Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » questioni sociali » eccessi moderni

Eccessi moderni

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

995 visite

Sono presenti 28 post. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

◄ indietro
1 2
messaggi per pagina
nessunostellina stellina Masterkruel martedì 22 luglio 2008 17:571/28
In questi giorni si è parlato di un nuovo decesso in un rave party.
Non mi sembra di aver visto nessuno su questo forum accennare a questo fenomeno che a mio modesto parere è realmente preoccupante, ma come ritengo preoccupanti numerosi eccessi moderni.
Andare ad una festa e lasciare nella stessa la propria vita. È possibile?
Non mi scaglio contro la moda dei rave party ma agli eccessi moderni; droghe, fumo, alcool, e comunque ad ogni eccesso.
Ho quasi 40 anni, i miei eccessi li ho vissuti come tutti credo ma posso dire di averli vissuti sempre con la testa sulle spalle, col cervello acceso, vigile, cosciente di quello che mi accadeva attorno.
Fa parte del mio modo di vivere e di pensare quello di condannare ogni eccesso che possa intaccare la mia vita.
Quando ero giovane frequentavo compagnie dove l'eccesso era rappresentato prima di tutto dall'alcool e ricordo quando i miei amici tracannavano bottiglie di vino, birra o superalcolici andandone poi fieri, di quegli amici molti hanno lasciato la loro vita sulla strada, dopo uno di quegli eccessi, altri ne sono usciti menomati, altri ancora hanno problemi fisici, io, che non mi sono mai ubriacato e sono sempre stato lontano da quegli eccessi e talvolta ritenuto “out” sono ancora sano, intero e senza problemi e mi chiedo chi e vi chiedo chi abbia sbagliato dei due.
Quando ero giovane alcuni si abbandonavano ad uso di droghe leggere, ed anche qui vi dico che non so che sapore abbia una canna e non ho nessun interesse a saperlo. Forse la cosa è meno evidente ma quando chiedevo il perchè, la risposta era “mi fa stare bene, mi fa sentire allegro, su di giri”. Mi chiedevo subito se l'effetto svanisse istantaneamente quando si fossero messi alla guida e se quell'effetto potesse aver ripercussioni anche su altre vite (a volte non ci si ammazza, ma si ammazza chi di questi eccessi non vive).
Ho fatto anche dei sondaggi a riguardo, chiedendo cosa sia più pericoloso, se alcool, droga o altro.
Ora sento di una sedicenne, di buona famiglia che esce una sera con le sue gambe e si ritrova la mattina su di un tavolo dell'obitorio ed anche qui mi chiedo quanto bene questo eccesso abbia fatto a lei e alla sua famiglia.
Sono tragico? Discorso da padre di famiglia? Si, forse si, ma mi chiedo se oggi si sia passati dallo sballo, all'eccesso ed ora al decesso.
Per esperienza dico che l'unico eccesso che non porta a conseguenze (se usato con cautela e prevenzione) è quello del sesso, perchè oltre a far bene psicologicamente, fa bene fisicamente (con le dovute precauzioni).
Ciao
Luca.

nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut martedì 22 luglio 2008 18:302/28
Decisamente io so che tutti gli eccessi portano ad effetti assurdi, qualunque eccesso comporta poi dei danni o delle conseguenze impreviste e può arrecare danno agli altri. Poco mi importa che rechi danno a chi eccede, che vada pure a morire come gli pare, ma l'importante è che non faccia del male agli altri.
smiles > smile 31stellina stellina stellina stellina stellina Ile92 martedì 22 luglio 2008 20:053/28
Io da giovane posso dire di essere un eccezzion non bevo non fumo niente di niente e non capisco i miei coeetanei che fanno ste cose...ci sono moi diversi di divertirsi e cmq se lo vuoi fare lo fai cmq cn moderazione...Molti lo fanno anche x imitazione x essere più fighi ma ci rimettono la vita...Si beve ci si canna e qnt persone si ammazzano? Io nn so ma nn ci trovo nessun divertimento..
nessunostellina stellina stellina stellina iaya martedì 22 luglio 2008 21:194/28
Gli eccessi... Io non ho avuto belle esperienze,ho esagerato più di una volta e ne ho pagate le conseguenze sulla mia pelle.
Si può andare ai rave e non farsi di niente,si puo non bere,non fumare,ne prendere droghe di vario genere. E' solo una questione di testa e di consapevolezza. Si sa che l'ecstasy è pericolosa,che sono morte tante persone,quindi l'un ica persona a sbagliare è stata quella che ci ha rimesso la vita. Non penso sia tanto colpa degli spacciatori,è lei che l'ha comprata di sua spontanea volontà. E mi dispiace dire una cosa del genere perchè alla fine è morta e,c###o,aveva 16 anni e una vita intera davanti.
street fighter > kenstellina stellina stellina stellina stellina theIdealBoy martedì 22 luglio 2008 21:475/28
Il 22/07 17:57 Masterkruel ha scritto:
In questi giorni si è parlato di un nuovo decesso in un rave party. Non mi sembra di aver visto nessuno su questo forum accennare a questo fenomeno che a mio modesto parere è realmente preoccupante, ma come ritengo preoccupanti numerosi eccessi moderni.
Non sono MODERNI, sti eccessi... Con l'alcool già gli antichi Greci mica scherzavano... poi Gengis Khan è diventato rimbambito per via delle sue pastiglie Oppio & Mercurio...

