Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » chiudere gli occhi

Cerca chiudere gli occhi nelle frasi d'amore

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

ATTENZIONE
La seguente parola è stata ignorata perché molto comune:
gli.

Sono presenti 110 frasi d'amore. Pagina 5 di 6: dalla 81a posizione alla 100a.

Criteri di ricerca



 
categoriafrasi d'amore












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Mi manchi...
Vorrei essere lì con te
adesso e per sempre,
sfiorare il tuo viso
con le mie dolci romanticherie,
percepire il tuo sapore, sentire i tuoi pensieri.
Vorrei chiudere gli occhi ed essere lì con te, dolce amore.
Solo tu mi hai saputo far rivivere e ti ringrazio,
ti amo anima pura e confusa.

???

segnalata da Mario32 sabato 25 maggio 2002

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Oltre le parole

Oltre le parole

Ora ho provato a parlarti e farti capire
Non devi far altro che chiudere gli occhi
allungare le mani e toccarmi
Tienimi stretto non lasciarmi mai andare
Oltre le parole è ciò che ho sempre avuto bisogno tu mi mostrassi
Così non dovrai più dirmi che mi ami
Perché lo saprei già

EXTREME - MORE THAN WORDS

Nico Gurr...

segnalata da nico lunedì 1 luglio 2002

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

Chiusura

Dimmi come si chiude un amore!!!
perche io non lo so come si fa.

Di chi sia la colpa non importa, si non importa piu tanto sei stato chiarissimo nel tuo addio.
No chiamarmi - ti chiamero.

Ed ora come faccio?

No trovo riposo, no guardo piu a nessuno e no voglio piu vivere.

Ischitano hai messo la tua isola di mezza tra te e me. Si la tua isola perche li e il tuo cuore, ed hai calpestato il mio, ma il suo (si amore so che hai una Ischitana con te) ne hai preso cura.

Un giorno verro su la tua Isola e se ti vedro, tu non mi conoscerai ma io si, e cosi avro quella sodisfazione di vedere i tuoi occhi e quando saro
li a dirti "Buon giorno Farma" si dai chiudi quella tua boca cosa pensavi che ti avrei fatto una scena, no amore niente scena e cosi girandomi me ne andro come sono venuta nella tua isola.

Ros

segnalata da Senza importanza lunedì 8 settembre 2003

stelline voti: 11; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Parole di conforto...

Regina di Ítaca:

Il mare è diventato ombroso ed i delfini piangono consegnandomi il tuo messaggio. Le tavole con le quali sta fatta la mia barca si affliggono perché molte di loro furono alberi che crebbero in Ítaca e si rattristano al sapere che soffri. Cerco e cerco tra le mie mercanzie qualcosa: un unguento di Persia, un giocattolo di Siriana o alcune di quelle inezie che fanno in Tartessos e che fanno che una persona, almeno per un momento, allegro il viso ed i suoi occhi non siano opachi come la ceramica di Esparta.

Forse quello che io porto nella mia barca non serva per chiudere le tue ferite, perché neanche sono riusciti a chiudere le mie. Tempo fa io non avevo una barca, ma era capitano di un snello e magnifico trireme, con cui conquistai lontane isole e mi sottomisi alle sue regine, trasformandomi nel suo amante e, quasi sempre, nel suo schiavo. Scoprii tardi chissà che essere schiavo è non essere niente e recuperai la libertà mille volte per tornare a perderla altre due mille. Per quel motivo mi disfai di quella galera ed acquisii questa piccola barca, perché non mi vendo oramai a me stesso, ma lo poco che ci sta in questo piccolo guscio. Sono povero, sì, ma liberi di offrire i miei dolciumi a chi ami vederli, non importa dove, perché presto o tardi il vento mi farà arrivare nel suo porto.

Afrodite non è oramai la mia guida, né Eros il mio consigliere. Ora è Atena chi guida i miei pensieri ed il mio codice è quello della mare: Non lasciare mai a nessuno alla deriva, per molto nemico che sia della tua patria in terra. Oggi oramai non ho nemici, perché a nessuno gli interessa rubare quello che vendo. Dicono i miei amici, alcuni di loro penso siano sirene mascherate, che domani non mi rimarrà niente per pagare a Caronte perché i miei prezzi sono di saldo, ma io so che non è così, che quello che ricevo in cambio dei miei pochi possessi è in abastanza come per tornare a riempire la barca e tornare di nuovo alla mare, cercando nuovi porti dove bandire le mie merci.

