Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » dagli occhi verdi

Cerca dagli occhi verdi negli aforismi

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

ATTENZIONE
La seguente parola è stata ignorata perché molto comune:
dagli.

Sono presenti 17 aforismi.

Criteri di ricerca



 
categoriaaforismi












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

Oh! guardati, mio signore, dalla gelosia: è il mostro dagli occhi verdi che schernisce la carne di cui si nutre

William Shakespeare

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo

occhi verdi

i miei occhi verdi oggi sono il riflesso di una pioggia che bagna le mie labbra e mi ricordano il sapore della tristezza ,questo perchè mi manca la persona che ho visto nei miei tanti sogni .è se la felicità è nascosta dietro il mio sogno io vorrei diventare la polvere di una stella che nasce dall'universo e muore sulla terra in un posto lontano con te

segnalata da marcus giovedì 8 aprile 2010

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo

1D

Amo i One Direction, sono tutta la mia vita vi può sembrare strano ma per me è così... non li abbandonerò mai. Harry il ricciolo dagli occhi verdi che brillano, Niall il biondino dagli occhi di ghiaccio, Zayn il moro affascinante tatuato, Louis lo "scemo" del gruppo, Liam con il suo faccino da orsacchiotto, il padre di tutte le Directioners. Le loro voci mi regalano tantissime emozioni. Quando sono triste, guardo una loro foto e mi ritorna il sorriso.
One Direction siete il mio ossigeno.
Con affetto da una vera Directioner. ?

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » amore

Sogno
Le sue labbra si muovono, ma non sento le parole,
sono perso nei suoi grandi occhi verdi.
Montagne maestose, valli ricoperte da immensi boschi verdi
accarezzati da una leggera brezza,
il blù di un mare sconfinato e all'orizzonte, un magnifico tramonto
di un rosso acceso che sfuma nell'azzurro intenso di un cielo
infinito.
Poi... poi apro gli occhi, e la realtà, come un'onda anomala, mi
travolge con tutta la sua violenza ferendomi fino nel profondo,
ed un dolore lancinante invade tutto il mio essere.
Come ho potuto pensare, di reprimere dentro mè tali sentimenti?
Come ho potuto essere così egoista da nasconderli e diventare
ciò che non sono?
Odio me stesso, per aver lasciato che tutto ciò accadesse!
Odio me stesso, per essermi lasciato andare di nuovo!
Una lacrima solca il mio viso, allora torno a chiudere gli occhi
ed il suo splendido sguardo è rivolto verso mè.
Le sue labbra si muovono, ma non sento le parole...
Dal profondo del mio cuore, dal profondo della mia anima un pensiero emerge, e le parole escono dolci dalle mie labbra...

dino di girolamo

segnalata da DINO. DI GIROLAMO domenica 8 maggio 2011

stelline voti: 8; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Aforismi » amore

ti amo

Amore avrei tante cose da dirti, ma l'unica cosa che mi riesce meglio in questo momento è commuovermi, mi sento davvero un ragazzino, vorrei controllarmi ma nn ci riesco, riesco solo ad amarti, vorrei come tu sai amarti con tutto me steso darti quell'amore che sento dentro, quella passione che sento dentro di me, vorrei, vorrei tutto, sento dentro di me un qualcosa di grande che è nato, e x niente al mondo vorrei distruggere, ho sempre dentro di me quei pochi minuti che ho trascorso sbirciandoti da un angolo all'altro, ho impresso nel mio cuore il tuo volto, ho impresso dentro di me le tue ansie di ieri, amore 6 tutto x me, TI AMO,vedi AMORE è come temevo, una volta incontrati, nn avrei potuto x niente al mondo fare a meno di te, e se questo dovesse succedere penso mi distrugerebbe dentro, amore vorrei viverti intensamente, come avrei voluto parlarti mentre ti guardavo nei tuoi profondi occhi verdi, guardarti mentre parlavi, e apprezzare ancora di + le tue labbra che pronunciavano il mio nome, amore vorrei scrivere ancora, ma proprio adesso + che mai vorrei sentire la tua voce, ne ho bisogno, e penso anche tu, ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo ti amo,

