Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » pace

Cerca pace nelle frasi

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 745 frasi. Pagina 32 di 38: dalla 621a posizione alla 640a.

Criteri di ricerca



 
categoriaqualsiasi












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 13; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

qualcosa ke non c'è

Tutto questo tempo a chiedermi
cos’è che non mi lascia in pace
tutti questi anni a chiedermi
se vado veramente bene
così come sono.
E solo ora ho capito che
ho aspettato a lungo
qualcosa che non c’è.
Se solo esistesse un modo
per fermare il tempo,
e la velocità,
i passi svelti della gente,
la disattenzione,
le parole dette
senza umiltà,
senza cuore..
solo per far rumore..
Peccato..ho aspettato a lungo
qualcosa che non c'è..

crazyboy

segnalata da crazyboy giovedì 22 novembre 2007

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

SILENZIO...

Silenzio.
Il rumore delle onde del mare,
il vento che mi entra nelle orecchie
e sposta i miei capelli..
Il cuore mi esplode d'amore,
c'è lui qui accanto a me,
è tranquillo,
quasi sembra allontanare tutti i pensieri
e i suoi occhi cosi belli e lucidi
che guardano verso l'orizzonte..

Silenzio.
Il silenzio che non ho mai potuto ascoltare,
la pace che non ho mai trovato
ora entra nella mia anima
e io qui, seduta su questa sabbia nera,
lascio al mare i ricordi del mio piu grande amore...

A ANDREA..L'UNICO AMORE KE NON DIMENTIKERO MAI...

ALESSANDRA - tratto da SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SCRITTE DA ME...

segnalata da ALESSANDRA... giovedì 24 gennaio 2008

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Ricominciando a vivere

Ricominci a vivere se prima di addormentarti fai il gesto di girarti per baciare chi ti dorme accanto, augurandolo buona notte.
Se la mattina ti alzi prima di chi abitualmente ti prepara la colazione per farlo una sorpresa, servendolo con sorriso in bocca e ringraziandolo per le altre volte.
Ricominci a vivere se svegliandoti la mattina cerchi di essere il primo a salutare gli altri, se preparando la tua giornata sei convinto di avere successo, di non avere nè malocchio nè nessuno che ti blocca, e di essere capace di quello che andrai a fare.

Ricomincia a vivere chi sa che avere successo non vuol dire non cadere mai, ma di rialzarsi ogni volta che si cade.
Chi apprezzando quello che possiede riconosce anche quello che hanno gli altri, chi pensando a quelli che sono meglio di lui pensa anche a quelli che sono peggio di lui.
Ricomincia a vivere chi è consapevole che il suo successo potrebbe essere non tutto per la sua capacità, chi è consapevole che il suo insuccesso potrebbe essere non tutto per la colpa degli altri, chi crede sempre che un giorno può farcela.

Ricominci a vivere se ti scusi quando hai torto, se riesci a comprendere chi non si scusa con te anche quando hai ragione.
Ricominci a vivere se decidi di essere il primo a tentare di togliere il muro che ti divide con l'altro, se sei pronto ad essere insultato per ottenere la pace o la giustizia.
Ricominci a vivere il giorno in cui sei pronto a criticare la menzogna di un ricco e a difendere la verità di un povero.

Ricomincia a vivere chi pensa più a cosa potrebbe offrire alla società e meno a cosa dovrebbe ricevere dalla società stessa.
Ricomincia a vivere chi qualche volta ha il coraggio di non prendere abbastanza solo per far bastare le cose agli altri.
Chi in ogni dato momento riconosce che ci sono quelli meno fortunati di lui, quelli che magari non riuscirebbero a fare niente senza il suo aiuto.

Ricominci a vivere se uscendo o rientrando a casa e vedendo il tuo odiato vicino riesci a salutarlo con allegria.
Se oggi stesso puoi dare qualche carezza ai tuoi figli e al tuo partner, dicendo a loro di volergli un sacco di bene.
Ricominci a vivere se avrai il coraggio di guadare negli occhi di lui o di lei e di dire “ti prego di perdonarmi per quello che ti ho fatto” o “perdonami se ti ho offeso in qualche modo”, e anche tu, ricomincerai a vivere se rispondessi di sì con un bacio.

