Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » amore e questioni di cuore » un consiglio...

Un consiglio...

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

951 visite

Sono presenti 6 post.

messaggi per pagina
nessunoTess5 giovedì 10 marzo 2011 20:361/6
Ci siamo conosciuti un anno fa, e fin da sbito è nata una certa attrazione/simpatia reciproca. Lui è stato piuttosto esplicito nel dimostrare il suo interesse, io ho preferito temporeggiare. Nel fratttempo mi ha anche parlato della sua ex, del duro colpo subito quando lei è partita (è stato malissimo per mesi), e del padre, perso quando era ancora piccolo. Alla quarta uscita, inconsapevolmente, ho ferito il suo (smisurato) orgoglio (ho avuto poco tatto al momento meno opprtuno), e da lì in poi non si è più fattto vivo, nonostante io, seppur in ritardo, abbia cercato di chiarire. Poche settimane dopo mi ha richiamata, siamo usciti e per tutta la serata si è compoirtato in un modo assai poco carino e infantile, insultandomi in maniera pesante. Ci siamo reincontrati per caso sue settimane dopo, ma non c'è stato alcun chiarimento (lui è tornato su quella sera, io, incazzata, me ne sono andata). Una settimana dopo ho provato, prima a chiamarlo, poi a mandargli un messaggio, ma non ho ricevuto risposta da parte sua.

Un pò di tempo fa, casualmente, ci siamo reincontrati e abbiamo ripreso a uscire insieme. Durante le ultime due uscite sono stata più determinata, ma lui, che un anno fa sembrava piuttosto sicuro e pieno di sè, durante l'ultima uscita ha iniziato a farmi delle domande "particolari", di cui non sono riuscita a cogliere pienamente il senso (mi ha fatto fare dei paragoni con altri ragazzi). Mi ha anche richiesto (per la terza volta consecutiva) cosa avessi intenzione di fare una volta laureata (quando l'anno scorso gli avevo detto che sarei partita all' Estero, mi aveva fatto capire che avrebbe voluto una ragazza con cui costruire qualcosa insieme qui, non all'Estero), insistendo più del solito (ha voluto sapere il mese esatto della laurea, mi ha chiesto per quale motivo non volevo prendermi la Specialistica ecc. ecc.).

Pochi giorni fa ho provato a mandargli un sms e a chiamarlo. Lui non ha risposto (anche l'anno scorso non rispondeva mai). Ora mi sto sfasciando la testa per cercare di capire dove ho sbagliato. Non riesco a capire se il suo silenzio possa essere riconducibile alle cose dette durante l'ultima uscita, oppure se mi consideri poco interessante da un punto di vista intellettuale (al contrario di me è molto acculturato).... insomma, mi sto facendo parecchie paranoie, e questo suo improvviso menefreghismo nei miei confronti non mi sta certo aiutando.

Dovrei lasciar perdere o provare a richiamarlo? Mi seccherebbe richiamarlo (inutilmente) altre 3000 volte, anche perchè l'ho già fatto l'anno scorso, e non ho mai ricevuto una risposta da parte sua...



Ci siamo conosciuti un anno fa, e fin da sbito è nata una certa attrazione/simpatia reciproca. Lui è stato piuttosto esplicito nel dimostrare il suo interesse, io ho preferito temporeggiare. Nel fratttempo mi ha anche parlato della sua ex, del duro colpo subito quando lei è partita (è stato malissimo per mesi), e del padre, perso quando era ancora piccolo. Alla quarta uscita, inconsapevolmente, ho ferito il suo (smisurato) orgoglio (ho avuto poco tatto al momento meno opprtuno), e da lì in poi non si è più fattto vivo, nonostante io, seppur in ritardo, abbia cercato di chiarire. Poche settimane dopo mi ha richiamata, siamo usciti e per tutta la serata si è compoirtato in un modo assai poco carino e infantile, insultandomi in maniera pesante. Ci siamo reincontrati per caso sue settimane dopo, ma non c'è stato alcun chiarimento (lui è tornato su quella sera, io, incazzata, me ne sono andata). Una settimana dopo ho provato, prima a chiamarlo, poi a mandargli un messaggio, ma non ho ricevuto risposta da parte sua.

Un pò di tempo fa, casualmente, ci siamo reincontrati e abbiamo ripreso a uscire insieme. Durante le ultime due uscite sono stata più determinata, ma lui, che un anno fa sembrava piuttosto sicuro e pieno di sè, durante l'ultima uscita ha iniziato a farmi delle domande "particolari", di cui non sono riuscita a cogliere pienamente il senso (mi ha fatto fare dei paragoni con altri ragazzi). Mi ha anche richiesto (per la terza volta consecutiva) cosa avessi intenzione di fare una volta laureata (quando l'anno scorso gli avevo detto che sarei partita all' Estero, mi aveva fatto capire che avrebbe voluto una ragazza con cui costruire qualcosa insieme qui, non all'Estero), insistendo più del solito (ha voluto sapere il mese esatto della laurea, mi ha chiesto per quale motivo non volevo prendermi la Specialistica ecc. ecc.).

