Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » attesa

Cerca attesa nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 143 poesie. Pagina 6 di 8: dalla 101a posizione alla 120a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Preghiera

~ * ~

Io non sono
che un poveruomo

in attesa di Dio

Mi fermo
sul ciglio d'una strada

a chieder l'elemosina
di un pezzetto

di Fede

Un pò di verità
giusto per non morire

e sentirmi condividere
un Destino

più Alto

O Dio
io Ti prego

dammi un segno
che m'ami,

dallo spazio profondo

~ * ~

FernyMax

segnalata da FernyMax lunedì 26 agosto 2013

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

La nostra vita è faticosa
ma è straordinaria come un sogno,

è pieno di dolore e malattie,
ma, gli attimi meravigliosi

per ognuno di noi, sono sconvolgenti,
dobbiamo avere coraggio, di affrontare ogni cosa,

perchè questa nostra vita è solo un viaggio
un piccolo viaggio, che no tornare mai piu!

godere di ogni piccola cosa quotidiana,
sentire il profumo dei fiori,

ascolta il rotolare delle onde,
guarda il volo di un aquila,

chiudi gli occhi e inebriare del respiro del bosco,
e ama intorno a te, ogni persona,

sorridi, lascia il tuo sorriso negli occhi degli altri.
Affrontiamo questo viaggio con rispetto e dignità,

l'eternità attende noi tutti, con sconvolgente amore.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta martedì 14 gennaio 2014

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

L’amore che bussa in pancia

Un giorno
sussurrandoti sottovoce
arriverò a spiegarti il bene che ti voglio
e capirai
quello per cui il cuore batteva .
Quel giorno,
troverò giuste le parole da dire ,
carezze da regalare ,baci e dolci sorrisi .
Troverò la strada
che custodisce il segreto
dando il giusto senso al desiderio,
Canterò la nenia di una ninna nanna
usando le parole che conosco,
che sento ,che provo .
In attesa di quel giorno meraviglioso
mi sdraio, ed attendo,
avendo cura che arrivi presto quel momento .

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia mercoledì 27 novembre 2013

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

SOLE DI AUTUNNO

sole di autunno, pallido e umido,
il sentiero è fradicio di pioggia passata
le foglie morte sono nel fango,

nel silenzio, neanche le cornacchie gracchiano,
il lupo attraversa il bosco, sembra affamato,
i suoi occhi rossastri, scavano l'anima,

l'aria è frizzante, riempie i polmoni,
dona energia pura, mentre le mie gambe camminano,
attraversando valli , boschi, salite, discese,

potrei camminare per ore, senza sentire fatica,
la luce, l'aria, i boschi, i prati, sono miei amici,
sorrido mentre il falco, precede i miei passi,

vola da un albero all'altro, fermo sul ramo
attende che io mi avvicini, per, poi volare
nel prossimo albero! sembra che il rapace accompagni me!

un meraviglioso capriolo, attraversa il sentiero,
i suoi magnifici occhi, scrutano me, con eleganza
scompare oltre il ruscello che carico di acqua

rotola a valle impetuoso.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta mercoledì 19 novembre 2014

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Arcangelo

Chi brama l'orizzonte
le anime, il cielo
fugge il tuo nome.
Fiero respiro
del divino comando
legge di spada.

Terribilis est locus iste
ombra di guerra
Hic domus dei est
non sarò io a tacere
et porta coeli
a spegnere la croce.

La morte sorride
soffoca l'indulgente attesa
e china il capo
dinanzi al tempo tuo,
tempo senza stagioni
senza pietà
tempo di approdo.

Michele Gentile

segnalata da Sara martedì 29 settembre 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

la morte

teniamo i nostri ricordi nel cuore
memorie gioiose, accendono speranza,
ricordiamo il volto di chi è volato in cielo per sempre,

il distacco è doloroso e devastante, non possiamo fare nulla,
quando noi nasciamo cominciamo subito ad andare verso la morte,
sistemata alla nostra sinistra, mai ci abbandona,

tutto cambia nel cielo! No esistono piu i legami terreni,
moglie e marito, figlio e madre, padre, nonno, sorella o fratello,
ognuno di noi segue la sua luce, e saremo tutti amici! anime che brillano e.....

chissà quale misteriosa bellezza, attende tutti! Situazioni di
indescrivibile bellezza, terre sconosciute, acque limpide
dove la luce del sole, mai tramonta,

la nostra anima brilla piu del sole, finalmente ha ritrovato
la sua libertà, dopo essere stata prigioniera, del corpo terreno,
per questo motivo, non piangere colui che muore, ci ha solo preceduto e aspetta.