Se proprio non ce la fai, ti pregherei di tentare lo stesso per conto di tutti coloro che non avranno mai o che non hanno mai avuto la possibilità di ricominciare a vivere!

Blessing Sunday Osuchukwu

Blessing Sunday Osuchukwu - tratto da http://blessingsundayosuchukwu.blogspot.com

segnalata da Blessing Sunday Osuchukwu sabato 23 agosto 2008

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Ma che cos'è l'amore?

Sarà il battito del cuore che si raddoppia e diventa irregolare?
O la propria anima che si sente inspiegabilmente rapita da un'altra?
Oppure l'emozione che diventa strana e vuole solo esplodere in te?
O forse vivere coi pensieri comandati ormai da qualcun'altra?

Sentirsi pieno e felice a digiuno totale, nutrendosi solo con la mente?
Cambiarsi, punirsi, cancellarsi, annullarsi e svendersi per nulla?
Odiare, perdonare e ricominciare - odiare, perdonare e ricominciare?
Oppure lacrimare, singhiozzare e ferirsi per motivi futilmente sacri?

Ecco, forse è il raggio del sole che schiarisce le ombre interiori
Tagliarsi in due e scambiandosi la metà con quella di un'estranea
Ridere, accarezzarsi, coccolarsi, amalgamarsi e sognare assieme
Perdersi la testa e volare via senza gli ali e senza una destinazione

Coi sentimenti che diventano non vedenti e arroganti ai proprietari
Che uccidono gli sfortunati e risuscitano i fortunati dalle tombe
Infame, ingannevole e cattivo, ma dolce e bello nello stesso tempo
Responsabile di guerra, di odio, di pace e dell'amore stesso

Amore, ma perché non ti fai definire e perché non ti presenti?
Continui a rimanere misterioso per rendere più miserabili i più deboli
Ma se hai scelto proprio di essere bastardo con me, nonostante tutto
Almeno cercati di essere clemente con gli altri che credono in te.

Blessing Sunday Osuchukwu - tratto da http://blessingsundayosuchukwu.blogspot.com

segnalata da Blessing Sunday Osuchukwu lunedì 1 settembre 2008

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

illumino i miei okki

La cosa più belle
e stata un giorno
aprire i miei okki alla realtà
e trovarti vicino a me
cn quel sorriso
fino a quando ho bisogno di te
fino a dove ho bisogno di te
fino alla soglia
k delimita il confine delle
nostre età.
Pace. Nelle piccole cose assurde
io vedo te..
nei miei ricordi io vedo te...
ank se come un angelo sei venuto
per portare un sorriso sulle mie ormai scarne labbra...
un pensiero gioioso ai miei affannati ricordi.
Grazie!

kira

segnalata da kira lunedì 22 dicembre 2008

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

tenero cuore

Poesia
Tenero cuore
Cerchi nel tuo cuore,
Il desiderio del tuo amore più profondo,
Ma se scavi più a fondo
Trovi più risposte ai tuoi perché.
Ti accorgi cosa avviene intorno a te.
Non rifiutare le cose belle della vita,
Vivile con chi da pace alla tua anima infinita.
Quando ti trovi sul punto di lottare
Non devi mai abbandonare.
Aggiungi l’aurora del tuo calore umano
Su chi ha bisogno e vuole una mano.
Stai attenta a chi ti fa soffrire
Perché su di te avrà che ridire
Cerca di stare con ti sa apprezzare
Solo ciò rappresenta il culmine e l’apoteosi
Di chi sa veramente amare.

