Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » buona notte

Cerca buona notte nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Alcune directory frasi trovate:

Sono presenti 30 poesie. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 16; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sempre vieni dal mare

Sempre vieni dal mare
e ne hai la voce roca,
sempre hai occhi segreti
d'acqua viva tra i rovi,
e fronte bassa, come
cielo basso di nubi.
Ogni volta rivivi
come una cosa antica
e selvaggia, che il cuore
già sapeva e si serra.
Ogni volta è uno strappo,
ogni volta è la morte.
Noi sempre combattemmo.
Chi si risolve nell'urto
ha gustato la morte
e la porta nel sangue.
Come buoni nemici
che non s'odiano più
noi abbiamo una stessa
voce, una stessa pena
e viviamo affrontato
sotto povero cielo.
Tra noi non insidie,
non inutili cose -
combatteremo sempre.
Combatteremo ancora,
combatteremo sempre,
perché cerchiamo il sonno
della morte affiancati,
e abbiamo voce roca
fronte bassa e selvaggia
e un identico cielo.
Fummo fatti per questo.
Se tu od io cede all'urto.
segue una notte lunga
che non è pace o tregua
e non è morte vera.
Tu non sei più. Le braccia
si dibattono invano.
Fin che ci trema il cuore.
Hanno detto un tuo nome.
Ricomincia la morte.
Cosa ignota e selvaggia
sei rinata dal mare.

Cesare Pavese

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Silenzi di sempre.

Parole semplici per buoni ritrovi, sicure comparse per buoni motivi, non esiste silenzio senza movente, quel silenzio certo dopo un discorso. Cos’è che tace nella notte, se non la vita di tutti i giorni; tace il grido, tace il lamento del giorno, l’uomo che sceglie, senza volerlo, la frenesia di ogni giorno, e il rumore delle strade; i rumori del giorno tacciono la notte. E nella notte non resta il silenzio, ma è silenzio. L’ultima musica di un orchestra, fatta per pochi dove sembrano molti, le ultime camminate lungo i corsi, pochi sguardi indiscreti, per salutar così, sì, a domani. Domani sera un altro verso irripetibile colorerà il silenzio; vorrei tacere anch’io con quel silenzio, fa male, ma solo così potrò capire cosa mi è stato tolto oggi, scavare dentro se stessi, per capire l’unico perche, quello della vita. Ma poi sarà la notte stessa a portarti via, ti dirà che il resto che c’è da capire, non appartiene più alla sera, ma all’incertezza del domani; sì, fidati, che è meglio credere nel domani, invece che capirlo, se non vuoi che non serva più amare.

Antonio

segnalata da Antonio Paladini domenica 6 febbraio 2011

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Buona notte
a chi sta sola
a chi si innamora.

Buona notte a te
che leggi queste parole, siá di mattina
o solo passando le ore.

Chiudi gli occhi in pauriti,
del tuo cuore feriti.
Leggi le frasi che non hai mai detto,
e ti butti sconfitta sul letto.

Getti nella notte la tua anima al vento,
senza un"mi pento"!

Buona notte
alla tua vita,
che non amando ti sfuggie tra le dita!

Ami come il vento,
si sente
ma non si vede!

Vale - tratto da il mio libro di poesie

segnalata da Vale sabato 30 ottobre 2004

stelline voti: 7; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

stelle

Esistono miliardi di stelle nell’universo, basta guardare il cielo per vederle; esistono milioni di persone che scrutando il cielo cercando la più luminosa, grande, distante. Tutti però commettendo lo stesso errore, la cercano lontano; non capendo che l’infinito con la sua stella più brillante la si osserva qui sulla terra, e non servono stazioni spaziali, osservatori, cannocchiali, basta solo avere di fronte a se la persona giusta eche si vuole bene e ke si tiene tantissimo tu lo 6 x me!!!!!!!!guarisci presto amore buona notte principessa!!!!

