Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » amicizie, incontri e relazioni » sono gay..ma mi tengo tutto dentro...

Sono gay..ma mi tengo tutto dentro...

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

1776 visite

Sono presenti 36 post. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

◄ indietro
1 2
messaggi per pagina
avatar 32Cignetto lunedì 14 aprile 2008 01:441/36
Premetto che non so se questa sia la sezione adatta.. ma ho davvero bisogno di sfogarmi con qualcuno... di parlare con persone che abbiano un cuore.. persone che non trattino la gente come me come se fossero dei malati...
per me è molto difficile parlare di questo argomento perchè io stesso ho tanta paura....paura dei pregiudizi... so che non dovrei ma purtroppo è cosi'... ed è uno dei tanti motivi per cui mi tengo tutto dentro...
ho compiuto 20 anni.. e ho scoperto di essere gay da quando ne avevo 14 -15..
La mia vita sociale non è stata per niente semplice... specialmente nei periodi della scuola... ..............la scuola..praticamente per me era un inferno... nonostante non mi fossi dichiarato ho subito delle cattiverie pazzesche.. mi sono sentito dire che ero malato..che facevo schifo, che ero un peccatore... quante lacrime ho versato... eppure non per vantarmi ma mi sono sempre reputato una persona disponibile e abbastanza altruista.. pronto sempre a dare una mano.... ovviamente non sono perfetto..la perfezione non esiste..
ma nulla potrà giustificare le cattiverie che ho dovuto patire... ho provato tanta rabbia e tanta sofferenza... ho quasi pensato di essere inutile al mondo...ho pensato di farla finita, perchè mi sono sentito rifiutato da tutti, ho provato angoscia e solitudine e non volevo piu' andare avanti......
ma ho cercato di resistere ....e fortunatamente mi sono trattenuto dal commettere sciocchezze pensando che non mi avrebbero portato a nulla...

Ho cercato in seguito con tutte le mie forze di uscire da questa cosa..... ho tentato di lasciarmi coinvolgere da qualche ragazza convincendomi, ingenuamente, che se mi fossi innamorato di qualche mia coetanea sarebbe stato tutto diverso, ma non è stato cosi.... sono uscito con qualche tipa al max un paio di volte, ma la cosa non è andata oltre il bacio......sentivo che c'era qualcosa che non andava......stavo vivendo dietro ad una maschera...... e non potevo certo continuare a mentire anche a me stesso... cosi' ho deciso di lasciar perdere...

al 2 liceo ho avuto la mia prima storia d'amore con un ragazzo, durata 1 anno circa.......ho sentito la piacevole sensazione di quando si è innamorati...una cosa che non avevo mai provato prima... ma le difficoltà ci sono comunque state... da parte della sua famiglia che aveva cominciato a sospettare di un eventuale storia tra me e lui e quindi hanno fatto di tutto per separarci... io e lui eravamo veramente innamorati anche se non abbiamo mai "fatto"niente.. i suoi genitori appartenevano a quella specie di persone che vedono queste cose come "sporche"..come i miei d'altronde... e quindi anche se non ci siamo mai dichiarati con nessuno ci siamo comunque dovuti separare......in un certo senso è come se avessero vinto loro..... ho sofferto moltissimo per questa separazione perchè avevo perso l'unica persona che mi amava veramente...e mi sono ritrovato a dover restare di nuovo solo...con questo magone interno.....

parlare con i miei è impossibile.. non potrei mai farlo... io credo che infondo loro lo abbiano capito.. ma si rifiutano di guardare in faccia la realtà.. questo vi puo' far capire che non potrei mai dire loro una cosa del genere... sarebbe troppo doloroso perchè loro sono delle persone che temono il giudizio degli altri..sono troppo all'antica..e io non voglio trovarmi in mezzo a dei pasticci..... ho paura.. preferisco tenermi dentro tutto e vivere alla giornata... qualsiasi coninvolgimento sentimentale con un uomo deve rimanere segreto..deve essere una cosa "mia" e non pubblica...
con quei pochi amici che ho non ho mai parlato di questa cosa..per paura di restare ancora piu solo.....

quello che vorrei e solo cercare un buon lavoro..e magari andare a vivere da qualche parte senza dipendere da nessuno e ricominciare a vivere.... è il mio sogno...

