Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » aforismi e insegnamenti di vita » la rabbia dentro me

La rabbia dentro me

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

2488 visite

Sono presenti 25 post. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

◄ indietro
1 2
messaggi per pagina
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut lunedì 3 agosto 2009 20:531/25
Per chi non può capire, pensate di essere ragazzini, pensate di avere una famiglia e pensate che tutto d'un botto tutto venga portato via, che la vostra vita non sia più quella e che gli affetti che vi erano cari non esistano più per cattiveria umana, pensate a quanto dolore possa esistere in una o persona del genere che crescendo ha messo questo in un angolo della sua mente e lo ha chiuso e li, di modo tale che nessuno vedesse cosa gli poteva dare l'energia che aveva.
rabbia verso chi mi ha colpito duramente e verso cui non potevo fare nulla, ne per età ne legalmente perchè come ben si sa il sistema italiano è perfetto per avere degli orrori dentro.
Legata ed imbavagliata ho messo questa rabbia dentro e l'ho tenuta rinchiusa, era vitale, forte potente ma sotto di me, ma un bel giorno da bravo scemo amando una ragazza decisi di farle vedere chi ero per davvero, senza le menzogne che tengo per tutti, senza alcun velo sul mio animo, tale ragazza credo che apprezzò questo gesto, ma non lo comprese per nulla, visto che mi fece un torto al quale non potevo rispondere, un torto che non ci sarebbe stato se non mi sarei fatto conoscere per nulla, lasciando il mio lato oscuro sempre fuggente.
Ma purtroppo i bambini esistono e sembra che gli attuali 20 enni siano per lo più bambini che pr un capriccio o un altro non hanno idea di cosa significhi interagire con le altre persone, di fatto chi ha aperto questo vaso di Pandora mi ha detto chiaro e tondo "sono caz.zi tuoi" ed è fuggita via dalla paura di quello che lei stessa ha fatto, mentendo a se e a tutti gli altri.
Io sono sempre stato chiaro e sincero, quella persona no!
Risultato? Una persona indegna vive felice la sua idi0ta esistenza, io sono sotto cura e non capisco ancora a cosa cazz0 serva visto che tutte le persone che mi stanno attorno con problemi vari mi sembrano dei pezzenti di merd.a.
Si sono poco politically correct, persone con problemi=pezzi di merd.a, ma è un equazione che mi è stata data per quello che ho subito, avendo avuto io problemi.
Che bello il mondo non vuole problemi, che facciamo? Risolviamoli? Sti caz.zi! Emarginiamo le persone o facciamo in modo che si facciano fuori, è più umano.
A chi pensa questo sappia che è alla pari di un nazista, una persona empia il cui unico Dio si chiama Hitler, perchè se si definisce solo cristiano finirebbe non dico cosa, poi lasciamo perdere le altre religioni...ma è vero che al giorno d'oggoi va doi moda l'ateismo.
Cosa è l'ateismo? Conosco solo una persona atea con cognizione ci causa (un bacio a te!) gli altri lo dicono perchè è trendy, ma diciamocelo, è una comodità per non pensare, comunque come farlo se il cervello è addrmentato da quando si è piccoli?
Cosa mi fa rabbia? Qusti bellissimi anni di m###a, dove le persone sono schifezze e si riempiono la bocca di belle parole ma hanno solo letame.

nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut sabato 8 agosto 2009 17:142/25
m#####a, neppure mi risponde pe darmi il caricabatterie e la batteria con il vibra che mi serve per un cellulare che dvo usare! E' bello vedere che si è altamente ignorati, e poi si parla di 21 anni! Inizio a pensare che tranne alcuni avrebbero bisogno di lezioni di vita e non da pochi, basta solo vedere un investimento mortale e ti può cambiare la vita.ù
Proposta attuale, portiamo la maggiore età ai 25 anni considerato che adesso si prendono i 24 anni come fine della adolescenza?
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut lunedì 10 agosto 2009 01:003/25
Ok, la rabbia sale, devo usare un philips fisio 825 come secondo cellulare perchè eccessivamente leggero e come secondo cellulare sta ovunque, ma come fare senza il caricabatterie? Prenderne uno nuovo direi che non c'è più produzione, potrei pensare che il divino signore gli dia la carica per benevolenza divina? Mha, vedrò che fare, ma di un altro cellulare nuovo non se ne parla affatto!
street fighter > kenstellina stellina stellina stellina stellina theIdealBoy mercoledì 12 agosto 2009 10:334/25
Hai mai pensato di darti al pugilato?
Messaggio anche ironico, certo, ma non soltanto ironico.
Vai e vedi come li mazzi.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut mercoledì 12 agosto 2009 13:535/25
Ideal, oggi sono andato a fare esercizi appositi per il controllo della rabbia, dovevo semplicemente tirare una palla contro terra con tutta la mia forza...risultato ha rimbalzato si, ma è anche rimbalzata sulla copertura della palestra cosa che nessuno aveva. Sembra che il mio allenamento abbia dato i suoi frutti, ho un fisico quasi uguale a prima ma totalmente tonico, direi che la boxe potrebbe andare, ma posso dirti che non so quanto sua forza mia o rabbia, ma considera che io ho sempre contenuto la mia forza fisica come la rabbia.
street fighter > kenstellina stellina stellina stellina stellina theIdealBoy mercoledì 12 agosto 2009 14:016/25
Il 12/08 13:53 danut ha scritto:
direi che la boxe potrebbe andare, ma posso dirti che non so quanto sua forza mia o rabbia, ma considera che io ho sempre contenuto la mia forza fisica come la rabbia.
appunto: la boxe come metodo di contenimento, controllo e sfogo di forza fisica e rabbia
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut sabato 15 agosto 2009 23:437/25
Ideal, diciamocelo così! Io vedevo il mondo come bello, ero covinto che i 16 anni passati combattendo giorno dopo giorno per tutto fossero solo un caso, ho dato fiducia ad una persona che ha barattato questa per del sesso, che ha barattato questa mia visione di mondo per avere una soddisfazione che manco ha avuto.
In quel momento si è giocata una parte importante della mia vita, il credere che una persona fosse decente e per la prima volta non prendesse solo il suo piacere a discapito mio.
Per l'ennesima volta mi si è mostrata la realtà e questa volta ho capito, che io sono una mosca bianca e sono destinata a morire. Ideal, non sai che rabbia c'è dentro ad una condizione del genere, sapere di essere una persona diversa da tutti.
La realtà è che io sono solo e la rabia è che devo vincere contro un intero mondo in cui regna solo il puro egoismo, vincere o perire.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut domenica 16 agosto 2009 03:348/25
Allora,la mia rabbia proviene dalla mia autostima a 0, o meglio dalla mia capacià di imporre la mia personalità ormai alla gente fuggendo nella mia solutudine interiore anche quando sono in compagnia, ciò non vuol dire che vivo senza fare nulla, la mia maschera mi consente di essere anche l'anima della festa, la persona con più vitalità di tutte e via dicendo, ma balla è e balla rimane, il mio ego è nascosto dietro barricate e quello che è fuori che vive in pieno è il demone che è l'impersonificazione della mia rabbia.
Sono scostante, cerco gli eccessi senza curarmi delle conseguenze, in fin dei conti sulla mia persona nessuno ha badato mai alle conseguenze delle sue azioni, perchè adesso dovrei farlo io? Da una parte so perchè non dovrei farlo, ma chi crede che il lato logico razionale possa vincere sul demone si sbaglia di grosso, adesso la logica causa effetto nella mia mente è totalmente diversa, quindi ci si basa solo sulle sensazioni che provo e non su quello che in verità è il concetto.
Le donne dovrebbero essere avantaggiate nel comprendere questo visto che vivono questa condizione praticamente sempre nella loro vita, tranne solo qualche donna diversa dalla norma.
