Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » diari » diario di giosapor

Diario di giosapor

elenco diari | pagine | cerca | commenti | partecipanti | scrivi nel tuo diario | impostazioni



{ giovedì 26 luglio 2012 }

L'AMORE QUELLO VERO.....E' :

L'innamoramento e l'amore, per molte persone e' la stessa cosa, ma (haime') non e' cosi, si fa un po' di confusione purtroppo su questo, e allora cerchiamo di fare un po' d'ordine.
Nella prima fase del rapporto umano si mettono in moto nel nostro cervello una serie di scambi chimici, questo avviene indipendentemente dal sesso o dall 'eta', sono in poche parole ferormoni emessi dalla persona di cui siamo o pensiamo di essere innamorati, il nostro naso li intercetta tramite l'olfatto, e successivamente percepiti e successivamente trasmesse all'amigdala, questa ha un compito delicato, quello di abilitare le emozioni e gli stimoli, in questo caso elaborati dalla dopamina, essa non e' altro che un neurotrasmettitore che agisce a livello dei centri del piacere, diventando quindi protagonista dell'innamoramento, allora le pupille si dilatano, il viso arrossisce, tremano le gambe e nasce (cosi' sembra) l'amore.
Ma attenzione, perche' quello sviluppatosi precedentemente ''l'adrenalina'' ha un suo inizio e una sua fine.
L'AMORE invece, quello vero, inizia e non ha mai una fine, sembra un dettaglio ma non e' altro che la totalita', l'unicita' e' realta' dell'amore stesso, ecco spiegato il motivo e il perche' l'amore non e' descrivibile, chi ha tentato di farlo si e' arenato nel passato .

Ciao da Gio.
(Roma)

giosapor - 17:02 - 1 commento - commentainizio

{ lunedì 12 marzo 2012 }

Vuoi sapere chi ti ama veramentte?

Leggi sotto:

"AMA CHI TI AMA,
TU NON AMAR CHI TI SFUGGE,
AMA QUEL CUOR CHE PER TE SI DISTRUGGE,
NON TI AMA INVECE CHI AMOR TI DICE,
MA TI AMA SICURAMENTE, CHI GUARDA E TACE..."

Gio (Roma)

giosapor - 15:13 - 1 commento - commentainizio

{ giovedì 8 marzo 2012 }

Un augurio a tutte le donne del mondo !!!!

Immagino che tutti voi sappiate le origini della festa dell'8 Marzo,
questa data risale al 1908, quando, pochi giorni prima di questa data,
a New York, le operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono
per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare,
l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson, blocco' tutte le porte della fabbrica
per impedire alle operaie di uscire.
Li, morirono bruciate.
Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta
internazionale per le donne.

Noi tutti sappiamo benissimo che le donne portano nel cuore:

I giorni in cui sono state figlie,
I giorni in cui sono diventate donne,
I giorni in cui sono diventate lavoratrici,
I giorni in cui sono diventate mogli,
I giorni in cui sono diventate madri.

Ma la cosa piu' importante e' questa:

Le donne amano senza risparmio ed hanno il cuore grande,
e' questo che li rende uniche e grandi, meritando la loro festa.

Un augurio a tutte le donne del mondo !!!!

Ciao
Gio

giosapor - 16:33 - 0 commenti - commentainizio

{ mercoledì 8 febbraio 2012 }

Chi ti ama veramente:

"Ama chi ti ama,

non amar chi ti sfugge,

ama quel cuor che per te si distrugge,

non ti ama invece chi amor ti dice,

ma ti ama chi guarda e tace..."