Le sirene ridono in lontananza. Sanno che mi è arrivato la bottiglia col tuo messaggio e si apprestano a raddoppiare i suoi cantici. Credono che pretenda di essere Ulisse... che cantino con tutte le sue forze, perché ho smesso di credere in loro. Le ho sentite tante volte che il suo cantico si assomiglia ogni giorni più al rumore delle onde o allo scricchiolo delle candele riempite per il vento.

Un'altra volta torno a mettere la bottiglia in mani dei delfini affinché la portino di nuovo alle spiagge di Ítaca. Loro ti diranno come mi sento triste per non poter alleviare la tua sofferenza, Penelope.

La mare è la mia patria; confida di nuovo la bottiglia ai delfini o da' il messaggio ai gabbiani. Loro conoscono le mie candele e sapranno trovarmi presto...

segnalata da Jasmine domenica 19 ottobre 2003

stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Lettera alla mia Regina

Regina di Ítaca:

Il mare è diventato ombroso ed i delfini piangono consegnandomi il tuo messaggio. Le tavole con le quali sta fatta la mia barca si affliggono perché molte di esse furono alberi che crebbero in Ítaca e si rattristano al sapere che soffri. Cerco e cerco tra le mie mercanzie qualcosa: un unguento di Persia, un giocattolo di Siriana o alcune di quelle inezie che fanno in Tartessos e che fanno che una persona, almeno per un momento, allegro il viso ed i suoi occhi non siano opachi come la ceramica di Esparta.

Forse quello che io porto nella mia barca non serva per chiudere le tue ferite, perché neanche sono riusciti a chiudere le mie. Nel passato io non avevo una barca, ma era capitano di un snello e magnifico trireme, con cui conquistai lontane isole e mi sottomisi alle sue regine, trasformandomi nel suo amante e, quasi sempre, nel suo schiavo. Scoprii tardi chissà che essere schiavo è non essere niente e recuperai la libertà mille volte per tornare a perderla altre due mille. Per quel motivo mi disfai di quella galera ed acquisii questa piccola barca, perché non mi vendo oramai a me stesso, bensì lo poco che ci sta in questo piccolo guscio. Sono povero, sì, ma liberi di offrire i miei dolciumi a chi ami vederli, non importa dove, perché presto o tardi il vento mi farà arrivare nel suo porto.

Afrodite non è oramai la mia guida, né Eros il mio consigliere. Ora è Atenea chi guida i miei pensieri ed il mio codice è quello della mare: Non lasciare mai a nessuno alla deriva, per molto nemico che sia della tua patria in terra. Oggi oramai non ho nemici, perché a nessuno gli interessa rubare quello che vendo. Dicono i miei amici, alcuni di loro penso che sono sirene mascherate, che domani non mi rimarrà niente per pagare a Caronte perché i miei prezzi sono di saldo, ma io so che quello che ricevo in cambio di miei pochi possessi è quanto basta come per tornare a riempire la barca e torare di nuovo al mare, cercando nuovi porti dove bandire le mie merci.

Le sirene ridono in lontananza. Sanno che mi è arrivato la bottiglia col tuo messaggio e si apprestano a raddoppiare i suoi cantici. Credono che pretenda di essere Ulisse... Che cantino con tutte le sue forze, perché ho smesso di credere in loro. Le ho sentite tante volte che il suo cantico ogni giorno si assomiglia di più al rumore delle onde o delle vele riempite per il vento.

Un'altra volta torno a mettere la bottiglia in mani dei delfini affinché la portino di nuovo alle spiagge di Ítaca. Loro ti diranno come mi sento triste per non poter alleviare la tua sofferenza, Penelope.

La mare è la mia patria; confida di nuovo la bottiglia ai delfini o da' il messaggio ai gabbiani. Loro conoscono le mie vele e sapranno trovarmi presto...

