Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » pace

Cerca pace nelle frasi

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 758 frasi. Pagina 30 di 38: dalla 581a posizione alla 600a.

Criteri di ricerca



 
categoriaqualsiasi












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi





















stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Tu sei per la mia mente, come cibo per la vita.

Come piogge di primavera, sono per la terra.

E per goderti in pace, combatto la stessa guerra

che conduce un avaro, per accumular ricchezza.

Prima, orgoglioso di possedere e, subito dopo,

roso dal dubbio, che il tempo gli scippi il tesoro.

Prima, voglioso di restare solo con te

poi, orgoglioso che il mondo veda il mio piacere.

Talvolta, sazio di banchettare del tuo sguardo,

subito dopo, affamato di una tua occhiata.

Non possiedo, né perseguo alcun piacere,

se non ciò che ho da te, o da te io posso avere.

Così ogni giorno, soffro di fame e sazietà,

di tutto ghiotto e d’ogni cosa privo.

jdh23 - tratto da “Tu sei per la mia mente” di William Shakespeare

segnalata da jdh23 martedì 1 luglio 2014

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » religione

La visione della donna nella religione e nel pensiero filosofico occidentale

Ecco cosa hanno sostenuto degli uomini di Chiesa per affermare la loro presunta supremazia sulla donna e del celibato rispetto al matrimonio, rispetto al rapporto di coppia tra un uomo e una donna.

“La donna è un animale né saldo né costante. È maligna e mira a umiliare il marito. È piena di cattiveria e principio di ogni lite e guerra. Via e cammino di tutte le iniquità”. (Sant’Agostino)

"La donna è il diavolo tentatore, il sesso una tremenda malattia ed il matrimonio è solo quell'espediente (comunque da disprezzare rispetto all'ascesi) per permettere che lo sfogo degli istinti non sia peccato". (San Paolo)

“La donna è un errore della natura. Essa è fisicamente e spiritualmente inferiore. È una specie di uomo mutilato, fallito e mal riuscito. La piena realizzazione della specie umana è costituita solo dall’uomo". (San Tommaso d‘Aquino) Pure Freud affermò qualcosa del genere!

“Il seme maschile fa nascere forme perfette, ossia maschili. Ma se per qualche avversità esso si guasta, allora fa nascere femmine […] perché nel coito c’è solo deformità, turpitudine, immondizia, ribrezzo”. (Sant’Alberto Magno)

"Abbracciare le donne è come abbracciare un mucchio di letame". (Tertulliano)

"La donna è figlia della falsità, sentinella dell'inferno, nemica della pace, la puzza dello scorpione". (Sant'Odo da Cluny)

Altre frasi ve le ho risparmiate perché, se possibile, ancora più ripugnanti.
*
Di sicuro costoro avevano qualche problema inconscio irrisolto con le loro madri, problemi poi trasferiti pari pari sulla donna. La madre idealizzata e la donna demonizzata (o angelicata) la dice lunga sul loro vero stato mentale ed esistenziale, cioè sulle loro contraddizioni e scissioni interne!
Tanta teologia e gran parte del pensiero filosofico occidentale sono stati e tuttora in parte sono un monologo maschile e maschilista, un ruminare solipsistico e quindi alienante volto perlopiù a negare e a difendersi dallo strapotere della donna, con il risultato di distorcere la visione della realtà.

gabriele palombo - tratto da personale

segnalata da Gabriele Palombo lunedì 1 settembre 2014

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

SONO COME IO VOGLIO

io sono così, come io voglio essere,
il mio cuore tra cielo e terra,
nell'estasi dell'amore infinito,

nella profondità del mio cuore
nell'etereo spirito emozionante,
nel respiro e sussurro, della mia anima,

la meravigliosa sensazione
dentro le mie pupille,
quando osservano le bellezze del mondo!

l'energia che entra nella mia mano
quando tocco l'albero, un fiore, un filodi erba,
e quando l'acqua del mare, avvolge, il mio corpo,

la sua melodia primordiale entra dentro il mio sangue
facendolo scorrere veloce, in tutto il mio corpo
donando al mio essere, la pace interiore.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta martedì 16 settembre 2014

