Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » diari » diario di kildem

Diario di Kildem

elenco diari | pagine | cerca | commenti | partecipanti | scrivi nel tuo diario | impostazioni


archivio
dicembre 2009dicembre 2005novembre 2005
.........
.........
.........
.........
.........
Feed XML RSS 2.0Feed RSS 2.0

{ giovedì 31 dicembre 2009 }

Buon anno a tutti

Cari utenti femminili e maschili di Frasi.net,

vorrei augurare un buon anno, un felice 2010 a tutti quanti.
Lo so gli auguri non si fanno prima di un avvenimento, consideratelo un promemoria da leggere fra 5 ore e mezza.
Saluto i vecchi utenti che ancora sono qui, gli utenti nuovi che mi stanno simpatici ed a cui sto simpatico.
Ricordo i momenti del 2009, come il 2008, il 2007.
Abbiamo perso gente incredibile in questi anni, sia per la vecchiaia, che per l'ingiustizia del destino, o per la malvagità umana.
Ciò che possiamo fare per mantenere vivi i ricordi, i propositi di questa brava, umile, fantastica gente, é ricordare.
Ricordare ed agire come loro.
Si, la playstation é bella, leggere fumetti é bello, divertirsi (con matura moderazione) é bello, ma cerchiamo anche di non perderci.
Cerchiamo di pensare a chi non c'è più, ed a cosa diventeremo noi.
Ricordiamoci, noi siamo gli adulti ed i genitori del domani, noi siamo il futuro dell'Italia, ma sopratutto, dell'umanità in generale.
Cerchiamo di dare il meglio di noi, magari non sempre, ma quasi sempre.
Pensate, questa sera, quando passeremo al 2010.
Fate una piccola riflessione su voi stessi, anzi, per voi stessi.
Pensare a tutto, sempre, per non farsi sfuggire nulla.
Buon anno a tutti, e ricordatevi, comportarsi bene non vuol dire rinunciare ai divertimenti, vuol dire solo essere brave persone, rispettare e trasmettere un buon messaggio al prossimo.

Auguri.

Kildem - 18:28 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 13 dicembre 2005 }

Kildem

Ti voglio bene, spero lo sai, spero te lo ricordi.
apito, giusto? Io non mento mai, quindi quello che leggi è e sarà sempre vero.
Ultimamente ho ripreso a scrivere, e la cosa mi eccita. Nel senso che mi fa bene sapere che so ancoran scrivere a tredici chilometri al secondo senza staccare le dita dalla tastiera.
Poi in questi giorni sta piovendo alla morte, ed io amo la pioggia ed il brutto tempo. Andare a scuola diventa avvincente!

Ringraziamo Danny che è l'unica che mi considera oltre a Kiarulla.
Ringraziamo Miki perchè risponde sempre alle mie domande oscene quando invece potrebbe lasciarmi sbattere.
Ringraziamo voi-sapete-chi (non Voldemort) perchè mi piace.

Sapete che quando scrivo mi commuovo?
Ve ne rendete conto, scrivo, e leggendo le mie cose mi commuovo, lacrimo!
Sarò scemo, ma amo ciò che scrivo.

Kildem - 20:49 - 1 commento - commentainizio

{ lunedì 14 novembre 2005 }

Noi

Le leggi comandano e amministrano la società umana, costruita secondo sani principi. Gli esseri umani sono superiori, sono i dominatori della terra. La nostra razza è la più diffusa sul mondo, siamo avanzati tecnologicamente, culturalmente e spiritualmente. Siamo arrivati sul fondo del mare e sulla vetta più alta, e poi fuori dalla terra, dentro l'universo. Sulla luna, fra poco su marte, e poi chissà dove.
Allora come mai siamo a questo punto?
Perchè da un lato si professa pace, amore e diligenza, mentre dall'altro si diffonde guerra, morte, cattiveria? Dov'è la legge qui? Dov'è la giustizia qui? Dov'è l'essere evoluto qui? Dov'è la razza "dominante"?

Non fare di un'erba un fascio, è una frase famosa, ed infatti non sto facendo di una persona una moltitudine, sto solo parlando, scrivendo.

Dov'è la nostra cultura, quando violentiamo ragazzine di dodici anni, bambini di cinque?

Dov'è la nostra spiritualità quando copuliamo con lo stesso sesso, con animali, contro natura?

