Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » diari » diario di bordi

Diario di Bordi

elenco diari | pagine | cerca | commenti | partecipanti | scrivi nel tuo diario | impostazioni



{ lunedì 15 ottobre 2012 }

30092011

Quando ci siamo conosciuti io non cercavo niente, avevo già perso troppo.
Quando mi sei arrivato davanti con quei tuoi modi semplici, con quei tuoi occhi grandi, con quelle gambe troppo magre, io non cercavo amore, avevo già perso troppo.
Quando mi hai chiesto come mi chiamavo, quando mi hai fatto ridere, quando mi hai fatto arrabbiare dopo soli cinque minuti di conversazione, io non cercavo carezze, sesso, attenzioni.
Tu mi avevi già scelta, mentre io avevo scelto la solitudine.
Io non volevo baci, non volevo cene fuori, non volevo regali a Natale, non volevo anniversari, non volevo promesse, non volevo storie, non volevo bugie, non volevo giochi, non volevo le lenzuola sopra le nostre teste, non volevo che tu mi togliessi la nutella ai lati della bocca, non volevo che tu mi prendessi in giro per la mia voce al telefono.
Non volevo affezionarmi, e ti rifuggevo come se fossi stato il Diavolo, o la Morte, o la mia paura più grande.
Non volevo passare del tempo con te, non volevo vederti mangiare, vederti correre, vederti dormire, vederti arrabbiato, triste, confuso, o peggio, felice, o peggio, eccitato, o peggio, dolce.
Non ero pronta. Non di nuovo. Non ancora.
Ma tu insistevi.
Io scappavo e tu mi rincorrevi.
Io ti dicevo cento no, e tu facevi di tutto per strapparmi un solo sì.
"Io sono diverso" dicevi, e lo dicevi con quell'aria sincera, così sincera che a volte ti credevo quasi.
Facevi tutto quello che nessuno aveva mai fatto per me: c'eri.
Stavi con me.
Stavi con me a tempo perso, e io ti dicevo che dovevo andare e tu mi volevi accompagnare.
Non ricordo nemmeno il giorno in cui non sono più riuscita a mandarti via.
All'inizio era semplice.
"Ma guarda questo, ma chi si crede di essere?"
Poi, lentamente, come i mali peggiori, sei andato ad adagiarti sui miei pensieri, tra i miei desidere, e dirti di no era più doloroso di farti restare.
Come ogni sciocca che si rispetti, ci sono ricascata.
Io. 
Io che non ti avevo chiesto niente.
Tu che mi davi così tanto.
Avevi ragione, avevi ragione ad insistere.
Insieme eravamo perfetti, davvero. Un amore di quelli che spezza il fiato, che toglie la fame, che trasforma i volti di chi lo vive, uno di quegli amori che forse si incontra una volta, se si è fortunati.
Non volevo affezionarmi e mi sono innamorata.
E tu?
Tu che mi volevi così tanto, ma così tanto, un giorno, dopo aver avuto più di tanto, dopo aver avuto tutto, mi hai detto che non lo sapevi se era ancora il caso, che forse era meglio stare un po' da soli, che ti sentivi strano, diverso, distante.
Io ancora oggi non so che dire.
Ancora oggi ho solo una domanda, solo una.
Ma perché?
Perché non mi hai lasciato stare?
Bordi - 22:22 - 2 commenti - commentainizio

{ venerdì 14 settembre 2012 }

what if

 

 

Le persone fanno così. Saltano, sperando che Dio li faccia volare. Perché altrimenti cadiamo giù come sassi, e mentre precipitiamo ci chiediamo: ma perché diavolo sono saltato giù? Ma eccomi qua, Sara, precipito, e c'è una sola persona che mi fa sentire in grado di volare: e sei tu.

 

 

Bordi - 13:04 - 0 commenti - commentainizio

{ giovedì 6 settembre 2012 }

[]

L'amore è, esiste, e niente di quello che dite può farlo sparire, perché è il motivo per cui noi siamo qui, è la vetta più alta e una volta che l'hai scalata e guardi gli altri da lassù ci rimani per sempre, perché se ti muovi allora... cadi.
Bordi - 21:08 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 21 agosto 2012 }

Jonathan Safran Foer, Ogni cosa è illuminata

 
 
 
Il ricordo avrebbe dovuto riempire il tempo, ma rendeva il tempo un buco da riempire.
Bordi - 22:23 - 0 commenti - commentainizio