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

VENTO D'AUTUNNO

vento d'autunno, come musica celestiale
che accompagna le foglie che cadono
e trasporta l'animo, nella malinconia del tempo

quando osservi il cielo d'autunno
ascolti il battito del tuo cuore
e capisci che, è calmo quasi, un estasi di pace

mentre i ricordi scivolano leggeri
come lacrime che brillano
e si perdono nell'aria, come foglie secche

brividi, nel nostro corpo autunnale
passa il tempo, e anche noi, come l'autunno
la nostra vita ingiallisce, come le foglie

che tornano alla terra, alimentandola
noi dobbiamo alimentare, la nostra anima
per raggiungere la gloria dell'eternità.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta domenica 12 ottobre 2014

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

il fragore dell'oceano

il fragore delle onde come musica infinita,
come il battito del sangue, di questo pianeta
le grandi onde oceaniche, trasportano verso la terra

miriadi di conchiglie colorate, tra la spumosa schiuma di mare,
nella grande spiaggia bianca assolata, brilla l'orizzonte oceanico,
mentre il vento scorre, arruffando ogni cosa,

lo stridio del gabbiano, risponde alle onde
tra cielo e acqua, un abbraccio senza fine,
nell'infinito momento del caldo estivo,

la notte, la tartaruga esce dall'oceano,
e con passo lento, raggiunge le sue uova,
le accarezza e le coccola, a settembre usciranno i cuccioli,

spruzzi, sorrisi, salti tra le onde, pace, gioia nel cuore,
caldo, sole, luce che brilla, blu dell'oceano profondo,
amore nello spirito dell'acqua di un estate fantastica.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta lunedì 8 giugno 2015

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » vita

Dinanzi alla vita ci possiamo porre in diversi modi: subirla (continuo lamento, vittimismo e ignavia), imbruttirla (passioni e vizi sfrenati), distruggerla (odio e violenza a profusione), cambiarla e abbellirla costantemente (dolore, arte e saggezza), scelte che perlopiù dipendono solo e unicamente da ciascuno da noi. Il più grande ostacolo per trasformare noi stessi e per realizzare i nostri progetti e sogni, spesso è la mancanza di fiducia e d’immaginazione nel concepire che potremmo essere diversi, che la vita potrebbe essere diversa.
Nel carcere ci nasciamo e invece di trovare una via di uscita, spesso ci costruiamo le catene da soli con le nostre passioni e pretese per poi lamentarci di continuo e incolpare gli altri della nostra prigionia.

Tutto ciò che preserva, sviluppa e accresce la nostra e altrui vita è lecito, spesso anche quello che a prima vista non sembra. Un artista della propria vita è chi sa affrontare creativamente l’oscurità e la sofferenza e le trasforma in bellezza immortale. L’arte di amare crea l’arte di vivere, l’arte di amare e l’arte di vivere fanno della vita un’opera d’arte. L’uomo ha la libertà di scegliere se essere il carnefice o se essere l’artista consapevole della propria vita.
Ogni volta che cadi e ti rialzi senza lamentarti e senza imprecare, non sarai più quello/a di prima.

Non ci sono problemi esistenziali irrisolvibili oppure ostacoli insormontabili e se lo pensiamo significa che ci stiamo ponendo dinanzi ad essi in modo sbagliato. Chi si trasforma continuamente cresce, chi rimane immobile, invecchia.
La vita quanto più la trasformiamo, tanto più s’impreziosisce e si abbellisce.

Il silenzio può significare o il massimo della vicinanza oppure il massimo della lontananza. Perciò chi teme la solitudine e il silenzio, teme se stesso. Ci sono certi silenzi che incantano e altri silenzi che opprimono.
Quando non avremo più paura di noi stessi, cioè quando avremo sanato e unificato la nostra vita e saremo in pace e in armonia con noi stessi, non avremo più paura e soggezione di nessuno perché chi teme l’uomo è perché teme innanzi tutto se stesso. Quello che gli altri pensano di noi è quello che noi pensiamo di noi stessi.