Il 22/07 17:57 Masterkruel ha scritto:
Quando ero giovane frequentavo compagnie dove l'eccesso era rappresentato prima di tutto dall'alcool e ricordo quando i miei amici tracannavano bottiglie di vino, birra o superalcolici andandone poi fieri, di quegli amici molti hanno lasciato la loro vita sulla strada, dopo uno di quegli eccessi, altri ne sono usciti menomati, altri ancora hanno problemi fisici
Alè, i 40enni decrepiti... Possibile che TUTTI coloro che bevevano siano menomati/morti? Non difendo certi operati, ma all'interno del mio gruppo chi beveva è stato aiutato ad uscire anche a muso duro. Tuttavia, non solo ne è uscito ma ne è uscito anche intero. Ergo, questa equazione TUTTI BEVONO = TUTTI MUOIONO mi pare eccessiva

Il 22/07 17:57 Masterkruel ha scritto:
Ora sento di una sedicenne, di buona famiglia che esce una sera con le sue gambe e si ritrova la mattina su di un tavolo dell'obitorio ed anche qui mi chiedo quanto bene questo eccesso abbia fatto a lei e alla sua famiglia.
La sedicenne di buona famiglia non sapeva che per un neofita completo come lo era lei un grammo di MDMA è MORTALE. Ok, lei aveva diviso il grammo con le sue 3 amiche, ma ci aveva messo sopra dell'alcol, il quale potenzia esponenzialmente gli effetti delle droghe di quel tipo. E la dose da 0.25 grammi è diventata 0.25 elevato alla ennesima potenza. E ci è rimasta. Le amiche invece no perché si vede che non erano neofite complete.

Il 22/07 17:57 Masterkruel ha scritto:
Sono tragico? Discorso da padre di famiglia? Si, forse si, ma mi chiedo se oggi si sia passati dallo sballo, all'eccesso ed ora al decesso.
Son 30 anni almeno che si è passati all'eccesso-decesso. Ma ste cose sono "riservate" ai neofiti assoluti od a chi si fa prendere la mano. Per ogni uno che muore ce ne sono 100 che consumano con "giudizio" comprando da spacciatori esperti nel preparare le dosi e che ben si guardano dall'assottigliare la clientela facendo dosi troppo potenti. Altrimenti hai voglia quanti morti...
Chiarendo che IO NON SONO UN CONSUMATORE e che non sono nemmeno uno da discorsi tragici, che devo dirvi... bèh, se proprio ci tenete, prendete le droghe CLASSICHE alle dosi CONOSCIUTE, così se proprio c'è da star male almeno all'ospedale capiscono subito cosa avete preso. Il MDMA lo vendono i marocchini od i 16enni, che in entrambi i casi non sanno nemmeno cosa hanno in mano... Ecstasy MAI. MAI MAI MAI!!!
Comunque, il discorso per intero sarebbe, qualora vi voleste davvero bene, Droghe MAI. MAI MAI MAI!!!
nessunostellina stellina Masterkruel martedì 22 luglio 2008 22:076/28
Il 22/07 21:47 theIdealBoy ha scritto:
Il 22/07 17:57 Masterkruel ha scritto:
di quegli amici molti hanno lasciato la loro vita sulla strada, dopo uno di quegli eccessi, altri ne sono usciti menomati, altri ancora hanno problemi fisici


Ergo, questa equazione TUTTI BEVONO = TUTTI MUOIONO mi pare eccessiva
ma io non ho detto TUTTI
Ho detto molti.
e cmq, per chiarire la mia leggera posizione:
alcool per chi guida

ZERO

non tasso minimo, ma:

ZERO

e galera per tentato omicidio per chi beve o omicidio colposo per chi causa incideti.