Jasmine - tratto da Tristezza

segnalata da Jasmine martedì 21 ottobre 2003

stelline voti: 23; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

..è davvero tutto qui?3

Ti ho dato sempre tempo e modo di capire quanto la nostra storia poteva essere importante per noi…penso di aver agito molto piu’ cn i fatti anzichè cn le parole ma forse non hai mai nemmeno pensato che essere felici insieme sarebbe stato un bene prezioso.
Ora i miei buoni propositi e i miei sogni li ho lasciati per strada e forse nn ci credo più…ho fatto a cambio con delle certezze che mi rendono molto più sicura ma un pochinopiù triste…
…ultimamente mi sono sempre più convinta che stando insieme avremmo passato chissa’ quanti altri anni a darci baci e a litigare…non si sarebbe capito mai chi tra noi due era il bambino e chi l’adulto e nei miei sogni avrei visto cose che forse nn avremmo fatto mai..

Mi mette una triste angoscia ora arrivare a pensare certe cose ma ho smesso definitivamente di credere che assecondarti e aspettarti sarebbe servito a qualcosa…
Per te ho provato un amore grande, grandissimo che poche volte nella vita si puo’ provare e tu sei riuscito a distruggerlo a calpestarlo e ad offenderlo questo amore tanto grande e importante per me…
Ti ho amato molto…ma forse non nel modo giusto…ecco vedi…cerco ancora di giustificarti sempre e comunque, cerco di darti delle attenuanti, mi assumo le colpe… ma poi penso che se amare come ho fatto io è una colpa non voglio più combattere…
Non mi interessa più imparare ad amarti nel modo giusto, non ne ho più ne la forza….ne il coraggio
Voglio solo chiudere gli occhi e sperare che arrivi presto il mio momento per vivere e stare bene.. per poi sperare che in futuro sarà sempre meglio…

emanuela - tratto da "le mie scelte difficili"

segnalata da emanuela sabato 10 aprile 2004

stelline voti: 19; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Ci sono momenti nella nostra vita attraversati da carezze di luce...carezze che sono in grado d'illuminare anche il grigio più cupo generato dalla tristezza e dalla rabbia.
Oggi un angelo ha assunto le sembianze di un signore anziano che camminava lento sulla mia strada...stringeva tra le mani il filo tessuto dalla vita in tanti anni di sorrisi e di lacrime. Non sò chi lui sia nè se mai lo rivedrò, ma sò che le sue parole, la sua serenità e la saggezza con la quale le ha pronunciate, hanno riaperto nel mio cuore un cancello che credevo ormai chiuso e arrugginito.
Penso a quell'istante interminabile, al suo passo incerto, alle sue mani bianche e leggere, al suo viso sereno e consapevole, solcato dalle emozioni che solo il vivere può dare...e penso ad uno sguardo limpido: occhi chiari e solenni avvolti dalla fierezza malinconica di un viaggiatore che sta per raggiungere la sua meta dopo giorni e giorni d'instancabile cammino.
La parole di quell'angelo bianco risuonano ancora nella mia incredulità con la stessa dolcezza di un alito di vento che ti accarezza il volto in un tramonto d'autunno...
Dopo aver accolto le mie mani nelle sue, mi ha rivelato che quella nella quale volo è una battaglia dura da combattere... è un sorriso di un istante...è una lacrima che sembra durare un'eternità... è la solitudine del presente... è la malinconia dei ricordi... è la paura dei giorni che verranno... è la gioia di rivolgere il proprio grido alla luna... è la serenità dell'abbraccio delle persone che ami... è lo sguardo dell'Amore che ti ha rubato il cuore... è la certezza di sapere che Qualcuno cammina insieme a te...è la fedeltà di un amico che attende solo una tua carezza per abbandonare il suo muso peloso tra le tue mani e trasmetterti l'immenso bene che prova per te... è la parola dolce di un'anima che ti conosce e che condivide assieme a te parte del tuo viaggio...è un sogno che sfida il destino per essere realizzato...è un bimbo innocente da difendere...è....è tanto...è tutto....è la VITA.
Grazie dolce angelo dal volto solcato dalle emozioni....chiunque tu sia, grazie di cuore.

