Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » fiocchi di neve

Cerca fiocchi di neve nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

ATTENZIONE
La seguente parola è stata ignorata perché molto comune:
di.

Sono presenti 24 poesie. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

LA NEVE NELL'ANIMA

STA NEVICANDO SULLA MIA ANIMA...
LA NEVE DELLA MIA ANIMA HA FIOCCHI DI BRACE ARDENTE...
LA NEVE NELLA MIA ANIMA RIMARRA'
COSI GLI ARTIGLI DEL TEMPO
NE POTRANNO FARE SCEMPIO....

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco martedì 5 luglio 2005

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Neve

Abbaglia la vista la candida neve
su case e colline d'amore si veste,
l'inverno è severo
ma mette allegria ogni fiocco di neve
caduto dal cielo.

Composta sabato 12 dicembre 2015

Angela Randisi

segnalata da angela randisi domenica 10 aprile 2016

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

neve che cade dal cielo

grandi fiocchi di neve, batuffoli bianchi
cadono dal cielo bianco, silenziosi e diritti
delicati volteggiano misteriosi come stelle cadenti
piene di mistero, carezzano alberi e terra
con estrema delicatezza, baciando ogni cosa
la neve è una poesia soave, che eccita il cuore
è una danza silente che riempie lo spirito
è un armonie di note musicali che solo l'anima
può sentire.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA giovedì 22 febbraio 2018

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

neve

magica e lenta è la neve..
i fiocchi leggeri..
come farfalle nella notte..
mentre i semi del grano..
sotto la terra..
sono caldi
sicuri
protetti
sorridono alla grazia di Dio..
la neve è un dono del cielo.

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta venerdì 28 ottobre 2011

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

prima neve

Fioca, lentamente scende la neve.
Un pò qua e un pò là....
Solo alzando gli occhi
si vedono le cime imbiancate.....
Lassù la sua caduta è più prepotente
la sua forza è la sua costanza...
e i bambini il cop loro
aspettano la notte
con la preghiera di un alba bianca...
forse quel bambino è chiuso
dentro ad ognuno di noi
che anche con un solo
fiocco di neve......vola
verso il sogno di un bambino.

Alessio Calzino

segnalata da Alessio Calzino sabato 17 dicembre 2011

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

NEVE

piccoli cristalli che cadono, dal cielo
come farfalle bianche, nella notte oscura,
nell'immenso silenzio, quieto e penetrante,

la neve cade dal cielo, coprendo ogni cosa,
nasconde i difetti della terra,
calma gli agitati, acquieta l'anima,

ogni piccolo cristallo è come il sussurro di Dio,
gli angeli giocano con i piccoli fiocchi,
prima che si posano con estrema dolcezza, sulla terra,

sono benedetti dagli spiriti celesti,
la neve è dono per la terra, e per i semi de grano, che contiene
loro sono aggrovigliati, nel calduccio, aspetteranno la primavera,

per guardare il cielo, per la prima volta

Daniela Cesta

segnalata da DANIELA CESTA domenica 28 dicembre 2014

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

pensieri

in uno dei giorni piu corti dell'anno
sono qui a pensare,
mentre scende la neve

candidi fiocchi silenziosi,
nel tramonto invernale
opaco e quasi buio,

la mia anima respira la quiete,
bello camminare nella neve,
il sangue scorre veloce nelle vene

e l'aria secca e pulita
inonda i polmoni di benessere.
Oh yess voglio cullare me

e gustare questo tramonto invernale,
momento indimenticabile di ogni giorno,
grande dono dal cielo,

che abbraccia lo spirito
e riempie il cuore di sentimenti,
e sensazioni avvolgenti.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta giovedì 13 dicembre 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Lara Larina Laretta

MUSE

Visioni di Lara

Larina Lara Leretta Mia Lo di un Humbert* tuo coetaneo
mia prima musa sirenetta

Febbraio 1999

Scarabocchio di lei

Neve candida e soffice s'abbatteva sui tetti a fiocchi.
Nel grigiore d''una stanza brillano nel libro di Catullo odi e i tuoi occhi.
In una macchia di caffellatte' nella pagina di Storia.
vive lei e sua bellezza.. intoccata da macchie di alcuna cosa imperfetta.
Chissà se nel lume d'uno studiolo forse a cosa pensare....in quella fatica che comune e' dovere dell'uomo; qualcuno da amare!!
Lara..
come son ora stanco e doman non vedo l'ora la campana suonare scuola ricreazione per darti uno sguardo.