Quanto sporco diventa il nostro corpo quando abusiamo di tutto e di tutti, quanto diventa nera la nostra coscienza quando ammazziamo bambini-soldato, o buttiamo neonati nella spazzatura per il semplice fatto che non abbiamo il coraggio di allevarlo, o perchè il seme è entrato dove non doveva entrare, e ci ritroviamo un cucciolo di uomo non desiderato?

Sono solo un uomo, non un politico, non un religioso. La mia parola vale meno di zero, quindi lasciatemi scrivere...

Kildem - 19:45 - 1 commento - commentainizio

{ domenica 13 novembre 2005 }

Kildem

Accade ancora.
le situazioni cambiano, ma la fine è sempre quella.
Alla fine uno è cattivo, l'altro è buono. Ma la "vera" realtà viene sempre scordata o annullata.
La mia vita è cambiata, la sua... non lo so, ma sono troppo debole per chiederglielo. In ogni caso, è finita male. Esattamente nel modo che non volevo...

Kildem - 16:11 - 7 commenti - commentainizio

{ sabato 5 novembre 2005 }

Kildem e Magi

Con te mi diverto troppo.
Sei un amico nuovo, ma, come dimostrano i fatti, il tempo non ha sempre ragione.
Conosco persone da quando avevo sei anni, che alla fine si sono dimostrate inutili, mentre tu, conosciuto circa un mese fa, sei diventato uno dei migliori amici.
Scherziamo, prendiamo in giro, ridiamo, diciamo stupidaggini colossali che però ci rimangono in testa come ricordi preziosi.
E ricordati la regola dell'eroe!
Amore, amicizia, avventura, giustizia!
Grande Magitidus.

Kildem - 00:55 - 0 commenti - commentainizio

{ giovedì 3 novembre 2005 }

Kildem

L'avventura.
La sensazione che ha ogni protagonista di viaggiare, esplorare, conoscere, confrontare, ricordare e poi narrare.
La giustizia.
La sensazione che ha ogni protagonista di fare del bene, di proteggere le persone, sia deboli che forti, di non essere cattivo e quindi di non comportarsi male con nessuno.
L'amore.
La sensazione che ha ogni protagonista quando vede la persona amata, la vede sorridere, la vede piangere, la sente parlare, la sente ansimare, la sente cantare. Quando ti tocca, quando ti stuzzica, quando ti ammira per ciò che fai, quando parla di te, quando parla con te.
Un vero eroe conosce il significato dell'avventura, della giustizia e dell'amore, ma sono pochi gli eroi al mondo.
Il nostro compito è diventare un eroe, oppure, se lo troviamo, assisterlo fino alla fine, perchè l'eroe, prima di tutto, è un essere umano come noi.

Kildem - 11:45 - 3 commenti - commentainizio

{ mercoledì 2 novembre 2005 }

Kildem

Dolce, simpatica, dura quando la provochi, timida quando la corteggi, intelligente, riservata, educata.
Leggere le sue parole mi sazia, ammirare il suo viso mi rilassa. E' una piccola creatura, fragile e rara, una bambina.
Le sue labbra rosa sono delicate, il suo sguardo sicuro è nobile, la sua pelle chiara è profumata. Non si può chiedere di meglio da una creatura del Signore.

(Troppo romantico, ma che cavolo ho scritto? Almeno spero sia apprezzato)

Kildem - 22:18 - 3 commenti - commentainizio

{ martedì 1 novembre 2005 }

Kildem

Senza di lei non potevo vivere.
Sin da piccolo, ho avuto l'educazione che bisogna stare solo con la propria ragazza, quella giusta, la donna da amare.
E trovando lei, io ho trovato la mia donna.
Non mi importa di quello che dirà la gente, di quello che ci succederà, io non la lascerò mai.
Però... forse ciò è egoistico.
Io non la lascerò mai, ma se lei mi lascerà?
Ho la certezza che lei mi ama, ma se un giorno mi lascerà?
Spero non accada mai...

Continua...

Kildem - 21:16 - 6 commenti - commentainizio

Kildem

Per me lei era niente. Non la consideravo neanche, di quanto fosse frivolo e poco puro il suo modo di vivere.
Poi però, durante quella situazione, lei si costrinse a cambiare.
Da piccola ragazzina divenne una donna adulta, affascinante, giusta.
Fu lì che io... persi il cuore per lei.
Era bella, ma timida. Il suo comportamento sfacciato si trasformò quando divenne matura.
Ora la amo, e lei ama me, quindi ha accettato il mio amore, e per ora va bene. Va bene così.

Continua...

Kildem - 20:31 - 0 commenti - commentainizio


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

35 ms 16:06 26 052020 fbotz1