Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » diari » diario di mane.z

Diario di mane.z

elenco diari | pagine | cerca | commenti | partecipanti | scrivi nel tuo diario | impostazioni


archivio
luglio 2008giugno 2008...
.........
.........
.........
.........
.........
Feed XML RSS 2.0Feed RSS 2.0

{ domenica 6 luglio 2008 }

noi che...

Noi che la penitenza era 'dire fare baciare lettera testamento.
Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede cresceva.
Noi che chi lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era il più figo.
Noi che il Ciao si accendeva pedalando.
Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa.
Noi che dopo la prima partita c'era la rivincita, e poi la bella, e poi la bella della bella.
Noi che giocavamo a 'Indovina Chi?' e conoscevamo tutti i personaggi a memoria.
Noi che giocavamo a Forza 4.
Noi che giocavamo a nomi, cose, animali, città.. (e la città con la D era sempre Domodossola).
Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l'album Panini.
Noi che avevamo il 'nascondiglio segreto' con il 'passaggio segreto'.
Noi che ci divertivamo anche facendo '1,2,3 Stella!'.
Noi che giocavamo a 'm###a' con le carte.
Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci toccava riavvolgere il nastro con la bic.
Noi che avevamo i cartoni animati belli!!
Noi che 'Si ma Julian Ross se solo non fosse malato di cuore sarebbe piu forte di Holly e Mark Lenders...'
Noi che guardavamo 'La Casa Nella Prateria','Candy Candy' e 'Giorgie' anche se mettevano tristezza.
Noi che le barzellette erano Pierino, il fantasmaformaggino o un francese,un tedesco e un italiano.
Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia.
Noi che si andava in cabina a telefonare.
Noi che c'era la Polaroid e aspettavi che si vedesse la foto.
Noi che non era Natale se alla tv non vedevamo la pubblicità della Coca Cola con l'albero.
Noi che se guardavamo tutto il film delle 20:30 eravamo andati a dormire tardissimo.
Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo.
Noi che ci sbucciavamo il ginocchio, ci mettevamo il mercuro cromo, e più era rosso più eri figo.
Noi che nelle foto delle gite facevamo le corna e eravamo sempre sorridenti.
Noi che quando a scuola c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in tuta.
Noi che a scuola ci andavamo da soli, e tornavamo da soli.
Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava 2.
Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa era il terrore.
Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google.
Noi che il 'Disastro di Cernobyl' vuol dire che non potevamo bere il latte alla mattina.
Noi che si poteva star fuori in bici il pomeriggio.
Noi che se andavi in strada non era così pericoloso.
Noi che però sapevamo che erano le 4 perché stava per iniziare BIM BUM BAM.
Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c'era Happy Days.
Noi che il primo novembre era 'Tutti i santi', mica Halloween.
Noi che a scuola con lo zaino Invicta e la Smemoranda.
Noi che se la notte ti svegliavi e accendevi la tv vedevi il segnale di interruzione delle trasmissioni con quel rumore fastidioso.
Noi che all'oratorio le caramelle costavano 50 lire
Noi che si suonava la pianola Bontempi.
Noi che la Ferrari era Alboreto,la Mc Laren Prost, la Williams Mansell, la Lotus Senna e Piquet e la Benetton Nannini!!!!!
Noi che la merenda era la girella e il Billy all'arancia.
Noi che le macchine avevano la targa nera..i numeri bianchi..e la sigla della
provincia in arancione!!
Noi che guardavamo allucinati il futuro nel Drive In con i paninari
Noi che il Twix si chiamava Raider e faceva competizione al Mars
Noi che giocavamo col Super Tele perchè il Tango costava ancora 5 mila lire e.. 'stai sicuro che questo non vola...'
Noi che le All Star le compravi al mercato a 10.000 lire.
Noi che avere un genitore divorziato era impossibile
Noi che tiravamo le manine appiccicose delle patatine sui capelli delle femmine e sui muri.
Noi che abbiamo avuto tutti il bomber blu,nero,argento e verde con l'interno
arancione e i miniciccioli nel taschino.
Noi che se eri bocciato in 3° media potevi arrivare con il Fifty ed eri un figo della Madonna!!!
NOI CHE CERTE COSE LE ABBIAMO DIMENTICATE E SORRIDIAMO
QUANDO CE LE RICORDIAMO NOI CHE SIAMO STATI QUESTE COSE E GLI ALTRI NON IMMAGINANO NEMMENO COSA SI SONO PERSI!!! .
NOI SIAMO BELLISSIMI !!!