stendal

segnalata da carlo sabato 17 settembre 2005

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

poesie d'amore

Io ti ho amato, Io ti ho creduto, Io ti ho aspettato, io tenevo veramente a te, il mio amore e il mio apprezzo per te erano interminabili... tu ci tenevi a me, mi chiamavi BIMBA, la mia unica bimba, ogni sera al telefono mi auguravi la buona notte... quando stavo con mi sentivo i paradiso, credevo di essere in un sogno , ma poi un giorno, un bruttissio giorno tutto si distrusse, il sogno diventò incubo il paradiso infernotutto tra noi finì per colpa dei tuoi amici, perchè ti predenvano in giro perla differenza di età, ma soprattutto perchè ti piaceva un altra, ora ogni posto in cui vado mi ricorda te, i nostri baci rbati, tutte le sere uscendo dalla palestra di pallavolo spero di ritrovarti lì, fuori, dove ogni sera ci incontravamo, sperando che tutto questo che è successo fosse stato soltanto un bruttissimo incubo, ma poi esco e non ti vedo, torno nella realtà e cpisco che non sei più mio ma di un'alt, e mi sento sola, insicura, non so cosa fare, so solo che mi manchi da morire, tu sei stato il mio primo amore, quello indimenticabile!ora anche s so che non sei più mio ti voglio dire quello che non ti ho mai detto: TI AMO!!!

flo95 - tratto da floriana lombardo

segnalata da flo95 lunedì 25 marzo 2013

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La zoria virgina e la jaddina

LA ZORIA VIRGINA E LA JADDINA

Era usanza, ne li tiempi antichi,
aroppa la primma notte re li sposi,
appenne lu lenzulo janco
annanti a lu balcone re la casa,
cu’ a lu centro re lu llino,
‘na bedda macchia rosa.

Era la mamma re la zita,
pe’ affà vvedé ca’ la figghia
sova grazzie a edda era arrivata
nnanti all’artare re’ la chiesa
virginedda e ancora ‘libata.

Lu’ lenzulo cu’ la macchia
a lu centro rossa re sango,
l’aviano verè la matina tutte quante,
cumm’esempio all’autri zuriedde,
ca’ primma re arrivà ra’ lu preveto,
n’aviano tuccà lu maneco re lu mbreddo.

Ma si la sposa già l’avìa ‘ngingata,
e primma re lu matrimonio
già a quarcuno l’avìa rata,
s’acceria ‘na vecchia jaddina,
e lu sango suovo stia appiso la matina.

A lu pranzo re li ziti se facia la vrora,
ca’ purtava figghi masculi alla bon’ora,
e si lu ninno nassìa primma ‘nu’ beddo matino,
la mamma e la gnora riciano a la chiazza
ca’ era la natura ca’ era sciuta pazza,
e si sulo aroppa sette misi era nato lu’ bambino,
vuleva sulamente significà ca’ era sittimino!!!

TRADUZIONE
Era consuetudine anticamente, nei paesini dell’alto Cilento, dopo la prima notte di matrimonio, appendere al balcone della camera da letto, il lenzuolo sporco di sangue della sposa vergine. A quel tempo arrivare alle nozze ancora “cumme l’avìa fatti la mamma” era quasi un obbligo oltre che un motivo di onore e di orgoglio per la famiglia della sposa. Quando la mamma della sposa veniva a conoscenza che la figlia non era più illibata, la mattina dopo la prima notte di nozze, avendo provveduto a sgozzare una gallina vecchia ( che da anche buon brodo ma che non faceva più le uova) cosparge il sangue al centro del lenzuolo, nel punto strategico, creando una macchia adeguata e di poi il lenzuolo viene esposto al balcone per l’intera giornata. Tutti dovevano sapere che la ragazza (zuriedda) era arrivata ancora vergine alle nozze, proprio come mamma l’aveva fatta. La gallina non veniva buttata, ma il giorno veniva usata per fare un buon brodo per la sposa. Tradizione voleva che il brodo di gallina propiziava alla sposa figli maschi, allora importanti per i lavori nei campi. E se il bambino nasceva due mesi prima? Era semplicemente nato settimino!!!