Adesso che siamo vivi, la morte terrorizza, ma un giorno, dobbiamo affrontarla,
con la malattia, o incidente, ma il nostro cuore si fermerà,
e noi voleremo dove sono gli angeli, Abbiate fede, sempre.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA venerdì 27 novembre 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

pensieri accanto al fuoco

silenzio, accanto al fuoco, con il frizzante crepitio,
sotto il luccichio dell'albero natalizio,
e fuori nelle piccole vie solitarie del paese

l'inverno è, ormai padrone di ogni cosa.
in alto regna il biancore del cielo, che minaccia
la caduta di candidi cristalli bianchi,

il freddo crepuscolo invernale avvolge ogni spirito,
l'amore che il Signore dona ai nostri cuori,
dobbiamo regalarlo agli altri, a coloro che, sono soli e tristi,

per fare diventare ogni Natale veramente speciale.
Nel piccolo presepe, il bue e l'asinello attendono
il piccolo bambino Divino, illuminati dalla stella cometa

sopra la stalla dove dimorano Maria e Giuseppe
mentre ogni astro dell'universo illumina
la bellezza di ogni angelo, questa è la festa di tutta l'umanità

un dono d'amore universale, gioite! Rallegratevi! Amate!
Il re dell'universo sta per nascere.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA giovedì 22 dicembre 2016

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

IO SONO L'ESTATE

io sono l'estate, brucio
avvolgo di caldo ogni cosa,
inaridisco la campagna, ingiallisco l'erba

faccio maturare il grano e i frutti succosi
la calura scorre dentro di me
le stelle brillano e lasciano scie lucenti

la luce è forte per tutto il giorno
durante il mio passaggio, i sogni riempiono gli occhi
gli amori si susseguono, amori estivi che palpitano nel cuore,

sorrisi di gioia, respiri eccitanti, libertà nel sangue,
l'aria avvolge occhi, spirito e mente, tempo di vivere
e godere appieno di questa vita, che inesorabile corre,

mentre le farfalle sfidano il vento caldo, che sbuffa e fa ondeggiare
le spighe di grano, nell'attesa della mietitura,
Ogni pelle è abbronzata e levigata,

si canta e si balla sotto le stelle, i giovani si innamorano..
io sono l'estate, la stagione di rosso fuoco,
che tutti rimpiangono in inverno.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA giovedì 12 luglio 2018

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

in morte di un poeta

Quando sara' notte
e un refolo di vento
soffiera' via la fiamma
di questa candela,
sorridero' al silenzio
e m' inchinero' alla tenebra
perche' sereno
prendero' il mare aperto del tempo.

Cosi' salpando verso remote isole
lasciando al porto il penoso onere dell' attesa
dedichero' ai miei scalmi la danza dei gabbiani
issando altrove i remi di un’ impassibile oblio

In amaro ostaggio di parole senza piu' ali
e sanguinari proclami
si levera' infine una voce
a cantare l' eco dell' immortale pietra

"Malgrado radici aggrappate agli abissi,
ad ogni passo strappandomi il cuore,
da Titano intrapresi
il cammino degli uomini.
Poesia furono le mie altezze;
all' indifferenza del cielo
risposi con l' insolenza delle nuvole”

Michele Gentile

segnalata da Sara giovedì 29 agosto 2019

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

quando siamo tristi

quando ci sentiamo tristi e soli
l'anima sembra nascondersi in un meandro profondo,
tutto sembra estraneo, non abbiamo voglia di parlare,

il sole sembra oscuro e le stelle sono come smorte, opache,
non usciamo di casa perché nulla ci attira,
il nostro sorriso è come morto sulle nostre labbra,

l'unica cosa da fare è fuggire in un bosco
sederci sotto una quercia e ascoltare il silenzio,
il gorgoglio del ruscello, mormora a noi dolcemente,

i cardellini cantano, il fruscio del vento scuote le foglie
e asciuga le nostre lacrime, alcune farfalle volano allegre
sembrano giocare, mentre un piccolo cerbiatto

gusta germogli verdi e invitanti, i raggi del sole scintillano
tra i rami ondeggianti, tutto improvvisamente diventa melodia,
che entra dentro di noi accarezza l'anima, rincuora lo spirito,

abbraccia il nostro intimo, capiamo che nulla più ci angoscia,
la pace la serenità regna in noi e intorno a noi,
perché capisci che noi siamo molto importanti nel pensiero di Dio,

su questa terra tutto ci può accadere, ma angosce, dispiaceri,
malattie, delusioni, ognuno di noi passa
ma non ci annienteranno mai, perché noi

stiamo andando verso l'eternità, un altra esistenza ci attende
la vera vita, la sola e potremo finalmente ripetere
le parole di Dio:".....Il Padre tergerà ogni lacrima,

perché le cose di prima, sono passate.."