smiles > smile 31stellina stellina stellina stellina stellina Ile92 lunedì 14 aprile 2008 09:392/36
Io credo di poterti capire un pò..insomma anchio a scuola sono stata presa in giro e continuo ad esserlo..però capisco che la situazione sia diversa...Mi dispiace che la storia con quell ragazzo sia finita...Secondo me poi quelli che tu chiami amici tnato amici nn sono perchè se mai tu dovresti dirgli di essere gay se scappano sono s#####i e posso capire i tuoi forzarti di stare con le ragazze non serve perchè non è quella la tua natura io fossi in te lascerei la mia città e andrei da qlc altra parte almeno cosi puoi essere veramente te stesso...
simpsons > mexican bartstellina CrisNonLoSo lunedì 14 aprile 2008 10:363/36
no no non devi ragionare così sai.. è una storia troppo toccante. Ma scherziamo? pregiudizi e quant'altro! Ma io mi chiedo perchè solo in italia qualcuno debba mascherare i propri gusti solo per paura di sentirsi dire tante cose contro!?!?
Ne ho sentite tante di storie così, ho davvero vari amici con gusti differenti ai miei ed è davvero un inferno per loro (soprattutto qui al sud con la mentalità davvero 'terrona') ed è inevitabile che ci rimanga male a sentire storie simili alle loro.
Ora quello che posso dirti secondo il mio modestissimo (e forse anche inutile) parere :) è di farti forza e soprattutto di non curarti delle idee altrui, forse neanche di quelle dei tuoi genitori sai. Tu sei tu, e chi necessita di stare bene sei solo tu.. Sii egoista e pensa a te stesso, e se dovesse esserci bisogno di evadere fallo e lasciati alle spalle tutto ciò che sembra non accettarti. Un mio caro amico purtroppo ha seguito questa strada ma in compenso sta davvero bene ora che è solo se stesso senza paura di esprimere quello che davvero vuole.
In gamba eh!
avatar 32Cignetto lunedì 14 aprile 2008 11:464/36
Il 14/04 09:39 Ile92 ha scritto:
posso capire i tuoi forzarti di stare con le ragazze non serve perchè non è quella la tua natura io fossi in te lascerei la mia città e andrei da qlc altra parte almeno cosi puoi essere veramente te stesso...
ciao Ile, infatti stare con delle ragazze non mi è servito... stavo mentendo anche a me stesso e cosi ho deciso di lasciar perdere.... non sentivo alcun coinvolgimento..

lasciare la città e andare a vivere altrove sarebbe il mio sogno ma purtroppo adesso non è possibile...dal momento che non ho i soldi necessari per potermi trovare un posto dove alloggiare.... quindi sto solo cercando di impegnarmi a trovare un lavoro....

Il 14/04 10:36 CrisNonLoSo ha scritto:
no no non devi ragionare così sai.. è una storia troppo toccante. Ma scherziamo? pregiudizi e quant'altro! Ma io mi chiedo perchè solo in italia qualcuno debba mascherare i propri gusti solo per paura di sentirsi dire tante cose contro!?!?
ciao Cris..ti ringrazio tanto per questo messaggio... si puo' dire che siete le prime due persone che hanno avuto un po' di comprensione per me.....

no...io tuo consiglio non è inutile..anzi... tu hai descritto il mio sogno.... quello di andare via, di evadere e di lasciarmi tutto alle spalle.... io spero un giorno di poterlo fare....
ma ora come ora...come ho gia detto.. non sono in nessuna posizione per farlo... non ho un lavoro .. e anche se volessi partire per andare da qualche parte non potrei farlo.... in un certo senso è come se fossi imprigionato adesso........
non dico che con la mia famiglia mi trovi un disastro... seppur notando in loro questa specie di "razzismo" finchè non mi dichiaro va abbastanza bene...tra alti e bassi....... non mi passa manco lontanamente di dire a loro che sono omosessuale, visto che ne fanno una tragedia, specialmente mia madre, anche solo per un piccolo sospetto.......