Pochi giorni fa ho provato a mandargli un sms e a chiamarlo. Lui non ha risposto (anche l'anno scorso non rispondeva mai). Ora mi sto sfasciando la testa per cercare di capire dove ho sbagliato. Non riesco a capire se il suo silenzio possa essere riconducibile alle cose dette durante l'ultima uscita, oppure se mi consideri poco interessante da un punto di vista intellettuale (al contrario di me è molto acculturato).... insomma, mi sto facendo parecchie paranoie, e questo suo improvviso menefreghismo nei miei confronti non mi sta certo aiutando.

Dovrei lasciar perdere o provare a richiamarlo? Mi seccherebbe richiamarlo (inutilmente) altre 3000 volte, anche perchè l'ho già fatto l'anno scorso, e non ho mai ricevuto una risposta da parte sua...



Ci siamo conosciuti un anno fa, e fin da sbito è nata una certa attrazione/simpatia reciproca. Lui è stato piuttosto esplicito nel dimostrare il suo interesse, io ho preferito temporeggiare. Nel fratttempo mi ha anche parlato della sua ex, del duro colpo subito quando lei è partita (è stato malissimo per mesi), e del padre, perso quando era ancora piccolo. Alla quarta uscita, inconsapevolmente, ho ferito il suo (smisurato) orgoglio (ho avuto poco tatto al momento meno opprtuno), e da lì in poi non si è più fattto vivo, nonostante io, seppur in ritardo, abbia cercato di chiarire. Poche settimane dopo mi ha richiamata, siamo usciti e per tutta la serata si è compoirtato in un modo assai poco carino e infantile, insultandomi in maniera pesante. Ci siamo reincontrati per caso sue settimane dopo, ma non c'è stato alcun chiarimento (lui è tornato su quella sera, io, incazzata, me ne sono andata). Una settimana dopo ho provato, prima a chiamarlo, poi a mandargli un messaggio, ma non ho ricevuto risposta da parte sua.

Un pò di tempo fa, casualmente, ci siamo reincontrati e abbiamo ripreso a uscire insieme. Durante le ultime due uscite sono stata più determinata, ma lui, che un anno fa sembrava piuttosto sicuro e pieno di sè, durante l'ultima uscita ha iniziato a farmi delle domande "particolari", di cui non sono riuscita a cogliere pienamente il senso (mi ha fatto fare dei paragoni con altri ragazzi). Mi ha anche richiesto (per la terza volta consecutiva) cosa avessi intenzione di fare una volta laureata (quando l'anno scorso gli avevo detto che sarei partita all' Estero, mi aveva fatto capire che avrebbe voluto una ragazza con cui costruire qualcosa insieme qui, non all'Estero), insistendo più del solito (ha voluto sapere il mese esatto della laurea, mi ha chiesto per quale motivo non volevo prendermi la Specialistica ecc. ecc.).

Pochi giorni fa ho provato a mandargli un sms e a chiamarlo. Lui non ha risposto (anche l'anno scorso non rispondeva mai). Ora mi sto sfasciando la testa per cercare di capire dove ho sbagliato. Non riesco a capire se il suo silenzio possa essere riconducibile alle cose dette durante l'ultima uscita, oppure se mi consideri poco interessante da un punto di vista intellettuale (al contrario di me è molto acculturato).... insomma, mi sto facendo parecchie paranoie, e questo suo improvviso menefreghismo nei miei confronti non mi sta certo aiutando.

Dovrei lasciar perdere o provare a richiamarlo? Mi seccherebbe richiamarlo (inutilmente) altre 3000 volte, anche perchè l'ho già fatto l'anno scorso, e non ho mai ricevuto una risposta da parte sua...



Ci siamo conosciuti un anno fa, e fin da sbito è nata una certa attrazione/simpatia reciproca. Lui è stato piuttosto esplicito nel dimostrare il suo interesse, io ho preferito temporeggiare. Nel fratttempo mi ha anche parlato della sua ex, del duro colpo subito quando lei è partita (è stato malissimo per mesi), e del padre, perso quando era ancora piccolo. Alla quarta uscita, inconsapevolmente, ho ferito il suo (smisurato) orgoglio (ho avuto poco tatto al momento meno opprtuno), e da lì in poi non si è più fattto vivo, nonostante io, seppur in ritardo, abbia cercato di chiarire. Poche settimane dopo mi ha richiamata, siamo usciti e per tutta la serata si è compoirtato in un modo assai poco carino e infantile, insultandomi in maniera pesante. Ci siamo reincontrati per caso sue settimane dopo, ma non c'è stato alcun chiarimento (lui è tornato su quella sera, io, incazzata, me ne sono andata). Una settimana dopo ho provato, prima a chiamarlo, poi a mandargli un messaggio, ma non ho ricevuto risposta da parte sua.

