Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » immagine riflessa

Cerca immagine riflessa nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 19 poesie.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

San Silvestro

Botti fragorosi squarciano il silenzio; luci scintillanti illuminano il buio, dipingendo nel cielo colorate traiettorie.
Tra fiumi di champagne le feste impazzano.
Raccolto nei tuoi abiti, da lontano, il tutto osservi; la mente arguta si arresta, riflette.
Nell'intrecciarsi dei pensieri, tutti gli anni andati appaiono; confuse immagini scorrono e fiebili ricordi emergono.
Quell'ultimo sorso, tra i bagliori, forza e calore infonde per riprendere lentamente il tuo cammino.
In quell'istante, allo scoccare della mezzanotte, il mio pensiero ti raggiungerà.

nicolamerico - tratto da me medesimo

segnalata da nicola merico domenica 25 febbraio 2007

stelline voti: 17; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il decesso

Allegra é la tristezza nella mia testa
la laguna in sangue dà da pensare
riflessione di immagini obsolete
contatti che mai più riavranno un giorno.
Triste é il racconto della felice vita
che con te di fianco avanza nei giorni
riflessi nell'aria come uno specchio
appaiono mentre assaporo il decesso.

alberto fertillo - tratto da il mio libro " overniente oltre il limite "

segnalata da alberto fertillo martedì 7 settembre 2004

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

L'iconoclasta

Durante il millennio dell’impero,
un tal che abominava il simulacro
degli dei di Bisanzio e il sacro
inganno del riflesso del mistero,

volle passare in amplia rassegna
ogni immagine e icona veneranda
per giugere a ciò che rimanda,
per svelare ciò che il mistero insegna.

La sua avidità si abbattè prima
sul simbolo che la vista osserva
ignorando il contenuto che serva.
Al rogo mandò icona e dottrina.

Non vide più l’esigua evidenza,
ritenne ingannosi pittori e scalpelli
da Fidia a tutti i dorati tasselli
dei mosaici di Giustiniano e la scienza

di Platone e della sua memoria
che tra idee nel Iperuranio erra
(come era duro Platone in terra
mentre ora lì vaga la sua scoria).

Qualcuno defini l’adolescente
immaturo e dura e aspra esperienza
l’avrebbe tolto all’errata sapienza
che divide il simulacro dall’Ente.

Il povero ragazzo pianse notti
e giorni interi, in ricerca continua
del silenzio che a volte s’insinua
tra dipinti, disegni e marmi rotti.

Non ne rimase molto al suo passaggio
fu tutto, si diceva, un grande sbaglio.
Anche poi il verbo divenne bersaglio,
uccise oratori e un monaco saggio.

Vide nelle parole il pallido specchio
di un dio morto, di una luce portata
da un angelo che l’aveva rubata
all’Archetipo uditore, l’Orecchio.

E si tagliò l’orecchio (così forse
l’iconolatra olandese concordava
con il ragazzo), la lingua grondava
di sangue e silenzio quando la morse.
Nulla era più recondito riflesso,
solo il mondo e l’inscrutabile Ente,
tutto era vuoto, tutto era l’Ente,
finché non vide un dì il più complesso

motivo dell’infelicità umana,
non contemplato a Nicea né a Roma:
il proprio riflesso e l’assioma
che lo vede come dimora vana,

il corpo e anche lo spettro nel riflesso,
di quello che è, spirito e sostanza
della luce delle pupille e della costanza
dell’Io, dimora, abitante e nesso.

Volle uccidere se stesso, il suo io,
perché capì di essere il più raro
simbolo e forse anche il più amaro.
Può forse il suo simbolo uccidere Dio?

Non si uccise. Piangendo balbettava
qualche suono, umiliato e maldestro.
Senza parole quindi, divenne maestro
nell’arte che il ragazzo rifiutava.

Vive in opere immense e durature
oggi,sempre, muto e senza mistero.
Dio diede un taciturno e sincero
simbolo, tra tante Sue immagini scure.

Che Dio sia forse il simbolo più alto
di Qualcosa ancora superiore?
Non oso dare all’icona maggiore
peso. Il silenzio Gli darà risalto.

AnonimFederico E. D’Angelo Di Paolao

segnalata da Federico E. D'Angelo Di Paola martedì 3 giugno 2008

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

GEOMETRIA DELL'ABISSO

Un pensiero senza ragione
priva d’emozione un’emozione,
creando il vuoto intorno alla vertigine.

