Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » campi di grano

Cerca campi di grano nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

ATTENZIONE
La seguente parola è stata ignorata perché molto comune:
di.

Sono presenti 18 poesie.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi





















stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

è tempo di raccogliere il grano

è tempo di raccogliere il grano!
l'estate ruggisce con il suo calore, i campi sono maturi e biondi,
sorriso felice, allegro, smagliante, raggiante
il sole e la luna illuminano le spighe di grano
il campo appare lucido, brillante, scintillante,
bello nell' abbagliante calore estivo,
di notte l'astro luminoso rende il campo di grano,
fosforescente, luminescente, iridescente,
le spighe sono: graziose, eleganti, armoniose,
la terra sotto il sole estivo, ha dato i suoi frutti,
la manna di Dio, primo alimento dell'umanità,
nei miei ricordi lontani, ricordo i canti nei campi al momento del raccolto.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta sabato 1 agosto 2015

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

ricorderei ; ho amato tanto... amore mio.

buon giorno amore. cammino su questo campo ,di grano ,dove nasce tutto... anche ,la morte ed è. tutto perfetto. fatte di radici, dove splende il sole, da questa ombra , di sogni. si ricompone la natura quando si muore, gli altri piangono, per noi ,nella prossima vita , ti ricorderei ; ho amato tanto... amore mio.

pastore anna - tratto da per mio marito non c'è più...

segnalata da anna martedì 7 ottobre 2014

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Nel vento..
com’è dolce il piegarsi timido dei fiori che dipingono un campo di grano..

grazia 8.12©

segnalata da grazia mercoledì 5 settembre 2012

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

I CAMPI DI GRANO

Estirpata la parassita gramigna,
purificato il terreno datore di vita,
germoglieranno e si svilupperanno
le spighe di grano indorate dal sole,
benedette dal Signore,
bagnate col sudore della fronte
dei laboriosi agricoltori
avvezzi solo a mangiare nel proprio piatto,
senza togliere il boccone di bocca
al bambino piangente che ha fame.

La superstite gramigna contrasterà
con l’elegante e bionda spiga di grano,
forse soccomberà all’ultimo gesto
del contadino con in mano la falce,
forse seccherà sotto i raggi
cocenti del solo d’agosto
mentre il profumo di pane
invade l’aria circostante l’aia
uscendo come incenso benedetto
dalla bocca del forno degli antichi avi.

E tutti – grandi e piccini –
sotto il verdeggiante pergolato
della casa di campagna
si ciberanno pensando agli antichi avi
che scacciarono i parassiti baroni,
come la gramigna dal campo di grano
indorato dal sole d’agosto cilentano.

Catello Nastro

segnalata da Catello Nastro giovedì 6 gennaio 2011

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La mia sofferenza

Ho provato sai...
ho provato ad allontanare la sofferenza:
l'ho chiusa in un cassetto...
l'ho soffiata nel vento.....
l'ho lanciata nel mare....
l'ho sepolta in un campo di grano...
e poi.....in una notte stellata
improvvisamente l'ho amata........

Laura

segnalata da Laural lunedì 2 maggio 2011

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Ho ancora un sogno:
Chiudere gli occhi e provare a volare
come una farfalla in un campo di viole
come le nuvole nel cielo quando piove
come il gabbiano che si libra nell'aria
come le spore delle spire di grano
come la tua mano quando vola leggera assieme alla mia..........che matti che siamo!

Laura

segnalata da Laura lunedì 5 settembre 2011

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Estate

In una giornata d'estate,
dalle piogge ormai andate.
Nei campi di grano,
sorvolati da un gabbiano;
in un caldo riarso;
da un vento ormai falso.
Tu, dalle lunghe vesti,
ti allontani da pensieri mesti;
corri lungo il raccolto,
dorando il tuo dolce volto;
al riparo di un cappello,
porti in mano il tuo bel fardello,
per il tuo nuovo amore;
un giovane allegro cantore,
che ti aspetta sotto l'ulivo...
gustando un bicchiere di vino

Seretur

segnalata da seretur venerdì 25 luglio 2008

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

tramonto d'estate

tranquillo tramonto estivo,
cullandomi nella quiete, del momento,
trail canto dei grilli e delle cicale,

risplende il campo, di grano maturo
scintilla, sotto il cielo azzurro,
ondeggia, nella brezza crepuscolare,

mentre i fiori chiudono, le corolle, prima della sera,
il lupo, l'orso e il cinghiale, scendono dai monti
per raggiungere le fonti, dell'acqua e dissetarsi,

gli ultimi raggi di sole, illuminano le foglie degli alberi,
giocano con le prime, ombre della sera,
il respiro della terra è in me, nel mio profondo,

sussurrano armonie gioiose,
nella solitudine pacifica tra cielo e terra,
nei meravigliosi attimi, di una stagione luminosa.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA venerdì 24 luglio 2015