Aquila Nel Vento

segnalata da Aquila Nel Vento sabato 27 novembre 2004

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

il tuo piu' tenue sguardo

il tuo piu' tenue sguardo facilmente mi aprira'
benche' abbia chiuso me stesso.
come dita sempre mi apri,petalo per petalo
come la primavera fa,
toccando accortamente misteriosamente
la sua prima rosa.
e io non so quello che c'e' in te,
che chiude e apre.
solo qualcosa in me comprende,che e' piu profonda la voce dei tuoi occhi di tutte le rose.
nessuno,neanche la pioggia
ha cosi' piccole mani.

masamasa

segnalata da massi-mo lunedì 20 marzo 2006

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

"Vorrei solo fare quello che fa un amica"
Quelle parole mi rimbombano in testa
Mi sale una rabbia tale da voler distruggere ogni cosa
Le lacrime sono finite, non piango più ormai
Vorrei solo rinfacciarti tutto, averti davanti agli occhi e sfogarmi come non mai
E poi chiudere questo capitolo deludente della mia vita
Senza rileggerlo
Senza riaprirlo
Senza tornare indietro
Senza fare niente
Più niente ormai...

Io

segnalata da Maria Alessia venerdì 21 giugno 2013

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Sensazioni

... e cammino
a piedi nudi sui nostri cuori,

ad occhi chiusi
lascio scorrere il mio sangue,

ricordi di te
continuano ad baciarmi l'anima,

il tempo
non ti porterà lontana da me,

vivi
in me e in ogni mio respiro,

plani
dolcemente sui miei pensieri,

riportando
quiete e tenendomi per mano,

amo
te e il tuo ricordo

sei con me
e ti sorrido in eterno.

Gabriel

segnalata da gabriel lunedì 26 maggio 2003

stelline voti: 25; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Io e la casa vuota

Seduto davanti al fuoco di un caminetto, ci siamo io e questa casa vuota.
Sai, la luce non l'ho accesa, mi va di scrivere così, con le mille sfumature variopinte che trasformano l'espressione del mio viso.
Ti trovo sempre in ogni sfumatura, sento che mi accarezzi con tutto il tuo calore, mi avvolgi d'amore, ed io non riesco a far altro che dar libero sfogo ad ogni mia fantasia.
Riesco a sentire il profumo dei tuoi pensieri, perchè tu, in punta di piedi, continui a passeggiarmi nel cuore.
Ad un certo punto la mia realtà torna prepotente.....
Un sospiro.....
Una lacrima.
Quella lacrima, che nascendo dai miei occhi, s'impadronisce del mio viso,e, dopo averlo accarezzato, lo saluta.
Si stacca e inesorabilmente va a picchiare per terra....
Un boato assordante arriva alle orecchie del tuo cuore.
Sonietta ho solo una domanda nel cuore:
Ti prego dimmi chi è che ha chiuso la porta dei nostri sogni.