Non rincorrere la ricchezza, rincorri ciò che ti arricchisce, perché la prima la puoi sempre perdere, quello che ti arricchisce e che ti porti dentro, mai. Possiedi tutto il possibile e poi, se vuoi conquistare l’impossibile, separatene, perché se noi siamo generosi con la vita, la vita sarà generosa con noi.

La vita è un lungo e meraviglioso viaggio. Ciò che spesso ci blocca o che ci impedisce di completarlo sono le nostre paure, soprattutto la paura dell’ignoto, la paura di scoprire ciò che ci aspetta dopo. Al di là c’è semplicemente la Vita. Se ci poniamo in divenire e ci trasformiamo costantemente, la vita diventa una sorpresa e una magia quotidiana.

gabriele palombo - tratto da Aforismi e pensieri

segnalata da Gabriele Palombo mercoledì 15 luglio 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

OGNI GIORNO

Ogni giorno quando apriamo i nostri occhi,
è un miracolo di vita, anche se non sarà un giorno perfetto,
ma noi siamo ancora qua! Viviamo, godiamo della bellezza del creato,

i colori dei fiori, il verde smeraldo degli alberi, delle piante e l'erba,
l'azzurro del cielo e del mare, la spuma bianca delle onde,
lo scintillare, delle stelle nella notte, la pioggia e il sole,

la nostra libertà che, nessuno può togliere, a noi,
i nostri pensieri vivi, i nostri sogni, piu reconditi!
sensazioni, commozione, meraviglia, stupore,

sorpresa, sbalordimento, turbamento, sbigottimento
pace o scalpore.....il nostro saper vivere.
Ringraziamo il Signore ogni mattina.

DANIELA CESTA

segnalata da daniela cesta lunedì 7 settembre 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

il libro della terra

la natura è il nostro primo libro,
l'umiltà della terra, il suo coraggio,
la sua sapienza, la sua bellezza senza tempo,

ogni attimo passato, nel silenzio del creato,
è unico e irripetibile! la sottomissione degli alberi,
come esseri sempre in piedi, che donano amore,

dopo la pioggia benefica, compare l'arcobaleno,
segno di pace, tra cielo e terra, segni donati da Dio,
e noi che siamo, polvere di questa terra,

torneremo nella sua profondità, mentre la nostra anima,
raggiungerà il profondo vuoto, nell'abisso del cielo,
come piccole luci, fiammeggianti di amore.

nessuno di noi, sul sentiero del cielo,
sentirà piu solitudine, smarrimento, confusione,
sarà la nostra vera vita, eterna.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta mercoledì 16 settembre 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

FRANCESCO (DI ASSISI)

se vuoi sentire, il profumo, del suo cuore
ama senza essere amato, non fare rumore,
diventa piccolo e umile, ama il cielo pieno di stelle

se desideri lo spirito di Francesco, offri il bene del tuo cuore
non volere essere capito, ma capisci tu, gli altri,
non portare odio, ma porta sorrisi e gioia,

ama il creato, e tutte le sue creature,
perché Dio è la luce di amore di questo mondo,
la salvezza, per tutta l'umanità,

facciamoci illuminare, dall'esempio di Francesco
mite e umile di cuore, semplice e puro, come un bambino,
ascoltiamo l'armonia, della sua anima

donata da Dio, come esempio per l'intera umanità,
Francesco, roccia di questa terra,
strumento di amore, di pace, di speranza, di perdono e di luce.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA sabato 3 ottobre 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

aspettando il Natale

lasciamoci sorprendere dal Natale
avvolgiamoci nella sua pace, umiltà, gioia,
ci trasmette la vera vita, anche nella sofferenza,

rinnoviamo il nostro spirito, accumuliamo
tesori infiniti per il granaio del cielo,
le promesse di Gesu cristo sono le verità,

che l'avvento dona a tutti, nella fiducia del cuore,
diventiamo tutti fanciulli intorno, al bambino divino,
con buoni e semplici sentimenti,

tempo di carità, gioia, gentilezza, compassione,
le campane sono la melodia degli angeli,
la voce di Dio che chiama dalla sua chiesa,

e noi tutti, di nuovo fanciulli, godiamo tra le mura
della nostra casa, prepariamo il presepe
e il nostro spirito per la venuta del Signore.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta venerdì 18 dicembre 2015