Gio.

giosapor - 14:50 - 1 commento - commentainizio

{ giovedì 5 gennaio 2012 }

"Lo spero per TE, per ME e per NOI"

Amicizia o qualcos'altro,
non lo sai tu, non lo so io,
sai io ho imparato a pensarti,
mi chiedo sempre,
perche' fuggi da me,
e perche' non mi vuoi nella tua vita,
quando e se ci penso mi sento male,
ma cosa e' questo sentimento?
Sicuramente una cosa grande
tanto grande da non aver scelta che sopportare,
io con la testa mi domando sempre,
chi me lo faccia fare
di soffrire per questa cosa,
ma il cuore comanda e mi risponde e rispondera' sempre.
Ho paura del limite del cuore mio,
E se il cuore non lo avesse un limite?
Ma io so che il mio cuore e' mio amico,
cosa che io non mi stanchero' mai di dire.
Sai vorrei da te un segnale,
ma tu non ti concedi mai,
sembri quasi fredda come il marmo.
Sei abituata a far sempre di testa tua,
anche se (confesso) un po' di fastidio me lo da.
Ho provato a spiegartelo a dirtelo in mille modi,
ma tu sembri non capire,
conosco la tua situazione sicuramente non facile,
e tu sai che chiudo sempre un occhio,
ma...
Chiudendo gli occhi divento cieco,
questa e' l'ultima cosa che io vorrei e voglio,
i colori del mondo sono molteplici non hanno limiti,
e non si possono perdere,
peccherei.
Ieri ti avevo chiesto una cosa
una piccola cosa,
con le mani nel cuore e tu...
non hai capito,
sembrava quasi non ti fregasse o poco,
stavi zitta non parlavi,
senza dirmi cosa sei e come sei..
pur sapendo di avere una scelta e
facendo finta di non vederla.
Giocavi,
tu sai bene che quella scelta sono io,
ed hai paura di questo, e ti capisco,
adesso ti affido queste parole,
con un po' di tristezza,
in modo che tu possa capire,
e vedere dentro al mio cuore,
evitando di iniziare a farmi del male gratuito...
poi ti chiedo un ultimo favore
e ti chiedo di rispettarlo..
promettimi che non e' finito nulla.
Ti chiedo questo perche' vorrei che tu mi dicessi
cosa potresti fare senza di me.
Tu sai benissimo che non puoi stare senza di me,
però fai di tutto per farmi stare peggio ed io non lo capisco,
sai benissimo che potresti perdermi,
da un momento all'altro..
Adesso ti prego di pensarci e pesaci bene,
anzi ora,
aspetto una tua risposta,
spero che tu non mi dia una risposta confusa,
lo spero per te, per me e per noi.
Se avro' una risposta confusa,
Non ti neghero' che staro male,
come starai male tu domani.
So bene che non sara' facile per te,
ma ti prego,
cerca di essere come me,
cerca di essere te stessa.

Un bacio,
GIO.

P.S.
quello che avete letto letto su non e' autobiografico,
questo vale sia per me, che per tutti voi.

giosapor - 17:44 - 2 commenti - commentainizio

{ lunedì 12 dicembre 2011 }

ANIMA, VITA, AMORE

ANIMA, VITA, AMORE

"Tutti noi sappiamo che La vita è l’anima del tempo,

da esse si nasce,

si vive,

si assapora nel tempo,

e con il tempo,

dalla  vita come dall’anima,

nasce l’amore,

quasi sempre per amore si vive ,

si gode,

ma si può anche morire di dolore,

è strano,

lo so,

ma è così,

ma l’amore può uccidere l’anima?

NO…..

è per questo che non si muore mai di amore,

perché entrambi sono l'una conseguenza dell'altra,

poi ci si pone spesso una domanda innocente,

giusta e logica,

ma nasce prima la vita o l’anima?

Sicuramente l’anima,

essa nasce,

poi ti sfiora,

la senti dentro di te,

con te,

e a volte si può anche vedere,

SI...., 

è un miracolo,

come la vita stessa di ognuno di noi."

Baci, Gio.

giosapor - 08:47 - 0 commenti - commentainizio

{ lunedì 19 settembre 2011 }

Comodità o Vigliaccheria? …Chissà...

.

Tu sei una donna, vestita da donna,

ma che donna non lo sei mai stata,

sei la rabbia e nello stesso tempo l’amore dentro al mio cuore,

entrambi fanno sesso uccidendomi di carezze,

tu provochi in me, questa sensazione,

che non è altro che la sofferenza dell'incarnazione stessa,

tu, non fai altro che nutrirmi di baci e nello stesso tempo di bugie,

è come se riempissi la mia l'anima del tuo niente, ma non posso farne a meno,

si proprio così, non ne posso fare a meno,

a te sembrerà magari una cosa strana,

oppure uno strano pensiero di un uomo che soffre,

non è così,

è solamente una constatazione di fatto che pensa la mia mente,

ed io,

come un ragazzetto ingenuo,

mi faccio amare in questo modo,

ma la cosa sconvolgente è che lo faccio continuamente,

facendo finta di non rendermi proprio conto di quella che è la realtà,

forse per Comodità o Vigliaccheria…Chissà.