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da marco sabato 27 dicembre 2008

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

tu che mi ami

Poesia
Tu che mi ami

Dal cogliere del mio buio,
Tu sei l’inizio della mia luce,
Dove le radici,
Che affondano il terreno,
Lasciano il tuo profumo Signore
E mi fai germogliare nelle tue parole,
Dove nascono le mie conoscenze,
Che si propagano ai colori del mondo.
Le tue mani amorevoli e stanche
Chiuderano le piaghe dei miei pianti
E sul verdeggiare della mia vita
Sarò il sorriso del tuo essere immenso.
Dai granelli del solco dove mi mancavi,
Mi hai plasmato per essere il gesto del tuo amore
La tua Misericordia sarà il tetto del nostro conforto
Dove i tuoi azzurri occhi addolciranno la nostra ira
E la spada dell’idiozia cadrà,nella stella della nuova
Speranza,
Dove tu ci guiderai nella pace per sempre.
-------------------------------------------------------------------------------

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da Marco sabato 27 dicembre 2008

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Un anno nuovo

Un anno nuovo,
il cuore fibrilla per nove emozioni,
i sogni si accendono con le perone che ami.
I ricordi del passato sono la fiamma
di un veglione pieno di immagini spensierate
dove incollano sul libro del tuo cuore
ogni tuo gesto più bello.
L'orizzonte della buona speranza
ti rende temerario su coloro che soffronoe le piccole voci che odono la tua anima
saranno polvere di stelle sul conforto
che riceverano.
Finchè l'orologio della vita
segnerà ogni tuo respiro
dona pace e amore
anche a chi disprezza e ti volge indietro,
sono cosi' l'angustia della tristezza
può esser vinta.
Ora si brinda e si sta in compagnia
PER UN ANNO GRANDIOSO
entrato in allegria.

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da marco giovedì 1 gennaio 2009

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Un anno nuovo

Un anno nuovo

Un anno nuovo,
il cuore fibrilla per nuove emozioni,
i sogni si accendono con le persone che ami.
I ricordi del passato sono la fiamma
di un veglione pieno di immagini spensierate
dove incollano sul libro del tuo cuore
ogni tuo gesto più bello.
L'orizzonte della buona speranza
ti rende temerario su coloro che soffrono e le piccole voci che odono la tua anima
saranno polvere di stelle sul conforto
che riceveranno.
Finchè l'orologio della vita
segnerà ogni tuo respiro
dona pace e amore
anche a chi disprezza e ti volge indietro,
sono cosi' l'angustia della tristezza
può esser vinta.
Ora si brinda e si sta in compagnia
PER UN ANNO GRANDIOSO
entrato in allegria.
Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da marco giovedì 1 gennaio 2009

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Quanto tempo,
quanto tempo è passato da quel passato che mi ha fatta soffrire...ed ora torna il sole,
quel raggio di luce che nasce dalla bellezza dei tuoi occhi,
che riesce a trasmettermi pace, armonia, felicità!
E finalmente ritorno a pensare cose ancor più belle,
cose che ora riescono a farmi star bene,
momenti che non ho mai vissuto cosi intensamente...
In un istante cancelli la mia vita di prima,
come se in questi anni io non fossi esistita,
come se non ci fosse stato niente e nessuno prima di te...
La paura spesso mi assale,
ma la voglia di innamorarmi ancora è più forte,
a tal punto di isolarmi dal resto del mondo
e di vivere un mondo fatto solo di me e di te...
Le mie giornate con te sono come vivere nell'infinità del paradiso dove nessuno può farci del male...
Finalmente eccoti,
mi sono dannata l'anima per trovarti
e ora che ci sei voglio che tu sappia
che ho voglia di non perderti mai!!!

Alessandra - tratto da SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SCRITTE DA ME!!!

segnalata da Alessandra giovedì 22 gennaio 2009

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

se questo è un'uomo

voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case
voi che trovate nelle vostretiepide case
cibo caldo e visi amici
considerate se questo è un'uomo
che lavora nel fango,
che non conosce pace,
che lotta per mezzo pane,
che muore per un si o per un no.
Considerate se questa è una donna
senza capelli e senza nome
senza piu forza di ricordare,
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d'inverno.
meditate che questo è stato
vi comando queste parole;
stando in casa andando per via,
coricandovi,alzandovi
ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi

Noemina98 - tratto da Primo Levi

segnalata da Lucy mercoledì 11 febbraio 2009

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

ti odono i miei pensieri
odono i tuoi sospiri inconsolabili come i miei
nello spazio di una lacrima dolce-amara
scorgo le nostre rughe
come letti di fiume solcati dai dolori passati
restano indelebili questi spazi mai colmi
mai saturi d'amore
lasciati alla tempeste del tempo
le nostre mani incontenibili
si cercano nella siccità
mio cuore indomabile
ti sento scorrere in me
lavare l'anima
lasciarmi sdraiata sul letto di questo fiume
distesa, attonita
consunta d'amore senza pace
ascolta le mie preghiere oh fato avverso
che un dì anche tu proverai un moto di tenerezza
e lascerai volare questo mio cuore in catene

deneb

segnalata da deneb domenica 19 aprile 2009

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

il natale

è natale, è natale
è una notte assai speciale
è comparsa la stella ,
con la codo lunga è bella
nella piccola capanna
tra le braccia della mamma.
Dorme già Gesù bambino
vorrei dargli un bel bacino
vorrei dirgli pre favore
fa che il mondo sia migliore
fa che tutti siono felici
fa che tutti siano amici
Dona pace,amore e bontà
è tutta quanta l'uminità
Benedici papà e la mamma
e poi torna a fare la nanna
se mi accontenti,caro Gesù
prometto che non ti disturberò più!!

luisa tranchida

segnalata da luisa mercoledì 15 dicembre 2010

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Tu che mi parli

M’avvolge il cuore la neve,
nelle notti senza luna.
Parlami di te,
giovane soldato,
dei tuoi sorrisi,
della tua stella che brilla un nome
il suo,
che oltre il silenzio
giunga a me!
Spiegami quel dolore,
che mi appare come una preghiera,
di pace.
Spogliati del fucile,
ed io scongelerò
il cuore dell’uomo,
dall’indifferenza
e quel tuo
interminabile canto,
l’avvolgerò al chiaro di luna,
con lacci di stelle,
la tua preghiera ,
soldato.

naida santacruz

segnalata da naida santacruz giovedì 16 dicembre 2010

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » religione » dio

Dio
Dio, chissà se esisti oppure no.
Se ci sei davvero, se sei illusione o realtà.
Chissà se questa vita è davvero solo un passaggio,
un transito per poi arrivare da te,
Chissà se il dolore è il prezzo da pagare, per essere stati qua.
Chissà se c'è un motivo per tanto dolore e crudeltà,
per la guerra e la povertà.
Chissà se c'e una ragione per un bimbo che soffre
e per un bimbo che muore.
Chissà se c'è un perché alla morte, e se davvero da te ci porterà.
Chissà se un giorno tutto questo finirà
se alla fine un giorno pace ci sarà.
Chissà se se esisti, se davvero tutto perdoni,
se sei tu il traguardo di questa vita infernale,
se alla fine ti raggiungerò e le pene finiranno!

silvana stremiz

segnalata da marines mercoledì 2 febbraio 2011

stelline voti: 28; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » vita

I HAVE A DREAM
Sì, è vero, io stesso sono vittima di sogni svaniti, di speranze rovinate,
ma nonostante tutto voglio concludere dicendo che ho ancora dei sogni,
perché so che nella vita non bisogna mai cedere.
Se perdete la speranza, perdete anche quella vitalità che rende degna la vita,
quel coraggio di essere voi stessi, quella forza che vi fa continuare nonostante tutto.
Ecco perché io ho ancora un sogno...
Ho il sogno che un giorno gli uomini si rizzeranno in piedi e si renderanno conto che sono stati creati per vivere insieme come fratelli.
Questa mattina ho ancora il sogno che un giorno ogni nero della nostra patria,
ogni uomo di colore di tutto il mondo, sarà giudicato sulla base del suo carattere
piuttosto che su quella del colore della sua pelle,
e ogni uomo rispetterà la dignità e il valore della personalità umana.
Ho ancora il sogno che un giorno la giustizia scorrerà come acqua
e la rettitudine come una corrente poderosa.
Ho ancora il sogno che un giorno la guerra cesserà,
che gli uomini muteranno le loro spade in aratri e che le nazioni
non insorgeranno più contro le nazioni, e la guerra non sarà neppure oggetto di studio.
Ho ancora il sogno ogni valle sarà innalzata e ogni montagna sarà spianata.
Con questa fede noi saremo capaci di affrettare il giorno in cui vi sarà la pace sulla terra".

