Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » cielo

Cerca cielo nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 73 poesie. Pagina 4 di 4: dalla 61a posizione alla 73a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi





















Cerca anche

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La vincita

E' strano!!!!
Per anni ho chiuso gli occhi sperando di vincere un terno all'otto.
Mi alzavo la mattina sforzandomi di pensare cosa la mia mente poteva ricordare....di quello strano sogno così incolore.
Ma in quella melma strana di cieli opachi.....i numeri non c'erano e nemmeno le parole.
In una notte serena e misteriosa....in un cielo di stelle canterine....sentii una frase appena sussurrata da una piccola fata solitaria, che volteggiando tra una stella all'altra....mise assieme più note musicali......e con aria un pò sopra le righe iniziò a cantar. " La ricchezza nel sogno non cercar, poichè l'amor nella tua vita reale è la vincita più bella che il sogno ti può donar" !
Infondo i numeri non erano mai stati il mio pezzo forte......li avevo sempre odiati nella vita, come avrei potuto usarli nella sorte?
E' strano....adesso faccio sogni sereni e tranquilli e guardando gli occhi di colui che mi ha regalato la sorte....vedo il cielo.....le stelle.......e l'universo e sono felice per questo mio tenero amore immenso!

Laura

segnalata da Laura giovedì 30 giugno 2011

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

sorriso di stelle

quando le ombre della sera
abbracciano noi nel buio e nel silenzio
io respiro con le stelle e
ascolto la loro soave melodia

conosco una piccola radura tra i monti
circondata dagli alberi e
se io mi sdraio la notte d'estate
vedi una fetta ovale di cielo

così brillante, scintillio di ogni genere
come una festa nel cielo,
frescura e polvere di stelle
che avvolge il nostro sguardo

senti che sei parte di quel fantastico cielo
che sei anche tu una stella che brilla
e rende il buio del vuoto così amorevole
in amore, nell'amore!

in questa radura magica
io allungo il mio braccio verso il cielo
e pare di toccare le stelle
e sembra di riuscire a prenderne una!
Perchè sembrano così vicine!

daniela cesta

segnalata da daniela cesta lunedì 4 marzo 2013

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

frasi d'amore

Da qualche parte, lassù, sopra l'arcobaleno; i tuoi dolci pensieri. I raggi di luce, la leggerezza delle nubi; lassù, sopra l'arcobaleno, ci sono i tuoi sogni. Quei dolci attimi del tuo sognare, i pensieri; da qualche parte, lassù, nell'arcobaleno volano i sogni che hai fatto. Un giorno esprimerò un desiderio su una stella cadente e mi sveglierò quando le nuvole saranno lontane; dietro di me. Mi troverai lassù, vicino ai camini e alle cime montuose; lassù in alto, da qualche parte, sopra l'arcobaleno. Vedo gli alberi del prato e anche le rose rosse; le guarderò mentre fioriranno per me e per te; e pensando, tra me e me, che mondo meraviglioso! Vedo cieli blu e nuvole bianche e la luminosità del giorno; mi piace il buio e pensando tra me e me che mondo meraviglioso! I colori dell'arcobaleno così belli nel cielo sono anche sui visi delle persone che passano ; vedo degli amici che salutano e ti chiedono come stai? In realtà stanno dicendo ti voglio bene. Ascolto i pianti dei bimbi e li vedo crescere; impareranno molto di più di quello che sapremo . Penso tra me e me che mondo meraviglioso! Un giorno esprimerò quel desiderio, lo stesso sulla medesima stella cadente. Mi troverai lassù, sopra l'arcobaleno.

flo95 - tratto da floriana lombardo

segnalata da flo95 lunedì 25 marzo 2013

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Cerco nel cielo blu una risposta ai miei perché
cerco nel cielo blu una risposta ai miei perché
cerco una nuvola che mi porti lontano da tutti
ma soprattutto da me stessa

Sunita Jassal

segnalata da Sunita Jassal martedì 9 dicembre 2014

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

amore nell'aria

Nell'aria aleggia, la sensazione stupenda,
dell'amore Divino, straordinario tempo per ognuno di noi,
ogni essere umano, ha il suo approccio segreto, e intimo, con il Natale,

un pettirosso schivo e guardingo, si posa sul davanzale, della mia finestra
spillucca briciole di pane, mentre io osservo la sua macchia
inconfondibile sul petto, e sulla faccia, fa vibrare la sua coda!

