Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » colore

Cerca colore nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 321 poesie. Pagina 2 di 17: dalla 21a posizione alla 40a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

amore perduto

mi sono svegliata e mi sono ritrovata qui tra una tempesta di baci ed un uragano di carezze credevo di stare in paradiso ma mi sono accorta che stavo solo tra le tue braccia morbide e muscolose,poi o guardato i tuoi occhi e mi sono accorta che sulla tua guancia ti scendeva una lacrima,tu mi hai guardata e tene sei andato per sempre da me lasciandomi sola in una tempesta di tristezza ,in un arcobaleno ormai spento senza colori ma solo di un nero oscuro il mio cuore si è oscurato non c'era più ombra di luce perchè la mia luce eri tu,tu solo e unico il mio amore perduto da all'ora mi hai spezato le ali dell'amore e non ho potuto più volare mi hai incatenata a questa vita oscura senza colori senza felicità ma solo tristezza e per questo o deciso di smettere di amarti
e da all'ora tutto è tornato come prima pieno di luce e colori mi è bastato dimenticarti per poter tornare a ricostruire le mie ali e volare per un nuovo orizzonte .

luisa napolitano

segnalata da luisa lunedì 23 marzo 2009

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

volli fermare il tempo,il mio tempo ormai in volo,ma lesto se ne andò come i colori di un prato di pansè..quando vien sera!

carocci marzia - tratto da il mio volo

segnalata da apollinaire giovedì 27 luglio 2006

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

UN SUO SORRISO...

Oggi la mia tristezza sconfina nell'infinito. Alla mente mi ritornano i suoi stupendi occhi verdi. In questo momento darei tutto per poterli rivedere anche solo un istante. A volte avverto una sensazione enorme di solitudine. Sento come se mi trovassi in una foresta sconosciuta, buia, senza fiori e nessun colore, e mentre cammino mi ritrovo imprigionata in un labirinto da cui non riesco ad uscire. Mi sento soffocare! Ma poi, mi basta pensare ad un suo sorriso... che tutto ad un tratto riesco a trovare l'uscita e la foresta, da buia che era, si trasforma in un magico incanto di fiori e colori ed è allora che anche il mio cuore... riprende a battermi nuovamente!

ILARIA '84

segnalata da ILARIA venerdì 20 settembre 2002

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Se il destino "venisse" rappresentato da te....desidererei "svanire" come un granello di sabbia travolto dall'onda del mare!!
Vorrei urlare il tuo nome....scriverlo in cielo e farlo leggere al mondo intero,
così si colorerebbe di colore rosso passione, tanto da far esplodere una fiamma, come da un vulcano, di mille colori e travolgere anche gli animi più uggiosi.
Ma il destino ci divide proprio come Mosè divise le acque, sapendo di non farti mai mia preferirò ascoltare la tua voce da una conghiglia in riva al mare e sperare un giorno di poter rivedere i tuoi occhi e condividere un frammento della mia vita con la tua!

Nico Gurr...

segnalata da nico domenica 7 luglio 2002

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

nasce imperia

"un racconto:"nasceva ad porto maurizio... crescette col tempo la leggenda che era un re.... un fantasma.... beveva le sue birre a the dreamers la foce....poi volava in via cascione come un lampo.. e salutava ogni persona... era veloce sai.... e spesso lo trovavi al prino.... dal tapas... a ascoltare il reagge... un giorno si innamoro di ineja... e decise... con un tocco di follia.... di unirle.... .. il gesto fu suggelllato con un matrimonio... tra una donna luisa... di via s.giovanni... e marco.... di via cascione.... c'era tanta gente.... così nacque una nuova città imperia " passarono gli anni e nasceva una città .... che chiamata imperia ... accolse tutti ... tutti dai bianchi ai neri.... marco di s.giovanni adotto un figlio di colore..... assieme ad luisa lo fecero crescere.. assieme.... fecero di tutto. per creare.. l'armonia nella città essi... dovete sapere... che colui che sposo luisa e marco... disse a loro.... " trattate imperia come un fiore... " in quel inverno nascette imperia.... e la bambina di colore divento la prima sindachessa della città" ?

