Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » maschera

Cerca maschera nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 24 poesie. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 19; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Lasciami sanguinare


Lasciami sanguinare sulla strada
sulla polvere sull'antipolvere sull'erba,
il cuore palpitando nel suo ritmo feriale
maschere verdi sulle case i rami

di castagno, i freschi rami, due uccelli
il maschio e la femmina volati via,
la pupilla duole se tenta
di seguirne la fuga l'amore

per le solitudini aria acqua del Bra'tica,
non soccorrermi quando nel muovere
il braccio riapro la ferita il liquido
liquoroso m'inorridisce la vista,

attendi paziente oltre la curva via
l'alzarsi del vento nel mezzogiorno, fingi
soltanto allora d'avermi udito chiamare,
entra nella mia visuale da un giorno

quieto di settembre, la tavola apparecchiata
i figli stanchi d'attendere, i figli
giovani col colore della gioventu'
esaltato da una luce che quei rami inverdiscono

Attilio Bertolucci - tratto da Viaggio d'inverno

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Maschera

E mi vedi sorridente in strada ma non sai che muoio dentro ogni volta che ti incrocio.
Mi nascondo dietro a una maschera che solo io di me conosco,perchè mi hai ferita in tutto e non riesco ad accettarlo..e quante lacrime ancora verserò per persone come te..e mi ritrovo nulla nelle mani,con gli occhi spesso lucidi la notte,e il cuore a pezzi vedendoti in giro indifferente e felice,sapendo che io non lo sono e non lo sarò mai,mai più senza te.

Valentina

segnalata da Valentina sabato 7 giugno 2008

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Maschera

Vago fra la gente,
con il viso mascherato,
con una maschera che mente,
che nasconde ciò che è stato.
Tale maschera mi consola,
come l'amica più cara,
ma, sorridendo sempre,
nasconde una verità ahimè davvero amara.
Mostra il suo candido sorriso
per le strade, ad ognuno,
ma le lacrime del mio viso,
quelle no, non le mostra mai a nessuno.
Il suo sguardo e sorriso son sì sprezzanti
da mascherar
ogni giorno, una fragile incertezza,
ma la vita di modi ne ha sempre tanti
per ferir
e per causar nell'animo
ogni forma di tristezza.
Tale maschera protegge un fragil sorriso
da ogni quotidiano male
ma al contempo, ahimè, provoca nel cuor
sofferenza infernale.
Tuttavia sto bene dietro questo velo oscuro,
che nasconde ciò che sono,
ma, alla fine, è meglio così,
perchè c'è una parte di me,
nascosta dietro un muro,
una parte ch'io... ancor oggi non perdono.

Powerzot

segnalata da PoWeRzOt lunedì 14 settembre 2009

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La maschera

Tutto ciò che siamo viene fuori lentamente,cerchiamo di apparire diversi solo per accontentare le persone che in quel momento crediamo di amare.... Ma solo quando la maschera viene giù possiamo smetterla di fingere... basta guardarsi intorno per capire che siamo rimasti Soli!!!

Daniela 83 - tratto da La mia vita

segnalata da Daniela venerdì 11 ottobre 2013

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

poesie romantiche

- Maschera - Una maschera cos'è;.. se non l'altro >>io<< che cela i sentimenti, nasconde le lacrime, svela un sorriso.. anche quella maschera è umana, piena di di vita e vuole sognare... << triste perchè>>? pedina dei nostri sentimenti, si lascia indossare, solo negli spicchi di vita, nei momenti di sconforto e smarrimento... a lei neghiamo il diritto di amare, di guardare negli occhi della persona amata, per lei riserviamo solo i falsi sguardi nel mondo.... Invece lei ha quella bellezza di cui solo i vinti son capaci di mostrare... la limpidezza delle cose deboli, e la solitudine perfetta di ciò che si é perduto... Io per lei ho buttato il mio cuore, fatto a pezzi ogni sentimento, distrutto ogni ricordo, svuotato ogni senso, e per lei ossessionata dal tempo non arresto il mio cammino e fuggo nell'obblio dell'indifferenza..... Io sono la maschera di me stessa...

flo95 - tratto da floriana lombardo

segnalata da flo95 lunedì 25 marzo 2013

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

I Video del poeta Marco Veneziano sono visibili sul sito stesaxsr channel(sono inseriti la mostra di Taormina 2008 organizzata da spazioarte,il premio e la maschera d'oro di Adrano 2009 e un videoclip)

Marco poeta siracusano

segnalata da Marco mercoledì 22 aprile 2009

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Mercoledì........A Lei!