segnalata da luvy sabato 26 febbraio 2005

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » vita

Quanto vorrei essere nudo nel mio adorato giardino!
ED IO E’ QUESTO CHE TI AUGURO; DI RITROVARE LA SERENITA’ IN QUELLO SPAZIO VERDE, DOVE LE TUE ROSE TI GUARDANO, DOVE I TUOI CESPUGLI TI ASCOLTANO, DOVE….FORSE… LA TUA TERRA ASCIUGA LE TUE LACRIME, QUELLE CHE DICI DI NON VERSARE PIU’, QUELLE CHE DENTRO DI TE HANNO UNA GRAN VOGLIA DI USCIRE. TI IMMAGINO COSI’: CARO AMICO, SCONOSCIUTO AI MIEI OCCHI: NUDO E SPENSIERATO TRA LE BRACCIA DEL TUO GIARDINO.

segnalata da marines lunedì 25 ottobre 2010

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » amore

Oggi sono qui sulla nostra panchina, piove non mi sono neanche portato un ombrello, e non riesco neanche a vedere il verde di un giardino dove noi in quei giorni di primavera avevamo lasciato il nostro amore
Ti ricordi i nostri baci? Le nostre promesse? I nostri ti amo eterni….
Ti avrei amato anche se non ti avessi mai conosciuta
Avrei visto i tuoi grandi occhi, avrei sentito la tua pelle calda
Ne sono sicuro, se non ti avessi mai incontrata saresti stata il mio sogno
Amavo tutto di te,
la tua gelosia il tuo orgoglio…
Finivamo sempre per litigare, a noi in fondo piaceva litigare, tra baci e piccoli morsi sulle labbra per poi finire a far l’amore
Io non c’ero quando il tuo cuore ha smesso di battere, no non c’ero
Sai? Dicono che quando una persona va in cielo e comincia a piovere sono gli angeli che piangono perche il destino divide qualcosa di bello…
E il nostro amore oltre ad essere bello era anche grande
Oggi come quel giorno piove, e tu sei lì tra le nuvole
ed io qui in questa stupida panchina con gli occhi al cielo a prendermi le tue lacrime e sentirti ancora addosso come quei giorni di primavera….

dino

segnalata da dino di girolamo martedì 25 settembre 2012

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » morte

ti penso....

da quando te ne sei andato,non riesco anon pensarti,a non sognarti.ci eravamo allontanati...ma quando ti incontravo non smettevo mai di dire quant'eri bello...perche' lo eri veramente...tre sere fa ti ho sognato di nuovo e non e' stato come le altre volte...ancora meglio...
avevi una camicia bianca,e i tuoi occhi verdi brillavano come sempre..ti ho visto e mi sembrava tutto vero,che tu fossi ancora qui...che fossi ancora vivo ...ma purtroppo non e' cosi...e il mio cuore ogni giorno che passa sta sempre piu' male,perche' non si puo' strappare la vita a 23 anni.........rimarrai sempre nel mio cuore.
ti voglio bene

manu

segnalata da manu lunedì 16 aprile 2007

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

TUTTO è PRIMAVERA

danza la primavera nel verde smeraldo
armonie tra cielo e terra, nel candido raggio di sole,
nella carezza amorevole del vento di maggio,

le chiome degli alberi, volteggiano, sotto il blu cielo,
melodiose e fruscianti, conquistano gioia, inesauribile,
farfalle variopinte, divertenti e dispettose!

grilli, cicale, suonano nel prato, garriscono le rondine nel cielo
i passeri fanno il loro bagno di polvere, per liberarsi dei parassiti,
l'elegante tortora e il merlo, nidificano,

ma la capinera io amo di piu! il suo canto è il piu melodioso,
vivace, prudente, si ferma sui cespugli, socievole mi osserva!
poi vola nel cielo fiera della sua libertà!