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

crepuscolo d'estate

il grano è giallo! Brilla nel caldo campo,
ed io bambina correvo, tra le spighe,
nel cielo tinto rosso, di un tempo lontano,

amavo le spighe di grano, parlavo con loro,
sotto il sole bollente, tra il canto dei contadini
che lasciavano il territorio al tramonto,

le rondini garrivano felici, nel cielo estivo,
due, innamorati si scambiavano effusioni,
sotto l'ombra di una maestosa quercia,

ed io correvo contro il vento, tra il profumo della terra,
perdendo le scarpe mentre i rovi, graffiavano le mie gambe,
il timo profumava, e io aspiravo il loro aroma,

sentivo la voce di mia nonna, che chiamava il mio nome,
ma io ero una libellula che volava nel vento,
in un crepuscolo lontano, caldo, gioioso, quieto

di, un tempo meraviglioso.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA venerdì 24 luglio 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

il ruggito dell'estate

molto luminoso il cielo,
la terra è accarezzata. da un sole cocente,
l'afa è nell'aria, moscerini, mosche e zanzare,

sono assetati, cercano acqua e pizzicano la pelle,
i raggi del sole, sono potenti, asciugano la terra,
i giovani godono di libertà, amori nuovi, divertimento,

l'estate è nel suo pieno vigore, ruggisce, come un leone
i campi di grano sono incandescenti e dorati,
tra poco inizierà la mietitura, le spighe ormai ingiallite

ondeggiano sotto il vento caldo, come onde nel mare,
l'estate è una favola vivente, rende bello ogni cosa!
la grande luce estiva, illumina le lunghe giornate,

passeggiate, chiacchiere, sorrisi, abiti freschi,
le abbronzature che rende, tutti piu belli e giovani,
desiderosi di amore, forte attrazione, smania e voluttà,

tutti vogliono che, l'estate resti per sempre.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA sabato 1 agosto 2015

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

papaveri

AMO I PAPAVERI
perchè sono rossi e sono allegri!
hanno una stella piccola nel centro
nera che tinge,

io disegnavo una stella nera nella
mia fronte con questo naturale stampino.,
io parlavo con i papaveri da bambina,
come parlavo con le spighe di grano,

andavo nei campi a primavera
a giocare con i papaveri,
che grande gioia nel cuore
loro donavano a me!

io amavo loro
e i papaveri amavano me,
ero la loro regina..
per questo tutti chiamavano me
Poppy!

daniela cesta

segnalata da daniela cesta lunedì 28 gennaio 2013

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

La giusta mietitura

Poesia

Angelo
che hai accolto la fiamma
di piccoli cuori,
a cui hai acceso la speranza.
Hai percorso campi di grano
per mietere la bontà
su chi voleva distruggere il raccolto
delle giuste virtù.
Luce che hai segnato
sui volti più tristi,
e quel tuo sorriso ha impaginato le generazioni future,
perchè sui tuoi gesti
non morirà mai nulla.
Sui petali delle tue parole
altri piccoli cuori
ti seguiranno per sempre.

(Poesia inviata sul sito ufficiale di Don Pino Puglisi in suo omaggio,vittima della mafia il 15 settembre del 1993.)

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da marco lunedì 16 marzo 2009

stelline voti: 12; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

SPLENDI

lasciati splendere
getta scintille dagli occhi tuoi
non sarei qui a scrivere
se non avessi visto gli occhi tuoi.
splendi, mio piccolo diamante
riempici di luce come una poesia
perchè il mondo è troppo distante
dalla giusta via.

ho visto angeli tuffarsi in questo mare
per poi non tornare più.
ma se solo ti lasci guardare
allora sorriderei un pò di più.
splendi, diamante, su di me
ho bisogno di certezza
e dimmi dov'è...
che hai preso tutta la tua bellezza.

come il vento su un campo di grano
accarezza la vita mia
il mondo è ancora troppo lontano
fagli trovare la giusta via.

LucaG - tratto da MyLirics

segnalata da LucaG martedì 19 settembre 2006

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Capirai...

CAPIRAI…

Capirai, un giorno non lontano,
la sofferenza fisica e morale,
i quiz che la vita ti propone
ed ai quali non sai dar risposta.

Capirai come si può osservare un fiore,
al mattino, nell’orto, appena alzato,
e godere del suo profumo e dei colori,
nell’armonia della natura ormai esplodente.

Capirai come si può amare un cane,
anche randagio, che scodinzola,
per acchiappare un’anonima carezza,
in un mondo indifferente e senza fede.

Capirai il sole che si alza la mattina,
per maturare le spighe di grano già dorato,
nei rigogliosi campi coltivati
per produrre il più umile degli alimenti.