avessi almeno qualche amico sincero, di cui potrei fidarmi...e confidarmi... per me sarebbe diverso.... riuscirei a vivere in maniera diversa...perchè infondo io non sento la necessità di raccontare questa cosa ai miei.....ma sento la necessità di parlarne con qualcuno...
smiles > smile 31stellina stellina stellina stellina stellina Ile92 lunedì 14 aprile 2008 12:115/36
cmq io nn cpiasco che male ci sia insomma ognuno è fatto come è fatto e nn se ne puo dare una oclpa ma poi colpa x cosa? che gli omosssesuali sono persone cm le altre? mah...cmq si è vero forse al sud alcune mentalità sn ancora un pò kiuse ed antiche..
avatar 32Cignetto lunedì 14 aprile 2008 13:376/36
fin troppo ile.....
io vorrei essere libero di amare chi voglio..
vi posso assicurare che l'amore tra due uomini non ha nulla di inferiore al rapporto etero.... è una cosa bellissima..
600avatars45x45 > 524nim martedì 15 aprile 2008 10:407/36
ti capisco benissimo! beh tramite alcuni amici gay di cui conosco le storie. i loro turbamenti e le loro insicurezze iniziali sono stati faticosi. avevano i tuoi stessi problemi con la famiglia e alcuni faticavano a trovare l'amore. ora certi ne hanno parlato coi familiari, a qualcuno è andata bene, altri nn sono stati capiti dai genitori. ma tuttosommato ora li sento più sereni. spero che anche tu riuscirai a trovare la felicità che cerchi e anche se è difficile nn nasconderti, cammina a testa alta perchè ogni forma di amore è bellissima!! fregatene di quello che pensa la gente insensibile! anche se capisco che nn puoi fregartene dei tuoi genitori... penso che forse dovresti dirglielo, ma solo quando te la senti. per gli amici, se sono veri amici ti capiranno, altrimenti nn sono veri amici e nn vale la pena di tenerseli accanto no?
avatar 34shining martedì 15 aprile 2008 13:288/36
Credo che per prima cosa dovresti parlare con i tuoi genitori; forse, come dici, hanno capito, ma un dialogo tra voi è necessario: per te rappresenterebbe una liberazione.
Loro ti amano e vogliono solo serenità per il loro figlio.
Un abbraccio
avatar 32Cignetto martedì 15 aprile 2008 17:279/36
ma no ragazzi, parlare con i mii è impossibile come ho già scritto sopra loro ne fanno una tragedia anche solo per un piccolo sospetto... non potrei mai adesso parlare con loro..sarebbe devastante e in questo momento ho bisogno di tutto tranne che di questo...
forse un giorno mi decidero' a parlare chissà...ma adesso significherebbe distruggere completamente l'armonia familiare e non posso permetterlo dal momento che sono costretto a stare in casa visto che non ho un soldo per andare a vivere altrove
nessunostellina stellina stellina stellina iaya martedì 15 aprile 2008 17:3710/36
Ho 6 amici gay.
Due di loro stanno insieme da un anno,sono uhm dichiarati.
Il padre di uno dei due si voleva uccidere appena lui l'ha detto,poi ha accettato la cosa.
Un altro più o meno la stessa cosa,i suoi l'hanno sbattuto fuori di casa e lui non si è più fatto vivo finchè non sono stati loro a scusarsi.
Un altro invece si è più volte ritrovato a piangere pensando di essere "anormale".
E' sbagliato avere pregiudizi,trovo che sia una cosa stupida nel 2008.
Penso che ognuno debba essere libero di amare chi voglia senza essere abbandonato.
Tu vivi e fottitene del parere degli altri.Se qualcuno non ti accetta così come sei,se i tuoi amici non ti accettano così come sei,beh allora è meglio rimanere soli piuttosto che vivere nell'ipocrisia.
Hai paura?Se qualcuno ti vuole davvero bene non ti abbandonerà.Non rimarrai solo se quelli sono veri amici.
nessunoilbarlgbt mercoledì 16 aprile 2008 23:1211/36
ehi ero in giro x il web e ho letto il tuo messaggio...mi ha colpito moltissimo proprio xkè io sono uno come te, sono un ragazzo di 17 anni gay di bari...be forse ho avuto la fortuna di avere dei genitori disposti a comprendermi ma anke x me non è stata facile la vita...se vuoi posso invitarti in un posto splendido, un forum che abbiamo creato tra amici tutti giovani e tutti o bsx o gay..io sono marco...spero che tu possa venir lì, mi farebbe piacere darti una mano...non pensare mai più al suicidio però...non è la soluzione un bacio...
ti lascio il link e se non ti va di venirci mandami una email al mio indirizzo..un bacio
Marco