Che strano, sembra volersi mettere in mostra, è l'aria del Natale
che provoca questi dolci miracoli, tra cielo e terra,
ha lasciato il freddo bosco, per cercare cibo sui davanzali,

Tacito il tramonto di dicembre, freddo pungente, mentre dai comignoli
il fumo esce aggrovigliandosi, verso il cielo, come una liberazione,
il cielo è la nostra forma di libertà, così inspiegabile,

solo gli angeli, puro spirito, che sono i padroni dei cieli,
e volano allegri, osservando i preparativi per la sacra nascita,
il potente Dio, la Sapienza incontenibile, il Divino Creatore,

fa nascere suo figlio diletto, in una fredda stalla, nessuno di noi
su questa terra, è così umile.

Daniela Cesta

segnalata da DANIELA CESTA mercoledì 17 dicembre 2014

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

tuoni e fulmini

tuoni e fulmini....
mentre io ero dentro la foresta
e il vento avvolse me carezzata dalle prime foglie cadenti,

uno scoiattolo nero con la coda pezzata di bianco
fuggiva saltando da un ramo all'altro,
e il cinghiale correva con il suo grugnito,

la cicala smise di frinire e la rondine di garrire,
il tuono rimbombante nel cielo intimorisce tutti
anche me che comincio a correre

mentre le minacciose nuvole nere
sembrano dire che la stagione estiva
percorre il suo ultimo tempo.

il mio pensiero vaga tra quelle nuvole,
sugli alti monti colonne di acqua dal cielo
spettacolo eccezionale il cielo sembra di mille colori,

inconfondibile esibizione della natura,
melodia delle foglie nel vento ancora caldo
cantano e rispondono al cielo,

parole misteriose e affascinanti che
conquistano il mio cuore, per sempre.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA martedì 30 agosto 2016

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

dove questa notte mi porti via

sognare ,vivere nel tuo immenso cielo. dove questa notte mi porti via...
dove la tempesta, naufraga nei pensieri di un tramonto, fatti di sogni in questo oceano e ti sommerge nella grande ondata dove c'è una dolce sensazioni che arriva, in cielo ambrata dì te... questa tempesta ci trasporta in luogo lontano, dove tutto è diverso, la solitudine fatta di silenzi è racchiusa dentro una goccia di acqua immersa nelle fluttuose cascate di un di diamante che fa da balsamo per la tua anima stanca. ti addormenti. quando ti voglio abbracciare, chiudendo gli occhi .i sogni volano dove esistono mille segreti. questa nostalgia che si compone d'infiniti spazi. tutta sola , in questa stanza , i miei pensieri, vuoti senza te, per la mia anima. vede, solo il dolore, la tristezza .per non poter vedere ancora tutto questo, per riempire i tuoi sogni di questa notte, amò.

pastore Anna - tratto da dedicato a mio maritoche non c'è più

segnalata da Anna sabato 4 ottobre 2014

stelline voti: 48; popolarità: 15; 0 commenti

categoria: Poesie

Il cielo era chiaro, libero, sereno
un cumulo di spumeggianti nubi rosee sovrastava il mare
l'estate diffondeva una doratura tenuissima sul cristallo del cielo
un tepore quieto addolciva l'aria pura e innocente
il sole batteva sui davanzali, riluceva nei capelli delle madri e i giardini e le casette si distendevano sotto di esso
le cortine candidissime ondeggiavano, si riflettevano nei vetri luminose
la musica offerta dalle onde allietava l'orecchio...mentre scivolavano su me milioni di parole

Il cielo era triste, tetro, crudele
una bufera sospingeva grossi ed ingombrati cumuli di nuvole
si sentiva il rumore della pioggia, scendeva in mordaci fiotti dalle tenebre
l'oscurità s'era diffusa penetrando in profondità la vallata ondulata e frastagliata
il piccolo lago era in ombra, quasi nero nel silenzio assoluto
un forte vento giocava con le cime degli alberi
attraverso essi un sentiero sfociava sotto gli alti faggi, dove c'era una panchina di pietra vestita di muschio
seguendo il sentiero lo sguardo trovava un'apertura, in essa si apriva egoista e permalosa una profonda lontanaza
all'orizzonte si perdevano nell'infinito le sagome di distanti colline
vicino a me una pianta aveva bisogno di tempo per ritrovarsi nel buio tenebroso...mentre scivolavano su me milioni di parole

Il cielo è...
nessuna parola scivola su me...
e poi d'improvviso...il Risveglio

TACO

segnalata da TACO domenica 11 aprile 2004

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Cuore mio..