Catello Nastro - tratto da Poesie Cilentane

segnalata da Catello Nastro lunedì 4 aprile 2011

stelline voti: 9; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: poesie

strade di fuoco

La porta sbatte
L'aria fa volteggiare il tuo vestito
Come un pensiero si libera nell'aria
Mentre un giorno è finito
Il piano suona per i cuori solitari
Eccomi qui per i nostri sogni più cari
Non lasciarmi uscire
Fuori ci sono cose che non voglio capire
Non chiuderti in camera, sai perché son venuto fin quaggiù
Mi guardi e dici che non sei più una bambina, non più
Non esser triste, la notte è senza catene
Non ti senti tanto bella ma per me vai bene

Puoi nasconderti sotto le coperte
E lasciare che il dolore trovi le porte aperte
Strappare fiori, pensando ai tuoi amori
Che hai gettato fuori
Spendere un'intera estate pregando inutilmente
Per una buona azione da parte della gente
Non sono un eroe, questo è chiaro
Tutto ciò che posso offrirti è un po di riparo
Con qualche probabilità di poter arrivare
Che cos'altro possiamo fare?
Se non chiuderci dentro
E lasciare che il vento
Butti all'indietro i tuoi capelli
La notte sembra schiarita
Lungo quella strada infinita
In mezzo a sogni che sono sempre quelli
Abbiamo una possibilità di rendere i nostri sogni reali
Di cambiare queste ruote con delle buone ali
Credi in ciò che non vedi
Il cielo ci aspetta lungo questi marciapiedi
Vieni vicino a me
Arriveremo in un posto che sono sicuro c'è
In queste strade di fuoco
Piccole luci in una terra abbagliata dal sole
Possiamo farcela se il nostro cuore lo vuole
Tieni duro e buttati
Nelle strade di fuoco

Ebbene, ho questa penna che sa come scrivere
Io sono qui, se ti va di correre
Il nostro sogno lo vedremo realizzato
La strada è libera ma il percorso è ostacolato
So che ti senti sola, lo capisco dalle tue parole
Ci sentiremo liberi e le promesse saranno sciolte al sole

Posso leggere il dolore negli occhi di chi stai lasciando
Ma le loro lacrime si fermaranno ai sorrisi
Quando capiranno che il tuo sogno si sta realizzando
C'è chi grida il tuo nome nella notte
Buttando le ginocchia a terra
O pregando su finestre rotte
E tutta la vita che ho tenuto fra i denti
Finalmente la potrò vivere
È una città di perdenti
E ne sto uscendo per vincere.

LucaG - tratto da MyLirics

segnalata da LucaG giovedì 25 gennaio 2007

stelline voti: 11; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

L'altra metà del cielo (Buon Natale Mamma)

Vorrei ritrovarti almeno in un sogno
e risentire la tua voce…
Vorrei mi prendessi per mano
per tornare a camminare con te

Vorrei vedere i tuoi occhi sorridere
per ritrovare i miei cieli sereni
Vorrei averti vicina
per dividere con te ancora la vita

E in questa notte di stelle
tra cristalli di ghiaccio
Vorrei poterti dire …
Buon Natale Mamma...

Ho camminato tanto dall'ultima stella guardata insieme,
prima che un feroce destino ti strappasse alla vita
e tante strade in salita m'hanno fatto sudare sangue

Eppure , eppure eri con me mentre strappavo con i denti la vita
mentre si spegnevano i sogni e si accendevano ancora nuove speranze

Ho camminato aspettando che un piccolo segno s'affacciasse
tra i rami dei pensieri e tra i silenzi ho persino di nuovo provato a pregare...

Ho percorso vicoli bui aspettando anche una piccola luce
e qualche volta è bastata una stella per tornare a sorridere di nulla.

Ed ora aspettando il silenzio in questa notte di sorrisi per forza,
ancora una volta devo dirti grazie
perché dopo tanto aspettare
m'hai fatto ritrovare l'altra metà del cielo

Buon Natale...Mamma....