Spesso si sogna ad occhi aperti...s'immaginano momenti o situazioni...
...aspetti l'istante per viverlo, ma riesci solo a rovinarlo caricandolo di aspettative...
Spesso si crede di poter controllare le emozioni...i sorrisi o le delusioni,
nascondendole dietro alla maschera che fino a qualche istante prima era su misura,
mentre poi non riesce nemmeno a contenere l'espressione degli occhi...
...paura di guardarti dentro,mentre dalla gola escono suoni strani che assomigliano sempre più a richieste d'aiuto...allora inizi a pensare che la vita non è ciò che si "prova",
ma ciò che và di dare in un preciso momento...e torna la maschera stavolta però cerchi di farla aderire alla pelle...fino al punto di confondere quale sia realmente...un barile nel quale forse è rimasto solo l'odore e sembra inutile "raschiare" il fondo...ma poi..una luce .. abbaglia per un istante ...seguita dal buio...freddo...però ha una scadenza e sai che la prossima volta sarà diversa o magari sarò diverso...dove mi porterà...riuscirò almeno a trattenermi nel chiamarti Amore!
Spesso si sogna ad occhi aperti...
... ma sarebbe meno doloroso vivere ad occhi chiusi!

Paolo - tratto da ...passi...di vita

segnalata da BloodRayne venerdì 23 ottobre 2009

stelline voti: 25; popolarità: 8; 0 commenti

categoria: Poesie

Per il guerriero della luce non esiste amore impossibile.
Egli non si lascia intimidire dal silenzio, dall'indifferenza, o dal rifiuto. Sa che, dietro la maschera di ghiaccio che usano gli uomini, c'è un cuore di fuoco.
Perciò il guerriero rischia più degli altri. Ricerca incessantemente l'amore di qualcuno, ancorché ciò significhi udire spesso la parola "no", tornare a casa sconfitto, sentirsi rifiutato nel corpo e nell'anima.
Un guerriero non si lascia spaventare quando insegue ciò di cui ha bisogno. Senza amore, egli non è nulla.

Paulo Coelho - tratto da Manuale del guerriero della luce

segnalata da Chiaretta martedì 28 ottobre 2003

stelline voti: 19; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Poesie

Per il guerriero della luce non esiste amore impossibile.
Egli non si lascia intimidire dal silenzio,dall'indifferenza o dal rifiuto.
Sa che, dietro la maschera di ghiaccio che usano gli uomini c'e' un cuore di fuoco.
Percio' il guerriero della luce, rischia piu' di altri.
Ricerca incessantemente l'amore di qualcuno,ancorche' cio' significhi udire spesso la parola "no",tornare a casa sconfitto,sentirsi rifiutato nel corpo e nell'anima.
Un guerriero non si lascia spaventare quando insegue cio' di cui ha bisogno.
Senza amore, egli non e' nulla.

Paulo Coelho

segnalata da valentine giovedì 5 giugno 2008

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Cenni Briografici di Marco Veneziano