Adesso mi baso solo sulle emozioni che una frase può suscitarmi, per esempio se una persona osasse dirmi che sono un "figlio di papà" credo proprio che nel giro di 5 secondi si troverebbe una persona piuttosto rabbiosa davanti a sè, quella odiosa frasetta può suscitare così tanto dolore in me che forse solo bruciare una persona viva creerebbe lo stesso dolore. Altra frase che mi fa molto male è "prima o poi t mangeranno sulla testa, non sei nulla di chè, sei solo presuntuoso", mi spiace, ma questa frase viene puntualmente confutata da chi mi conosce davvero, ma sentirmela dire da chi sa che questo mio modo di fare è l'unico che mi abbia mai salvato dal perdere del tutto la fiducia in me mi crea un dolore infinito, tale persona con questa frase mi mette così nel caos e servirebbero per una cosa del genere alcuni mesi si psicoterapia, quale sarebbe un dolore fisico simile a quello che provo quando le mie sensazioni partono con questo?
Che dire, il 21 marzo 2008 ho scoperto una cosa che ha cambiato la mia vita, ho voluto credere nella buona fede e sono stato scemo a crederlo, se una persona sbaglia sapendo che quello che compie è errato già all'inizio allora non ha sbagliato, ha compiuto del tutto una porcata di volontà
Il lasciare indietro queste questioni adesso è impossibile, ne ho troppe indietro che adesso non riesco più a farlo senza averne danno io stesso, quindi se faccio di modo che il tempo passi la ferità diverrà sempre più aperta ed io starò sempre più male fino a che non perderò del tutto il controllo di me, cosa non auspicabile, ora devo affrontare tutte queste questioni e chiuderle, sono state scoperchiate? adesso non si riescono rimettere dentro, devo agire e mettere una parola fine ai tanti capitoli della mia vita che sono aperti e mai finiti dall'assassino di mio padre che ha avuto un regalo di 20 anni da parte mia, direi che sono stato molto generoso, alle mie zie che si sono goduti i miei soldi come tutti gli amici di mio padre che hanno gabbato mia madre facendole credere di aiutarla, ma creando problemi a me che ero piccolo per capire e quindi potevo solo provare dolore.
Il dolore di 20 anni adesso è fuori del tutto e richiede qualcosa, adesso devo compiere tutto quello che non ho fatto per timore o per vigliaccheria in un certi modo, perchè come si sa ci si confronta con una persona nello stesso modo in cui quella si confronterebbe con te e l'assassino di mio padre è una persona pericolosa, devo pur sistemare una trappola per avere la poisizione di vantaggio.
Dopo aver chiuso tutte le mie questioni in sospeso credo proprio che potrò vivere una vita felice e senza troppi problemi.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut domenica 16 agosto 2009 11:509/25
Ovviamente nessuno qua può capire questa rabbia perchè nessuno ha perso un padre e comunque non sa cosa significhi il dolore infinito di una perdita violenta in un momento in cui si ha bisogno.
Cosiderate che tutti comprendono una madre che ha perso un figlio, ma nessuno comprende un figlio che ha perso la madre con violenza, tutti compatiscono, ma la realtà è che non è comprensibile quello che non si può vivere e da adulti non si può perdere un padre o una madre come l'ho vissuta io e pochi altri al mondo (sono molti di meno di genitori che perdono figli).
Il vaso di Pandora è stato aperto, adesso il futuro non è più nelle mie mani, ma in quello che gli altri faranno su di me, io reagirò sempre random ai vari stimoli, perchè il dolore crea nuove strade, crea nuovi percorsi che fanno stare male, cosa che invece non sanno chi pensa che "me la sono voluta io", perchè non sa che incubi ho avuto dal 21 marzo 2008 in poi, mi spiace le sole parole non potranno mai esprimere quello che porto dentro, le parole così vuote portano solo il 7% del messaggio, quindi chi vuole intendere intende, ma chi non lo vuole fare si rifarà alla sua saggezza popolare da due soldi.
Ideal, Martedì vado a fare arrampicata, li servono per forza tutti i muscoli.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut lunedì 17 agosto 2009 18:1910/25
Ho bisogno di chiudere degli eventi spiacevoli della mia vita, la rabbia è quella e semplicemente quella, di gente che se la gode alle mie spalle, che mi ha usato, che ha tolto energie vitali importanti alla mia persona solo per sue esigenze egoistiche.
Chi ha ucciso mio padre per soldi, le mie zie per soldi, gli amici di mio padre tanto per cambiare...per soldi, le mie ragazze per bisogni personali, ma nulla toglie vedendo da lontano le cose che io sono stato l'ultile idiota di tutte queste persone, quello che lo ha preso in questo posto solo perchè volevano così.
Flyer stesso mi ha detto che Serena se la spassa ed ha una sua bella vita, suppongo che sia in contatto con lei per saperlo e questo non può che farmi male, visto che si vede che la sua vita si basa su un fatto che ha dell'orribile, lei per vivere meglio ha dovuto affondare nettamente la mia persona sapendo che io non lo avrei sopportato.
Così lei, come le mie zie, come gli amici di mio padre e l'assassino sono persone che indirettamente o direttamente hanno usufruito della mia persona per comprarsi una esistenza che loro stessi non avrebbero potuto avere.