{ lunedì 23 luglio 2012 }

ft

Non ti interesserà niente, è chiaro, ma mi piacerebbe che tu ricordassi che finché sarò viva e vegeta esisterà al mondo una persona a cui hai fatto male, molto male, troppo male. Mi piacerebbe che tu lo ricordassi soprattutto quando la vita ti presenterà qualche conto e tu penserai tra te e te: "ma che avrò fatto di sbagliato per meritarmi questo?" Beh, una cosa di sicuro l'hai fatta. Mi hai preso in giro e non hai mai nemmeno chiesto scusa.
Bordi - 12:20 - 0 commenti - commentainizio

{ mercoledì 13 giugno 2012 }

13062012

 
Quello che devo fare è tornare là fuori..avvicinarmi a tutto quello che mi tenta,imparare a stare bene senza tutte le cose che voglio..ma che non posso avere.
 
 
Bordi - 22:05 - 0 commenti - commentainizio

{ domenica 3 giugno 2012 }

All'improvviso

"Ma perchè non c'è?" mi chiedo, camminando delusa verso la macchina. "E' sempre la ciliegina sulla torta, è stata una serata così carina, perchè lui non c'è?"

All'improvviso, dal nulla, uno mi prende da dietro e mi porta via. 
«Bordinaaaa»
«Merda, sapevo che eri tu!»
«Ciao Bordi!»
«Ciao cretino!»
Ci abbracciamo. Mi da un bacio sul collo, ormai lo sa, il mio punto debole. Io cerco di stringerlo forte, stringerlo più che posso, così da averlo per qualche secondo il più vicino possibile a me.
«Ma sei qui anche tu?»
«Si, ma devo andare via adesso» gli rispondo, pensando: cazzo, proprio adesso?
«Ma sei qui da tanto?»
«Eh da un bel po'»
«Va bene, ciao Bordina»
«Ciao Franci»
Si avvicina, gli do un bacio sulla guancia, cercando di spostarmi un po'. Lui mi prende e mi morde la guancia, sorridendo. Io senza occhiali non vedo nulla. Era buio, per me tutta quella gente era senza faccia. Lui era l'unico che vedevo, in mezzo alla folla.
Raggiungo le altre, sospirando e dicendo: «Voglio stare qui per sempre, cazzo!»

Sotto le coperte, il cellulare vibra da sotto il cuscino. 
- Incazzare perchè?
- Non mi ricordo mica cosa ti avevo scritto!
- Caraaaa
- Grazie del morso stronzone
- Ma ti amo!
- Ahahahahah si ok

Orgoglio modalità OFF. Io ti amo troppo... 
Bordi - 16:14 - 0 commenti - commentainizio

{ venerdì 25 maggio 2012 }

Magnolia . Negrita

 
 
 
 
 
" Con le mani, con le mani, con le mani 
con le tue mani potrei morire, sulle tue mani potrei... "
Bordi - 21:43 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 15 maggio 2012 }

SONO SOLO PAROLE

Avere l'impressione di restare sempre al 
Punto di partenza 
E chiudere la porta per lasciare il mondo 
Fuori dalla stanza 
Considerare che sei la ragione per cui io 
Vivo 
Questo è o non è 
Amore 
Cercare un equilibrio che svanisce ogni 
Volta che parliamo 
E fingersi felici di una vita che non è come 
Vogliamo 
E poi lasciare che la nostalgia passi da sola 
E prenderti le mani e dirti ancora 
Sono solo parole 
Sono solo parole 
Sono solo parole le nostre 
Sono solo parole 
Sperare che domani arrivi in fretta e che 
Svanisca ogni pensiero 
Lasciare che lo scorrere del tempo renda 
Tutto un po' più chiaro 
Perché la nostra vita in fondo non è 
Nient’altro che 
Un attimo eterno un attimo 
Tra me e te 
Sono solo parole 
Sono solo parole 
Le nostre 
Sono solo parole 
Sono solo parole parole parole, parole 
E ora penso che il tempo che ho passato 
Con te 
Ha cambiato per sempre ogni parte di me 
Tu sei stanco di tutto e io non so cosa dire 
Non troviamo il motivo neanche per litigare 
Siamo troppo distanti distanti tra noi 
Ma le sento un po’ mie le paure che hai 
Vorrei stringerti forte e dirti che non è 
Niente 
Posso solo ripeterti ancora 
Sono solo parole 
Sono solo parole 
Le nostre 
Sono solo parole 
Le nostre 
Sono solo parole 
Sono solo parole parole parole parole 
Sono solo parole
Bordi - 19:30 - 0 commenti - commentainizio