Settembre 1999

Allodole solitarie albeggiavano con il migrar delle rondini prime nei sui occhi..dei quaderni affamati nell'amore, di cui sembrava la regina con le vestali sue compagne, a farle come ancelle nel trono della sua beltà cortigiane, sovrana d'amore e simulacro della bellezza. Madonna ritratta da Ghirlandaio il suo grembo casto era e la sua aria di piccola donna.
Uscendo di casa era lei l'alba sulle sue ciocche tinte castagno.
Sognatore mi colse su un fiocco di neve nell'inverno dallo studio in fallo.
E Catullo e Saffo mi parlarono di lei e delle poesie gli dei...
La rima Invicta Fire e il fuoco di amare dentro, mentre da bambina cambiava; come Dafne a pianta mutava - rea dell'amor di Apollo e lei a donna nel silente suo microcosmo cambiava, mia Lolita.

* Humbert protagonista del romanzo Lolita di Vladimir Nabokov ( San Pietroburgo 1899- Montreux 1977)

La nave

Siamo lì sulla stessa nave l'orizzonte, solcano gabbiani e pirati galeoni l'orizzonte nei tuoi occhi.
Odo lo stormire dei migratori di ritorno dall' istmo di Panama e quell'avventura in cui l'uomo giovane si tuffava..
Di tutto questo s'annaspa la psiche tra Ulisse e Alceo e sovvenire me dei tuoi giovani occhi ..
Chissà se anche tu li ricordi??

Cri Cri Cri

Settembre, Cri Cri Cri
faceva il passero col flauto di Pan assieme alle
prime rondini migrando.
Rideva lei, fuggendo in sella
alla bicicletta.
Oh che visione..
di castità e intatta purezza.
Il libro e le odi di Alceo e Catullo
sapevan la sua parvenza.

Poi; me ti presentarono.
Novembre alla sortita in ricreazione
sordina lei camminava con di sottofondo satiri
che facean nel core canzone;
poca a questo virgulto data fu L’attenzione..
“Lara mi chiamo”!
Oh, Zivago me venne in mente
e ci lasciammo senza un nulla; tristemente.
Sbirciarti sempre me fu un diletto nel mattino d’ora tarda.
Amore mio come son svaniti quei passeggeri momenti assieme alle nostre giovinezze.
Chissà la vita di quel passero quanto fugace fu..

Carlo Tracco

segnalata da Carlo Tracco sabato 13 maggio 2017

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

nella notte

la notte circonda noi
mentre scendono dal cielo buio
fiocchi di neve che coprono tutto,
nascondono i peccati di tutti
brillano le piccole luci
dell'albero di Natale
il bue e l'asinello nella
piccola capanna dormono,
il presepe attende
l'arrivo del piccolo bambino.

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta mercoledì 5 dicembre 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

il vento trascina me tra nubi e fiocchi di neve
il sole sembra scomparso oltre il gelo

i boschi bui della notte che svelta arriva,
il giorno è corto, piovoso e freddo,

sembra che mai faccia giorno,
i monti grigi e silenziosi coperti di pioggia continua

cercano il mio sorriso che sembra ormai perduto,
nel cuore dell'autunno tra le foglie morte,

i miei passi nessuno ascolta, e le stelle sono lontane.
e l'universo vive nel tacito silenzio.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta lunedì 11 novembre 2013

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

magiche favole

la regina delle nevi, respira sotto le gelide stelle
la luna illumina i suoi capelli e il suo smagliante sorriso,
è la piu bella delle fate, quando passa nel bosco

gnomi e folletti corrono a vederla respirando il suo profumo,
porta luce fosforescente, intorno a lei fiocchi scintillanti bianchi
il suo meraviglioso abito lascia una scia luminosa,

sogno o realtà? non importa è bello sognare
nel magico piccolo mondo di ogni bambino,
e noi adulti abbiamo dimenticato la magia
delle favole

daniela cesta

segnalata da daniela cesta giovedì 21 gennaio 2016

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

GLI ABETI IN INVERNO

i cristalli di neve, scintillano nel momento crepuscolare!
luccicano rossastri gli abeti, coperti di fiocchi bianchi,
sospirano soddisfatti, per l'aria gelida e pura,

gli abeti amano l'inverno, amano la luce gelida,
amano la splendida spirituale e profondo riverbero
che arriva dal profondo spazio buio e profondo,

tutto è luce nella foresta invernale,
lucentezza, brillantezza, fosforescenza, iridescenza,
è uno splendido, palcoscenico di amore.

Daniela Cesta

segnalata da DANIELA CESTA domenica 4 gennaio 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

l'inverno

inverno bianco,
inverno gelido,
fiocchi di neve,
come farfalle nella notte,
l'abbondanza del cielo,
la luna è fuggita,
le stelle si sono dileguate,
il sole imbronciato,
si è nascosto.
Rimani tu..
cristalli bianchi,
nella notte piu buia.