E' amaro vedere tutta questa gente che ti ha fatto del male vivere felice e sapere che tutti dicono "devi reagire per avercela vinta contro di loro!" ma che cazz0 gli importa a queste persone di me? Nulla, quindi nessuna rivincita di nessun modo, semplicemente io ho subito fino al limite e la persona di cui più mi fidavo mi ha dato la stoccata finale, si perchè qui si parla di fiducia, di cose che ho detto l'altro ieri a mia madre e che solo una persona prima sapeva.
Adesso devo vedere che futuro si prospetta, uomo vinto o demonio infuriato? Per le leggi di convivenza civile dovrei divenire un uomo vinto, per evitare di diventare un perdente dovrei cedere al demonio che mi impone di chiudere le mie vicende, per prima quella più vecchia dell'assassino.
L'unico modo per farlo è agire contro la legge Italiana, senza creare dolore, sia ben chiaro, ma creando terrore allo stato puro, cose per cui in Italia si finisce in galera, ma credo che sia l'unico modo per sapere la verità, una necessità che era ben chiusa in una parte di me ma che è stata aperta, spalancata con questi sentimenti che hanno richiamato altri ed altri ancora.
Una persona che conosco mi analizza con logica, decisamente sbaglia, la consecutio azione-reazione in questo momento in me non esiste, posso non reagire per un "figlio di put.tana", ma voler fare nero chi mi dice "figlio di papà", al di fuori non ha senso, ma dentro di me tutto collima alla perfezione, tutto ha senso e chi mi conosce in effetti ha imparato che la frase "tutto è relativo" è l'unica che si può dire su ogni situazione.
"il tempo guarisce tutti i mali?" c#####a strepitosa, mio padre è morto 20 anni fa, non mi è passata per nulla e la voglia di giustizia di allora permane fissa nel mio cuore, "la gente cambia?", gli atteggiamenti cambiano, la persona no, il suo meccanismo interiore è sempre quello, io vivo con più atteggiamenti e più maschere, tanto da essere l'anima della festa da una parte, il compagno di bevute dall'altra e assurdamente l'unica persona interessata a parlare di filosofia allo stesso tempo, ma questi sono atteggiamenti istrionici, non è la verità! La verità si nasconde dietro agli specchi, dietro a quello che voglio fare credere perchè io sono io e sono 10000 persone, solo una persona è quella vera.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut venerdì 21 agosto 2009 13:3811/25
Sfogare la mia rabbia vuol dire andare ai 200 km/h in macchina fottendomene degli altri, è fare sport fino al termine delle mie forze e questo solo per mantenere il livello, non vi dico che per ora non si abbsassa.
Solo il perdono potrebbe farmi passare questa rabbia, ma sembra che l'altra parte non voglia essere perdonata, anzi inizio a credere che non veda l'ora di essere punita.
Ma basterà aspettare, il tempo aiuta....a rendere più cattive le persone e tra qualche anno potrei avere l'idea fulminante di togliere quello che diedi in buona fede.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut domenica 6 settembre 2009 14:4812/25
Non se ne abbiano a male gli psichiatri, ma credo che se lavorassero nel mercato del meretricio sarebbero più utili.
Ora come ora ho solo scoperto che l'assassino di mio padre è fuori perchè c'è il dubbio che sia o il mandante o l'assassino vero e proprio e mentre in Italia condanniamo senza neppure delle prove reali questo caso è stato preso diversamente.
Ma tanto esiste un diverso tipo di giustizia, quello che posso applicare io.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut martedì 8 settembre 2009 06:1213/25
Non passa in nessun modo questo male che mi corrode da dentro. Oggi mia madre ha pianto per quanto sono diventato cinico e b######o, per quanto la vita umana mi faccia schifo e non la consideri. Investire un gatto? un peccato mortale, investire una persona, un piccolo peccato da 5 punti sulla patente dai!
Fa male vedersi allo specchio e vedersi così diversi dopo pochissimo tempo, con l'incapacità nel credere che l'essere umano valga qualcosa, nel pensare che quasi tutti si è egoisti e si prende da chi non lo è uccidendolo nel suo profondo.
Credo che persone come il vecchio papa Giovannni Paolo II, Maria Teresa di Calcutta e tanti altri alcuni ignoti ai più alla fine abbiano sbagliato tutto nella vita, hanno dato ad un mondo affamato di avere.
simpsons > i am not a buttstellina stellina stellina stellina stellina dolce77 sabato 12 settembre 2009 01:0214/25
in questo monologo che sa di compulsività, mi sembra di poter cogliere un errore di valutazione. Ci sono infiniti modi di percepire la realta', infiniti sono tollerabili per se e per gli latri, mentre ce ne sono oggettivamente distruttivi di se e degli altri. E' da questi che si deve stare lontani . In fin dei conti , fatti i primi passi, poi ci si aprono mille porte da sole.
tu, o chi per tu (poiche' nell'autodiagnosi psichiatrica si bara per forza) dovrebbe forse averti detto, o dovrebbe dirti che .... magari non e' tutto il mondo ad essere sbagliato,...magari lo sei solo tu...tra l'altro e' anche la soluzione piu' semplice, no?