Cenni Biografici

Marco Veneziano nasce a Catania l’8 Giugno 1978 ma vive a Siracusa.
Fin dalla più giovane età, dimostra una sensibilità interiore molto profonda e un amore verso l’arte in tutte le sue forme, ma è solo nel 1993 che scopre la passione per la poesia;
infatti i versi che elabora nel corso degli anni, gli servono anche nell'ambito scolastico, facendolo diventare assistente alla poesia, per due anni consecutivi, presso l’ITC Insolera della sua città, istituto peraltro da lui frequentato.
Nel 2007 grazie alla conoscenza con l’attore - regista di Cerveteri sig. Agostino De Angelis, che utilizza i siti archeologici come palco delle sue rappresentazioni teatrali, scopre di avere anche del talento come attore e partecipa ad alcuni eventi culturali che hanno luogo a Siracusa, sotto la direzione artistica dello stesso regista. Si citano: “Santa Lucia, tra venerazione e martirio”, una lettura in chiave teatrale della vita e del martirio della Santa siracusana, dove Marco Veneziano interpreta il ruolo di un soldato pretoriano agli ordini del prefetto Pascasio. Tale spettacolo che ha avuto luogo presso il Santuario “Madonna delle Lacrime” e presso la Basilica di Santa Lucia al Sepolcro, riscuote molti consensi tra il pubblico dei devoti venuti ad assistere numerosi.
Nello spettacolo “San Paolo da Persecutore ad Apostolo”, che affronta il tema della Conversione di Saulo sulla Via di Damasco e che ha luogo presso la Cattedrale di Siracusa, Marco è una delle voci recitanti
Nel 2008 inizia a fare una raccolta delle sue poesie, partecipando a diversi Concorsi nazionali e regionali.
Nei mesi di settembre – ottobre 2008, sempre sotto la regia del Sig. Agostino De Angelis, prende parte a una trasposizione teatrale della “Divina Commedia” di Dante Alighieri, dal titolo “Il Viaggio Dantesco a Siracusa”, nel ruolo di Minosse e partecipa anche all’Eneide, nel ruolo di un soldato greco. Tali spettacoli vanno in scena all’interno delle mura del castello Eurialo di Siracusa e vengono inseriti nelle giornate del Patrimonio Unesco e partecipano al Festival Internazionale del cinema Archeologico di Rovereto.Dal 2008 fa parte dell'Associazione spazio arte di Torino come socio nelle arti letterarie dove ci sono pubblicate le sue opere.Ha partecipato a diversi eventi importanti a carattere nazionale ed è arrivato quarto nei premi letterari superga e la maschera e la pergamena d'oro di Adrano,ricevendo a merito,diploma di merito ed encomio raccolta poetica,targa e componimento.Ha avuto diverse proposte di pubblicazione dalla pntarco,aletti editore altro mondo editore ed altre case editrici.

Marco poeta siracusano - tratto da dalla sua carriera artistica

segnalata da Marco martedì 21 aprile 2009

stelline voti: 14; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Poesie

Vorrei

... e come una coltellata...
... sembra quasi prenderti in giro...
colpisce inaspettatamente...
dritto al cuore

Vorrei capire
cosa c'è dietro a quella maschera
Vorrei sentire
cosa provi per me
Vorrei chiederti
cosa stai pensando
Vorrei che tu mi amassi
liberamente
Vorrei crederti
Vorrei .... vorrei ma non posso...

Maria Luna

segnalata da Maria Luna venerdì 10 ottobre 2003

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

il carnevale nella sua arte

poesia
Il carnevale nella sua arte

Immagine d'arte ricreata,
nell'esperienza di mani stanche,
che operano i colori nelle loro forme
dando vita ad un gioco scherzoso.
Dolci sorrisi e tenere età,
lanciano coriandoli di felicità.
Maschere orribili o divertenti,
rendono ad ognuno pane per i loro denti.
L'importante è stare insieme e saper realizzare
quando una cosa che si crea,
poi si sa apprezzare.
------------------------------------------------------------------------

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da Marco sabato 27 dicembre 2008

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Gli infiniti colori di carta

Colori mischiati tra le stoffe
Più ricche di adornamenti,
ma eccoli ancora una volta
tutti contenti.
Un altro anno
Invisibili tra buffe maschere
Che coprono i bronci della vita,
ma tutto ciò
che viene sparso
sono i granelli di un istante,
sono i colori di noi stessi,
dei nostri sorrisi raccolti in un cuore di bene,
di donare un istante di gioia, nelle piazze o nelle vie.
Arlecchino, Pulcinella, Gianduia o Meneghino
L’importante è che il carnevale
Sappia far sorridere l’innocenza di un bambino.

marco veneziano poeta scrittore e attore teatrale - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da marco martedì 9 febbraio 2010

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

SCISSIONE

mi svegliai d'improvviso una mattina
vedendo la mia ombra accanto
conoscendo solo palesi luci
scoppiai in un violento pianto

nuda l'anima davanti allo specchio
la maschera e i veli lascio' cadere
come chi si epura in una lustrale fontana
e riflesso il suo volto riesce a vedere

tu uomo trascini dietro la schiena
la scura ombra come coda di serpente
ma non la vedi, la rinneghi o reimmergi
nel tuo oscuro stagno di acqua bollente

ad una festa in cerchio cantammo
non più puri come i padri ci credevano
un sottile dolore provammo a guardarci
non Dio, le paure di falsita' ci illudevano

segnalata da BARBARA PUCCI venerdì 27 gennaio 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