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA sabato 14 maggio 2016

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Lui sta per tornare

siamo nell'apocalisse, ma non tutti credono,
questo pianeta è quasi distrutto,
mari e fiumi inquinati, siccità e uragani travolgenti,

i ghiacciai si sciolgono, le temperature sono piu calde,
popoli che uccidono in nome di Dio!
Popoli che fuggono da un continente all'altro!

E la natura che diventa sempre piu brutale!
Sulla terra regna il terrore, stupri, violenze,
stermini, genocidi, stragi, pedofilia,

mercanti di organi, mercanti di bambini e donne,
furti, ladrocinio, rapine, saccheggi,
imbrogli, frode, truffa, speculazione,

taglieggiamento, estorsione, malversazione
contro i piu deboli e i piu miseri della terra!
Noi cristiani siamo perseguitati e uccisi,

ancora in questo tempo i cristiani sono sempre martiri!
I cristiani sono odiati, rapiti, torturati, mutilati,
in tutto il mondo! Gesu Cristo è odiato, deriso, schernito,

tutto questo è scritto nell'apocalisse ed è quello che sta succedendo,
ma....solo noi cristiani sappiamo che, Gesu Cristo tornerà
molto presto sulla terra.

Per questo motivo noi siamo tranquilli e gioiosi,
nell'attesa di Lui.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta venerdì 22 gennaio 2016

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Mare

Lascia che asciughi
le tue lacrime
amato mio mare.
Farai ritorno tra gli uomini
dopo avermi mostrato
come si scoprono nuove isole
in questo deserto di nuvole.
Il vento della sera
ha smesso di chiamare
in disparte invecchia
una coltre di sole.
Giudichino pure questi nostri affanni
una semplice circostanza
nessuno si accorgerà di un altro silenzio.
Le terre temono la verità
più di mille tempeste;
confondono la stanchezza dei remi
con l’eco di antiche accuse.
Così termina l’insensato viaggio
in attesa di un porto sincero,
così s’apre il giusto sentiero
verso abissi più cari.
Riposerà la pioggia,
distratto il faro
resteremo insieme
a guardare le stelle.

Michele Gentile

segnalata da Sara martedì 15 marzo 2016

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

AL PARCO

Essendo oggi una bella giornata
Vado al parco per una passeggiata
E’ sempre la stessa sia la sera che la mattina
Quindi siedo sempre sulla solita panchina

Sulle panchine dei parchi di ogni città
Trovi scritte frasi d’amore qua e là
Promesse d’amore e di passione
Incise con il cuore da migliaia di persone

La natura mi accoglie senza domande
Lo sguardo perso nel lontano presente
Intanto un girotondo di bambini
Rallegra me ed altri anziani vicini

I pensieri e i ricordi si inseguono senza capirsi
Frammenti di vita passata riappaiono diversi
Cerco di darle un senso mettendoci impegno
Dopo poco appoggio la testa alla spalliera di legno

Alzo lo sguardo e vedo alberi con rami grigi e secchi
In attesa della potatura sembreranno meno vecchi
Tutti al parco aspettiamo la bella giornata
E poter dire poi passata l’uggiosa invernata

Mi avvio sulla strada che mi riporta a casa
Annegato nei pensieri e nell’aria fresca
Anche oggi è stato un inutile pomeriggio
Ho avuto solo il piacere di andare a passeggio

Ubaldo

segnalata da Ubaldo venerdì 25 luglio 2014

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

FIORE DI GHIANDA

Libera di volare nella luce...

attendono solo il soffiare del vento

che mi porta

nelle strade del silenzio...

Le ombre si allungano piano.. piano

circondate da oscure quercie.

Stanca, ad occhi chiusi

apro il mio cuore nei sentieri

verso un nuovo cammino..

