Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » scienza e tecnologia » se il futuro è immaginario...

Se il futuro è immaginario...

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

453 visite

Sono presenti 5 post.

messaggi per pagina
nessunostellina PXlab mercoledì 10 ottobre 2007 07:051/5
Come è possibile partire da un arbitrario punto del futuro per determinare il passato quindi il presente?
Per CONVERGENZA. L’immaginario futuro è un insieme infinito che può accadere in infiniti modi ma al realizzarsi dell’istante futuro (di ogni istante futuro) accadrà in un solo modo preciso e definito. La "convergenza" è il metodo di supposizione. Supponendo si può disporre di una condizione iniziale dalla quale muoversi in direzione passato giungendo al presente e, invertendo, è possibile tornare al futuro di partenza che sarà un arrivo che dovrà coincidere perchè partenza deve sempre essere identica ad arrivo (motivo per cui se fosse accaduto il Big Bang si avrebbe per forza di cose un Big Crunch... ma non c’è mai stato). La supposizione del generico istante futuro di partenza (arrivo) è una scelta iniziale che permette di muoversi con logica all’indietro temporale giungendo all’istante presente di real time che, se abbiamo fatto le cose per bene, deve coincidere con la realtà vissuta. Molto probabilmente al primo tentativo non coinciderà, bisognerà effettuare una modifica della condizione iniziale (futura, coincidente con l’arrivo) ed effettuare lo stesso procedimento di prima con una logica corretta (se sbagliamo logica allora erreremo)... e così via fino all’ottenimento dell’istante real time "simulato" identico a quello che stiamo vivendo, condizione che determinerà (in quanto corretta) la coincidenza della condizione iniziale con quella di arrivo. La supposizione iniziale dell’istante futuro di riferimento è una base che si sviluppa con convergenza (tipo reti neurali apprenditive) ed è immaginabile come un PUNTO PLANARE... che è un insieme di esistenze percettive, un insieme di punti collocati su un piano. Ciò che si immagina come punto Big bang del passato è in realtà un punto futuro, la X dell’istante di metà time, quindi la teoria di convergenza del Big Bang è una teoria corretta se invertiamo il punto BB passato con una immagine di BB futuro... che non sarà un punto esplosivo, bensì un punto planare dato che la convergenza puntuale del cervello è in realtà uno sviluppo parallelo... la conicità della convergenza è dovuta al meccanismo neurale, per tal motivo occorre dilatare la temporalità cerebrale e rendere ciò che si intende BB un punto planare, dilatato (invertendo la remoticità con la futuristicità).

nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina DottCacchiuc mercoledì 10 ottobre 2007 11:132/5
bene..mi sembra che la "cervellotica" sia oggi una grande scienza e sopra tutto a portata di tutti...
..dimentichi, amico mio, la ben nota freccia del tempo orientata verso un futuro in cui l'entropia (espressione delle n possibili configurazioni ordinate che evolvono verso il disordine generale) in costante aumento, ha un massimo....
..ma hai ragione tu quando dici che il Big Crunch (che non è noto se avverrà o meno...ciò dipende dalla quantità di materia e di energia oscura presente nell'universo..) avverà nel futuro e non in un passato raggiunto per involuzione..del tempo..(così come lo conosciamo noi)..
e allora??..
di certo sappiamo che passato, presente e futuro non esistono come entità separate e reali, ma che in ogni istante discreto (tempo di Planck) un futuro che non esiste ancora si trasforma in un passato che non esiste più, attraverso un "inconcepibile" presente (che noi umani viviamo solo forte per isteresi psichica di eventi minimali)...
probabìlmente la censura cosmica..nulla si crea e nulla si distrugge (ma tutto si trasforma) ci impone di pensare al passato solo come evento immodificabile a sola valenza psichica, e nessun presente e/o ipotetico futuro potrà mai, di fatto, trasformarsi in esso..
...la prova e la controprova dell'inviolabilità del passato sta nel fatto che se non fosse così, tutti i giorni potremmo vedere uomini del futuro (con la loro super tecnologia) in mezzo a noi a parlarci del loro mondo..(dal quale provengono con macchine del tempo) ..dal 4007 ad esempio..
ma non è così--
ok?
nessunostellina PXlab mercoledì 10 ottobre 2007 11:573/5
Il 10/10 11:13 Raptor ha scritto:
bene..mi sembra che la "cervellotica" sia oggi una grande scienza e sopra tutto a portata di tutti... ..dimentichi, amico mio, la ben nota freccia del tempo orientata verso un futuro in cui l'entropia (espressione delle n possibili configurazioni ordinate che evolvono verso il disordine generale) in costante aumento, ha un massimo....
Hai riassunto magistralmente la concezione fisico scientifica di cui si parla e di cui si informa il popolo. Ma è sbagliata. Per vari motivi. La freccia del tempo è orientata al passato ed è il verso dell’universo che è un verso gravitazionale che mantiene il riferimento di meno infinito, base nulla. La nostra reazione temporale volendo definirla freccia del tempo è in questo modo rivolta al futuro dato che è una forza uguale e inversa all’azione gravitazionale. L’entropia è zero, perchè è tutto ordinato e ogni evento accade nel miglior modo che deve accadere, ogni cosa è al suo posto. Che l’uomo non sia ancora riuscito a determinare la realtà fa parte della realtà, la scienza è mezza scienza, vanno rivisti alcuni concetti datati e errati. Il Big Bang non c’è mai stato, motivo per cui mai potrà esserci un Big Crunch. L’universo è uno spazio vuoto che sta venendo riempito. Ciò che si studia (studiava) come etere è lo spazio vuoto se no da me al monitor non ci sarebbe spazio vuoto e non potrei allungare la mano per toccare il video. Il futuro è immaginario ma il passato è reale. I ricordi dimostrano che la memoria del passato è realtà costante. E’ real time. Il passato essendo reale non è ipotizzabile, è determinato; l’ipotesi è sempre una ipotesi futura che, essendo immaginaria, permette ipotesi passata immaginaria se viene invertita di 180°.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina DottCacchiuc venerdì 19 ottobre 2007 14:314/5
si ho sempre immaginato che Hawking sia un pazzo..
nessunostellina PXlab lunedì 22 ottobre 2007 08:475/5
Il 19/10 14:31 Raptor ha scritto:
si ho sempre immaginato che Hawking sia un pazzo..
eh si
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 23:39 21 092019 fbotz1