La vita spazia in un oceano senza sponde
sulla cui superficie immagini indefinite si riflettono,
mentre dal fondo ricordi inesplicabili si dileguano.

Ed io?
Il centro di un tutto intorno al nulla:
un cerchio che esiste per far quadrare il cerchio,
per una pura geometria dell’abisso…

GASPARE SERRA

segnalata da Gaspare110 lunedì 29 dicembre 2008

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Volo con la mente , volo con il cuore...

Oramai il tramonto calante sul mio viso
oscurisce il cuore di tristezza....
Volo con la mente , volo con il cuore.
Oramai il galoppare dell'autunno inncalza imbizzarito e l'immagine del tuo corpo
appare come bagliore nei miei occhi privi di speranza, dove si annida solo il riflesso del tuo viso...
Volo con la mente , volo con il cuore.
Quel sussurro di vento rimembra solo i lineamenti del tuo corpo,
l'ultimo bagliore di sole riscalda leggermente, un'animo gelido e consapevole della tua lontananza.
Volo con la mente , volo con il cuore...
ma non sorvolerò mai con il mio ricordo di averti incontrato.

Nico Gurr...

segnalata da nico venerdì 20 settembre 2002

stelline voti: 24; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: poesie

Vorrei per te, esser inizio e mai fine,
nascer bellezza per farmi ammirare
vivere come tuo respiro…
morire tristezza per risorgere dal sorriso

Ma sono io quella bugia..
quel tuo senso di colpa..
Sono io che ti baciai
e io che ti bacio ancora…

Ma non spontaneo è il pugnale che ti trafigge..
ho mani staccate dai polsi che non comando,
labbra che da sole ti vengono incontro

E voglia.. di esser tutto, nell’attimo certo della nullità
mia, delle mie carni , delle mie vene.. oh come vorrei che in esse scorresse il tuo sangue…
che il mio profumo fosse il tuo, e vedendomi riflesso nel fiume scorgessi la tua immagine…
rinascere te, per essere tuo…

A&M

segnalata da Zeno1987 sabato 25 novembre 2006

stelline voti: 3; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: Poesie

IO E TE

Sulla rotonda in riva al mare
ad ascoltare le pigre onde
accarezzare gli scogli
Io e te
Le barche dei pescatori sulle onde,
l'immagine della luna riflessa nel mare.
Io e te
L'alba radiosa.
Noi.
Un ricordo
intenso
vivo
inciso
Ed ora... è...
ADDIO!

Cappuccettorosco - tratto da me

segnalata da cappuccettorosco lunedì 12 gennaio 2009

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Un solo attimo per poter aprire di nuovo questi occhi...
Un breve istante è bastato per far morire un sogno
e tornare su questa realtà
che ogni giorno mi massacra,mi strazia...
E ancora adesso non riesco a toglier via da dosso a me
l'odore di te,
l'immagine tua riflessa negli occhi miei,
quei pochi momenti passati insieme,
quello scambio di frasi incoerenti che hai detto...
E seppur per poco è durata tra noi,
è stato bello,magico...
Un solo rimpianto però mi assilla la mente e i pensieri..
il perchè di quel bacio, il perchè di tutto questo...

X EMANUELE

Alessandra - tratto da SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SCRITTE DA ME

segnalata da Alessandra martedì 7 ottobre 2008

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

tesoro mio

Potrei dirti 100, 1000, 1 milione di frasi per farti capire quello che provo x te ma nulla avrebbe lo stesso valore di due semplici parole...... ti amo!!!

Un giorno per caso i miei occhi si persero nei tuoi... da quel giorno vivo nell'immagine riflessa del tuo dolce sguardo!!! ti amo!

La tua dolcezza, la mia sicurezza, il tuo cuore, il mio amore, TU, la mia ragione di vita. Ti amo...

Non puoi chiedere all'uomo di vivere per sempre... non può c'è la morte... Non puoi chiedere al sole di splendere per sempre... non può c'è la notte... Non puoi chiedere a me di starti lontano... non posso IO TI AMO!!!!!

Il calore emanato dal mio corpo emozionato per i battiti del tuo cuore che martellano la mia anima di gioia, avvolge i miei e i tuoi sensi.

Se potessi rubare una stella per ogni attimo che ti ho voluto bene, a quest'ora la luna morirebbe di solitudine. Ti voglio bene!