ilbarlgbt.forumcommunity.net

ilbarlgbt@alice.it
smiles > smile 18stellina stellina stellina oiram giovedì 17 aprile 2008 02:1712/36
ciao cignetto
io sono mario
non ho preblemi con persone gay ,ne conosco anche io un paio e sono persone squisite,io rispetto la gente come sono di qualsiasi colore o religione e di qualsiasi sesso essi siano
peccato che abbiamo una societa di me.da coloro che ti disprezzano non sono meglio di nessuno non ti meritano cammina a testa alta per la tua strada e vredai ci sara molta gente che ti vuole bene cosi come sei
il tio primo ostacolo penso che dovrai superarlo con la tua famiglia prima o poi deve trovare il coraggio di esprimere
le tue sensazioni loro ti capiranno il primo passo credo sia la parte + difficile cosi dopo saprai chi sono i veri amici
avatar 32Cignetto giovedì 17 aprile 2008 23:5813/36
grazie mario... grazie a tutti quanti...
per i vostri preziosi consigli.. non so davvero come ringraziarvi vi abbraccierei uno per uno...
è vero Mario viviamo in una società di me...a... anche io non riesco a capacitarmi come nel 2008 esistano ancora certi pregiudizi... ma perchè certa gente non capisce che anche noi abbiamo un cuore? dei sentimenti? che siamo sensibili? non si preoccupano del fatto che con i loro giudizi noi soffriamo? che stiamo male?
esistono davvero persone cosi crudeli?
nessunoTonyRoss domenica 20 aprile 2008 03:4314/36
Con i tuoi prima o poi dovrai parlarne, ne faranno una tragedia,sicuramente ti allontaneranno,ma poi torneranno da te, ci vorrà del tempo,ma lo faranno.Certo forse è meglio che tu non ti dichiari ora,adesso hai bisogno di cercare un pò di stabilità,serenità..quando avrai ottenuto almeno un minimo di quel che cerchi e ti sentirai più sicuro allora potrai parlarne con loro..Ti sentirai liberato da un peso enorme.Il mio vicino di casa è gay,i suoi genitori l'hanno saputo quando lui aveva 254anni,sono molto all'antica e l'hanno presa male ma lui diceva di sentirsi meglio nonostante la loro reazione,diceva di sentire di poter esser finalmente se stesso..Ora ha 29 anni e convive con un ragazzo,i suoi hanno accettato entrambi..
Ciò che posso consigliarti è di frequentare persone come te,le occasioni per conoscerle sono molte chat oppure siti tipo il link ke t'ha lasciato l'utente sopra..Iscriviti,cerca di conoscere persone della tua città e trova una cerchia di amici,magari troverai anche l'amore..sicuramente saranno più sinceri nei tuoi confronti rispetto a tanti etero che conosco,la maggior parte della gente è superficiale e crudele e si diverte a giudicare e umiliare.

Fatti forza, vedrai che quando avrai amici sinceri,con cui poter parlare di tutto e che saranno in grado di capirti tutto sarà più facile..Ho notato diverse volte che i gay hanno molta sensibilità e tatto.
nessunostellina stellina Masterkruel domenica 20 aprile 2008 10:0715/36
Il 20/04 03:43 TonyRoss ha scritto:
Il mio vicino di casa è gay,i suoi genitori l'hanno saputo quando lui aveva 254anni,sono molto all'antica e l'hanno presa male

Ciò che posso consigliarti è di frequentare persone come te,le occasioni per conoscerle sono molte chat oppure siti tipo il link ke t'ha lasciato l'utente sopra..Iscriviti,cerca di conoscere persone della tua città e trova una cerchia di amici,magari troverai anche l'amore
eh, si.......... hanno impiegato una tantino troppo ad accorgersi della cosa, ma cmq complimenti per la longevità!

