Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » diari » diario di liquirizia

Diario di liquirizia

elenco diari | pagine | cerca | commenti | partecipanti | scrivi nel tuo diario | impostazioni


archivio
settembre 2006......
.........
.........
.........
.........
.........
Feed XML RSS 2.0Feed RSS 2.0

{ domenica 10 settembre 2006 }

Volando ben oltre il settimo cielo...

Chiara ha la mia età... 21 giorni in - di me x l'esattezza... è 1 ragazza carina, bionta, di media statura... l'ho conosciuta grazie ad 1 mia vekkia amica nonkè mie ex compagna di classe alle medie.... infatti è stato proprio al compleanno di questa mia amica, vane, ke ho conosciuto Chiara... ql giorno eravamo a jesolo al mare... lei arrivò tardi xkè lavorava... non la badai molto quel giorno ad essere sincero, xò subito mi colpì la sua simpatia... mi era parsa 1 ragazza in gamba e molto simpatica... la sera, giusto prima ke partissi con la mia bici alla volta di casa vane mi fermò dicendo ke doveva parlarmi... mi kese cosa ne pensassi di sua cugina kiara... io in tutta sincerità risposi ke l'avevo notata e ke mi sembrava 1 ragazza in gamba e simpatica anke se nn avevo avuto modo di conoscerla bene... la conversazione si interruppe li e ci avviammo verso casa, ki in makkina, ki in bici... durante il viaggio ripensai a qll ke mi aveva detto vane e, analizzando i ricordi della giornata appena passata, mi convinsi di aver dato 1 risposta corretta a vane...
La sera ci pensai ancora sopra... infine la mattina successiva presi il telefono in meno e dopo aver telefonato a vana le kiesi il numero di sua cugina kiara... me lo diede e io subito le scrissi 1 sms... la ringraziai x la compagnia della giornata precedente... nn ci mise molto a rispondermi... così messaggio dopo messaggio abbiamo fatto 1 bella kiakkerata... ebbi la conferma ke era veramente simpatica... era davvero in gamba... kiakkerammo del + e del meno, skerzammo su varie cose, sulla giornata precedente, sulla mia barba, giocammo a indovina chi (vinse lei e io promisi in premio 1 pupazzetto inpegnandomi a portarjelo la prima volta ke l'avrei vista...)... il giorno dopo ci sentimmo ancora... io purtroppo stavo partendo x le ferie... andavo in croazia e nn avrei + potuto scriverle... mi offrii così di chiamarla da 1 cabina delle poste... lei accettò contenta...

La sera mi scrisse 2 messaggi... mi aveva dato la buonanotte... nn so il motivo ma ero pieno di gioia... ero contento ke mi avesse scritto... il giorno seguente dormii fino a tardi e nonappena mi svejai presi il cel in mano e trovai il suo buongiorno... la giornata era cominciata bene... volevo kiamarla ma era domenica e le poste erano kiuse, non potevo passai la giornanda cn le sue parole in mente finkè la sera nn mi arrivò 1 altro messaggio... dormii felice... il giorno dopo, lunedì appena ho avuto 1 minuto libero sono corso alle poste x kiamarla... lei rispose subito... ero imbarazzatissimo, nn sapevo ke dire, la voce era stridula, mi veniva da ridere, e, anke se x telefono lei non lo poteva notare, arrossii...kiakkierammo x 1 pò di minuti e poi ci salutammo... mi avviai alla cassa trattenendo a stento l'entusiasmo... pagai il costo della kiamata, il quale con mio stupore si dimostrò alquanto salato, e mi riavviai verso casa... mentre stavo tornando lei mi scrisse 1 messaggio ke ancora ricordo, mi disse ke era stata contenta di sentirmi... tornai a casa contento di averla sentita... ci sentimmo ancora mentre ero in vacanza... io la kiamavo spesso dalla cabina della posta e lei mi continuava a scrivere... Tornai a casa dopo 10 giorni e subito ci sentimmo... ci organizzammo x vederci poki giorni dopo... appuntamento domanica alle 15 e 30 in piazza gaggio...

Arrivai in bici tutto sudato 5 minuti prima dell'appuntamento... aspettai ansioso di vederla... sudavo, ero tutto teso, continuavo a guardare l'orologio... finkè arrivò... era in bici mi si avvicinò piano piano... finkè accostò a me e mi disse "ciao, andiamo?"... risposi al saluto e ci metemmo in marcia verso 1 parketto poco distante... arriviamo e ci sediamo su una pankina all'ombra... io ero tesissimo... ero 1 pò impacciato... anke lei sembrava 1 pò tesa ma nn lo dava molto a vedere... cominciammo a parlare... parlammo del + e del meno, di qll ke facevamo a scuola, di piccoli aneddoti comici, ridemmo e skerzammo 1 sacco: mi divertii molto... l'ora si fece tarda e lei doveva andarsene... mi guardò, io restituii lo sguardo... "devo andare" disse cn voce flebile e triste... io annuii prendendo in mano lo zaino... "aspetta" dissi io "t avevo fatto 1 promessa, ricordi?"... lei mi guardò stupita: evidentemente ricordava, sapeva a cosa mi riferivo... "l'hai fatto davvero? t 6 disturbato?" kiese... io nn risposi, mi limitai a sorridere tirando fuori 1 pakketto arancio dallo zaino... "prendi..." le dissi... prese titubante il pacco sussurrando cn voce ancora + flebile "grazie... nn serviva t disturbassi tanto..." ... "nn è 1 disturbo" ribattei io... ripose il pupazzetto ancora incartato nella borsa e mi guardò dritto neji okki... il tempo sembrava fermarsi... gurdai attentamente i suoi okki, mi ci persi, non riuscivo a distojere lo sguardo... la gola mi si fece secca, mi vennero i brividi, sembrava quasi ke il mondo attorno nn esistesse +, nn me ne curavo, nn mi importava di quello ke succedeva accanto a me, riuscivo a vedere solamente lei ed i suoi okki lucenti ke mi fissavano... senza accorgermene mi ritrovai ad avvicinarmi al suo viso... le mie labbra le sfiorarono una guancia, mi ritrassi, riposi lo sguardo su quelle 2 grandi perle luccicanti ke erano riuscite a stregarmi, lei mi si avvicinò lentamente, io feci lo stesso, le mie labbra si appoggiarono alle sue, tutto attorno a me sembrava non esistere più, io e lei soli, nessun'altro vicino, nientaltro attrno... si ritrasse tenendo le sue due perle lucenti rivolte verso i miei okki lustri dalla gioia... continuammo a guardarci finkè non sbottammo in un sorriso... ci alzammo continuando a ridere ogni volta ke i nostri okki si incrociavano... presi la bici e lei face ugualmente e ci dirigemmo verso casa sua... giunti nei pressi di casa accostammo le bici e le diedi 2 baci sulle guance "sono stato benissimo", le sussurrai, "grazie..."... mi diressi verso casa ripensando a ciò ke era successo, gli okki mi si fecero sempre + lustri, il sorriso era stampato in faccia: mi sembrava di VOLARE BEN OLTRE IL 7° CIELO...

TI VOGLIO BENE CHIARA...

Davide...

liquirizia - 09:52 - 1 commento - commentainizio


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 13:50 26 052020 fbotz1