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta venerdì 10 febbraio 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

si avvicina Natale

c'è qualcosa nell'aria che
sconvolge noi,
una dolcezza strana..

il cuore sembra sciogliersi come miele
una lacrima scende facile
rigando lla nostra guancia,

dal cielo i primi fiocchi di neve
sembrano piccole farfalle
che illuminano la buia notte,

il crepitio del fuoco nel camino
la vivida luce di una candela accesa,

io che preparo il presepe.
yess, Natale si avvicina

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta venerdì 30 novembre 2012

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

breve e' stato l'attimo

apparsa dal nulla
come fiocco di neve
sei discesa sul mio viso,
sei scivolata e
ti sei annidata nel cuor,

breve e' stato l'attimo
per scioglierti come rugiada e
tramutarti in lacrima
e togliermi il respiro.
quell'attimo lungo come la notte
lieve come l'alba
fugace come il tramonto
impossibil a descriver

breve e' stato l'attimo
di cotanta felicità.

Nico Gurr...

segnalata da Niko mercoledì 15 febbraio 2006

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

inverno

stretti nel l'abbraccio invernale,
nel silenzio gelido del suo bacio,
nel giorno che veloce tramonta,

il tiepido sole scioglie, poco la neve,
e nel crepuscolo, tutto diventa, di nuovo ghiaccio,
negli alberi spogli, rivestiti di freddi fiocchi, candidi,

nello spirito che vaga, tra stelle lucenti,
nell'ombra che subito arriva e avvolge noi,
nel nostro cuore che batte pene di amore,

nella speranza che tutto passi e l'inverno
si dilegui, con tutte le amarezze,
i pensieri cattivi, e i nostri sogni svaniti.

Daniela Cesta

segnalata da DANIELA CESTA martedì 6 gennaio 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

inverno tacito

crepuscolo invernale così tacito!
melodia che entra nello spirito,
calmo è l'inverno sembra camminare lentamente,

soffio gelido nel buio che arriva,
un uccellino affamato, cerca briciole,
bello il bosco nella prima sera,

selvagge bufere che abbracciano tutto
case, montagne e boschi,
giorni senza tempo con luce tremolante,

mentre un gatto curioso, dietro una finestra
osserva un passero e un merlo,
mentre i pensieri volano sui fiocchi di neve,

come farfalle gelide nel buio della notte

Daniela Cesta

segnalata da DANIELA CESTA lunedì 23 febbraio 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

inquietudine

inquietudine, afflizione,tra il vento invernale,
assillo angoscioso, di giorni freddi,
tempo sospeso nella terra che dorme

riflessione che arriva al crepuscolo
e scende nel cuore, coprendo ogni spirito,
gli occhi brillano confusi,

mentre il vento sibila, minaccioso
e noi nel calduccio sembriamo, senza tempo,
i fiocchi di neve, scendono lenti

io mi avvolgo nel piumino caldo
chiudo gli occhi e penso al mare
al sole scintillante, l'ebbrezza estiva

che sembra irragiungibile

Daniela Cesta

segnalata da DANIELA CESTA lunedì 23 febbraio 2015

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Impossibile non pensarti

Guardo all'altra parte della tavola e non ti vedo
Un pasto malinconico consumato con noia e pensieri,
Sveglio la notte e non sento più il tuo profumo
Provo a cercarti ma trovo solo il materasso freddo.

Dalla finestra vedo scendere i fiocchi di neve
Nessun anima per le strade, tutte in famiglia,
Non sento né rumori né odori, ma solo freddo
Disperatamente scopro ch'è giorno di Natale.

Ormai, non riesco a non pensarti ogni secondo
A come era bello starti sempre vicino
A come mi sento un uomo vuoto senza di te
A come mi sta uccidendo la tua mancanza.

Forse bastava solo il mio amore per nutrirti
Forse sarebbe stato meglio non partire
Per proteggerti dalle miserie della povertà
Per non renderci virtualmente vedovi!

Blessing Sunday Osuchukwu - tratto da Blog: blessingsundayosuchukwu.blogspot.com

segnalata da Blessing Sunday Osuchukwu domenica 6 luglio 2008

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

animo mio

non lasciarti andare
ora c'e' calma
la distanza dei tuoi occhi dai miei
pare infinita

non lasciarti andare
non e' tutto perduto
il vuoto riempie
la notte e' lontana

discende dal tuo viso una lacrima
un fiocco di neve accarezza la pelle
una tristezza abbraccia il cuore
un ricordo di vetro frantumato
nelle tue mani

non lasciarti andare
animo mio
e' solo uno specchio che riflette un arido deserto
di cio' che lei ha lasciato
dentro te

Nico Gurr...

segnalata da niko lunedì 7 novembre 2005


◄ indietro
1 2

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più su frasi.net vieni al CENTRO INFORMAZIONI

78 ms 23:55 17 012019 fbotz1