{ venerdì 4 maggio 2012 }

Le pirle di Fede

1 tu non sbagli mai..se fai le tue scelte pensando a te non puoi sbagliare
2 la vita è troppo breve per farsi anche i cazzi degli altri. prima pensa a te poi agli altri
3 auita e affezionati solo a quelli che sai che non te la metteranno in culo
4 ciavatene delle conseguenze..pensa prima a come stai in quel momento 
5 non aspettare mai..cerca di avere quello che vuoi subito
 
 
Sono contenta di averti conosciuto riccioli d'oro ♥ ti voglio bene 

Bordi - 21:00 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 6 marzo 2012 }

Ciao, è un giorno scuro e mi manchi parecchio...

Quegli occhi, quel paio d'occhi che brillavano, sembravano due fari, due torce. 
E quel sorriso, così accencante sembrava di vedere il sole quando lui rideva, credimi. 
Quando una donna si sente addosso quello sguardo, quell'espressione...ma è inevitabile che gli esploda qualche cosa dentro. Tu pensi che io c'ho avuto soltanto un infarto?! Ma io ne ho avuti tre, quattro..non so nemmeno io quanti ne ho avuti! Il primo sicuramente quando ci siamo visti la prima volta, poi il secondo quando mi ha accarezzato, e il terzo quando ci siamo baciati. Stavo per rimetterci le penne, lo sai...però, se qualcuno mi facesse la fatidica domanda: "Ne è valsa la pena?" Io risponderei: "Ne è valsa la pena...ne è valsa veramente la pena!"
Bordi - 22:47 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 7 febbraio 2012 }

Negrita | SEX 24-25082011

Fare sesso nascosti in un cesso 
fumarsi una Marlboro dopo l'amplesso 
oppure farlo in macchina di fianco alla strada 
buscarsi un raffreddore male che vada 
sentirsi un po' animali, un po' primitivi 
sentire che respiri, sentire che vivi 

E convincere i tuoi ad andare in vacanza 
spedirli un giorno al mare e farlo in ogni stanza 
provare le ricette, collaudare la cucina 
usare la Nutella, usare la farina 
guardare il suo corpo, scoprirne la forma 
sentire dei passi... è qualcuno che torna... 

Fare sesso, succhiarne la polpa 
e via la vergogna e i sensi di colpa 
sdraiarsi sulla sabbia, rotolarsi nel fango 
carezzarle le gambe, improvvisarsi in un tango 
annusarle la pelle, scoprirne l’odore 
passare dal sesso a fare l’amore.... 

E atro che l'america 
altro che la musica 
quando sei selvatica 
altro che l'america 

E vivere una notte lunga una vita 
avere il suo profumo ancora tra le dita 
svegliarsi affamati e rifarlo per ore 
passare dal sesso a fare l'amore....
 

E atro che l'america 
altro che la musica 
quando sei selvatica 
altro che l'america 


Era amore il nostro, lo so. L'unico e vero che io abbia mai provato. Ci sono dei momenti che per un secondo vorrei essere ancora distesa e sudata in quel letto. E mi piace il fatto che di ragazze ne hai avute e ne avrai, ma solo io sarò la ragazza.
Bordi - 14:30 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 10 gennaio 2012 }

http://www.youtube.com/watch?v=cPzW4PAIUfE

E' meglio che ci sia 
un'ora in più 
ed i dormo 
e giudico le ombre 
su di noi 
e no ho più fretta 
perchè ho paura...paura 
e qui starò meglio che mai 
avvolto di me 
e no ho più fretta 
perchè ho paura...paura 
Bordi - 20:55 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 6 dicembre 2011 }

// prozac +


Lui si sente veramente come un Angelo che Sente 
e che vola sopra ogni cosa e vive fra la gente 
Lui non sa farsi Vedere. Lui non sa farsi Sentire, 
ma ci prova ogni momento 
Lui vive Fuori dal Tempo 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 
Lui si spoglia per capire se è invisibile davvero 
o se è solamente vero che Lui è un bastardo solo 
si da botte tra la gente per mostrare che è esistente 
Lui si sente sempre solo, bastardo figlio del Niente 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 
quando il Cielo ride 
quando il Cielo ride 
quando il Cielo ride 
Lui si sente veramente come un Angelo che Sente 
e che vola sopra ogni cosa e vive fra la gente 
Lui non sa farsi Vedere. Lui non sa farsi Sentire, 
ma ci prova ogni momento 
Lui vive Fuori dal Tempo 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 
la la la la la la la la la la 
quando il Cielo ride 


