaro. Godi nel tuffarti
in seno alla tua immagine; l'abbracci
con gli occhi e con le braccia, e a volte il cuore
si distrae dal suo suono al suon di questo
selvaggio ed indomabile lamento.
Discreti e tenebrosi ambedue siete:
uomo, nessuno ha mai sondato il fondo
dei tuoi abissi; nessuno ha conosciuto,
mare, le tue più intime ricchezze,
tanto gelosi siete d'ogni vostro
segreto. Ma da secoli infiniti
senza rimorso né pietà lottate
fra voi, talmente grande è il vostro amore
per la strage e la morte, o lottatori
eterni, o implacabili fratelli!

BAUDELAIRE

segnalata da basilicom martedì 13 aprile 2004

stelline voti: 28; popolarità: 9; 0 commenti

categoria: Poesie

SPLEEN

Pluvioso, irritato contro l'intera città, versa dalla sua urna
a grandi zaffate un freddo tenebroso sui pallidi abitanti
dei vicino camposanto,
rovesciando, sui quartieri brumosi, la morte.

Il mio gatto, alla cerca d'un giaciglio sul pavimento agita
incessantemente il suo corpo magro e rognoso; l'anima
d''un vecchio poeta erra nella grondaia con la voce triste
d'un fantasma infreddolito.

La campana che si lagna e il tizzo che fa fumo accompagnano
in falsetto la pentola raffreddata; intanto in un
mazzo di carte dall'odore nauseante,

lascito fatale d'una vecchia idropica il bel fante di cuori
e la regina di picche chiacchierano sinistramente dei loro amori defunti.

BAUDELAIRE

segnalata da basilicom martedì 13 aprile 2004

stelline voti: 24; popolarità: 8; 0 commenti

categoria: Poesie

VOGLIA DEL NULLA

Triste mio spirito, un tempo innamorato della lotta, la
Speranza il cui sperone attizzava i tuoi ardori, non vuole
più cavalcarti! Giaciti dunque senza pudore, vecchio cavallo
il cui zoccolo incespica a ogni ostacolo.

Rassegnati, cuor mio: dormi il tuo sonno di bruto!

Spirito vinto e stremato! Per te, vecchio predone, l'amore
ha perduto il suo gusto, e l'ha perduto la disputa; addio,
canti di ottoni e sospiri di flauto! Piaceri, desistete dal
tentare un cuore cupo e corrucciato!

L'adorabile Primavera ha perduto il suo profumo.

Il Tempo m'inghiotte minuto per minuto come fa la neve
immensa d'un corpo irrigidito io contemplo dall'alto
il globo in tutta la sua circonferenza e non vi cerco più
l'asilo d'una capanna.

Valanga, vuoi tu portarmi via nella tua caduta?

BAUDELAIRE

segnalata da basilicom martedì 13 aprile 2004

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

stai quieto,mio dolore,stai calmo.
invocavi la sera:eccola scendere
e un'atmosfera scura avvolge la città
arrecando agli uni la pace,agli altri l'affanno.

baudelaire

segnalata da kyty martedì 20 gennaio 2004

stelline voti: 26; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo » tristezza

O dolore!Dolore! il tempo divora la vita, e l'oscuro Nemico che ci corrode il cuore ,col sangue che perdiamo, cresce e si fortifica!

Baudelaire - tratto da Il nemico (I FIORI DEL MALE)

segnalata da lavinia88 mercoledì 24 dicembre 2003



© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

12 ms 11:46 29 102020 fbotz1