Ho visto un capriolo con il suo cucciolo,
nel folto del bosco e sottobosco, protegge il suo piccolo,
i suoi occhi sono lo splendore dell'innocenza,

e i fiori che stanno riempiendo i prati!
sgargianti, splendidi, appariscenti, vistosi,
silenziosamente chiassosi! la loro luminosità

abbaglia gli occhi e il cuore! Tutto questo è la primavera.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA sabato 16 maggio 2015

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo

Spesso chiudevo gli occhi
e immaginavo un prato in fiore..
un cielo azzurro con nuvole bianche
che mi invitavano a volare...
un mare dal colore cangiante...
verde.. azzurro... bianco..
le onde che si infrangevano a riva...
Ma aprendo gli occhi,
davanti a me potevo vedere solo un muro grigio..
e poca luce..
e non capivo neppure da dove quella piccola luce
potesse arrivare...
Nel corso della mia vita..
ho chiuso spesso gli occhi e sono riuscito sopravvivere,
grazie ai miei sogni e ai miei desideri..
in attesa di riuscire ad abbattere quel moro grigio....
oggi chiudo ancora gli occhi..
e quando li apro..
vedo ancora il muro grigio... ma è lontano
lontano...
in mezzo ad un mare meraviglioso..
e per di più..
il muro ha un grande buco in mezzo..
non sono riuscito d abbatterlo completamente...
ma... ci sono passato attraverso..
seguendo quella piccola luce che riuscivo a vedere...

dino di girolamo

segnalata da dino di girolamo giovedì 17 novembre 2011

stelline voti: 14; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » amore

ricordopresente

...seguir l'istinto e trovar Te sul mio sentiero
passi a due, su l'umido di sabbia allo sbiadir del giorno...Ancor sovrasta il dolce Tuo parlar al rotolar dell'onda...ancor più ne batte tramonto di rosso ad estivo giorno il verde de gli occhi Tuoi...
...vorrei regalar chilometri a queste nostra solitudine, fermarne tempo al girar delle lancette...
...e respirar ancor di Te...alito della mia vita...

(...a..Laura...a quel che è stata,a quel che è...e quel che sempre sarà nel mio cuore)

fabiodimiele - tratto da quelchemipassainmente...

segnalata da fabio mercoledì 24 settembre 2008

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » vita

Non devi cercare tracce di bellezza nel mio sguardo,
anche se nei miei occhi verdi puoi incontrare tutta la dolcezza che vai cercando.
Non devi cercare la bellezza tra i miei capelli, anche se accarezzandoli ti sembrano fili di seta tra le mani.
Non cercarla neppure nella delicatezza della mia pelle, anche s...e è morbida e calda come una pesca appena colta.
In tutti i tuoi momenti ,è nell’intensità del mio abbraccio e nel battito del mio cuore che troverai veramente la tranquillità e la serenità per affrontarli.
Dico a te, c’è una sola strada per risolvere tutto, il cuore e l’amore.

segnalata da marines sabato 23 ottobre 2010

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

copro i miei occhi

a volte vorrei coprire i miei occhi
per non vedere
tutto il male di questo mondo!

Vorrei volteggiare nel respiro
dell'infinito amore,
nello splendore della sua luce

come stelle nella notte piu buia,
nel cuore e nella mente
nello scorrere del sangue nelle vene,

nella linfa vitale del verde degli alberi,
nel cielo terso e azzurro
nella melodia di un magico tempo,

nello scorrere dolce di una lacrima,
nel sorriso gioioso di due innamorati,
nel sussurro celeste degli angeli.

Abbraccia
o luce,
il lamento di ogni dolore,
che sale dalla terra al cielo.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta giovedì 20 giugno 2013

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » amore

La Tranquillità
La Tranquillità è:
stendersi sui verdi prati
all'ombra di un maestoso albero di Quercia,
e con la brezza di un vento imperiale
farsi trasportare,
e finire nel paradiso dei sogni.
Ma per arrivarci
bisogna chiudere gli occhi
e ascoltare, con molta attenzione
lo scrosciare dell'acqua.
Piano piano
come un uccellino,
voli via dai tuoi guai,
e finalmente
giungi nel paradiso dei sogni,
dove,
potrai scoprire ogni segreto
del tuo Mondo,
per poterlo ascoltare e ammirare
sotto ogni punto di vista.
Ma non serve a niente rifugiarsi nei sogni
e dimenticarsi di vivere.
Non c'è bisogno,
di cercare la tranquillità nei sogni;
perché la tranquillità
è la natura che ci circonda.

