Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » diavolo

Cerca diavolo nelle frasi

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 249 frasi. Pagina 13 di 13: dalla 241a posizione alla 249a.

Criteri di ricerca



 
categoriaqualsiasi












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

limoncello

il limoncello
sono i gradi
del colonnello

diavoli della notte
non portan pace
ma solo morte

chi che con il cuor ci pensa
porta una grande pasiensa

se la notte e buia
dici una preghiera e
Alleluia

non essere nervoso
altrimenti rimarrai
 ansioso

se tu sei innamorato
non fare nulla che ti renda
dannato

se tu sapessi
quantè bella la vita
scoprirai a tue spese
con la tua grinta

Radames.Papalone - tratto da da me diretto

segnalata da Radames venerdì 20 dicembre 2013

stelline voti: 4; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Torri gemelle

Ho consegnato mille e mille
anime al signore,
ho portato mille e mille
anime al diavolo,
scardinato delle mamme
dai loro figli,
creato nuvole di neri
pensieri per l'eternità.

La mia mente
ha dissotterrato
l'ascia di guerra
dal mio pensiero,
inciso con la sua lama
la carne viva del mondo,
scolpita la sua
immagine di fuoco
nelle menti dell'umanità.

Mille e mille anime
non camminano
più sulla terra,
non possono donare
una nuova vita,
coccolare un figlio,
amare un compagno,
aiutare un nonno.

Tasselli tolti dal mondo,
rubati dai disegni di Dio.

Ho violentato il cielo, la terra,
come fossi il creatore.

Ma lo sono?

segnalata da Gianluca mercoledì 15 settembre 2004

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Quante porte prese in faccia e quante chiuse a chiave
E che ansia non sapere se stare fuori ad aspettare
Cosa sei... cosa vuoi...

Quella brama di cercare sempre e non trovare
E la gente che ti chiede dove diavolo vuoi andare
Cosa vuoi... cosa sei...

E ancora sono qua divisa a metà
Che sto cercando qualcosa chissà
Tra le mie canzoni e le costellazioni
E le emozioni che provo con te

E ancora sono qua che non mi basta mai
Mi aggrappo con forza a tutti i sogni miei
E domani chissà se ci sarà quello che cerco... la mia isola..

E dimentico chi sono e vado a costruire
Le mie stelle di cartone sopra il palco di un locale
Cosa sei... cosa sei...

Sono un treno io che nel cuore non so neanche dove andare
E dove sta... la mia isola

E ancora sono qua divisa a metà
Che sto cercando qualcosa chissà
Tra le mie canzoni e le costellazioni
Qualcosa nel cielo scritto già ci sarà

E ancora sono qua che non mi basta mai
Mi aggrappo con forza a tutti i sogni miei
E domani chissà se ci sarà quello che cerco... la mia isola..
...la mia isola...

L. B.

segnalata da Aquila Nel Vento giovedì 11 agosto 2005

stelline voti: 13; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La Morte, e l’Amore...

Già sento il suo odore,
fredda, implacabile,
la Morte avanza...
secondo il suo stile,

come un sonno nervoso,
fatto di incubi
e di tristi nebbie.
Eccola...

nel sudario lunare,
curva ed orribile,
cercare la vita!
La falce roteante,

sta per tagliare
anche l’ultimo filo
di questa speranza,
che portiamo nel cuore,

che non sa e non vuole
rinunziare ad amare.
Allora io grido...
con quanto fiato

ci ho in gola,
che andassero al diavolo
il gelo e le nebbie,
che non voglio più

sentire parlare
di codeste storie...!
E Lei, come intimidita
dal mio coraggio,

riprende quel suo
passo ramingo,
dal lugubre tocco,
mentre il Pianeta

dei morti... sfuma
a poco a poco
sotto i raggi diffusi
d’un’Aurora nuova...

FernyMax

segnalata da FernyMax mercoledì 18 giugno 2003

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

Citazioni Domenico Cieri Estrada

Abbandonarsi in Dio é un dono e, allo stesso tempo, la maggiore manifestazione della libertá dell’uomo.

Accorgergersi della vita mentre si vive, arrivare a scorgere la sua implacabile grandezza, sfruttare il tempo e le persone che lo abitano, celebrare la vita ed il sogno di vivere, questo é il suo arte.

Alcune volte nella vita conviene tenere gli occhi ben aperti, a volte alla metá, e a volte ben chiusi. Il fatto é sapere come ogni volta.

Ama se vuoi influire.

Che altri tempi non tolgano vita alla tua giornata.

Chi non perdona in tempo, soffre un tempo.

I favori rimbalzano.

Il diavolo si veste a volte di ragioni serie per odiare.

Il primo che l’uomo ostentuoso vuole convincere del suo valore é se stesso.

Il tempo é come il vento, si porta via il leggero e lascia il pesante.

Il tempo é un digestivo.

L’arte é una pausa, un incontro di sensibilitá.

L’artista é sempre un persecutore della bellezza.

L’ostinato é un tiranno alla missura delle sue possibilitá.

La bellezza umana é il lusso della natura.