mane.z - 12:22 - 1 commento - commentainizio

{ mercoledì 2 luglio 2008 }

running away

Running Away

You running and you running and you running away
You running and you running and you running away
Voti running and you running
But you can't runaway from yourself
Can't runaway from yourself, can't runaway from
Yourself can't runaway from yourself
Can't runaway from yourself
You must have done, something wrong
You must have done, something wrong
Why you can't find the place where you belong
Running away, running away, running away
Every man thinketh his burden is the heaviest
Every man thinketh his burden is the heaviest
But who feels it knows it Lord
Who feels it knows it Lord
Who feels it knows it Lord
You running and you running and you running away
You running and you running
But you can't runaway from yourself, could you
Runaway from yourself,
can you runaway from yourself
Can't runaway from yourself
can't runaway from yourself
You must have done something, something,
Something, something, you don't want nobody to
Know about, you must have... Lord,
something wrong
You must have done, you must have done,
something wrong
Why you can't find where you belong
Well, well, well, you running away, running away
No, no, no, I'm not running away, don't say that
Don't say that,'cause I'm not running away
I've got to protect my iife
And I don't want to live with no strife
It is better to live on the house top
Than to live in a house full of confusion
So, I made my decision, and I left you
Now you coming to tell me that I'm running away
But it's not true, I am not running away

Stai scappando e stai scappando e stai scappando via
Stai scappando e stai scappando e stai scappando via
Stai scappando e stai scappando
Ma non puoi sfuggire a te stesso
Non puoi sfuggire a te stesso, non puoi sfuggire a
Te stesso, non puoi sfuggire a te stesso
Non puoi sfuggire a te stesso
Devi aver fatto qualcosa di sbagliato
Devi aver fatto qualcosa di sbagliato
Perché non riesci a trovare un posto che ti appartenga
Scappando via, scappando via, scappando via
Ogni uomo pensa che il suo fardello sia il più pesante
Ogni uomo pensa che il suo fardello sia il più pesante
Ma chi lo sente lo sa Signore
Chi lo sente lo sa, Signore
Chi lo sente lo sa, Signore
Stai scappando e stai scappando e stai scappando via
Stai scappando e stai scappando
Ma non puoi sfuggire te stesso, potresti
Sfuggire te stesso,
puoi sfuggire te stesso?
Non puoi sfuggire te stesso,
non puoi sfuggire te stesso
Devi aver fatto qualcosa, qualcosa, qualcosa
Qualcosa, qualcosa, non vuoi che nessuno
Lo sappia, devi aver... Signore,
qualcosa di sbagliato
Devi aver fatto, devi aver fatto
qualcosa di sbagliato
Perché non riesci a trovare un posto che ti appartenga
Bene, bene, bene, stai scappando, scappando
No, no, no, io non sto scappando, non dirlo
Non dirlo, perché io non sto scappando
Devo proteggere la mia vita
E non voglio vivere senza lotta
E' meglio vivere sul tetto di casa
Che vivere in una casa zeppa di confusione
Così ho preso la mia decisione, e ti ho lasciata
Ora vieni a dirmi che sto scappando
Ma non è vero, io non sto scappando

mane.z - 14:58 - 0 commenti - commentainizio

{ mercoledì 25 giugno 2008 }

le mie vacanze

le mie vacanze le farò con la persona che Amo di più...
Me stesso
e di conseguenza piacerò agli altri,ma questo non è importante
vorrei solo conoscere persone vere e sincere
ma mi sembra difficile quasi impossibile
emanuele

mane.z - 10:42 - 0 commenti - commentainizio

{ martedì 24 giugno 2008 }

perchè si dice "fà un freddo cane"

Il cane è stato nel passato simbolo del freddo: quello che oggi è uno degli animali domestici più coccolati e privilegiati dall'uomo non ha sempre avuto sorte benevola. Ci sono stati tempi in cui il cane era costretto in catene, privato del cibo per aumentare la sua ferocia contro intrusi e ladri e lasciato all'addiaccio e fuori dalle abitazioni a causa delle malattie infettive da cui era afflitto.
L'accezione negativa di cane, cui fu associata l'idea di disgrazia, si può far risalire anche all'antico gioco dei dadi diffuso presso i Romani: il “colpo del cane” era infatti quello più sfortunato, in cui tutti i dadi lanciati segnavano il punteggio inferiore

per fortuna è cambiata

mane.z - 20:11 - 1 commento - commentainizio

ogni giorno è un mattone della nostra vita

è fine giugno ma sento di essere all'inizio.....
stò migliorando la mia autostima ed è questo il mio impegno più importante e passo dopo passo ci arriverò
al più presto.
con affetto
emanuele

mane.z - 15:22 - 1 commento - commentainizio


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 01:19 25 052020 fbotz1