Chiudi gli occhi e sogna... raggiungi quel posto incantato che è il rifugio dei tuoi pensieri notturni... e quando vi sarai giunto apri gli occhi... mi troverai lì... ed è lì che mi troverai sempre...

La tua bellezza mi ha stupito, il tuo viso mi ha rapito spero che la tua voce mi dirà cio che il mio cuore vuol sentire... ora resta a te capire

Avrei voluto darti il cuore... ma l'hai respinto avrei voluto darti l'anima... ma l'hai cacciata via avrei voluto darti tutto me stessso... e non l'hai voluto adesso l'unica cosa che posso darti è il suono di una parola che grida forte dentro me... TI AMO

Ci siamo persi nella profondità dei nostri occhi fino ad arrivare ai nostri cuori e finalmente abbiamo conosciuto l'amore....

Se fossi farfalla volerei sul tuo cuore leggera e con un battito d'ali sfiorerei il viso guardandoti dormire e poi scappare al mattino e vivere aspettando quel sogno mai preso.

Se iniziare una storia è come sognare.. ti prego.. addormentati qua vicino a me..

flo95 - tratto da floriana lombardo

segnalata da flo95 lunedì 25 marzo 2013

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

a mia madre

Sereno il tuo volto
si riflette nel mio
i mie sguardi cercano nei silenzi
la nostra immagine
scorgo il tuo tenero sorriso
in un bocciolo di rosa
sento nel bacio di un raggio di sole
il tuo calore
la tua voce in un ruscello che scorre
nella risata di un bimbo
tutto parla del tuo amore di madre
intorno a me
ti ho lasciato la porta del cuore aperta
perchè io possa sempre
vederti arrivare
correre verso di me
prenderti per mano e abbracciarti

Neris

segnalata da neris venerdì 7 aprile 2017

stelline voti: 16; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Hai incrociato la mia strada

Hai incrociato la mia strada,
Tu, che mi hai ucciso il respiro
Sbattendomi in faccia la tua bellezza!
E io ti guardavo,
Ti guardavo senza parlare
Ti guardavo senza fiatare
Ti guardavo e non mi sentivo parte
Di questo mondo.
Non osavo toccarti
Non osavo sfiorarti
Per paura che anche
Solo un battito di ciglia
Potesse dissipare
L’incanto dei tuoi lineamenti,
Come un’immagine riflessa nell’acqua
O uno splendido fiore di cristallo.

Non so quanto è durato,
Se una breve eternità
O un infinito istante;
Ma sono certo che mai potrò scordare
Quel paradiso che intravidi nei tuoi occhi.

Niso

segnalata da Niso mercoledì 24 maggio 2006

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

il tuo viso

il tuo viso.

seduta davanti ai miei ricordi
il pensiero scivola dolcemente
uno specchio davanti a miei occhi
lo sguardo riflesso nella mente

una immagine che scruta il passato
adorna di un giardino fiorente
racchiusa nell'oro di un quadro
ha paura del giorno imminente

seduta davanti al tramonto
osserva immobile l'astro calante
immemore che il mondo è rotondo
e il sole risplende già a levante

non esser triste, lo specchio risponde,
io rendo sempre fedele ciò che prendo
e se qualche ruga ormai ti confonde
in verità quel viso è il tuo racconto

vi sarà racchiuso della tua vita ogni momento
esso lascerà ovunque andrai le tue impronte
è unico e irripetibile dai capelli al mento
dell'anima è lo specchio del cuor il ponte.

vulca - tratto da vulca

segnalata da vulca giovedì 23 agosto 2007

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La casa

Ti vedo, solo, in quella casa desolata, che ha preso il posto di un nido mai costruito.
Nel deserto della tua vita annaspi alla ricerca di una nuova identità.
Ti guardi indietro e vedi solo il rimpianto per cose non fatte.
Non eri pronto a vivere la tua vita con me, non fartene una colpa.

E nel tuo presente, quando le lacrime si placheranno,
guarda con occhi nuovi al tuo futuro, per non ripetere vecchi errori.
La vita è nelle piccole cose di tutti i giorni,
quelle piccole cose che tu non riuscivi a vedere.

Ora guardale, apprezzale, godi della gioia che ti sanno dare.
E impara che la vita è sapersi costruire,
è crescere con se stessi e con gli altri,
è trovare la propria dimensione.