Il pane…

Catello Nastro

segnalata da Catello Nastro domenica 13 novembre 2011

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Dove sta Dio

Dio è in questo universo...
e nessuno lo vede..
è nelle ali di
un qualsiasi uccello..
è dentro l'albero che
maestoso innalza
i suoi rami verso il cielo..
è nel grano che cresce lieto nel campo..
nell'umida terra dove
riposa ogni seme..
nelle acque degli oceani..
dove vivono raggianti creature..
nelle stelle tra i pianeti..
in ognuno di noi..
tutto l'universo è vivo...
perchè Dio è....
trepidante,
armonioso,
dolcemente in amore.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta domenica 22 gennaio 2012

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

il grano

è ARRIVATO IL TEMPO DI
MIETERE IL GRANO
TRA LE SPIGHE DORATE
è COME RACCOGLIERE L'AMORE
MENTRE I RAGGI DEL SOLE
BACIANO LA NOSTRA PELLE
E IL NOSTRO CUORE,
TRA COVONI DI PAGLIA PROFUMATI
LE RISA E I CANTI NEI CAMPI
MERAVIGLIOSA ESTATE!
SOTTO L'OMBRA DELLE
MAESTOSE QUERCE
NOI RIPOSIAMO PER MANGIARE,
SOGNARE E SONNECCHIARE,
E IL TRAMONTO SANGUIGNO
ACCAREZZA TUTTI MENTRE
TORNIAMO A CASA
STANCHI MA FELICI.

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta giovedì 19 luglio 2012

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Ti amo,
amante, ti amo e m’ami e ti amo:
son corti i giorni, i mesi, la pioggia, i treni:
son alte le case, gli alberi, e siam più alti:
s’avvicina sulla sabbia la spuma che vuol baciarti:
emigrano gli uccelli dagli arcipelaghi
e crescono nel mio cuore le te radici di frumento.

Non v’è dubbio, amor mio, che la tempesta di
Settembre
Cadde col suo ferro ossidato sopra la tua testa
E quando, tra raffiche di spine ti vidi camminare
Indifesa,
presi la tua chitarra d’ambra, mi misi al tuo fianco,
sentendo che non potevo cantare senza la tua bocca,
che morivo se non mi guardavi piangendo nella pioggia.
Perché le pene d’amore sulla riva del fiume,
perché la cantata che in pieno crepuscolo ardeva
nella mia ombra,
perché si richiusero in te, chillaneja fragrante,
e restituirono il dono e l’aroma che abbisognava
il mio vestito sciupato da tante battaglie d’inverno?

BIMBA BRUNA E AGILE…
Bimba bruna e agile, il sole che Fa la frutta,
quello che rassoda il grano, quello che torce le alghe,
ha fatto il tuo corpo allegro, i tuoi occhi luminosi
e la tua bocca che ha il sorriso dell’acqua.

Un sole nero e ansioso ti si arrotola nei fili
Della nera capigliatura, quando stendi le braccia.
Tu giochi col sole come un ruscello
E lui ti lascia negli occhi due pozze oscure.

Bimba bruna e agile, nulla mi avvicina a te.
Tutto da te mi allontana, come dal mezzogiorno.
Sei la delirante gioventù dell’ape,
l’ebbrezza dell’onda, la forza della spiga.

Il mio cuore cupo ti cerca, tuttavia,
e amo il tuo corpo allegro, la tua voce sciolta e sottile.
Farfalla bruna dolce e definitiva
Come il campo di frumento e il sole,il papavero e l’acqua.

Pablo Neruda

segnalata da Giuly la mejo sabato 29 ottobre 2005

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

ricordi di infanzia

da bambina io toglievo le mie scarpe
odiavo le scarpe e le gettavo nei torrenti
oppure le nascondevo tra i cespugli
o nel mezzo dei campi di grano,
mettevo i miei piedi nell'acqua
nel torrente ghiacciato di primavera
inseguita da un cane randagio e
da un gatto spelacchiato,
con loro varcavo i confini
della mia immaginazione,
il ruscello diveniva un oceano
dove noi scoprivamo nuovi mondi,
gli alberi sorridevano
e io ascoltavo la loro gioia,
catturavo i grilli e osservavo incuriosita
la loro bocca, nella speranza
di sentire il loro canto,
inseguivo cavallette e lucertole
con il cane che abbaiava vivace,
avevo un carrellino per poggiare
le piccole pietre che trovavo e
portavo a casa.
Una volta mia madre trovò una biscia
nel suo portafoglio
io l'avevo poggiata la dentro e
io dimenticai di she...
oh me misera!
l'urlo di mia madre fece eco per tutto il rione.
Correvo nei prati, facevo capriole,
salivo dirupi e scivolavo tra i sassi e terra,
quando penso a questo
io credo che, il mio angelo custode
abbia faticato molto
per proteggere me.

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta lunedì 19 novembre 2012


 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

70 ms 20:20 04 062020 fbotz1