Gianluca

segnalata da Gianluca giovedì 6 novembre 2003

stelline voti: 20; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

iri ti amo

Come al solito la cosa più difficile è iniziare… perché poi dopo tutto scorre via come un fiume in piena… ormai dovresti saperlo, io sono così… proprio come un fiume…
Non ce la faccio sai ad aspettare come mi ero promesso fino al 24… non ce la faccio proprio… ho momenti di lucidità, come questo, dove capisco che è troppo da masochisti continuare a prendere tempo….
Viviamo questo nostro rapporto in maniera troppo diversa…. Tu non vuoi essere pressata…vivi la tua vita tranquilla…lasciandoti coccolare dalle mie attenzioni e parole…tenendo sempre forte in mano le briglie… per non permettere che la cosa ti sfugga….
Io… io non riesco proprio più a vivere… ogni pensiero… ogni azione… tutto è per te… per quella persona che non ho… che sento che non avrò mai… e mi logoro di gelosia… di paranoie…. Sto male e non posso e non voglio più permettermelo.
Forse è proprio questo il momento giusto… del resto ancora qualche giorno e ti avrei chiesto di non sposarti… meglio così dai… ti evito almeno un inutile imbarazzo…. E a me un’ancora più inutile e grande sofferenza…
Siamo troppo diversi..e lo siamo nel modo di vedere la vita…. Io vivo di sentimenti… con i miei principi e valori… con la forza e la determinazione di perdonare una cosa grave come quella che ho perdonato a Betta e allo stesso tempo pronto a cambiare vita con la stessa forza e determinazione!!
Io sono convinto che la felicità non sia un mutuo in banca… un mazzo di partecipazioni… o un ristorante prenotato…
sai ti ho detto solo una bugia… qualche tempo fa mi chiedesti se si possono amare due persone… ti dissi di si…. Per paura di perderti… ma la risposta stellina è no!!! Non è possibile amare due persone… ci si può illudere di farlo ma non si può…
stai certa comunque che tornerò… tornerò in quei momenti che meno te li aspetti…. In forma subdola magari… ma stavolta no per colpa mia…perché sarai tu che mi verrai a cercare… nei momenti di difficoltà… di smarrimento… il tuo pensiero allora correrà a me… e al nostro amore non vissuto… ai troppi pochi momenti di eterna felicità che ci siamo regalati…. sai non è poi così alto come credi il muro che ti stai costruendo intorno… e poi credimi nella vita sono meglio i rimorsi che i rimpianti…
Avrei voluto in questa ultima lettera metterci tutto l’amore possibile per farti ricordare quanto è grande e profondo il mio amore… ma ora sto troppo male e non riesco a trovare le parole… perdonami ma tanto tu lo sai cosa sei per me…
Vorrei augurati tutto il bene possibile… ma sinceramente sarei troppo ipocrita e allora…..
Finisce qui…finisce così…e sento che qualcosa mi muore dentro
Ti mando un ultimo bacio con il vento…e so che tu lo sentirai… ti volterai senza vedermi… chiudendo gli occhi capirai…

mirtillo

segnalata da mirtillo lunedì 15 dicembre 2003

stelline voti: 7; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Fortuna che non era niente, la solita avventura e poi
c siamo fatti prendere...
l’autunno che era già finito, le foglie gialle ancora no...
fortuna che non era niente, telefonami se vuoi
usciamo con un po’ d gente o se t va usciamo solo noi
DA QUELLA SERA ALL'IMPROVVISO INSEPARABILI CHIEDENDOCI SOLO UN SORRISO e notti indimenticabili
adesso non è + lo stesso e certe volte me ne andrei
xché anche quando stai vicino mi manchi che neanche sai xché sto, distrutto che xò sto bene, ora sto MALE, quel male che xò conviene
xché so che piano piano sta cambiando, ora sto da solo che t sto cercando...ti vedo ma ti guardo piano x non cadere +in fondo la filosofia vivere come vuoi tunon è mai stata cosa mia, ti amo ma vorrei d +ti scappo ma non me ne vado, ti parlo e invece ti urlereixché anche quando stai vicino mi manchi che neanche sai xché sto distrutto che xò sto bene, ora sto male che xò fa bene
e non so se t diverti o se t manco, a me tanto
ora non so se è il caso d toccare il fondo
la pioggia cade sempre in basso, io xò t voglio adessoe non so, se è caldo, freddo oppure niente
so che t voglio ad occhi chiusi in mezzo a tante
fortuna che non era niente, e allora spiegami xché
sto qui insieme un po’ d gente fischiettando una che non c’è

alex britti - tratto da fprtuna che non era niente

segnalata da franceskina mercoledì 28 aprile 2004

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Fiamma

Olio pregiato
chiuso in un anfora,
paglia dorata
stretta in una gerla,
riflesso di perla
rinchiuso dal nero guscio.

Stesa nel freddo camino
triste legna stanca
mima un amore soffocato.

Triste legna...

Ogni fuscello
brucerà
un pensiero di te,
ogni fiamma
ricorderà la luce
dei tuoi occhi,
ogni vampata
verso il cielo,
vedrà una alba.

Avvicina la tua fiamma...

segnalata da Gianluca martedì 22 giugno 2004

stelline voti: 9; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Sonetto XVII

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t'amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l'ombra e l'anima.

T'amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.

T'amo senza sapere come, né quando, né da dove,
t'amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti

che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

Pablo Neruda - tratto da Cento Sonetti d'Amore

segnalata da Aquila Nel Vento martedì 28 settembre 2004

stelline voti: 6; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Non t'amo come se fossi rosa di sale

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
Freccia di garofani che propagano il fuoco:
Amo come si amano certe cose oscure,
Segretamente, tra l'ombra e l'anima

T'amo come la pianta che non fiorisce e reca
Dentro di se', nascosta, la luce di questi fiori;
Grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
Il concentrato aroma che ascese dalla terra.