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Stellina

Su nel cielo una stellina
piano piano si avvicina
se del buio hai paura
ti protegge con premura
per qualcuno sei un tesoro
buona notte sogni d'oro

segnalata da Sunita Jassal venerdì 11 settembre 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

le favole

le favole della buona notte
le riunioni del giovedi alla talpa
i giardini appesi al cielo blu
le colline in fiore
il fiore dei cerchi di grano

guido arci camalli

segnalata da guido arci camalli sabato 8 settembre 2018

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

riflessione della sera

a volte i migliori sentimenti
sono del tutto inaspettati.
la brezza che si raffredda
in una calda giornata estiva.
il formicolio lungo la schiena
quando sono toccati
dallo spirito di un'altra anima.
il sorriso inaspettato di qualcuno che
non aveva mai incontrato.
il suono delle gocce di pioggia
su un tetto di lamiera.
i messaggi di un amico che è lontano.
la realizzazione di un sogno.
riposo e sogno
queste cose ..
mentre dico buona notte
fino a quando gli uccelli
cominciano a cinguettare
al sole del mattino.
mia anima io sono con voi
nel caldo abbraccio
della vostra notte.

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta martedì 28 agosto 2012

stelline voti: 9; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Buonanotte (per Ale)

Chiudi i tuoi occhi solo un istante,
non temere, non sarà un'illusione!
Lasciami essere il tuo sogno,
solo per stanotte;
lasciami dormire al tuo fianco,
al sicuro nelle tue braccia.
Chiudi gli occhi solo un istante
non temere, non sarà il solito sogno.
Sarà realtà questa volta!
Sono qui accanto a te!
Chiudi gli occhi e non preoccuparti,
allontanerò i tuoi pensieri,
allontanerò le ombre della notte!
Le mie labbra sul tuo viso,
le mie mani sul tuo petto e il battito
del tuo cuore si unisce al mio.
Ti sussurro il mio amore,
i miei sogni, i miei segreti!
Ti sussurro la buona notte,
saremo una cosa sola nel mondo dei sogni!

ChiaraC - tratto da il mio diario

segnalata da Bruss87 martedì 13 febbraio 2007

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Due vite separate,
due mondi diversi che si son scontrati in un giorno qualunque,
senza accorgerci che questa amicizia sarebbe durata, amico mio.
È notte fonda e chissà perché ti scrivo, chissà perché ti penso…
Forse perché questa sera mi è sembrato quasi di toccare la tua anima nonostante la lontananza..
Forse perché sentivo sussurrare le tue parole piano al mio cuore!
Eppure sono qui Pietro, che scrivo di te….della nostra amicizia capitata così improvvisamente
Su un semplice monitor e su di una fredda tastiera.
Non posso vederti, ma so che ci sei x ascoltarmi,
non posso toccarti ma mi sento più serena sapendo che fai parte di questa Terra.
……….Se alzi gli occhi e vedi la stessa luna, forse non siamo poi così distanti!!!!......
Oh piccolo mio, non mi importa la gente cosa possa pensare…io sono felice di aver conosciuto
Una persona come te in una chat così folle….è strano portare avanti un’amicizia su di un filo…
Che forse si potrà spezzare a momenti o forse non si spezzerà MAI!
Anche se ti sembrerò pazza,
mi piace renderti felice…sentirti sorridere….
E mai avrei creduto di scrivere queste parole ad una persona mai vista prima d’ora….
Ma è come se ti sentissi sempre accanto,tutto il tempo…..
Dovunque andrai ragazzo, io sarò con te…
Qualsiasi cosa farai ti penserò….
Buona notte angelo d’oro. Spero che polvere di stelle cadrà sul tuo volto sognante
X farti vivere la realtà più impossibile che ci sia!
Spero che il vento ti porterà il mio bacio….che forse domani mattina ti sveglierà….
Grazie x esser entrato nei miei pensieri,
grazie per le tue parole, x la tua bontà….e x la tua voglia di vivere.
Grazie Pietro x aver ascoltato il mio cuore….ricorda che persone come te, oggi son ben poke…
E quando le trovo sul mio stesso cammino cerco di non farle andare via….
Sei speciale…non c’è bisogno che tutto il mondo te lo ricordi…
Bastano solo tre parole x sapere che sorriderai anche stavolta: Ti Voglio Bene!