perche' la gente ti risponde m###a se li sommergi di m###a? per disistima, odio, superficialita'? no, e' qualcosa di molto meno filosofico, molto piu' terra terra ma assolutamente potente e invariabile: nessuno essere umano sano sceglie di perseguire atteggiamenti e persone che lo conducono a un peggioramento del proprio benessere ed equilibrio interiore. E' in ballo un puro istinto di sopravvivenza, nient'altro. nelle relazioni interpersonali una persona tende a cercare chi lo fa stare meglio, con piu' cose positive che negative.se il mix non e' buono, lascia.
dunque se tu senti questa necessita' di condividere le tue disgrazie con qualcuno di estraneo, l'unico modo che ha una speranza di funzionare e' dopo un rapporto di lunga durata in cui non hai mai fatto accenno alla m###a che hai in te. Per far questo non e' necessario essere bugiardi, semplicemnte si dice che "non c'e'' nulla di bello che valga la pena di condividere, e nulla che posso cambiare sul passato".
ilsorriso conquista le persone, i modi galanti, il rispetto e l'intelligenza fanno il resto.
ciao.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut martedì 15 settembre 2009 22:4315/25
Dolce, pensa che il demone che era in me era conosciuto benissimo da Giuggiola, tanto che dopo l'aver assaggiato l'augello del carissimo e poco stimato collega di nome purtroppo disse chiaro e tondo a Flyer che aveva paura di chiarire con me.
Ovvio, lei era solo una ventenne e quindi bisogna tollerarla, ma allora perchè ci sono 16 enni che ne sanno molto di più e la gente probabilmente continua a dare della matura o della "donna" ad una ragazzetta?
Dolce, io sorrido, ho bellissimi modi se per questo ma sono i miei occhi a tradire il mio stato d'animo e questo la gente lo percepisce e lo vede. Una mia amica mi ha detto che mi ha visto ridere sinceramente anche con gli occhi solo una volta in un anno e mezzo e questo è molto grave, perchè vuol dire che quella persona ha estratto da me una grossa parte di umanità rendendomi più simile ad un automa pensante.
Adesso quello che ti dirò è che non mi è stata diagnositicata nessun disturbo mentale di nessun tipo, solo una cosa hanno notato, che io sono sotto Sock per via di trascorsi di tradimenti di persone di cui mi fidavo ciecamente come Giuggiola.
Io voglio perdonarla e lo farò, ma sia ben chiaro che lei non ha fatto mai nulla per me e che il rapporto che lei ha avuto con me è stato per forza di cose univoco e cioè vista la fine lei che ha usato me fino in fondo anche quando con la coscienza zozza ha avuto bisogno di un sostegno.
Lei per il suo bisogno ha ucciso una buona parte di me, come non condannarla come assassina?
600avatars45x45 > 020stellina stellina stellina LaGaTTina mercoledì 23 settembre 2009 01:0116/25
uahuah scommetto che il bacio era per me vero??Danut comunque ti ripeto quello che probabilmente ti avrò detto altre centinaia di volte..
Quello che tu devi fare,e in un certo senso stai facendo,è sfogare questa tua rabbia. E tentare,per quanto possibile,di incanalarla in qualche attività,e di rendere quest'energia apparentemente distruttiva,propositiva e costruttiva.
Il secondo passaggio(e questo sarà più arduo) è accantonare il discorso. Cioè diciamocelo francamente,ora bastaaaaa insomma apri quella c###o di finestra che hai in camera(spero che tu abbia una finestra in camera) e prendi una sana boccata d'aria..Respira la tua stramaledetta indipendenza psicologica e la tua libertà,impossessati della tua libertà,falla tua,diventa padrone di te stesso.
In buona sostanza,quello che sto cercando di farti capire è che se tu continui a rimuginare dentro te stesso(e sono certa che lo fai perchè questo post ne è la dimostrazione pratica) sempre sulla tua rabbia,sulle tue delusioni sulle tue sconfitte..non ne uscirai mai veramente! potrai illuderti di non esserne più schiavo ma a conti fatti non sarà mai così!"Il miglior futuro si basa sul passato dimenticato.."Ma siccome che questa è una frase ridicola,anche se bella,ed inverosimile ascoltami: Il passato non si dimentica mai,in un modo o nell'altro tornerà sempre nei tuoi pensieri..Ma non devi mai mai mai mai fare in modo che la tua vita si concretizzi basandosi esclusivamente sul tuo passato,la tua vita e i tuoi pensieri non possono basarsi sul tuo passato.
Il tuo passato deve passare in 2 piano,anzi in 3..anzi in 4..
Anzi fai una bella cosa danut,trovati una donna.
Da donna ti dico: hai un disperato bisogno di...Qualcuno che possa completarti
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut mercoledì 23 settembre 2009 11:1817/25
Il 23/09 01:01 LaGaTTina ha scritto:
Cioè diciamocelo francamente,ora bastaaaaa insomma apri quella c###o di finestra che hai in camera(spero che tu abbia una finestra in camera) e prendi una sana boccata d'aria..