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

attimi invernali

sensazione travolgente ed eterea
che vaga nella notte invernale ghiacciata
le stelle pulsano, come i battiti del mio cuore

mentre il mio spirito mi trascina in alto
intorno silenzio e pace solo la mia sensibilità
che coglie ogni attimo e instante di questo inverno

non voglio lacrime, ma calore nell'anima
l'inverno può essere magico per ognuno di noi!
lasciamoci alle spalle le cose che non rendono noi felici

respirare l'aria gelida è come ripulire il nostro cuore
dalle situazioni false e ingannevoli,
mentre la luna con il suo scintillio carezza i nostri occhi

con quel lieve tocco gelido che fa sognare.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA martedì 19 gennaio 2016

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

la mia chiesa

la mia chiesa è la mia casa,
sono al sicuro tra le vecchie mura,
le sue pietre trasudano amore,

racchiudono mille angeli celestiali
che non lasciano mai sola, la Santa Eucarestia
cantano la gloria del Signore,

regna pace e serenità, sia nella gioia che nel dolore,
il campanile sembra tagliare il cielo stellato,
la grazia di Dio è sopra il suo tetto,

il profumo d'incenso la avvolge, deliziando ogni cosa,
e la parola del Signore tuona nel cielo sereno,
per tutto il firmamento, ed entra dentro il nostro cuore.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA lunedì 16 maggio 2016

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

prende il cuore

lieto trascorre il tempo nel profondo autunno
gli alberi quasi spogli, le foglie hanno coperto
i sentieri, con un manto arrossato,

silenzio che avvolge ogni spirito e carezza l'anima
la natura, lentamente si addormenta
desiderosa di pace, tranquillità nel pensiero di Dio,

armonioso il piccolo ruscello che scorre tra le rocce
sembra non voglia fare rumore, scivola leggero
nel freddo crepuscolo che avvisa dell'arrivo del freddo,

discrezione nel profondo, del cuore, come nota di violino
percezione e turbamento che avvolge l'inconscio,
emozione e commozione delle foglie che mute dicono addio,

lasciano nell'aria e dentro di noi, senso e turbamento.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta lunedì 28 novembre 2016

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

passi verso casa

sfavillano le fiamme nel fuoco
insieme al luccichio delle luci di natale
alberi che brillano nella notte buia

i presepi sono composti sopra il muschio
tra le piccole case di cartapesta,
con i pastori di gesso che

sembrano andare tutti, nella stessa direzione
verso la piccola capanna di Maria e Giuseppe,
freddo oltre i vetri della finestra,

l'aria è gelida, ma le luci riscaldano tutti i cuori
siamo in attesa del Natale, ogni casa, ogni persona
tutti i passi riportano a casa, Natale è casa, famiglia, amore.

Dio ha donato a noi questa grande festa
di gioia, pace, luce, fraternità, rispetto,
gli angeli circondano la terra in un grande abbraccio.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA mercoledì 14 dicembre 2016

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Vivo

Io lotto per il mio mare
e per quel cielo che lo rassicura.
Lotto per queste pietre, per queste radici
per l'orizzonte che mi ha cresciuto.
Combatto e vivo per chi mi ama
e amo,
e per la mia gente,
per le mie strade.
Lotto e vivo
non mi do pace,
lotto e vivo
per i miei inverni
e le vostre primavere.