Coperta da foglie morte,

la mia ombra,

leggera e soave ,

cerca riposo distesa sull'erba..

Aspetto con pazienza che

i colori si trasformino

e che scivoli un velo

sulle cose cadute..

Il cuore sussulta

di mille emozioni.....

Quando al tramonto

le loro braccia mi stringono

mi avvolgono..

trovo in loro la serenità,

addormentandomi dolcemente....

GIULIA GABBIA

segnalata da GIULIA GABBIA lunedì 20 dicembre 2010

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Nel tuo amore perduto.

Oh invadimi con la tua bocca bruciante,

indagami, se vuoi , con i tuoi occhi notturni,

ma lasciami nel tuo nome,

navigare e dormire.

Amore, quante strade per giungere ad un bacio,

che solitudine errante,

fino alla tua compagnia.

Ma tu ed io, amor mio, siamo uniti

Uniti dai vestiti alle radici,

uniti d’autunno, d’acqua, di fianchi,

fino ad essere solo tu sol io ,uniti.

Tu ed io dovevamo semplicemente amarci.

Mentre il crudele amore m’assediava,

senza tregua,

finchè lacerandomi con spade e con spine,

aprì nel mio cuore,

una strada bruciante.

Quella volta fu come non mai e come sempre,

andiamo li dove nulla v’è che attenda,

e troviamo tutto ciò che sta attendendo.

Forse tu non sapevi, amor mio,

che quando prima d’amarti,

mi dimenticai dei tuoi baci,

il mio cuore restò ricordando la tua bocca,

e andai come un ferito per le strade,

finchè compresi che avevo trovato,

nel territorio

baci e l’amore.

Antonio de Lieto Vollaro - tratto da 3 raccolta di poesie

segnalata da wolf23 mercoledì 16 marzo 2011

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

L'unica cosa.

L'unica cosa bella che esiste
realmente per me è la natura.
Poco importa che sia Estate o Inverno,
solo lei ogni mattino è ingrado di
ridarmi il sorriso.
Non è un affare andato bene,
non è rubato all'amante
o ad una sconosciuta, un bicchiere
con gli amici, una cena ben riuscita.
Perchè si sà che piano piano tutto
lentamente passa.
Gli amori rallentano le loro passioni,
gli affari ti arricchiscono e inaridiscono
allo stesso tempo, gli amici partono
o semplicemente si sposano e cambiano
le loro abitudini " giustamente".
Lei invece no...
Lei non cambia...
Lei rimane li sempre..
Ogni mattino attende
per regalarti nuove emozioni...
nuovi sorrisi
da portare con te...
per sempre.

Alessio Calzino - tratto da pensieri, frasi, parole.

segnalata da Alessio Calzino martedì 3 gennaio 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

C'è tempesta

C’E’ TEMPESTA

C’è tempesta nel cervello.
Tuoni, fulmini e saette,
s’abbattono in tutta fretta,
nella mente che barcolla,
come una barca che traballa,
lontano dalla spiaggia,
sol sospinta dai marosi,
che la dirigono di qua e di là.

Che succede questa notte,
col pensiero divaricato,
come un quarto di bue
sapientemente sezionato
sul bancone della macelleria,
proprio là, in fondo alla via,
in attesa di clienti affezionati
di nuovi bovini macellati.

Cosa c’entro io in questa storia,
di quotidiana, atavica memoria,
che dal mondo vegetale
attingo proteine, forse un quintale?
Di quella che forse più vale:
la buona proteina vegetale,
che senza inganno e senza dolo
non fa aumentare nemmeno il colesterolo!

Catello Nastro

segnalata da Catello Nastro mercoledì 10 ottobre 2012

stelline voti: 14; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Da donna a Donna

È giunta, finalmente, l'ora di parlare a quattr'occhi da donna a donna.
Sono quella che lui ti ha presentato come la più brutta strega.
Quella che dà solo noia e incubo, mentre tu dai solo la felicità.

(blessingsundayosuchukwu.blogspot.com)
Donna, io sono la moglie di quell'uomo che dice di amarti.

I miei piatti raffreddati sulla tavola, valgono le tue cene a lume di candele.
Le mie attese infinite al portone, valgono le tue attenzioni e coccole.
Le mie lacrime di disperazione, sono quei sorrisi che ricevi in abbondanza.
Donna, la tua felicità è basata esclusivamente sulla mia infelicità.