Un pò di tempo fa, casualmente, ci siamo reincontrati e abbiamo ripreso a uscire insieme. Durante le ultime due uscite sono stata più determinata, ma lui, che un anno fa sembrava piuttosto sicuro e pieno di sè, durante l'ultima uscita ha iniziato a farmi delle domande "particolari", di cui non sono riuscita a cogliere pienamente il senso (mi ha fatto fare dei paragoni con altri ragazzi). Mi ha anche richiesto (per la terza volta consecutiva) cosa avessi intenzione di fare una volta laureata (quando l'anno scorso gli avevo detto che sarei partita all' Estero, mi aveva fatto capire che avrebbe voluto una ragazza con cui costruire qualcosa insieme qui, non all'Estero), insistendo più del solito (ha voluto sapere il mese esatto della laurea, mi ha chiesto per quale motivo non volevo prendermi la Specialistica ecc. ecc.).

Pochi giorni fa ho provato a mandargli un sms e a chiamarlo. Lui non ha risposto. Ora mi sto sfasciando la testa per cercare di capire dove ho sbagliato. Non riesco a capire se il suo silenzio possa essere riconducibile alle cose dette durante l'ultima uscita, oppure se mi consideri poco interessante da un punto di vista intellettuale (al contrario di me è molto acculturato).... insomma, mi sto facendo parecchie paranoie, e questo suo improvviso menefreghismo nei miei confronti non mi sta certo aiutando.

disney > donaldcatena51 giovedì 10 marzo 2011 21:152/6
ascolta Tess e provare a trovarne un'altro? il mondo e' pieno di brava gente e tu vai a scegliere uno che non sa cosa cerca..............................prova a pensare a quello che ti ho scritto e poi decidi.....................
disney > donald 2CIELO venerdì 11 marzo 2011 23:593/6

Ciao Tess. 

A me non sembra lui non sappia cosa cerca e te lo ha detto chiarmente: Vuole qualcuno con cui costruire qualcosa qui  ed evidentemente per lui è una importante discriminante. Non so quanto tu tenga a lui ma è certo che se vuoi davvero qualcosa devi lottare per ottenerla, se non hai voglia di lottare forse non è davvero quello che vuoi. Io so una cosa ed è che tra due persone che si vogliono bene prima o poi una un giorno deluderà l'altra è solo da vedere chi sarà il primo ma quando questo accade troppo presto, quando le radici non sono ancora forti è facile che tutto crolli e forse quell'intervento inopportuno di cui parli ha avuto proprio questo esito. Non so cosa tu possa avergli fatto ma lui forse è esageratamente intransigente e generalmente questa è una questione caratteriale della quale credo dovresti prendere atto e valutarla attentamente.Non è facile avere accanto qualcuno tanto intransigente e complicato, per farlo sono necessarie delle motivazioni davvero molto molto forti. 

Ciao e in bocca al lupo per ogni cosa

nessunoTess3 domenica 13 marzo 2011 00:284/6

Sono, sempre io, l'autrice del post.

Io penso che il mio intervento "inopportuno" lo abbia fatto allontanare, perchè :

 

1) è molto orgoglioso.

2) stavamo appena iniziando a conoscerci.

In ogni caso, è stato lui a rifarsi vivo. Oggi ci siamo risentiti. Lui, però, si è sottrato nuovamente.. non ha risposto a un  messaggio, diciamo.. un pò provocatorio.

So che ha un carattere complesso, non ho ancora capito quanto sia intransigente, ma per ora non ho intenzione di mollare.

600avatars45x45 > 020stellina stellina stellina LaGaTTina domenica 17 aprile 2011 20:365/6
Ciao Tess (bel nik) Ho letto attentamente il tuo post e la mia risposta sarà breve e concisa : lascia perdere.
Se avesse avuto un minimo di interesse,tanto quanto l'unghia del mio dito mignolo,si sarebbe fatto sentire quantomeno. Ma ciò non è accaduto,quindi se 2+2 fa 4 e 4+4 fa 8..... Stai impazzendo per cercare di vagliare accuratamente ogni singola parola detta,nel disperato tentativo di scovare un minimo errore,un minimo dettaglio fuori posto..E ti accorgi che non c'è! Pensi e ripensi ma è come un cane che si morde la coda,e alla fine non ne vieni mai a capo.La verità cel'hai davanti agli occhi,ma è talmente cruda e fastidiosa,che preferisci farti venire l'emicrania piuttosto che accettarla (come la maggior parte delle persone).Ma farai meglio ad accettare il fatto che a lui di te non glie ne frega niente e in te non vede neanche un sollazzo,neanche una trombamica. Quindi sarà meglio che tu ti metta l'anima in pace,credimi.
_GaTTiNa_
nessunosharpo sabato 23 luglio 2011 20:426/6
bene brava

modificato il 24/08/2014 12:34

INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2018 copyright
Per contattarci o saperne di più su frasi.net vieni al CENTRO INFORMAZIONI

78 ms 22:01 23 102018 fbotz1