Lo dico perchè ho perso una cugina con 2 figlie e il marito a causa di un pazzo ubriaco.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina EvilEky mercoledì 23 luglio 2008 12:287/28
Io concordo con Marster, devo dirlo.
Ormai sembra che le persone non sappiano più divertirsi: dove sono finite le risate con gli amici?! Dove sono finite le compagnie?! Dove sono i momenti ludici passati insieme in maniera sana?!
Io credo che sia possibile "sballarsi" e dievertirsi facendosi quattro risate in compagnia, ci si sente "allegri" e "felici" anche chiacchierando, facendo una passeggiata, chiamando tutti i compagni a casa per un film o un gioco da tavolo! Sì, va bene, anche andando in discoteca, ma perchè bere?!
C'è la musica, si BALLA! Se uno ha sete prende ACQUA!
Io spesso ho sete perchè ballo molto quando vado in disocteca d'inverno, ma dato che costa tantissimo prendere anche solo una bottiglietta d'acqua in quei posti, e che l'acqua del lavandino la scaldano apposta per farti pagare, ho imparato a portarmi una bottiglia da casa, assieme ad un amica, così abbiamo di che rinfrescarci!
Io sono astemia, non fumo (chi me lo fa fare di dare i soldi a gente che vende la salute delle persone?!), non mi drogo! Ho provato, per vedere cosa la gente ci trovi di tanto bello, ma io non ci ho trovato nulla, quindi.. non ho motivi per farlo!
Vivo benissimo anche così..
Non voglio biasimare chi usa moderatamente alcolici, fumo o droghe leggere.. posso però iniziare a farlo nel caso si inizi a farlo pesantemente!
smiles > smile 31stellina stellina stellina stellina stellina Ile92 giovedì 24 luglio 2008 12:538/28
Secondo me comunque è determinante anch l'ambiente dove si vive le compagnie insomma tanti fattoi è facile dire sono dei cretini ma io a votle andrei a vedere i motivi
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina EvilEky giovedì 24 luglio 2008 13:289/28
Si può dare colpa all'ambiente quanto si vuole, ma le persone deboli si fanno prendere da certe abitudini e altre persone negli stessi ambienti invece no.. perchè?! Perchè hanno pensiero razionale! Perchè riescono a trovare la forza nei momenti più critici..
Non biasimo tutti, biasimo chi eccede..

Se uno si vuole fare la canna, a me va bene, lo fai una volta ogni tanto, in compagnia, il mio ragazzo lo fa una volta al mese, neanche, in compagnia degli amici, questi suoi amici lo fanno sempre e non si fanno solo canne (le canne le considero la cosa più leggera che ci possa essere, non credo nemmeno che facciano male se è per questo).. allora io arrivo a dire che i suoi amici sono stupidi, perchè eccedono!

Se uno vuol bene in compagnia che lo faccia pure, ma fino ad un certo punto! Non deve bere più alcool che acqua, non deve essere esagerato! Non mi sembra il caso! Che gusto c'è ad ubbriacarsi.. c'è il gusto di fare il cretino..

Fumi?! Vuoi fumare, fallo.. ma non fumarti tre pacchetti al giorno! Perchè altrimenti non sei intelligente.. al contrario..

Non si può comprendere e accettare tutto.. Ile tu fai il Socio-Psico-Pedagogico, e anche io, ma ho imparato una cosa riguardo i retroscena psicologici dell'individuo. E' giusto cercare i motivi che spingono una persona a fare certe cose, a compiere certe azioni, ma non bisogna scambiare queste motivazioni con delle GIUSTIFICAZIONI, altrimenti la psicologia arriverebbe a giustificare anche le azioni più ORRIBILI!
I pedofili sai che infanzia hanno avuto?! Poverini.. mi dispiace per loro, fatto sta che violentano bambini, e ciò rimane comunque sbagliato!!!
Ti ho fatto un esempio esagerato, ma che si può ben bene riportare all'argomento..
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut giovedì 24 luglio 2008 14:5410/28
Eky concordo con te davvero, si possono capire le cause ma non devono diventare giustificazioni! La realtà nuda e cruda e che chi esagera usa le cause come giustificazioni, ma lo facciamo un poco tutti a volte con cavolate diverse.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina EvilEky venerdì 25 luglio 2008 12:5211/28
Il 24/07 14:54 danut ha scritto:
La realtà nuda e cruda e che chi esagera usa le cause come giustificazioni, ma lo facciamo un poco tutti a volte con cavolate diverse.
Infatti.. tu ora Danut stai studiando Psicologia, ben presto ti verrà in mente studiando:"Ma la psicologia non giustifica un pò troppe cose?!", bhe non è che le giustifica, le spiega, siamo noi che, per conservarci casti e puri le prendiamo come giustificazoni che possano coprire anche noi stessi e i nostri errori..
Mi è venuta in mente tra i libri questa cosa qui.. dobbiamo porci più domande..
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut venerdì 25 luglio 2008 13:4312/28
Dobbiamo porci più domande di certo. Pensa un poco io non sono casto e puro, io sono sporco e lordo di ogni cosa che ho fatto, l'accetto e non mi tiro indietro da quello che ho fatto, posso chiedere scusa ed agire per risolvere ai danni che ho fatto.
Quando ci si fanno domande a volte si evitano azioni troppo stupide ed avventate.
600avatars45x45 > 005stellina stellina stellina stellina Kildem venerdì 25 luglio 2008 13:4813/28
Do ragione a Master! E basta.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina DottCacchiuc venerdì 25 luglio 2008 14:1214/28
Ora sento di una sedicenne, di buona famiglia che esce una sera con le sue gambe e si ritrova la mattina su di un tavolo dell'obitorio ed anche qui mi chiedo quanto bene questo eccesso abbia fatto a lei e alla sua famiglia.