Lui ti ha detto che sei l'unico amore della sua vita.
E magari ti avrà anche detto che sei l'unica ragione della sua vita.
Ti ha giurato che non amerà nessun'altra che te.
Donna, devi sapere che le stesse cose sono state dette a me.

Tu hai acetato di spegnere una luce per accendere la tua.
Hai acetato che la mia umiliazione giornaliera diventi il
trofeo della tua bravura.
Sei colpevole della violenza che nostro figlio assiste ogni giorno.
Donna, sei responsabile per la rovina della mia famiglia.

Stai facendo all'altra ciò che sicuramente non vuoi che venga fatto a te.
Hai accettato di sfidare sia la legge di Dio che quella umana.
La mia inabilità di farti del male sarà sicuramente compensata dal giudizio di cielo e di terra che riceverai.
Donna, auguro che la tua anima paghi la penitenza per
l'eternità!

Blessing Sunday Osuchukwu - tratto da "Le voci silenziose delle anime"

segnalata da Blessing Sunday Osuchukwu lunedì 8 gennaio 2007

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

L' Dolc'e' Marronglacher'sì

Un Mònolit' roitàr t'sar
gulasc' intèrfòcìllàr,
et nanocur'musch ib'idem_impa'poc'chiàr!

Acuaì_obicéè pav'esàr sen'sibìlme'!n
léghis' st cr'ì sèé' mùghol'almè'n
sovié't et bèghèl sì 'è salv'avì
et quòtizàr ins'alù sal'vaslì.

In' intèrmèdìàr s'è'é n'ghìpp'
coll'ùs epente è ipp'
marronglacher'sì
com 'd'oppìò f 'u'marsì
né nan'o'curièé modìfich_
stass'i'=di magnìfich!
|
Et fant'astick l'é ciack norr'ì
ch' se eg'li mirì, morì!
|
il cat' ò abil s'interfocilll
e neo'nàtol' ogià repè 'ntechill!
U'm sillogìsm càmpar sintò'nià
l'è l cos'sòn n'simpa'tià.

sbevazzàn_nà lemo n'ade
s'inell' l'apil l'è ne gay par'adè
sù_spicànd pistrùl'
param' pè citrul'l!

Cavà l'è donat'ò
se l'error v'è omò
radà'ssè pil'umcà'nì
blàdy, com marìy s'èé cìn'_'cìn.

Beì'U'cs O!, el' a pull'égg
tut'vià sc'èm ch' vègg!!

(Il secondo componimento della raccolta di poesie l'Oste, introduce il successivo brano che da il nome all'intera opera.Queste rime hanno un particolare significato autobiografico riconducibili ai nomi di cr'i e s'inell che per l'autore rimandano a vivide esperienze di vita vissuta e delle emozioni puramente terrene. Speriamo che questi elementi vi possano appassionare e coinvolgere in attesa della prossima composizione.)

Xenoencologo - tratto da L'Oste

segnalata da xenoencologo mercoledì 6 giugno 2007

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Rinchiuso

In queste quattro mura /
ma anche fuori, in verità, /
come una tigre relegata in gabbia, /
ma tranquillo, non rabbioso. /
Consapevole della situazione, /
avrei tanto bisogno d’affetto /
ma non ne cerco, /
forse per paura o per pigrizia. /
Ho tanto detto… /
ma di più avrei da dire. /
Sull’onda della riflessione, /
memore degli errori commessi, /
prodigo nell’elargire la mia esperienza /
anche se modesta, innocente, /
scevra dagli eccessi ormai ricorrenti. /
L’amore, qualora vi fosse, /
bisogna coltivarlo nel quotidiano, /
anche se fra il dire e il fare… /
Non credevo, ma mi manca… /
L’amore! /
Non so neppure cosa sia, in effetti, /
da quel che dicono è stupendo, /
e vorrei, per una volta, /
provare l’ebbrezza del perdere la ragione, /
anche solo per un momento! /
Ma ormai forse è tardi, /
non pretendo nulla, /
anche perché chi non fa non falla, /
e quindi ok, rimango consapevole /
di questa mia mancanza, ma tant’è, /
esiste, ed io non posso fare altro che /
tamponarla. /
Nell’attesa del risveglio… /
e dello schiudersi di nuove porte. /

bigbruno

segnalata da bigbruno sabato 9 giugno 2007


1 ... 4 5 6 7 8

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

78 ms 01:44 12 112019 fbotz1