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Sfondo dorato

Sfondo dorato

Ho preso la tavola dei colori ,dove un sol pensiero
Che mi accarezza al mattino mi da l’ispirazione
Per dipingere i contorni del tuo splendido volto,
Dove il mischiare dei colori,da allegria nei tuoi movimenti,
Dove il mio sguardo posa sui tuoi languidi occhi,
E il tuo corpo rifinisce ciò che di meraviglioso si
Definisce nelle tue membra,
E come il velluto che liscio da sfondo alla carta inerte,
Il colore più immenso è quello che irradi tu nella tua semplicità
E non stancherò mai di ammirarti come opera
Che immensamente vale dentro me
E che la più bella mostra sono le tenerezze
Impresse sulla tela del mio cuore.
----------------------------------------------------------------------

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da Marco sabato 27 dicembre 2008

stelline voti: 91; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Pietra Bianca

E’ Nudo l’Animo profondo, la bellezza è sospinta dal vento..rivolo d'acqua su pietra bianca. Giovane vita, il delicato sguardo , senso di smarrimento. Mura dipinte di pallido giallo ,dalle macerie il germoglio è nascente . Senso della follia , irriverente passione, sopra il cielo vezzeggiato dal rosso colore. Giovane sospiro ,delicatezza del tempo, è soave il sussurro nel silenzio inquieto della notte.

Marcello Civale - tratto da mie

segnalata da Marcello Civale domenica 24 ottobre 2010

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

si potrebbe

si potrebbe cospargere questa notte di stelle f ilanti si potrebbe colorare il mondo dell azzurro piu intenso si potrebbe navigare nel mare aperto senza orientamento si potrebbe innalzare le mani per colorare la vita dei colori dell arcobaleno tutto si puo fare ricercando dentro se stessi la liberta dello spirito che s innalza nell aria volteggiando sensa misure

katia lazzeroni - tratto da un pensiero

segnalata da katia giovedì 11 marzo 2010

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Vorrei

Vorrei essere un gabbiano per volare nel tuo cuore, vorrei o mia principessa che mi porti in volo con il tuo cavallo alato, vorrei poter vincere la mia tristezza con il sapore dolce dei tuoi baci, vorrei poterti regalare un fiume di arcobaleni, vorrei portarti sulla luna a cenare a lume di stella , vorrei poter essere un pennello per dare colore a i tuoi giorni bui,vorrei vorrei poter fare sempre tutto per te.

io - tratto da dal mio notes

segnalata da stralunato martedì 15 giugno 2010

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

COME UN FIORE

Come un fiore sbocciato,il nostro amore e' nato.Oggi come ieri volano i nostri pensieri,fantasticano i nostri sogni.ogni minuto ogni secondo.Oggi MARIA e' il giorno piu' bello del mondo.MAGGIO fantasie di colori sul tuo abito bianco,fiori variopinti profumano di gioia di allegria amore e fantasia la mia poesia,nell'infinito nell'immensita del cielo,del mare del mondo intero sempre unito il nostro pensiero:"AMARCI".

GALBIATI GIAN LUIGI - tratto da DAL MIO CUORE

segnalata da GALBIATI GIAN LUIGI lunedì 26 settembre 2011

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

abito di foglie

con le foglie d'autunno
io ho fatto un vestito frusciante
un abito di sgargianti colori

il colore della terra che
si accinge al riposo
avvolge il mio corpo

delicatezza eterea
gli alberi sorridono
al mio passaggio, sussurrano:

"tra pochi giorni tu
cambierai abito
pieno di colori

come l'arcobaleno
noi stiamo per esplodere
nell'immensità della
nostra gioia"

daniela cesta

segnalata da daniela cesta venerdì 1 marzo 2013

stelline voti: 13; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

a chi

A chi

A chi è solo e è consapevole della sua solitudine
A chi non piange perché non ha più lacrime
A chi non ride perché non ne vede il motivo
A chi non festeggia una ricorrenza perché un giorno vale l’altro
A chi non sa più vedere l’arcobaleno a colori
A chi non vede più il cielo azzurro perché c’è sempre la nebbia
A chi non canta perché non ha più voce
A chi non ascolta un pianto perché non ha più cuore
A chi non prende la mano a chi la tende perché ognuno per sé e Dio per tutti

Dico

Da soli la strada è troppo lunga e noiosa
Piangere aiuta ad accettare gli ostacoli
Ridere distoglie dai dolori
I giorni devono essere tutti diversi
L’arcobaleno è bello solo a colori e i colori sono il bello della vita
La nebbia è momentanea e poi deve tornare l’azzurro del cielo
Se proprio non vuoi cantare almeno parla, che tiene svegli
Il pianto lo devi ascoltare, e farlo smettere, con dolcezza
Se ti tendono la mano, accoglila nella tua

Non costa nulla

Camminare in compagnia
Guardare il sole negli occhi di una donna
Sentire il calore in un sorriso
Apprezzare il vento nei capelli
Gioire al freddo di un’alba
Riflettere alla serenità di un tramonto
Bere le lacrime di un amico ricambiandole con un abbraccio
Stringere una mano scambiandosi emozioni

Fallo, ti sentirai meno solo, e, soprattutto, vivo.

bigbruno - tratto da pensieri

segnalata da bigbruno sabato 31 dicembre 2005

stelline voti: 2; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Che cos’è un tuo ti amo?

È come l’infinita pioggia sull’arido deserto della mia esistenza, che inondandola di fertilità e vita, lo rende lussureggiante di tutte le varietà dei fiori, colorato da un’esplosione di colori e saturo di tanta voglia di vivere.”

maxilius

segnalata da maxilius domenica 12 maggio 2002

stelline voti: 5; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Il silenzio del mare alla fine del giorno…
Colori di sogni che vivono in te…
Grande è la sua anima mentre colori i tuoi pensieri del suo profumo…
Aspetti la luce del faro, la stessa luce che si accende in te quando pensi a Lei…
Lei padrona dei tuoi pensieri, dolce come la carezza del sole che si tuffa nel mare…
Leggera come un soffio di vento che corre incontro al tuo viso…
Pensi, mentre il tempo passa tra le tue mani…
Rincorri i segni del tempo guardandoti allo specchio…
Giovane è la tua anima… ancora giovane e piena di rimpianti…
Il più grande… non averla amata come avresti voluto.

Guido

guido - tratto da me stesso

segnalata da guido martedì 22 luglio 2003

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

solitudine

il nero è il colore che riempie la mia triste esistenza... grida di dolore assalgono la mia anima e l'infinita tristezza prende il sopravvento in me!!! amare e amore sono cose che viaggiano in me lontane... niente è amore solo triste finzione. forse non ho più un anima forse non ho più te...forse mi sento sola.. forse ho creduto di esere amata!! dove sono i sogni che per anni mi hanno accompagnato nel cammino della mia vita.??? adesso ci sono solo incubi..perchè da adesso non sogno più..ma guardo solo la realtà..una realtà che ti fa sentire sola..maledettamente sola.!!!!

erika84

segnalata da fragola84 domenica 3 settembre 2006

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

memole

il tuo nome infonde dolcezza
sublima i colori dell'aurora
il tuo esistere scandisce il tempo nel cuor,
sei come un fiume in piena
sei come una tempesta di lampi a ciel sereno,
ogni tuo passo
ogni tuo singol respiro
nel tetro bosco della vita diffonde colori.
anche le pietre non san tacere,
perchè dovrei tacer io?