si, è spiacevole, addirittura atroce..
...ma chi aveva ordinato alla ragazza di prendere quella pasticca..il dottore?
...mi dispiace per lei e per tutte quelli/e come lei.....forse era meglio una volta, quando il patrio genitore alla richiesta di uscire da parte di una figlia sedicenne assestava un bel calcio sul bel sedere di lei...non mi risulta un eccesso da over calci nel sedere...
ciao
nessunostellina stellina Masterkruel venerdì 25 luglio 2008 17:3515/28
Il 25/07 14:12 Raptor ha scritto:
ma chi aveva ordinato alla ragazza di prendere quella pasticca..il dottore?
Beh, io voglio distinguere tra chi le prende per sballare e chi se le trova dentro.... magari perchè già fuori.
Non giustifico come dice evil.
Condanno quei b######i che smerciano morte.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina EvilEky venerdì 25 luglio 2008 18:1116/28
Il 25/07 17:35 Masterkruel ha scritto:
Beh, io voglio distinguere tra chi le prende per sballare e chi se le trova dentro.... magari perchè già fuori. Non giustifico come dice evil. Condanno quei b######i che smerciano morte.
Sì ma loro vendono grasie ai cretini che comprano.. come in tutto! Non ci sarebbero tanti ricchi capitalisti se non ci fosero i cretini che comprano, comprano, comprano....
600avatars45x45 > 005stellina stellina stellina stellina Kildem sabato 26 luglio 2008 16:5917/28
Il 25/07 18:11 EvilEky ha scritto:
Il 25/07 17:35 Masterkruel ha scritto:
Beh, io voglio distinguere tra chi le prende per sballare e chi se le trova dentro.... magari perchè già fuori. Non giustifico come dice evil. Condanno quei b######i che smerciano morte.