Martin Luther King

segnalata da marines venerdì 12 agosto 2011

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Filastrocca del postino

Postino, tu che quando sentiamo la tua moto ci fai sospirare...
abbi pietà di noi.
Postino, tu che quando ti fermi davanti a casa nostra ci metti in allarme...
abbi pietà di noi.
Postino, tu che quando suoni il campanello ci fai prendere un accidenti...
abbi pietà di noi.
Postino, tu che quando ci porti le bollette ci fai arrabbiare...
abbi pietà di noi.
Postino, tu che quando ci porti le multe ci fai morire...
abbi pietà di noi.
Postino, tu che quando reciti "Non sparate sul pianista" ridi sotto i baffi...
abbi pietà di noi.
Postino, tu che non ci porti mai un vaglia...
abbi pietà di noi.
Postino, tu che sfrecci per le vie del paese, sfreccia lontano da casa nostra
e dona a noi la pace.

vincenzo corsaro

segnalata da vincenzo corsaro mercoledì 4 aprile 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

E' bello

E’ BELLO

E’ bello alzarsi la mattina
e guardare negli occhi il mondo,
il fiore che sboccia nel prato,
il bimbo che va all’asilo giocondo.

Una mamma che canta di gioia
e la voce che al cielo si diffonde,
come un inno di ringraziamento,
di amore, di pace al firmamento.

Si da inizio all’opera umana,
aspersa di letizia e buonumore,
senza mai guardare la fronte
cosparsa di liquido sudore.

E’ bello guardare gli altri con amore,
rubare al prossimo normale
che vive silenzioso accanto a noi,
un anonimo sguardo di candore.

Ed uno sguardo si ripete al cielo
ringraziando Iddio del gran dono.

Catello Nastro

segnalata da Catello Nastro giovedì 14 giugno 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo » tristezza

L'attimo in cui tutto finisce

A volte penso all'attimo in cui tutto finirà, l'attimo in cui lasceremo
questa vita, bella o brutta che sia stata...per giungere in quel luogo di
pace eterna. Ho sempre desiderato egoisticamente di essere il primo di
noi due ad andar via, non riuscirei a guardarti distesa in una fredda bara,
non sopporterei veder portar via il tuo corpo ed essermi per sempre nascosto,
non sopporterei svegliarmi la mattina senza vederti al mio fianco,
non sopporterei piangere tutti i giorni per la mia solitudine, non
sopporterei non sentire più la tua voce...non sopporterei più la vita
senza te. Fra noi due, tu sei sempre stata la più forte, quella che in
ogni circostanza mi ha incitato e incoraggiato a non arrendermi o
arretrare davanti a nulla, ad andare avanti, a guardare la vita direttamente
negli occhi e non abbassare lo sguardo. Tu si...puoi farcela da sola,
e se anche qualche volta i tuoi occhi si inumidiranno, ci saranno i nostri
ragazzi e i loro figli ad asciugarteli e a donarti un sorriso.
Io, come un lupo solitario senza la sua compagna, mi accuccerei in un
angolo ad attendere con impazienza il giorno in cui potrò raggiungerti,
perchè solo tu sapevi donarmi il sorriso di cui avevo bisogno.

vincenzo corsaro

segnalata da vincenzo corsaro sabato 1 settembre 2012

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Madre

Riaffiora dal cuore
il ricordo di te
il calore della tua mano
che stringe la mia
sulla strada dell'addio.
Sento il tuo volto
distendersi al tocco
delle mie dita
mentre te ne andavi
per sempre.
Tra le ali di una colomba
sei volata in cielo
lasciandomi
l'eco della tua voce
nella dolcezza di una melodia.
Nel tuo volto ho visto
la pace dell'eternità.

Neris

segnalata da Neris venerdì 9 novembre 2012


1 ... 30 31 32 33 34 35 36 37 38

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

78 ms 13:36 16 102019 fbotz1