Bordi - 14:39 - 0 commenti - commentainizio

{ domenica 13 novembre 2011 }

http://www.youtube.com/watch?v=JLf2zlTS4xc

Un sorriso di ritorno per rispondere a un sorriso 
Bastava 
Uno spazio condiviso, ma nessun altare d'oro 
Bastava 
Nella stanza di un albergo d'Europa 
Si potrebbe andare avanti a parlare o si gioca 
O scambiamoci uno schiaffo di pace 
Vince il primo che si arrende e si offende e lo dice 
 
Come ci siamo arrivati a volerci così tanto male non so
Come ci siamo permessi di dirci che ognuno fa quello che può
 
Una camminata in centro in un pomeriggio bianco 
Bastava 
Prevedere il tuo fastidio fare i conti sopra l'odio 
Bastava 
Fare a meno delle buone maniere che confondono e rubano spazio e spessore 
E buttarci sotto l'acqua gelata e accettare che davvero è acqua passata
 
Come ci siamo arrivati a volerci così tanto male non so
Come ci siamo permessi di dirci che ognuno fa quello che può
 
Come ci siamo ridotti, io e te
Come ci siamo permessi di dirci che ognuno fa il meglio per sè?
 
Bastava 
Dire tutto anche se è poco quello che capisci dopo 
Bastava 
Masticare le parole, rimanere in verticale 
Bastava 
Questa notte mi apre gli occhi e ci guarda
Vede povere carezze di guerra 
Questa notte mi apre gli occhi e ci guarda
Vede lacrime d'argento cadere per terra 
 
Come ci siamo arrivati a volerci così tanto male non so
Come ci siamo permessi di dirci che ognuno fa quello che può
 
Bastava
Ricordati quando bastava 
 
 
 
E' per te... 19062011 

Bordi - 12:50 - 0 commenti - commentainizio

{ lunedì 7 novembre 2011 }

-

 
1 universo, 9 pianeti, 204 paesi,809 isole, 7 mari ed io ho incontrato te.
 
(...che sfiga) 

Bordi - 21:20 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 4 ottobre 2011 }

s(he) be(lie)ve(d)

Prima mi molli, poi mi dici chiedi di tornare insieme. Mi dici che sono quella giusta, che ci tieni. Poi piango e mi dici che è vero, che è come quando mi hai lasciata, sei stanco e non è cambiato nulla. Mi richiami e mi dici che non vuoi che io stia male. Dopo mi mandi un messaggio e mi dici che non è vero che non ti tieni e che ogni volta che torni da me ti manco.

 

Ero quella giusta.. si, quella giusta da predendere per il culo ! 

Bordi - 21:24 - 1 commento - commentainizio

{ sabato 1 ottobre 2011 }

? ? ? ?

 
 
Garantisco che ci saranno tempi duri…
garantisco che ad un certo punto uno dei due, o tutti e due, 
vorremmo farla finita…ma garantisco anche che 
se non ti chiedo di essere mia lo rimpiangerò per tutta la mia vita, 
perché sento nel mio cuore che sei l’unica per me. 
 
 
 
VORREI POTERCI CREDERE. 
Bordi - 15:06 - 0 commenti - commentainizio

{ sabato 24 settembre 2011 }

-

 
 
 
 
 
Non è vero che i maschi sono tutti uguali. Ognuno è coglione a modo suo.
 
 
 

Bordi - 14:58 - 0 commenti - commentainizio

{ venerdì 16 settembre 2011 }

15 SETTEMBRE 2011: LA FINE DI UNA STORIA CHE NON DIMENTICHERO' MAI

Qualcuno ha detto che a volare troppo in alto si rischia di farsi male cadendo. Può essere. Ma quello che ho visto lassù, vale ogni dolore ricevuto precipitando a terra; vale che io sia qui, a vincere i miei giorni tra un ricordo passato e uno sguardo al futuro.

 

Che dire, mi mancherai Alessio. Questa volta ero innamorata per davvero. E' per questo che fa male. Non dimenticherò niente.. il primo bacio, la prima volta, i messaggi e le parole.. niente, stanne certo. Ti amo e ti amerò per sempre credo. Sii felice. 

Bordi - 14:06 - 0 commenti - commentainizio


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

35 ms 10:17 26 112020 fbotz1