 

Gio.

giosapor - 17:42 - 0 commenti - commentainizio

{ venerdì 16 settembre 2011 }

UTOPIA?

Un cuore solo, forse non merita te, vorrei tanto poter prendere tutti i cuori del mondo, metterli li tutti insieme per formare le luci rossastre di un  tramonto meraviglioso, so fin da adesso, che otterrei soltanto una piccola luce fioca, una luce infinitesimale del rosso fuoco che potrebbe ardere nel cuore di chi si vuole bene, questo per me, ha un solo ed unico significato, ma vorrei dire ancora un'altra cosa, quando si sta veramente insieme, anche quando fisicamente si è distanti, raccontarci tutto anche quando non abbiamo nulla da dirci, per poi poter gioire l'uno dell'altra, anche se per noi potrebbero esserci solo lacrime, la mia domanda è:

E' utopia questa?

NO è, AMICIZIA!

giosapor - 10:27 - 0 commenti - commentainizio

{ lunedì 12 settembre 2011 }

Amicizia o qualcos'Altro ?

Tutti abbiamo incontrato lo sguardo di qualcuno nella nostra vita,
sentito una specie di "riconoscimento" che avrebbe potuto essere l'inizio di un'amicizia,
ma poi le luci cambiano, il treno parte, la folla fa ressa tutto intorno...
e non sapremo mai se quella era una vera amicizia o qualcos'altro.

Baci Gio.
giosapor - 11:57 - 0 commenti - commentainizio

{ sabato 10 settembre 2011 }

La storia è una storia...e tutte le storie vivono con esse..

La sera non mi addormento e le sue parole mi calmano e mi accompagnano dolcemente verso le braccia di Morfeo, lei mi racconta storie fantastiche, le sue frasi mi trasportano in luoghi meravigliosi nei quali vivono personaggi fenomenali, è sempre con me, a casa o in viaggio non mi abbandono più, oggi posso affermare che la mia vita senza di lei sarebbe grigia, perché lei ha la capacità di mostrarmi nuovi mondi, frequentarla mi stimola e mi aiuta a comprendere i tanti colori del nostro universo, ma non è stato sempre così, infatti per un lungo periodo della mia gioventù ho deciso di fare a meno di lei, la nostra storia d'amore è iniziata dopo il diploma e non si è mai interrotta, e pensare che quando frequentavo le scuole superiori mi perseguitava, ma io non ne volevo proprio sapere di lei, non mi piaceva, non mi interessava nonostante proponesse gli argomenti più diversificati, dalla matematica alla storia, dalla fisica all'educazione civica, cercava in mille modi di avvicinarmi ma nulla, più mi inseguiva più io scappavo, forse è una legge che vale per tutti, se tentano di imporci un'idea noi la respingiamo, così fu tra noi finché un giorno, spontaneamente, quando lei era scappata via, sono stato io a cercarla, avevo quasi vent'anni, frequentavo l'Università di Architettura ed ero circondato da tipe tutte uguali che dibattevano solo di teoremi e arredi, improvvisamente sentii la sua mancanza, dovevo distrarmi, necessitavo di scoprire pianeti diversi dal mio, volevo evadere, volevo scappare da lei, ero sicuro di trovarla al centro commerciale, entrai e passeggiai senza una meta spinto solo dall'istinto. Sapevo che era lì nonostante non la vedessi da tanti anni, ed avevo ragione: era immobile su uno scaffale e mi guardava, mi precipitai da lei, la presi con forza tra le mie braccia e fuggii alla cassa, mi ero appena ricongiunto alla mia donna, da quel momento non ci siamo più lasciati, dove sono io c'è sempre anche lei. 
giosapor - 02:39 - 0 commenti - commentainizio


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 01:29 25 052020 fbotz1