Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » amicizie, incontri e relazioni » atmosfera tesa

Atmosfera tesa

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

645 visite

Sono presenti 6 post.

messaggi per pagina
avatar 7kaorichan83 martedì 9 settembre 2008 15:151/6
Ciao! Scrivo non perchè voglio consigli, ma perchè ho bisogno di sfogarmi.
Ieri ho avuto una litigata con un mio collega/amico che lavora con me nello stesso ufficio, quindi ci vediamo tutti i giorni e tutto il giorno. La situazione è questa:
il mio ufficio ha avuto cambiamenti da quando sono entrata io, prima eravamo in 3, ogniuno gestiva il proprio lavoro e tutto filava liscio quando hanno deciso di dividerci, i miei 2 colleghi sono andati in altri uffici, io sono rimasta li, inevitabilmente ci serviva altra gente per andare avanti. Ecco che casualmente arriva un mio compagno di classe delle superiori come stagista, in più si aggiunge una ragazza che fa part-time perchè ha un bimbo:il lavoro aumenta e io divento quella che deve seguire tutto in un primo momento per poter insegnare agli altri ma poi in teoria ogniuno dovrebbe svolgere il suo lavoro autonomamente.
Ciò non è avvenuto, ad ogni piccolo problema hanno iniziato a rivolgersi a me. Premetto che a me non da fastidio aiutare qualcuno quando questo non capisce certe cose ed essendo alle prime armi, se poi invece dopo più di 6mesi che è qui diventa un'abitudine e se ne approffitta perchè pensa "tanto c'è lei che risolve i problemi" allora si mi da fastidio.
Io il mio lavoro l'ho imparato da sola senza fare tante domande perchè dopo neanche un mese di formazione ci hanno lasciato ad arrangiarsi da soli, chiedevo solo lo stretto necessario. Certo la collaborazione ci vuole sempre in un ufficio ma non mi va di essere chiamata per fare la badante.
So che lui è intelligente e se ci pensa un'attimo alle cose ci arriva forse meglio di me, voglio che ragioni da solo non solo per il bene dell'ufficio ma anche per lui, deve capire che nel mondo del lavoro devi imparare a "scantarti", gli altri ci sono solo per metterti i piedi in testa molto spesso.
Cmq arrivando a ieri alla fine gliel'ho detto dato che lui dice di amare la sincerità, che non può chiedermi sempre tutto per cavolate, se non ce la fa ok, ma se invece deve stare solo un pò di più a pensare deve risolvere i suoi problemini da solo senza chiedere sempre alla badante.
Lui se l'è presa affermando che non è vero che chiede sempre e che lo tratto in maniera diversa dall'altra tipa, che lei veramente non ci arriva perchè è tontissima e a volte le devo parlare come se fosse una bambina.
Gli ho detto che penso che lui sia intelligente e che a volte uno sforzo in più credo che non gli faccia male ma niente, non lasciava finire di parlare, inoltre ha anche atteggiamenti infantili. Mi parla a volte di calcio, o di miss, o di altro gossip, io sono impegnata a lavorare e gli dico che non ho tempo e lui sbuffa...insomma non ne potevo più perchè se glielo dico con le buone non capisce, a un certo punto si deve arrivare a estremi rimedi.
Ora è calato il silenzio, ora non mi dice più "vieni qui", ora se la deve cavare da solo. Voglio proprio vedere se ce la fa.
Scusate lo sfogo ma ne avevo proprio bisogno.
Io ho il cattivo pregio di essere sin troppo disponibile con le persone e inevitabilmente me la prendo nel ****
Scusate lo sfogo ma ne avevo proprio bisogno.

nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina EvilEky mercoledì 10 settembre 2008 10:412/6
Mmm.. non puoi chiedere un trasferimento nell'altro gruppo al tuo capo?! O chiedere al tuo capo di provvedere..
street fighter > kenstellina stellina stellina stellina stellina theIdealBoy mercoledì 10 settembre 2008 11:193/6
Una delle quattro "Golden Rules" (Regole d'Oro) della ditta dove lavoro io e':

"NON LASCIATE CHE SIANO GLI ALTRI A RISOLVERE I VOSTRI PROBLEMI"

Sulla base di cio', se qua da noi uno dopo SEI mesi di lavoro e' ancora dietro a chiedere si autopilota verso la NON trasformazione del contratto di tempo determinato annuale in uno a tempo indeterminato.
Se ci fosse questa Regola anche da te, forse il tuo compagno si applicherebbe di piu'

PS: io il mio lavoro ho dovuto impararlo in 3 settimane...
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina EvilEky mercoledì 10 settembre 2008 11:524/6
Sì, ma mi sa che per loro non c'è quel contratto dato che uno è uno stagista e l'altra è part-time..
street fighter > kenstellina stellina stellina stellina stellina theIdealBoy mercoledì 10 settembre 2008 15:405/6
Il 10/09 11:52 EvilEky ha scritto:
Sì, ma mi sa che per loro non c'è quel contratto dato che uno è uno stagista e l'altra è part-time..
quindi, per un verso o per l'altro, sono entrambi precari.
Se vogliono avere possibilita' di essere regolarmente assunti, devono far vedere quanto tanto riescono a risolvere da soli i problemi, senza per questo crearne di piu' grossi.
avatar 7kaorichan83 mercoledì 10 settembre 2008 15:556/6
Grazie per le risposte.
Quella che fa part-time il contratto fisso ce l'ha ed è pure raccomandata ma proprio oggi parlando con il mio capo della situazione in generale dell'ufficio ha detto che devono imparare a camminare con le proprie gambe anche perchè per me ha progetti un pò più gratificanti e ormai ognuno si deve arrangiare per contro proprio senza alzare la mano come a scuola.
Vedremo come andrà, io il mio lavoro lo svolgo e anche bene, gli altri si arrangiano da soli.
Ah comunque il mio collega ora non mi chiede più nulla se non per le cose strettamente necessarie...ci voleva la sfuriata :)
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 00:53 17 092019 fbotz1