Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » sesso e dintorni » secondo voi?????

Secondo voi?????

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione


divieto questa pagina non è adatta ai minori di 14 anni divieto

484 visite

Sono presenti 7 post.

messaggi per pagina
cartoons > hello kittystellina stellina stellina stellina xpatatinax martedì 5 novembre 2002 14:121/7
vi siete mai kiesti come mai esistono i malati\e di sesso?????è una domanda banale....ma ci stavo giusto pensando!ke ne pensate?risppppppp;)

games > pacman ghostcorona Miki [Amministratore] martedì 5 novembre 2002 17:142/7
i malati di sesso... i maniaci
esistono così come esistono
gli ipocondriaci, le persone con disfunzioni alimentari ecc.
cioè tutte persone che danno importanza eccessiva ad un bisogno
(sessualità, salute, alimentazione, ...)
nulla di + ne di -
ciao
Miki

... volevo aggiungere due cose
1- capita che questi bisogni scaturiscano da altre carenze
2- fra i diversi disturbi c'è una differenza:
gli ipocondriaci, gli anoressici, ecc
al massimo danneggiano se stessi
i "malati di sesso" possono danneggiare anche altre persone
riciao
disney > robinstellina stellina stellina stellina stellina stellina FernyMax mercoledì 6 novembre 2002 21:423/7
Cara xpattyx, e caro Miki, anch'io vorrei aggiungere una mia idea piccolina, però senza che Ve la prendiate, x un certo senso di assolutezza annessovi, che posso assicurare non proverrebbe certo dalla classica "coda" del diavolo.
Dunque, spalancate le orecchie (e chiedo scusa a Miki): il sesso non corrisponde certo a un bisogno fisico vero e proprio, almeno nel significato che attribuiamo agli altri, quelli autentici, come il bere, il mangiare, il dormire, l'andare di corpo, ecc. ecc.
Potete andare a chiederlo a un qualunque medico competente.
Tant'è vero che se ne possa fare benissimamente a meno!
Tranne certo che per la funzione strettamente inerente alla continuazione della specie.
Allora se normalmente rappresenta un piacere, in specie mentale, soprattutto nella donna, e noi poi lo priviamo delle variabili per così dire "soggettive", scusate ma che piacere è? E poi cosa fra le "varianti" sarebbe giusta ed accettabile da un punto di vista clinico, e cosa nò, visto che allargandosi l'indagine scientifica si stanno, negli ultimi decenni "allargando" anche enormemente gli stessi confini della "sessuologìa fisiologica". Tanto varrebbe chiudere il libro e non parlarne +. Punto!
Invece nò, capperi & perdindirindina.
Il sesso & tutto quanto vi sia connesso ha profondissime radici proprio nella sfera culturale ed affettiva di ognuno di noi.
Inoltre la ns. attuale personalità, massime per quanto concerne le inclinazioni sessuali, pare altro non sia che il portato di fattori esperienziali risalenti fino ai primordi della formazione dell'io, dai primi tre anni di vita a tutta l'età evolutiva, ecc. ecc., soprattutto per quanto siano state soddisfatte le ns. esigenze primarie durante la crescita dell'Io, in armonioso equilibrio fra le varie componenti della vita, cioè quella individuale e quella sociale, così come quella morale e quella fisica. - Pfui, pfui . . . ! -
Anzi non dimentichiamo come spesso le ns. vicende sessuali integrino tutti gli estremi di uno psico-dramma, a volte di notevoli ed abnormi proporzioni, come diceva Miki, ma pur sempre riconducibili ad un forte contesto "interiore", come giustamente percepiva xpatatinax, che è intelligentissima, nonostante la tenera età!
Per ora smetto purtroppo, perché m'avete invitato a nozze con il tema di specie. Vi abbraccio entrambi insieme a tutti gli altri "benevoli lettori", fortemente beneaugurando di non avere mai problemi, né piccoli, né grandi, proprio di questa particolare natura. By fer.

avatar 48Caterina-cz sabato 15 febbraio 2003 11:134/7
Secondo me i malati di sesso sono quelli che o lo fanno spesso o...non lo fanno mai!
cartoons > hello kittystellina stellina stellina stellina xpatatinax lunedì 17 febbraio 2003 09:465/7
caterina-cz...non centra!non è mica una malattia farlo spesso o non farlo mai;)meditaaaaaaaaaa!baci mara!
600avatars45x45 > 019stellina stellina stellina stellina stellina balis lunedì 17 febbraio 2003 11:586/7
farlo spesso nn vuol dire essere malati, vuol dire soddisfare le proprie "esigenze" o quelle del partner.
farlo spesso e con amore è sempre un piacere al di fuori del "sesso".
farlo spesso con amore e "anche" senza, non è malattia, è semplicemente affinità in una coppia.
poi ci sono le varianti "vorrei ma nn posso" , es mancanza di luoghi idonei .

i malati di sesso sono quelli che non possono farne a meno e adottano la filosofia "ogni buco è trincea" ... e si attaccano VERAMENTE a tutto quello che respira, senza badare al piacere o all'amore , ma facendolo meccanicamente , fine a se stesso e soprattutto che nn riescono a privarsene o a saziarsi.

io l'ho fatto spesso con la mia ex (preticamente tutti i giorni) ma sempre con amore o sempre per un bisogno fisico , di contatto, con il partner. ciò nn toglie che quando nn c'era possibilità , si rinunciasse ......

ecco la differenza trà amanti ("che lo fanno con amore") e malati: non la frequenza con la quale si fa, ma il motivo per il quale si fa.

bye
~balis~
600avatars45x45 > 171stellina stellina stellina stellina stellina stellina napulitanboy mercoledì 21 gennaio 2004 14:217/7
Balis...qua a napoli si dice.....OGNI BUC é PURTUS....ed in genere a che fa questo tipo di ragionamento si risponde...CHESTA é A LEGGE DE RATTUS........TRANSLATION: non conta che buco vedi...è sempre quello giusto.....e gli si risponde....questa è la legge dei rattusi(depravati malati del sesso ecc...ecc...)!!!
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 18:04 12 072020 fbotz1