Mia anima cosparsa d stelle luminose.. stanotte c incontreremo.. siamo lontani.. ma la notte e nostra..la su nel cielo tra nuvole stelle e luna.. giocheremo a nascondino come bambini.. felici..innocenti.. senza pensieri... lascieremo tt il resto del mondo a terra...saremo sl io e te.. potremo unire i nostri corpi formandone uno soltanto e scambiandoci l anima... la notte e lunga.. usiamola x tenerci uniti.. promettiamocelo.. ke io e te x sempre saremo una cosa sola.. principee.. domattina svegliandoci.. avremo in bocca un dolce sapore.. e nella mente il ricordo d una magika nottata... io la tua Fatina.. alzero gli okki al cielo e urlero qnt ti amo.. ma lui s sentira infinitamente piccolo a confronto... ce lo siamo promessi.. NN C LASCEREMO MAI...

Fatina

segnalata da Stellina domenica 3 agosto 2003

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

non saprei neanche come cominciare a scriverti questa lettera, non sò se dovrei dirti ciao per essere cordiale oppure amore mio x essere passionale. soltanto al tuo pensiero, della tua presenza che si instanzia nella mia mente mi fa sentire felice, felice perchè nella mia vita ho incontrato te, una persona dolce, tenera,amabile ma sopratutto sensuale. io certe volte guardo il cielo e sembra che pianga, sai perchè? perchè ha perso la sua stella più bella che 6 tu amore mio, perchè sei sceso dal cielo e 6 atterrato sulla terra come una goccia di pioggia che cade nel mare, una goccia che cade nel mare si perde ma tu no amore mio rimani sulla terra x rendermi felice. la prima volta che ti ho visto ho pensato subito a Dante Aligheri quando nella sua poesia diceva:" e par che dai suoi occhi dona una dolcezza al core che intender non la può chi non la prova". forse Dante nella sua poesia già parlava di te di quanto i tuoi occhi mi donano quella dolcezza al cuore che non la può capire chi non la prova. la tua infinita bellezza, spensieratezza, umiltà e sensualità fanno di te un uomo speciale e in me una donna fortunata di averti incontrato Ti amo

segnalata da piccola 91 giovedì 8 novembre 2007

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

amore vero

l'amore vero è quello che arriva all'improvviso come il sorriso di un bambino
l'amore vero è quello che ti rimpe la vita
l'amore vero non lo si tocca con le dita ma ti accarezza l'anima ed è talmente puro come sentimento che quando viene ricambiato è più prezioso di qualunque tesoro rubato e se la sua intensità si potesse quantificare tutte le stelle del cielo drovemmo contare
ma se poi il cielo è la sua culla allora avremmo contato per niente........

giuseppe s. - tratto da inventata al momento

segnalata da giuseppe lunedì 24 dicembre 2007

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

la terra non regge più..

la terra non regge piu...
ha bisogno di cura, di amore, di rispetto,
vento, acqua, cielo, loro vogliono riprendersi la terra,

l'essere umano non ha, amore, sfrutta la terra, senza amarla,
il cielo piange forte, troppe lacrime, il cielo arrabbiato
manda il vento terribile, che fa volare in aria, tutte le cose,

facciamoci avvolgere, dall'energia della natura,
freschezza, gioia, forza, amore,
perché la natura ha la potenza di Dio!

daniela cesta

segnalata da daniela cesta giovedì 20 novembre 2014

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

I NOSTRI ANNI VERDI

ognuno di noi, nella nostra adolescenza
era chiaro come l'acqua di sorgente,
nel brillare del nostro spirito nascosto,

nell'anima candida, dono di Dio,
nella purezza del nostro cuore,
che scintillava nei nostri occhi,

Gesu nostro fratello amava noi, immensamente
io pregavo e chiedevo, e lui donava
perchè avevo scelto il cielo

perchè lo amavo e lo seguivo,
perdonavo sempre, chi faceva del male
because volevo che Dio, perdonare me sempre,

Amavo il padre mio che è nei cieli,
giocavo accanto all'altare della mia chiesa
io mi sentivo al sicuro, ero ai piedi di Dio

e l'altare era il sacro monte Calvario
avevano insegnato che, durante ogni celebrazione
gli angeli scendevano dal cielo, insieme a Maria,

e la luce del Creatore inondava ogni messa,
io e le mie amiche sorridevamo liete,
nella freschezza del mattino di primavera.

Poi crescendo, il velo della vita si squarcia,
in tutta la sua crudeltà, noi tutti perdiamo
la nostra freschezza e ingenuità

ma una cosa è rimasta,
il mio amore per il Padre mio nei cieli
per Jesus, Maria e gli Angeli.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta domenica 13 aprile 2014


1 2 3 4
avanti ►

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

63 ms 03:58 19 092019 fbotz1