Nico Gurr...

segnalata da Nico giovedì 28 settembre 2006

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

amore mio

Il mio tempo ha il colore della notte... e ed Il silenzio mio ristagna in qul vorticece d'amore ingannevole del mio buio.. che solo io e l'altra anima possono percepire. i sensi.. sguardo e udito mio è un tutt'uno, quel continuo ticchettio risuona incessante nell'orecchio mio.. e l'occhio mio fisso su i dodici numeri neri.... ... Oddio!!! l'Eternità... avvolge l'anima mia.. nel buoi io che sono la luce Il mio tempo.. si è fermato sul quel buio silente di questa mia ed eterna notte..... Il mio tempoo!!

flo95 - tratto da floriana lombardo

segnalata da flo95 lunedì 25 marzo 2013

stelline voti: 29; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Stella

Appare lungo il cammino la stella che cerco, la stella dalle cento corolle. La guardo con i miei occhi ormai stanchi, per cercare finalmente il sentiero del cielo che porta alla felicità; come un bambino che scruta dalla riva la marea e indietreggia spaventato e confuso all'arrivo dell'onda. Passa il tempo, passa la vita e la stella splende ormai sempre più lontana e stancamente muore al volgere del giorno. L'aria è fredda e il pensiero diventa confuso , il calore è ormai fioco, le nubi avvolgono l'orizzonte e il cielo perde colore quando arriva la pioggia. le gocce mi bagnano il viso e si confondo con le mie lacrime al solo pensare di non poter ancora amare.

Marcello Civale - tratto da mie..

segnalata da Marcello Civale martedì 20 dicembre 2011

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

MARGY

Molte volte mi sono chiesta come avrei voluto invecchiare...poi un giorno ho visto Margy. Camminava lentamente sulla spiaggia protetta da un lungo vestito bianco e uno strano cappellino. Le spalle erano un pò curve ed i fragili cappelli raccolti sulla testa scomposti da un vento dispettoso. lo sguardo vivo ed intenso proteso verso l'orizzonte ed il sorriso così ingenuo ed immenso da farla sembrare una bambina. Sorrideva dolcemente alle onde del mare....al sole....alle minuscole conchiglie sparse sulla spiaggia.....al vento.... e ad ogni essere vivente che in quell'istante era là presente. Margy non aveva età....era la bambina appenata nata....la giovane ragazza....la donna un poco pazza: birrazza, originale, singolare, strana, stravagante......UNICA. Così avrei voluto diventare....e possedere tutti i colori di Margy.?

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il tempo passa e giorno dopo giorno tu sfiori i miei pensieri, così dolcemente che sul mio triste viso scappa un sorriso, ma dentro, dove ancora ho quel pizzico di ragione, piango, perché so che non posso averti, ne ora ne mai, e questa idea mi sta corrodendo e non so quanto ancora potrò resistere, se riuscirò ancora a sorridere per nascondere il mio immenso dolore. E intanto penso ai tuoi occhi, blu, che ogni volta mi fanno pensare all’immenso oceano, con il sole che aspettando di sorgere dona all’acqua limpida sfumature di infiniti colori che l’uomo non ha ancora nominato perché non esisterebbero abbastanza parole. E anche se sembra impossibile, so che ti dimenticherò, perché niente è eterno; tutto, anche i sentimenti più forti sono destinati a svanire, lentamente, magari non te ne accorgi neanche, ma i ricordi iniziano a sbiadire, fino al giorno in cui si dissolvono definitivamente. La mia paura più grande però, è che il giorno in cui tu sarai uscito dalla mia vita, all’improvviso riapparirai, perché non ti basta la sofferenza che mi hai fatto provare strappandomi così il cuore dal petto, no, perché sei troppo egoista, e quel piccolo, fragile organo che tieni tra le mani, vorrai distruggerlo, schiacciarlo e ridurlo in mille pezzi.

segnalata da Chiara domenica 15 maggio 2011


1 2 3 4 5 6 ... 17

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

63 ms 18:57 19 092019 fbotz1