T'amo senza sapere come, ne' quando, ne' da dove
T'amo direttamente, senza problemi ne' orgoglio:
Così ti amo perchè non so amare altrimenti.

Che così in questo modo in cui non sono e non sai
Così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
Così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno

Pablo Neruda

Smilaurilla - tratto da friend's diary

segnalata da Smilaurilla sabato 9 aprile 2005

stelline voti: 12; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

Eterno sognatore

"...Eterno sognatore ora togli le scarpe
viaggia su questa strada infinita e irta di ostacoli
per vivere a piedi nudi ciò che la vita ti offre.
Soffrirai con l'asfalto duro
ma sarà gradevole camminare
quando incontrerai un morbido prato...
Assaggerai i piaceri e i dolori di una vita vissuta col cuore..
E se la strada si farà difficile
basterà chiudere gli occhi ,
aprire le braccia come fossero ali,
e volare senza paura verso la mèta ambita...
...lontana ma comunque esistente per te
che vivi di fantasie nascoste all'immaginazione del comune vivere....."

Tod - tratto da i pensieri di Tod :)

segnalata da Tod domenica 25 giugno 2006

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

parlarti e poi

Mi piace questa vita senza regole
Di viverla con te, è come un temporale senza nuvole
Un giorno nuovo che non dorme più
Le notti intere appese ad un telefono
La voglia di parlare sottovoce un po’ con te
Di storie incancellabili, di amori troppo inutili
Di tante cose chiuse dentro me
E’ bello sai, parlarti e poi vederti nel mio letto nella notte
Pure quando non ci sei, è come averti qui, qui vicino a me
Che ti accarezzo il viso, che si perde nel sorriso che c’è in te
Fare l’amore sai, senza stancarmi e poi, respiro il tuo profumo
Dentro il vuoto innamorato più che mai
Stringimi forte dai, fammi sentire pure da lontano che ci sei
E quante volte penso di raggiungerti con quella voglia pazza che ho di stringerti
Venire sotto casa, salire piano piano per dirti mille volte che amo te
Parliamo ancora dai, senza finire mai, nel buoi di questa notte
Il tempo corre in fretta solo su di noi, stringimi amore mio
Se chiudo gli occhi, vieni solo dentro i sogni miei.

farfy - tratto da gigi d'alessio

segnalata da farfy domenica 29 ottobre 2006

stelline voti: 50; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: frasi d'amore

AL MIO AMORE PERDUTO

Se il cielo potesse parlare, ti direbbe quante notti sono stato lì a guardarlo..senza mai chiudere occhio, aspettando solo che cadesse una stella per poter esprimere il desiderio di riaverti un'altra volta quì con me.!
e invece devo sperare che questo gg passi in fretta ....

ma forse è giusto cosi...è la natura....

la morte del malvagio x la vita della giovane innocente ma......

non è la morte che fà male...

non è la solitudine che fà male......

non fa male l'aver capito che le mie erano solo illusioni...

ciò che fà veramente male è il rendersi conto che la persona che ami di + al mondo ti reputa il SUO PEGGIOR NEMICO

darei la mia vita per sentirti dire..."TI AMO".....
pensa.....la mia vita...in cambio di una tua bugia.......

ovunque sarai......

BUON SAN VALENTINO !

JDH23 - tratto da eps

segnalata da jdh23 mercoledì 14 febbraio 2007

stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: frasi d'amore » lettere

Ti mando un bacio

Io volevo dirtelo sai
che ho bisogno di te
davvero
ma so che tu mi perdonerai
quando ti abbraccerò
ma spero
Che il pensiero più dolce che ho
ora sia li con te...

Ti mando un bacio con il vento
e so che tu lo sentirai
Ti volterai senza vedermi
chiudendo gli occhi capirai
e mi sentirai...

STADIO - tratto da storie e geografie 2003

segnalata da Giulietta lunedì 4 giugno 2007


1 2 3 4 5 6

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

78 ms 06:38 23 102019 fbotz1