Anzi fai una bella cosa danut,trovati una donna. Da donna ti dico: hai un disperato bisogno di...Qualcuno che possa completarti
Ebbene adesso per invidia, ho una finestra larga 2,5 metri per 1,5 di altezza, una gioia per la luce che io adoro d'inverno! (senza foglie l'albero mi fa entrare in assurdo più luce ed io sono vitale come un colibrì).

Per la seconda, le mie amiche sono convinte del contrario, che io è meglio che lasci perdere le donne per un poco, anche perchè quelle che ho trovato erano scartini, ma me ne sono accorto dopo e fidati una mente complessa come la mia (e tiu sai bene quanto complessa può essere) è difficile da amare da parte di una donna che reputerà il mio come atteggiamento di superiorità o peggio di mancanza di umiltà e quindi di semplicità, mentre nei miei valori base sono una persona semplicissima.

Che faccio per farmela passare? Palestra e tennis, ho adesso un braccio da fare invidia ad un giocatore profressionista!!!!

Gattina, quando ti capita ascoltati Moonlight Shadow di Mike Oldfield, parla di un mito della musica, prova indovinare chi? Questo è un giochetto per la tua mente per i bei consigli che mi dai!
600avatars45x45 > 020stellina stellina stellina LaGaTTina mercoledì 23 settembre 2009 13:2818/25
Daccordo tesoro,hai la finestra più grande dei tutti noi.
Sentirò quella canzone e ti farò sapere kisskisskiss
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut giovedì 24 settembre 2009 01:3919/25
Gattì, sai una cosa che mi fece male era quanto odio nei miei confronti sia venuto fuori, quanto avevo perso di vista la mia intelligenza di certo superiore alla sua per colpa delle sue parole che avevano in parte minato la mia sicurezza.
Oggi mi rendo conto che io non solo ho una intelligenza dal lato tecnico di primo piano, ma come dice una mia amica anche dal lato umano, hoil dono di capire le persone. Ora sta a me sapere come usare il dono datomi, per me stesso o per gli altri? Io sono di norma altruista con chi lo merita.
street fighter > kenstellina stellina stellina stellina stellina theIdealBoy giovedì 24 settembre 2009 08:3920/25
Il 24/09 01:39 danut ha scritto:
Ora sta a me sapere come usare il dono datomi, per me stesso o per gli altri?
che domande...
CON gli altri
PER te stesso.
◄ indietro
1 2
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

47 ms 08:55 23 092019 fbotz1