dino di girolamo

segnalata da DINO. DI GIROLAMO domenica 8 maggio 2011

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

ESPLOSIONE D'AMORE

esplosione d'amore!
esce dalla terra umida,
dalle radici degli alberi..
come un fiume prorompente.
Il verde smeraldo dei boschi
fa brillare gli occhi,
la natura è di nuovo verde!
un verde d'amore,
come l'amore che la terra
nutre per il suo Creatore!
prati pieni di fiori!
ogni colore,
ogni tipo,
sgargianti sorridono,
tappeti profumati
sull'erba fresca!
Mio Dio! Mio Dio!
che enormi tesori
voi, avete dato a noi,
io mi specchio
nell'acqua
cristallina
e parlo alle farfalle.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta domenica 30 dicembre 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

nel bosco al tramonto

magico il bosco
pallido il tramonto
mentre il caldo avvolge tutto
il verde tutto intorno ha il sapore
di erbe
aromatiche
e fiori,
lo scoiattolo lesto e furbo
sale e scende dagli alberi
mentre una miriade di insetti volanti
volteggiano come
impazziti,
i cinghiali scendono a valle
scavano buche sulla terra,
la lince degli appennini
osserva e silenziosa si allontana,
gli occhi del lupo
guardano il lontano orizzonte
profondo e tacito il tramonto,
lo spirito dell'essere
vibra nella sua anima
mentre il magico silenzio
abbraccia il momento
che piano se ne va..
facendo il sentiero
alle prime ombre della sera.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta giovedì 20 giugno 2013

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » ricordo

ricordo, immagini, fantasia

Quando cominciai a capire
salivo le scale a quattro, zampe,
nella vecchia casa dei miei nonni,

tutto scricchiolava, e le pietre antiche erano fredde,
quando sono cresciuta, dall'alto scivolavo sulla lunga scalinata
partivo come un razzo per scivolare e le pietre erano diventate

lisce, levigate, lucide, ma nelle giornate di pioggia, non mi bastava piu
una intera casa per giocare, scendevo nelle cantine a guardare le botti
gli attrezzi di campagna, oggetti antichi, prosciutti appesi,

e un giorno cominciai a risalire le vecchie scale,
sempre piu su, fino all'ultima camera e capii che
la scala continuava a salire nel buio..

avevo tra le mani la mia piccola bambola
e una piccola porta scorticata, io vidi
diedi una leggera spinta e come per magia la porta si spalancò,

un bagliore giallo verde, arrivava da una piccola finestra,
una soffitta mai visitata, pensai, bauli vecchi di secoli
in un angolo, spalliere di un letto di ferro battuto,

una specchiera di, chissà, quale trisnonna
vecchie lettere con una calligrafia svolazzante ed elegante,
mi tolsi le scarpe e le poggiai sul davanzale della finestrella

gli ultimi raggi del sole scomparivano dietro la montagna
e la luna spuntava, sembrava cantare dolci armonie celestiali,
ascoltai il sussurro del vento, valutavo che chiamasse me,

sentii lo sgocciolare della rugiada sugli steli di erba, nel prato
e notai un sentiero verso il bosco, attraverso i vetri, lo reputavo cosi misterioso,
immaginai elfi, fate, gnomi, su quel viottolo erboso

immaginavo loro che danzavano sotto la luce della luna!
E il bosco che sorrideva e tutti gli animali che facevano festa,
lasciai la mia bambola e chiusi gli occhi mentre dentro le mie piccole narici

entravano aromi e profumi di fiori ed erbe aromatiche
farfalle che svolazzavano sopra la mia testa, e i folletti che
chiamavano il mio nome....

la mia immaginazione non aveva limite,
abbandonai la mia bambola alla soffitta....per sempre,
il bosco aspettava me, per ogni avventura nella natura.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta lunedì 9 novembre 2015


 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

66 ms 08:37 24 082019 fbotz1