La buona vita consiste in amare e farsi amare sufficiente.

La causa della maggior parte dei problemi nelle relazioni umane consiste nella mancanza di riconoscenza reciproca.

La generositá umana é un riflesso dell’amore di Dio.

La morte e il tempo hanno lo stesso cognome.

La poesia non ha tempo, chi la legge la riscatta, la fa presente, e poi la restituisce alla sua eternitá.

La ragione e la fede sono le due sponde dello stesso fiume.

La vita é come le arance, bisogna spremerle il succo in tempo.

La vita non é ciambelle con miele, ma ha miele ed ha ciambelle.

Lí cé il fastoso scenario della vita per quelli che sanno guardare un po’.

Matematicamente, se la intelligenza e l’amore umano esistono, ci debe essere una intelligenza e un amore superiore che gli hanno dato origine.

Non siamo venuti a questo mondo per vedere passare le lepri.

Portati appresso il passato solo se hai l’intenzione di costruire.

Poter essere utili é un favore che ci fanno.

Quante cose non inventerá l’uomo per giustificare quello che desidera il suo cuore.

Sapere allontanarsi e avvicinarsi é la chiave di qualsiasi relazione duratura.

Se nell’altra vita non ci fosse musica, si dovrebbe importarla.

Se questa vita fosse tutto quella che avesse, e non un’altra come tanto ci hanno detto, e per esistere in essa l’amore, questa sola sarebbe un onore.

Sebbene siamo il nostro proprio tempo, a volte siamo il tempo di altri ed altri sono il nostro tempo, a volte senza volerlo, a volte volendo, a volte dormendo, a volte svegli.

Tutti i misteri che l’universo racchiude sono solo una strizzata d’occhio di Dio.

Una delle sorprese piú piacevoli che possiamo trovare quando ci compromettiamo in forma totale con un progetto specifico, consiste in che sorgono forze e opportunitá che prima non ci saremmo immaginati.

Domenico Cieri Estrada - tratto da www.geocities.com/domenicocieriestrada

segnalata da Mariano Sicilia mercoledì 11 aprile 2007

stelline voti: 3; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Aforismi » vita

Sulla Porta del Paradiso
Seduta, a gambe incrociate, chiudo gli occhi e sento...
Sento dentro, tutto ciò che non riesco più a sentire fuori.
Ho pianto lacrime amare, sulla porta del Paradiso,
dove milioni di anime, prima di me, hanno bussato, elemosinando un miracolo
che solo a pochi eletti è stato concesso.
Chiedevo dei pennelli, per dipingere la tua mente di onestà, saggezza, coraggio e buon senso...
In cambio, ti avrei dato tutta me stessa, e il mio sorriso, da stamparti nell'anima...
Nessuno è venuto ad aprirmi, e nel silenzio imbarazzato delle stelle,
chiunque avrebbe potuto udire il fruscio della mia anima, volare tra i miei pensieri.
Se apri gli occhi, puoi vedere che qualcosa di sbagliato c’è.
I tamburi del cuore battono fuori tempo,
i silenzi sono stonati...
Vuoi ascoltare i pensieri miei?
Li ho impacchettati, ed ora stanno tutti dentro le mie tasche.
Non è difficile prenderli, basterebbe allungare una mano...
Segreti rubati dal profondo, valigie di ricordi, da riporre
sullo scaffale più alto dell'armadio, finché un nuovo viaggio avrà inizio…
Non sento nemmeno più
il rumore fastidioso delle mie lacrime sfinite.
È tempo di alzarsi.
Camminerò lontano, assaggiando il gusto del dolore.
Perché vidi la fine, prima dell'inizio,
ma tu mi chiedesti di non aprire gli occhi, mi chiedesti di non vedere con gli occhi miei...
Ed io lo feci, per essere parte di quell’onda, che non riesco più a fermare.
Cadono le ombre...non posso, e non voglio, più nascondermi.
Anche il diavolo piangerà, sarò la memoria di qualcosa
che è riuscito soltanto ad annusare
Non chiedo alla vita la forza di sognare,
ma chiedo ai sogni la forza di vivere la vita.
La vita,
la vita vera, quella che ho sempre amato
e quasi scordato…

Barbara Brussa

segnalata da marines lunedì 3 gennaio 2011

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » vita

SIGNORE
Tu, sai meglio di me che sto invecchiando
e un giorno sarò vecchio.
Fa che io non mi senta in dovere
di dire qualche cosa su ogni argomento
ed in qualsivoglia occasione.
Evitami la tentazione
di intromettermi in affari altrui.
Fa che il mio disquisire non diventi penoso
e che il mio aiuto non diventi imposizione.
E’ un peccato forse
non mettere a frutto il mio bagaglio di esperienze
e Tu sai d’altronde, come io voglia conservare alcuni amici.
Fa in modo ch’io eviti nei discorsi
l’elencazione di dettagli senza fine,
dammi la capacità di arrivare subito all’essenziale.
Sigilla le mie labbra
sulle mie sofferenze e sulle mie fatiche;
queste stanno aumentando
e, il desiderio di esternarle
diventa sempre più forte col passare degli anni.
Non oso chiederti la grazia sufficiente
per accettare serenamente il racconto delle altrui pene,
ma, aiutami almeno, a sopportare le mie con pazienza.
Non oso chiederti una migliore memoria,
ma dammi una crescente umiltà
e, una minore presunzione quando i miei ricordi
sembrano contrastare con quelli degli altri.
Insegnami la grande lezione
secondo la quale, talvolta anch’io possa ritenermi in errore.
Mantienimi ragionevolmente dolce:
un vecchio arcigno è il supremo capolavoro del diavolo.
D’altra parte, non desidero essere un santo:
è molto arduo vivere con essi. (santi)
Dammi la capacità di vedere belle cose in posti inusitati
e anche, talenti in ogni persona.
E inoltre, Signore: dammi la forza di poterlo dire loro.
AMEN