L' amico

Sono l'amico che hai dimenticato
Stasera io verrò...
Sono l'amico che tu non hai invitato,
ma stasera io ci sarò...
attraversando il tuo giardino
inosservato, guarderò...
Sarà il mio mondo colorato
che in regalo porterò,
alla tua porta poi busserò.
In mezzo a tanta confusione
senza maschera verrò,
sorriderai scoprendomi
ma in silenzio resterò...
con occhi chiari ti guarderò...

me stessa - tratto da me

segnalata da Silvia sabato 13 ottobre 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

poesia di carnevale

il carnevale fa dimenticare, molte cose
le gioie e i sorrisi, godono di un armonia,
melodia nel cuore coperto da una maschera,

tutti lavorano insieme per costruire carri per le parate,
spettacoli, costumi elaborati, because noi siamo il popolo del sorriso!
siamo il popolo delle tradizioni, delle controversie,

siamo i discendenti degli antichi romani!
siamo latini, maestri di licenziose festaiole,
godiamo del momento, perchè il futuro non è certezza,

la nostra chiesa non approva il nostro carnevale,
ma quando arriva la Quaresima, veniamo perdonati,
del godimento eccentuato o addirittura sregolato

dei beni materiali come cibi, bevande, piaceri sessuali,
si domani è la Quaresima...
chiederemo perdono!

Daniela Cesta

segnalata da DANIELA CESTA martedì 17 febbraio 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

FEBBRAIO

sembra che la terra respiri
nella luce di febbraio, cosi greve
sussurra alla natura che tra poco la vita di nuovo inizia

corre nel bosco sussurrando agli alberi e cespugli
spogli e immobili, nella luce del giorno che si allunga
il freddo ancora avvolge, ma febbraio lo spinge via

amoroso il mese, per la festa degli innamorati
abbraccia il momento incantato
tra cristalli di neve e scrosci di pioggia fredda,

mese corto, nervoso come un ragazzo inquieto
corre dietro a marzo innamorato della primavera
tra maschere di carnevale i baci di San Valentino

e la processione della candelora, attraverso
la piccola luce di infinite piccole candele
che purifica le nostre anime.

Benvenuto febbraio, piccolo mese tra inverno e primavera.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA venerdì 1 febbraio 2019

stelline voti: 4; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Attimi di gloria!

Attimi di una gloria svanita, asciugho lacrime con le dita!
La gente crede che possano comprarmi i miei sogni,
per poi venderli sul mercato della vita!
Ascolto il vento,
che mi sussurra il suo lamento.
Ho troppi dubbi per la testa,
c’è chi va e c’è chi resta.
Lacrime mie sperdute,
alla tristezza vendute.
La vita vissuta di qualcun altro mi bussa alla mente,
apro gli occhi e mi ritrovo sorridente.
Porto una maschera di gioia e fedeltà,
senza essere me stessa
in onesta.
Si fa giorno si fa sera.
Niente più sarà come era.
Devo vedere il sangue nelle mie vene,
per ricordarmi di vivere in queste mie pene!!!!!
Ogni mio respiro,
vado, torno e mi rigiro!
Attimi di gloria svanita, chiamatela vita!

Vale - tratto da Situazioni

segnalata da Vale sabato 26 febbraio 2005

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Per poter vivere…

Mille e più maschere
ci portiamo dietro.
Una per il giorno.
Una per la notte.
Una per una vita.
Una per un’altra vita.
Draconica punizione
a chi proteiforme
non sarà.

L’esteriore è poi
rilevante.
Ciò che è brutto non è
bello.
Ma se è così importante
perché mai allora
per il viso
non Abbiamo che
questo monotono costume?

segnalata da truedied sabato 21 ottobre 2006

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

COME...

COME….

Come un
Soldato…

Nel lavoro
Seguo gli ordini
Porto a termine
I miei compiti…

Come un
Ribelle

Così nel tempo libero
Infrango le regole
Non faccio programmi
Sfuggo alle imposizioni
E seguo solo l’istinto…

Come una
Spia

Nei sentimenti
Indosso una maschera
Per non far intravedere
Le mie debolezze
Cerco di ingannare tutti,
ma alla fine inganno
solo me stessa…..

Enrica Bandini

segnalata da enryabsolut giovedì 22 novembre 2007


◄ indietro
1 2

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più su frasi.net vieni al CENTRO INFORMAZIONI

63 ms 10:18 22 052019 fbotz1