Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » scienza e tecnologia » velocità vettoriale - viaggio spaziale

Velocità Vettoriale - Viaggio Spaziale

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

681 visite

Sono presenti 6 post.

messaggi per pagina
nessunoMADMAX290619 venerdì 29 febbraio 2008 21:331/6
Che cosa è la velocità della luce? Hum.... incominciamo bene.... la luce non è una cosa, è la luce !!! Come a dire di qualcosa che è impalpabile etc.. etc.. (io e l'italiano direttamente collegato alla logica non esiste). Vi scrivo così tanto per cominciare in quanto è la prima volta che mi imbatto in un FORUM etc.. etc..

Tornando al pensiero che volevo fare sulla luce è che la luce, per quanto sia grande il valore della sua velocità... è finito. Finito dove vi domanderete; Finito nel senso che ha un valore limitato a circa 300.000 Km/s. Naturalmente come a tutti, piace pensare di tanto in tanto a queste grandezze "spaziali" figuriamoci se pempiamo all'universo.

Ogni tanto mi perdo via su come sia possibile che tutto cio ci circondi e faccia parte delle realtà di ogni giorno (ATT... non voglio sfociare nella religione e l'esistenza) e che con tutta la nostra conoscenza scientifica (forse il 10% di quanta ce ne sia realmente) non capiamo ancora molti degli eventi che ci circondano.

Per questo motivo mi sforzo sempre, in ogni occasione che ho, di rivolgere il pensiero a qualsiasi modo ci possa essere di logico nello sostamento degli spazi extraterrestri (nonostante la mia consapevole carenza nella Fisica).

Ad esempio voglio porre alla vostra attenzione questo mio sviluppo dello spostamento nello spazio di cui vorrei un vostro parere in quanto ritengo che 1° possa essere per quanto semplice, un passo avanti allo sviluppo nella propulsione e 2° un "forse" possibile inizio a qualche cosa che è nei miei più reconditi desideri si possa tramutare in qualcosa di più grande così da rendere effettivo quella che sarebbe l'esplorazione spaziale in tempi brevi.

Ora vi spiego:

Come molti di voi saprete, nella propulsione spaziale c'è il limite della velocità raggiungibile da un razzo in quanto la sua velocità è determinata dalla velocità con cui esce il materiale dall'ugello posteriore. Ho pensato che effetivamente è così in quanto si viene a creare quell'elemento di equilibrio che c'è fra Azione e Reazione ma a questo punto mi sono detto: "Se, supponendo che il razzo al quale applico la spinta della propulsione è una sfera (e quindi il baricentro è al centro), applico una spinta pari ad 1 sull'asse Z e faccio altrettanto sull'asse X e Y succede che le spinte tra di loro non si influenzano in quanto una spinge verso il basso (Z), una spinge a sinistra (Y) e una spinge in avanti (X) e quindi risulta semplice capire che applico al razzo delle spinte che sommate vettorialmente danno come risultato:

Vettore-zxy=Radice(X^2 + Y^2 + Z^2)

quindi Z, X & Y =1 risulta che

Vettore-zxy=1.732.

Se invece applico:

Z, X & Y= 0.57735 ottengo

Vettore-zxy=1 e quindi

se 0.57735 fosse 173.205,08 Km/s ottengo

300.000 Km/s --> Velocità luce

Fantastico!!! @:-)

600avatars45x45 > 163stellina stellina stellina stellina Coraggio venerdì 29 febbraio 2008 22:332/6
e già...anche se la matematica ti dice che puoi arrivare alla velocità della luce in realtà non ci arriverai mai..la fisica e la matematica in questo caso non combaciano ...basta pensare che se ci sono due razzi in qui uno va a 150000km/s e un altro a 152000km/s se vanno uno verso l'altro come in due binari del treno, tu seduto su un treno vedresti il treno passare a 302000km/s secondo la matematica (150000+152000)...ahimè invece lo vedresti passare sempre a 300000km/s
i motivi? si deforma il tempo che rallenta e ti frega i 2000km/s di scarto...
nessunoMADMAX290619 venerdì 29 febbraio 2008 23:393/6
Si è vero, non ho esplicitamente detto che comunque vada per quanto (oggi) si sa, non è possibile raggiungere la velocià della luce in quanto anche il più piccolo elemento all'avvicinarsi a livello infinitesimale alla velocità della luce, renderebbe questo elemento enorme per energia e dimensione.

Volevo solo esprime in realtà il concetto di un limite che per quanto oggi sia possibile raggiungere, forse in realtà è possibile aumentarlo, come descritto nel primo post, per un fattore 1,732:1 .

GRAZIE.
nessunoclostridio giovedì 20 marzo 2008 15:154/6
Ogni razzo esercita una forza sulla navetta. Siccome le forze (Fx,Fy,Fz) si sommano vettorialmente la risultante e`

  • Radice(Fx^2+Fy^2+Fz^2) < Fx + Fy + Fz.

Morale della storia: conviene usare tutti e 3 i razzi sullo stesso asse.

Questo ancora non spiega cosa non vada nei tui conti....beh, e` semplice, l'addizione delle velocita` e` sbagliata.
La formula

  • V=rad(Vx^2+Vy^2+Vz^2)

funziona solo per velocita` molto inferiori alla velocita` della luce. Quando ci si avvicina alla velocita` della luce le leggi della meccanica classica non valgono piu`, bensi` valgono quelle della meccanica relativistica.
La meccanica relativistica in realta` va bene a tutte le velocita`, ma non vale la pena di scomodarla per le basse velocita`, quando quella classica produce ancora i risultati esatti.
nessunostellina PXlab giovedì 20 marzo 2008 19:415/6
Ma perchè la velocità della luce deve essere 300000 km/s?
Siete sicuri?
L’avete misurata?
Glielo avete chiesto?
Credete che lei sia d’accordo?
Per i relativisti è quel numero, ma non è vero che sia solo quel numero... la velocità della luce è infinito, è infiniti numeri... non appena le si attribuisce un valore finito numericamente (con unità di misura s.i., my Gog!!!) si commette errore...
nessunoclostridio venerdì 21 marzo 2008 15:036/6
E daie coi vaneggi....
Si', e' stata misurata...la prima volta nel 1676....
Hai scoperto che si compie un errore quando si misura? Non ci avevo mai pensato!
Non importa a nessuno sapere LA velocità della luce, visto che un infinità di cifre decimali dà nessuna informazione.
Inoltre per quanto ne sappiamo la velocità della luce potrebbe non essere nemmeno costante (ovviamente si parla di piccolissime variazioni in tempi molto lunghi).
Quello che interessa è conoscere la velocità entro errore accettabile, poiché i fenomeni naturali sono determinati dagli ordini di grandezza delle entità fisiche, non dalla miliardesima cifra significativa.
E l'interesse della scienza è lo studio dei fenomeni, non dei numeri.
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

47 ms 17:37 19 112019 fbotz1