Michele Gentile

segnalata da Sara mercoledì 1 febbraio 2017

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

terra, cielo e mare

amo il cielo, la terra e il mare,
sono infinita bellezza senza tempo

emozione, sensibilità, poesia di questo universo
sentimento, arte, intelligenza del Dio supremo.

Il suo soffio è dappertutto, immagini indimenticabili
nel cielo spazio dei volatili, grido di libertà che genera stupore,

armonia delle acque di questo pianeta
che donano felicità,

splendore del mondo vegetale sulla terra,
serenità, pace e vita.

Anime ancestrali del mondo,
eterna armonia che dona forza

ingenito, innato, profondo, radicato,
noi siamo in voi.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA venerdì 24 febbraio 2017

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

STELLE

un cielo di stelle brillanti, sembrano parlare
a volte sfrecciano veloci, fiammeggianti
spezzano il respiro con la loro bellezza,

trasmettono pace e umiltà, fanno sentire noi piccoli piccoli
non possiamo raggiungerle, possiamo solo ammirare il loro scintillio
firmamento che copre noi, un manto notturno che fa sognare noi

noi siamo la polvere di quelle stelle caduta , materia stellare
che appartiene all'universo, legame invisibile e misterioso
la luce del giorno dona forza e vigore e tutto sembra chiaro

il buio della notte ci dona disagio e paura,
ma il luccichio delle stelle, sembra dire: coraggio!
significato della nostra esistenza, grandezza di Dio dal profondo

le anime e gli angeli vagano tra stelle e pianeti lontani.
Un universo pieno di misteri e di miracoli
osserviamo le stelle, noi facciamo parte di loro.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta domenica 5 marzo 2017

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

pensieri dicembrini

fugge la luce nel pomeriggio dicembrino
il buio prepotente copre i nostri momenti e i pensieri
il silenzioso tempo è dentro noi

come figlio di nessuno, gelo e ghiaccio nell'aria
istanti che abbracciano e scuotono,
il crepitare della legna e il suo luccicare

dona pace e serenità, ognuno di noi appartiene a se stesso
e le nostre decisioni ci riguardano
come l'aria che respiriamo e il suolo dove camminiamo,

il regalo uscito dal cuore di Dio
noi decidiamo del nostro destino,
e viviamo secondo come ci aggrada

è la nostra coscienza che deve limitare
vizi e quanto altro di peggio, lo strafare
appartiene a coloro che, non credono all'eternità

la consapevolezza è di coloro che hanno fede.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA martedì 12 dicembre 2017

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

LA LUCE

lascia che la luce riempia
l'intero tuo corpo, inebri il tuo spirito
circonda l'anima e il tuo cuore

tra gli enzimi brillanti degli alberi
che entrano nella mano, quando gli accarezzi
la corteccia sembra molle, lo spirito d'amore

del bosco che inizia a rivestirsi del verde smeraldo
gorgoglia il ruscello, l'acqua pura e trasparente
scorre impetuosa verso la vallata,

solcando le brumose rocce bianche e grige
dona armoniose note tutt'intorno
come angeliche respiri e sussulti

lo spirito è in pace con tutte le membra
del nostro corpo.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA lunedì 9 aprile 2018

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

TRAMONTO DI PRIMAVERA

si alza il sole all'orizzonte
rossastro e sanguigno, lo spirito sussulta

avvolge occhi e cuore, nella pace delle membra
dolce attimo che, prende l'intimo nella profondità

bella la solitudine, respira l'anima nel silenzio universale
come uno stelo d'erba che, si abbandona al vento

come un passero contento che, gode della primavera,
e le fronde degli alberi, gioiosi per i piccoli germogli

il piccolo capriolo salta senza far rumore
sul prato erboso, per poi scomparire nel bosco smeraldo

scintilla la primavera con i suoi caldi raggi
afferra il mio corpo, arrossa la mia pelle

accarezza la mia anima meditativa
l'insieme abbraccia me, segno di affetto del Creatore.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA sabato 28 aprile 2018


1 ... 28 29 30 31 32 33 34 ... 38

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2020 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

78 ms 11:18 29 102020 fbotz1