E quando lo capirai,
la tua casa, ora così vuota e malinconica,
diverrà ricca di suoni ed immagini,
perché sarà il riflesso di ciò che tu sarai divenuto.

antonella

segnalata da antonella martedì 8 ottobre 2002

stelline voti: 28; popolarità: 8; 0 commenti

categoria: Poesie

Addio all'amore

Non è rancore quello che provo
Non è umiliazione quella che sento
per aver creduto in un illusione...
Non è rabbia ne ira ..ma delusione..
Mi hai deluso..e questo mi fà male...
Il mio cuore e a pezzi come la mia anima...
credevo..ho creduto con tutta me stessa..
che a legarci fosse qualcosa di indissolubile..
Ma mi sbagliavo...e l'ho capito solo adesso...
Mi sono guardata allo specchio e ho provato
una gran pena per quell'immagine riflessa...
Non sono io mi ripetevo..ma purtroppo lo ero....
Lacrime amare..lacrime di una bambina ormai cresciuta
che finalmente ha capito che l'amore..
quello vero e solo per pochi eletti
e io non sono nella lista...
Adesso..sola...come un angelo in agoina...
mi faccio del male...pensando ai ricordi...
che il tempo spazzerà via come il mio dolore...

BlaCkSiMpHoNy - tratto da I Miei Pensieri

segnalata da BlaCkSiMpHoNy giovedì 15 aprile 2004

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

TI AMO

Se tu fossi una cometa,
vorrei essere la tua scia,
per vagare senza meta;
Se tu fossi una rosa
vorrei essere un tuo petalo,
per rimanere per sempre attaccata a te;
Se tu fossi una lacrima
vorrei essere il tuo occhio
per tenerti sempre con me;
Se potessi,vorrei essere uno specchio,
per riflettere sempre la tua immagine;
Se potessi,vorrei essere una chitarra,
per sentirti su di me;
Se potessi,vorrei essere le tue mani,
per poterti toccare;
VORREI CHE FOSSIMO COME IL CIELO E IL MARE...
CHE SI INCONTRANO FORMANDO L'ORIZZONTE...!!!
X MANLIO

SHE WILL BE LOVED - tratto da MIO CUORE

segnalata da MARIA TERESA domenica 16 gennaio 2005

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

riflessi di colore

Riflessi di colore
Aprire gli occhi,
Quando i primi sospiri,
Raggiunsero i contorni della mia vita,
Quando l’estro del sapere mi calcava,
Quando la polvere su di me,
Sollevava le polveri del passato.
Cominciavo a dipingere l’amore con
I colori della mia anima e dolcemente, posavo
I miei occhi dove il corso della mia ispirazione
Era momento soave di una contemplazione,
Con umiltà,e ingegno diamo forme alla scultura,
Dove il simbolo del gesto espresso è in simbiosi con
Il mondo.
Nell’arte figurativa,diamo immagine nelle orme
Della nostra storia,nello stupore della nostra fantasia,
Dove il sublime risveglio della luce che si impressa
Sulla tela fine,lascerà per sempre quell’ultimo battito
Che ha completato l’opera della tua vita e che in
Ognuno di noi ci solidifica con le giuste emozioni.
La vera arte sta nel sapere amare,quando unisci tutti
I colori del mondo e li sai tenere in ordine nella tavola
Della tua coscienza.

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da Marco sabato 27 dicembre 2008

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

IL NOSTRO MARE

C’era il bisogno di andare
C’era la voglia di fare tutto ciò che non puoi immaginare
Mentre sei a Milano nel traffico ad imprecare
Mentre vai a lavorare.
C’era la voglia d’amore
Che timido entra come un raggio di sole
E si appoggia sulle labbra per dare quel sapore
Che scivola nel cuore e fa sparire ogni dolore.
Che cosa hai fatto? Sarai stata buona
Di corsa a pregare mentre la campana suona
C’è un Dio che non ti abbandona, ma anzi perdona
E ci regala questa “avventurona”
E questa volta sta dalla parte di questa splendida persona…
Questa ragazza che tiene l’amore negli occhi
Stella cadente di mille notti, brivido quando mi tocchi
Non credere in noi due sarebbe da sciocchi.
Devo tessere il mio benessere per essere
Come voglio io
Ma quando il tuo amore mi elesse re
E tu entrasti come un calesse nel cuore mio.
Ora non sono più ferito, sono guarito
Sul mio trono sono salito.
Guardo la stella che mi indichi col dito
E sa farsi riconoscere in un cielo infinito.
Camminavamo in riva al mare
E i tuoi capelli si muovevano al vento
Io cercavo di ricordare
Un altro momento in cui ero così contento
Ma non lo sono riuscito a trovare
Per questo cerco di essere attento
A non perdermi nemmeno un minuto di noi
Ma vedrai, se sarai nei guai con me ne uscirai
E ti accompagnerò da qui in poi.
E al ritorno lungo la riviera, quella magica atmosfera
Creata da noi due e da quel sogno che si avvera
Sullo sfondo, un altro mondo, una città che non sembrava vera
Poi io e te mano nella mano andavamo incontro alla sera.
Questa piccola gita, che mi ha segnato la vita
La porterò sempre dentro di me
Sarà l’immagine più colorita
Dai baci con le dita, allo stare abbracciato a te.
Ti porterò dentro ai miei occhi
Come quell’immagine riflessa nel canale
E quando sentirò male, penserò a questa vacanza speciale
E al nostro amore grande e immenso come quel mare.
…Il nostro mare