segnalata da hilary giovedì 5 luglio 2007

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Vorrei avere una bacchetta magica,
per far sparire il dolore della gente..
Dal loro corpo,
dal loro cuore e dalla loro mente.
Ridare al loro volto lo splendore del sorriso.
Togliere la paura dal loro cuore diviso,
diviso tra la voglia di vivere e la certezza del loro destino.
Vorrei far sparire la notte e ritornare il mattino
Ma sò che questo non può essere mio Dio
Allora accetta almeno quello che per loro posso fare io
Accetta le mie preghiere, e fà di me un buon infermiere.

mia sorella

segnalata da eva74 giovedì 24 aprile 2008

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

l'aba

Così bella e l'alba,
Così Tranquilla,
Gode ??l'anima,
mentre le ombre della notte fuggono.
e la luce SI impossessa del vuoto ..
il Suo respiro e buono ..
e la rugiada fresca ..
Scivola Dolcemente Sulle foglie,
Mistico,
incantevole,
magica ed eterea.

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La via dell' Eridano

12/5/2017
My town
Via d'antichi viandanti con gerle e buffi etruschi andavano , con loro monili e " traffici" - gesta a camminare.
Giù' su cammini la Romea peccati e mille storie
di pellegrini che dalla montagna il crinale fin li! stavano una notte a dormicchiare..
Che resta ora di gente e di vite che più non si ricordano o <Posteri?? > 
Osterie, oriente invasore, danaro e macchine mangia soldi dominatore?
Non il pane Biscotto che si cuoceva
a fuoco lento in un camino, il buon gelato che un buon vecchietto dava via
a lire poche a un bambino... 
Basta guardar l'aiuola del centro per misurare il cambio del tempo.
come la batisuosola (1 ) che col suo breve vivere nel campo lume s'e' spento!
Not in my name o posteri ora vivido sia a voi del corso del tempo il mio ammonimento!

1: Batisuosola Lucciola nella volgata dialettale di Rovigo

segnalata da Carlo Tracco sabato 13 maggio 2017

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

VIa dell'Eridano

12/5/2017
Via dell'Eridano
Via d'antichi viandanti con gerle e buffi etruschi andavano , con loro monili e " traffici" - gesta a camminare.
Giù' su cammini la Romea peccati e mille storie
di pellegrini che dalla montagna il crinale fin li! stavano una notte a dormicchiare..
Che resta ora di gente e di vite che più non si ricordano o <Posteri?? > 
Osterie, oriente invasore, danaro e macchine mangia soldi dominatore?
Non il pane Biscotto che si cuoceva
a fuoco lento in un camino, il buon gelato che un buon vecchietto dava via
a lire poche a un bambino... 
Basta guardar l'aiuola del centro per misurare il cambio del tempo.
come la batisuosola (1 ) che col suo breve vivere nel campo lume s'e' spento!
Not in my name o posteri ora vivido sia a voi del corso del tempo il mio ammonimento!

1: Batisuosola Lucciola nella volgata dialettale di Rovigo

Carlo Tracco

segnalata da Carlo Tracco sabato 13 maggio 2017

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Ricominciando a vivere

Ricominci a vivere se prima di addormentarti fai il gesto di girarti per baciare chi ti dorme accanto, augurandolo buona notte.
Se la mattina ti alzi prima di chi abitualmente ti prepara la colazione per farlo una sorpresa, servendolo con sorriso in bocca e ringraziandolo per le altre volte.
Ricominci a vivere se svegliandoti la mattina cerchi di essere il primo a salutare gli altri, se preparando la tua giornata sei convinto di avere successo, di non avere nè malocchio nè nessuno che ti blocca, e di essere capace di quello che andrai a fare.