Per quanto riguarda i link e il cercare luoghi adatti non sono del tutto in accordo. Si, va bene, puoi usarlo come alternativa ma il raggrupparsi significa anche emarginarsi in un certo senso mentre credo sia giusto e di diritto vivere come tutti, perchè se distinzione non c'è distinzione non ci deve essere.
Sinceramente puo essere un modo per scoprire la mentalità retrograda di certa gente.
Io ti consiglio di iscriverti, ma di non isolarti dal resto del mondo.
600avatars45x45 > 152stellina stellina stellina stellina mia89 domenica 20 aprile 2008 11:5816/36
conosco un ragazzo gay.. ha 21 anni e anche la sua nn è stata una vita semplice, prima per la scuola e poi per la sua famiglia.. è stato sempre deriso dai compagni.. lo consideravano "diverso" e da tale lo trattavano.. i suoi lo sapevano, o meglio l'hanno sempre sospettato.. lui si era innamorato di un ragazzo della sua età, e come te ha sempre tenuto questa relazione nascosta, poi dopo aver finito le superiori ha parlato cn i suoi genitori ed è andato a convivere cn questo ragazzo.. i suoi all'inizio si sono allontanati, ma poi hanno capito che nn ne valeva la pena, che un figlio bisogna accettarlo per com'è.. che se lui era felice erano felici anche loro..
io in questo ragazzo ho sempre visto la forza di reagire.. davanti alle prese in giro ha sempre mantenuto la testa alta.. è stata la sua forza a farlo andare avanti.. forse anche l'aiuto del suo compagno, perchè è vero in due si combatte meglio, soprattutto quando la situazione è così complicata..
sono daccordo cn tutti gli altri.. i tuoi genitori devo sapere, devi parlare cn loro.. probabilmente all'inizio nn capiranno, sn dei genitori all'antica e per loro il colpo sarà forte.. ma se ti amano accetteranno.. soprattutto se tu gli farai capire che sei felice così..
..e magari prova a riprendere i rapporti con quel ragazzo di cui parlavi.. eravate innamorati e la vostra storia nn è finita per volontà vostra..
i pregiudizi della gente fanno male, soprattutto quando fatti gratuitamente e perchè si "segue la massa", ma anche in questo caso devi alzare la testa, guardare le persone negli occhi e essere libero di essere come sei.. ci starai meglio tu, gli altri lo vedranno e ti ameranno per quello che sei..
in bocca al lupo!
nessunoTonyRoss lunedì 21 aprile 2008 04:4817/36
Master,volevo scrivere 24-25 anni..Eh sì in effetti sarebbe stato un pò troppo longevo sto ragazzo!!
Cmq,hai ragione,non bisogna auto emarginarsi,ma per ora,da quanto ho capito,lui non ha la forza per amalgamarsi col resto del mondo e subire gli attacchi,le prese in giro,le umiliazioni di chiunque,perchè è questo ciò che succede ai gay..La gente per strada ti ride dietro se hai un colore di capelli stravagante,al lavoro ti scherniscono appena giri le spalle solo per un vestiario un pò diverso,hai idea di come la maggior parte delle persone si comporti nei confronti degli omosessuali? Lui ora non è abbastanza stabile e forte per sopportare tutto ciò .Deve prima trovare la forza..Per trovare questa forza deve anche cercaren di star bene,magari conoscendo degli amici che possano comprenderlo,con cui lui possa confidarsi senza esser giudicato,con cui possa condividere qualcosa..Gli amici,le persone che ti danno sostegno e che ti vogliono bene ti aiutano a sentirti meglio, a ritrovare gli stimoli e la forza di volontà, una volta che lui avrà ottenuto tutto questo sarà pronto per affrontare il resto del mondo a testa alta e a reagire come si deve ad ogni cosa.Per adesso è presto,deve fare un passo alla volta.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina DottCacchiuc lunedì 21 aprile 2008 08:4218/36
lo consideravano "diverso" e da tale lo trattavano...
...mi spiace per lui, ma in effetti lo era...se no diversi sono gli altri..o no??
600avatars45x45 > 152stellina stellina stellina stellina mia89 lunedì 21 aprile 2008 17:1819/36
Il 21/04 08:42 Raptor ha scritto:
lo consideravano "diverso" e da tale lo trattavano... ...mi spiace per lui, ma in effetti lo era...se no diversi sono gli altri..o no??
dipende che significato dai alla parola "diverso".. anche io sono diversa da mia madre..ma nn credo che valga lo stesso.. sempre secondo il loro modo di pensare, di tutti quelli che hanno predigiudizi nei confronti degli omosessuali.. per me non siamo diversi.. da quel punto di vista..
simpsons > mexican bartstellina CrisNonLoSo mercoledì 23 aprile 2008 21:4720/36
Il 21/04 08:42 Raptor ha scritto:
lo consideravano "diverso" e da tale lo trattavano... ...mi spiace per lui, ma in effetti lo era...se no diversi sono gli altri..o no??
ma che cattiveria hai detto scusa? Quindi a me piacciono le more il resto degli amanti delle bionde deve considerarmi diverso perchè ho gusti differenti!?!? ma è una cosa inconcepibile! ognuno ha i suoi gusti c'è a chi piacciono gli uomini e a chi le donne, non per questo bisogna considerarli "diversi" come se fosse una malattia o chissà cosa.. ma ancora questi discorsi vi fate in questa società nel 2008?!
no perchè se per te uno è "diverso" solo perchè ha gusti differenti non stai bene scusa eh!
◄ indietro
1 2
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

39 ms 11:04 17 092019 fbotz1