Sì ma loro vendono grasie ai cretini che comprano.. come in tutto! Non ci sarebbero tanti ricchi capitalisti se non ci fosero i cretini che comprano, comprano, comprano....
Questo è indubbio.
Se noi non comprassimo, loro non venderebbero. La colpa è nostra. Io non condanno lo spacciatore, che si guadagna soldi, condanno il c######e triste che deve "evadere" dalla realtà.
nessunostellina stellina Masterkruel sabato 26 luglio 2008 19:0118/28
Il 26/07 16:59 Kildem ha scritto:
Io non condanno lo spacciatore, che si guadagna soldi, condanno il c######e triste che deve "evadere" dalla realtà.
Io se permetti condanno entrambi se il il c######e è triste e se la va a cercare, ma se ha gravi problemi e ci cade dentro, non giustificando il suo comportamente, sia chiaro, condanno in quel caso solo quel b######o che specula sulla vita altrui.
street fighter > kenstellina stellina stellina stellina stellina theIdealBoy sabato 26 luglio 2008 19:1019/28
Certo, certo... se son loro "condanniamoli", se son noi "capiteci"...
Penso che ognuno, nella vita, cerca le sue vie per evadere dalla monotonia. Ci sono vie facili e difficili, rischiose o sane, veloci o lente, gestibili od ingestibili...
I LorSignori che prendono droghe per uscire dalla realtà scelgono una via facile, rischiosa, veloce e difficilmente gestibile.
Cosa direste a coloro che, per evadere dalla realtà, si comprano una MegaMoto e si buttano in pista ogni weekend a fare i 300km/h? Teoricamente, potrei anche io: tiro fuori 10.000 euro, mi prendo una moto 1000 sportiva di seconda mano e vado ad Imola, oppure Misano, oppure Adria, oppure il Mugello... Per me, potenzialmente facile e realizzabile. Ma... quanta esperienza ho io per fare i 300 in pista a partire dal prossimo weekend? E se mi accoppo? Tutti a dire "oh, quello, se l'era cercata" oppure direte "una terribile fatalità del destino"? Secondo me, se m'accoppo ai 300 in pista 3 giorni dopo aver preso una moto, non è tanto una "terribile fatalità" quanto una voglia di arrivare al massimo dell'evasione col minimo sforzo e tempo possibile.
Stessa cosa dicasi per quei teenagers che si troncano per una dose, magari mixata con alcool. Come dicevo prima e come una puntata di "Report" ha sottolineato, a fianco di uno che si accoppa ce ne sono 100 che più o meno sanno come gestire la cosa. Non so se avete visto la puntata... all'inizio le telecamere esplorava la vita di un poveraccio che lavora a cottimo, che non ha nemmeno il tempo per mangiare e che quindi trae energia per lavorare 12 ore al giorno senza cibo grazie alla cocaina. "Un caso disperato" direte voi. Ecco poi che le telecamere si spostavano da un gruppo di lavoratori turnisti delle Ferrovie Dello Stato. Che pippavano di brutto. Alcuni single, alcuni sposati, tutti brutti come la fame. "Una vita alla Fantozzi", direte voi. Poi, ecco il colpo di scena... han preso questi ferrovieri, li hanno tirati a lucido e li hanno infilati dentro la Torino Bene... questi ferrovieri tutti a ridere come matti dicendo "guarda questi tirati come lustrini che vogliono fare gli splendidi, si vede lontano un miglio che qua uno su due si pippa". Ed usando la loro esperienza in campo, han rimediato in quattro e quattr'otto la loro dosetta quotidiana. Lì, in mezzo alla Torino Bene. Poi seguono interrogatori a persone fermate in possesso di droga... umanità di vario tipo ma che dava l'impressione di essere ben lontana da un eventuale schiattamento causa droga...
La droga è dappertutto... condannare chi usa la droga significa dimezzare la Torino Bene... allora qua o si fa tabula rasa dei terreni dei paesi produttori o si fa quanta più campagna informativa possibile a scopo prevenzione od, almeno, riduzione danni. La seconda cosa è quello che si fa adesso. Se poi qualche 16enne vuole pipparsi senza sapere come si fa (vedi andare ai 300 in moto senza averne le capacità) poi è chiaro che ci si rimane... Morire di droga per inesperienza oppure morire dopo una folle corsa in moto sono la stessa cosa...
nessunostellina stellina Masterkruel sabato 26 luglio 2008 20:5720/28
Il 26/07 19:10 theIdealBoy ha scritto:
Morire di droga per inesperienza oppure morire dopo una folle corsa in moto sono la stessa cosa...
Io accenno alla minorenne che cade per una sua voglia di evasione o è indotta a cadere, tu mi parli di una folle corsa.
Non credo siano la stessa cosa.
Schiantarsi per la folle corsa è diverso: devi andare su una pista, dove ti danno tutte le sicurezze, ti dicono a cosa vai incontro, tu sai a cosa vai incontro, puoi alzare il piede quando vuoi.
Se la folle corsa la fai fuori dalla pista, mettendo a repentaglio anche altre vite la cosa cambia (e fosse per me sarebbe la prima e l'ultima che faresti).
La sedicenne è andata per divertirsi, trasgredire? ha alzato il gomito per divertirsi, magari è stata indotta o spinta a provare, forse le è stata data inconsapevolmente e questo non si saprà mai.
Son convinto che da lucida, prima di partire, abbia detto: vado la, bevo un pochetto e mi sballo.
Se le avessero aperto il libretto dell'assicurazione e detto: se vieni qui, ti ubriachiamo e ti diamo una pasticca che puo portarti alla morte non credo sarebbe andata.
In cerca di sballo ci lasciano la vita ma prendono alla leggera la cosa in un posto dove teoricamente non ci si dovrebbe aspettare la morte, mentre in una pista, te lo dicono, lo sai...... dietro la curva potrebbe esserci l'imponderabile.

un conto è fare una cosa dove sai ci sia pericolo, un conto è trovare la morte dove in teoria pericolo non dovrebbe esserci.
◄ indietro
1 2
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

39 ms 16:25 15 092019 fbotz1