segnalata da marines lunedì 22 agosto 2011

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: SMS pronti

IL GRANDE RATZINGER

Ratzinga!
Ratzinga!
Ratzinga!

Trema,
Il regno delle Tenebre del Male
Dalla Fortezza di San Pietro arriva
Con i pugni teologici
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa

Tuona
Si scaglia dal sagrato contro il male
Se sei il nemico prega e' gia' finita
La Chiesa batte i denti, c'e'
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa (croci rotanti!)
Ratzinga, Paapaaaa (pater noster!)
Ratzinga, Paapaaaa (ostia di fuoco!)

Ha la mente di Lutero ma tutto il resto fa da se'
Non conosce la paura ne' za italiano ke koz'e'
Lotta, cade, si rialza, sempre vincera'
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa (rosario atomico!)
Ratzinga, Paapaaaa (lama del diavolo!)
Ratzinga, Paapaaaa (doppio amen!)

Ratzinga!
Ratzinga!
Ratzinga!
Ratzinga!

Forte,
Con uno sguardo spacca in due il conclave
Dagli occhi sputa fuori salmi gamma
Non c'e' chi e' forte piu' di te
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa

Ha la mente di Lutero ma tutto il resto fa da se'
Non conosce la paura ne' ne' za italiano ke koz'e'
Se hai bisogno puoi invocarlo, con la bibbia apparirà
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa (bombe gnostiche!)
Ratzinga, Paapaaaa (luce divina!)
Ratzinga, Paapaaaa (spada teologica!)
Ratzinga, Paapaaaa (sermone perforante!)
Ratzinga, Paapaaaa (incenso atomico!)
Ratzinga, Paapaaaa (pugno teologico!)
Ratzinga, Paapaaaa (croci rotanti!)
Ratzinga, Paapaaaa (doppio amen!)
Ratzinga, Paapaaaa (ora pronobis!)
Ratzinga, Paapaaaa (acqua santa!)
Ratzinga, Paapaaaa (lama diabolica!)
Ratzinga, Paapaaaa (doppio rosario!)

segnalata da ROBYMILLELUCI mercoledì 20 aprile 2005

stelline voti: 12; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: Poesie

Una notte come questa

Oggi è iniziato il freddo.
Non volevo ammetterlo
neanche con me stesso:
la gente s'è incappottata...

Altro che maniche di camicia
d'appena tre giorni prima!
Un freddo intenso, capace
d'evocare l'aria dei morti...

ma sì, quel vento glaciale,
che a Napoli, a dire il vero,
non s'era avvertito manco
durante il 2 novembre...

con tanto sole che pareva
fosse giorno di primavera...
Ora, stò gelo, fora l'anima
come 1 coltellone da cucina.

Anke le mie paure rifanno
capolino, insieme al freddo.
Ma ci metto uno stop, sennò
sai che sfracello... lasciarsi

trascinare dai pensieri cupi.
Nò, gliel'ho già detto
all'uomo nero d'andar via
con tutte le sue angosce...

Perché adesso parlo io
e voglio inventarmi la vita
diversa ogni giorno
che passa e più bella,

anche se ci faccio a botte
con lui di tanto in tanto ...
Quel diavolo ingannatore,
stesse attento anche lui

alla pretesa di vincere
sulla nostre debolezze,
privandoci della speranza
in un destino migliore...

Infatti se l'è data a gambe,
il vigliaccone! Aveva scordato
che lo Spirito Consolatore,
superato il primo panico

ci dà la forza di reagire,
così da fargli lo sgambetto
proprio quando lui vorrebbe
già proclamarsi vincitore.

Ma ora sono tranquillo,
benché persista il freddo...
Dopo una cenetta con due
boccaletti di vin sincero,

cosa ci vieta di godere
della dolcezza ritrovata,
e di brindare alla vita,
alla faccia del freddo,

degli smorti colori,
degli spenti sapori
e di tutti i dolori...?
Viva la gioia di vivere

conquistata ogni volta!
Non arrendetevi mai
& brindate con me...
felicissima notte

dal vs. fe;*)fè

FernyMax - tratto da pensierini notturni al freddo & al gelo

segnalata da FernyMax domenica 20 novembre 2005


1 ... 11 12 13
avanti ►

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

39 ms 18:54 21 082019 fbotz1