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG venerdì 4 giugno 2010

stelline voti: 5; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: Poesie

Oltre il e lo spazio..

"Ho guardato oltre il tempo..
riflettendo la tua immagine
ferma,immobile..
annidata nel mio cuore..
Cerco un appiglio sicuro
troppe volte ho sbandato
troppe volte ti ho cercato
tra vicoli scuri di mille pensieri..
Mi hai usato..ferito..
scarnendo le mie ossa
ferendo le mie carni..
mi hai schiaffeggaito..deluso..ferito..
e poi gettato via
in mezzo a pezzi di ricambio..
tra sangue e fango..
confondendo la mia mente
offenedendo il mio corpo.
Stanca e senza più linfa
mi sono lasciata andare..
violentando me stessa:
Ho maledetto tutto e tutti
e sono andata via..
Giungo oltre il tempo..
oltre i confini di questo mondo
portando su di me i segni e le cicatrici
ma piano risalgo la cima
la mia meta non è lontana
non lascerò che mi prenda ancora..
non lascerò che mi spezzi la schiena.
E quando sarò sulla vetta più alta
gridando spiccherò il volo
Sarà un attimo..
Guarderò oltre il tempo e lo spazio..
e finalmente sarò Libera!!!

Halley1

segnalata da halley1 venerdì 21 aprile 2006

stelline voti: 4; popolarità: 0; 2 commenti

categoria: Poesie

Le mie solite follìe

Suona la sveglia,
sono le sette,devo alzarmi.
Il mio viso riflesso nello specchio parla chiaro,
le decine di schottini della notte precedente,
utili a svarionare la mente dai soliti pensieri,
me l' hanno appesantita.
Passare la giornata con
l'immagine della realtà distorta
mi aiuta ad affrontare con la giusta faccia
ciò che mi si presenta inaspettatamente.

Giorno dopo giorno sempre così,
ormai è abitudine e di questa morirò,
mi sento meglio quando il mio morale è alto
allora affronto con serietà tutto quello che mi capita.
Lo so,parte di me è anestetizzata,
con l'alcool nelle vene funzionano pochi neuroni
ma per fortuna che non me ne accorgo!!
Staréi male se lo sapessi.
Mi compiaccio con me stesso,
nonostante tutto vivo come tutti
e più di altri ho voglia di realizzare i sogni
di fare nuove esperienze,di viaggiare eroico per il mondo!
E spesso mi vedo da solo,io ,la terra e la mia moto
con una bionda fra le mani,la mia birra,
la mia goccia di alcool che alimenta la follìa .

Oh dolci creature
che nei miei occhi illuminate gli istinti
davanti a voi avete un pazzo dall'animo zingaro
unitevi a me ed ogni giorno diventa fantasìa
che si proietterà verso un futuro,ed il sorriso farà spuntare il sole.
Ah,il sorriso che gran cosa!
Sorridi che il mondo ti sorride!
Regala un po' di felicità agli altri con un sorriso!
Allora sorriderò fino alla morte
e nemmeno difronte a lei mi abbasserò
triste ed impaurito
affinchè capisca che
la mia serenità mi ha ripulito l'anima e la coscienza,
è bastato un semplice sorriso.

Ma il mio è pura follìa,è l'incomprensione
della vita che non vedo
perchè mi alzo la mattina al suonar della sveglia,
mi guardo allo specchio e rivedo le decine di shottini,
..................
!!!!DRIIIIIIN!!!!!

memmedesimo

segnalata da Daniele sabato 5 gennaio 2008


 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

74 ms 18:05 16 092019 fbotz1