Ricomincia a vivere chi sa che avere successo non vuol dire non cadere mai, ma di rialzarsi ogni volta che si cade.
Chi apprezzando quello che possiede riconosce anche quello che hanno gli altri, chi pensando a quelli che sono meglio di lui pensa anche a quelli che sono peggio di lui.
Ricomincia a vivere chi è consapevole che il suo successo potrebbe essere non tutto per la sua capacità, chi è consapevole che il suo insuccesso potrebbe essere non tutto per la colpa degli altri, chi crede sempre che un giorno può farcela.

Ricominci a vivere se ti scusi quando hai torto, se riesci a comprendere chi non si scusa con te anche quando hai ragione.
Ricominci a vivere se decidi di essere il primo a tentare di togliere il muro che ti divide con l'altro, se sei pronto ad essere insultato per ottenere la pace o la giustizia.
Ricominci a vivere il giorno in cui sei pronto a criticare la menzogna di un ricco e a difendere la verità di un povero.

Ricomincia a vivere chi pensa più a cosa potrebbe offrire alla società e meno a cosa dovrebbe ricevere dalla società stessa.
Ricomincia a vivere chi qualche volta ha il coraggio di non prendere abbastanza solo per far bastare le cose agli altri.
Chi in ogni dato momento riconosce che ci sono quelli meno fortunati di lui, quelli che magari non riuscirebbero a fare niente senza il suo aiuto.

Ricominci a vivere se uscendo o rientrando a casa e vedendo il tuo odiato vicino riesci a salutarlo con allegria.
Se oggi stesso puoi dare qualche carezza ai tuoi figli e al tuo partner, dicendo a loro di volergli un sacco di bene.
Ricominci a vivere se avrai il coraggio di guadare negli occhi di lui o di lei e di dire “ti prego di perdonarmi per quello che ti ho fatto” o “perdonami se ti ho offeso in qualche modo”, e anche tu, ricomincerai a vivere se rispondessi di sì con un bacio.

Se proprio non ce la fai, ti pregherei di tentare lo stesso per conto di tutti coloro che non avranno mai o che non hanno mai avuto la possibilità di ricominciare a vivere!

Blessing Sunday Osuchukwu

Blessing Sunday Osuchukwu - tratto da http://blessingsundayosuchukwu.blogspot.com

segnalata da Blessing Sunday Osuchukwu sabato 23 agosto 2008

stelline voti: 2; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

x marco ti amo

Ho scelto te

Nel silenzio della notte,
io ho scelto te.
Nello splendore del firmamento,
io ho scelto te.
Nell'incanto dell'aurora,
io ho scelto te.
Nelle bufere più tormentose,
io ho scelto te.
Nell'arsura più arida,
io ho scelto te.
Nella buona e nella cattiva sorte,
io ho scelto te.
Nella gioia e nel dolore,
io ho scelto te.
Nel cuore del mio cuore,
io ho scelto te.

dalla sua stellina sara

segnalata da stellinasara domenica 1 marzo 2009

stelline voti: 24; popolarità: 1; 2 commenti

categoria: Poesie

Non aver paura di morire..

Non temo la morte
perchè non so cosa essa sia
Non temo superar quella porta..
Temo di più la vita
a volte buona..a volte cattiva..
Temo la cattiveria della gente
l'orrore che sento tutt'intorno..
Temo le bombe che dilaniano le carni..
la fame..la sete..che i corpi fa perir..
Temo la brama di potere
perchè si insinua nelle menti di alcuni
e domina su tanti..
Temo l'incedere del mondo
in questo universo di terrore
e non trovo patria da difendere..
E rimango in attesa del giorno nuovo che viene
e mi consolo con la notte buia.
Non temo la morte..
ma la fine di ogni cosa che vive...!!!"

Halley1

segnalata da halley1 venerdì 4 agosto 2006


◄ indietro
1 2

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

70 ms 18:48 16 092019 fbotz1