Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » sesso

Cerca sesso nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Alcune directory frasi trovate:

Sono presenti 26 poesie. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi


















stelline voti: 18; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Poesie

E’ l’amore che è essenziale

E’ l’amore che è essenziale.
Il sesso è solo un accidente.
Può essere uguale
o differente.
L’uomo non è un animale
è una carne intelligente,
anche se a volte malata.

Fernando Pessoa

stelline voti: 34; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sesso & Amore

Credo che in un tuo sogno soltanto
vorrei esistere completamente,

ma non lo direi certo a un santo,
perché sarebbe troppo indecente...

Puoi stare tranquilla tuttavia:
nelle mie foto ci sei sempre tu,

e così bella da fare una pazzia,
mentre alle altre non ci penso più.

Ma, oltre i sensi, dimmi come hai fatto
a rubarmi subito anche il cuore,

che ora batte così forte d'amore,
da rendermi agitato come un matto?

FernyMax

segnalata da FernyMax sabato 26 agosto 2006

stelline voti: 29; popolarità: 0; 2 commenti

categoria: Poesie

Sesso con sorpresa

Vorrei esplodere nel cielo
con colori vivaci.
Desideri procaci,
sotto l'ombra di un melo...

E dei tuoi baci ardenti
fare un arcobaleno,
senza più, senza meno,
ricco di sentimenti.

Mi piacerà esplorare,
sul tuo corpo di rosa
la cosa più preziosa,
che io saprei amare.

La tua pelle soffice
e quieta... il desiderio
divamperà ora serio,
con l'ansia di un vortice.

Ma tra i fiori del prato
una fila di formiche
rosse, non amiche,
conquista il bene amato.

E un sussulto pazzesco
dà al mio sogno pastello,
proprio sul più bello,
un epilogo burlesco...

Oh, mi rincresce, amore,
d'averti pure amata,
ma tanto strapazzata,
così senza pudore!

FernyMax - tratto da piccole licenze dell'eros

segnalata da FernyMax giovedì 16 novembre 2006

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Notte che odora di sesso

Sospingiti nell'anfratto segreto
a labbra dischiuse umido tepore
t'accolgo dentro
avvolgendo il tuo eretto nerbo
che duro brandisce
fra le mie avvinghiate cosce
non ti fermare ..imploro
mentre stringo i tuoi fianchi
trattenendoti nell'intimo desiderio
urla selvagge s'elevano allunisono
aspergi il tuo seme
nel ventre fremente
sento caldi gli schizzi inondarmi
profusione di gocce nel lago mieloso
godiamo appagati nell'intrigante notte
che odora di sesso...odora di noi!10/2/2013

Gabriella C. - tratto da Le mie poesie

segnalata da Gabriella C. lunedì 25 marzo 2013

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

ricordati di me...

Ricordati di me, questa sera che non hai da fare,
e tutta la città è allagata da questo temporale
e non c'è sesso e non c'è amore, ne tenerezza nel mio cuore.
Capita anche a te di pensare che al di là del mare
vive una città dove gli uomini sanno già volare,
e non c'è sesso senza amore, nessun inganno nessun dolore,
e vola l'anima leggera.
Sarà quel che sarà, questa vita è solo un'autostrada,
che mi porterà alla fine di questa giornata,
e sono niente senza amore, sei tu il rimpianto e il mio dolore
che come il tempo mi consuma.
Lo sai o non lo sai, che per me sei sempre tu il solo,
chiama quando vuoi, basta un gesto forse una parola,
che non c'è sesso senza amore, è dura legge nel mio cuore,
che sono un'anima ribelle.
Ricordati di me, della mia pelle, ricordati di te com'eri prima,
il tempo lentamente si consuma.
Ma non c'è sesso e non c'è amore, ne tenerezza nel mio cuore
che raramente s'innamora.
Ricordati di me, quando ridi, quando sei da solo,
fidati di me, questa vita e questo tempo vola. come hai potuto notare è una canzone..di antonello venditti..pero stamat nel tornare a casa ce l avevo su..e allora ho pensato di dedicarti il testo!

segnalata da Dady venerdì 7 luglio 2006

stelline voti: 6; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Mi manchi

Mi mancano i tuoi occhi da scrutare, da leggere, da interpretare ogni mattina
così belli e così cangianti nel colore e nell’umore:

limpidi quando sono sereni
teneri quando sono tristi e malinconici
penetranti quando sono carichi di cattiveria
furbi quando sono pieni di passione
arroganti quando sono vogliosi di rivincita
luminosi quando sono lucidi di lacrime.

Mi mancano i tuoi capelli da spettinare.

Mi manca la tua bocca da baciare.

Mi manca il tuo corpo da catturare.

Mi mancano le tue gambe da ammirare.

Mi manca il contatto della tua pelle liscia e profumata.

Mi mancano i tuoi seni da accarezzare.

Mi mancano i tuoi capezzoli da succhiare.

Mi manca il tuo sesso da sfiorare, da toccare, da baciare
Il tuo sesso su cui adagiarmi lentamente e poi riempire di attenzioni
Il tuo sesso che ogni volta mi regala sensazioni fantastiche.

Mi manchi tu
Mi manca il tuo carattere così forte e così fragile
Così deciso e così contradditorio
Così sereno e così instabile
Così positivo e così volubile.

Mi manca la tua voglia di vivere
Mi manca la tua voglia di felicità
Mi manca la tua voglia di passione
Mi manca la tua voglia di trasgressione
Mi manca la tua voglia di ricevere e regalare amore,
Di non essere mai banale.



Mi manca la tua simpatia
Mi manca la tua ironia
Mi manca la tua sfrontatezza
Mi manca la tua testardaggine
Mi manca la tua insicurezza
Mi manca la tua carica erotica
Mi manca la tua passione.

Mi manca il tuo bisogno di equilibrio che io cerco ogni giorno di darti
Mi manca il mio bisogno di certezze che tu ogni giorno non puoi darmi.

Mi mancano tante piccole e grandi cose che non possiamo condividere.

Mi manca la carica che sai trasmettere
Mi manca la sicurezza che riesco ad avere solo se ci sei tu
Mi manca il sentirmi l’uomo più fortunato del mondo.

Mi addormento con te
Mi risveglio con te
Il pensiero di poter perdere tutto questo mi stronca.

Roberto

segnalata da Roberto martedì 11 febbraio 2003

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Una notte di Primavera, tiepida sulla pelle, ma ancora fredda nel mio cuore un flash nella mia testa mi trasformò in adulatore.

Non per sesso o per passione, no, questa volta per puro amore, a cui non posso voltar le spalle

O peggio ancora gli occhi dal tuo candore, no davvero, sono serio, lo giuro sulle mie palle.

Ora dimmi: sì per le stelle, no per le stalle secondi? Minuti? Ore? Anni? Quanti me ne mancheranno? Se sto con te mi sembrerà sempre Capodanno.

Cosa dici? Preferisci il Natale? Io no, mi sembra ovattato come il nido di un pulcino.

No davvero, sono serio, come un capriccio adolescenziale, io davanti alla tua immensità mi inchino.

È vero, un uomo, di fronte alla sua donna, non deve essere un lavandino, per cui beviamo, brindiamo, balliamo!

Massimiliano Scrocchia

segnalata da Massimiliano Scrocchia sabato 11 marzo 2017

stelline voti: 27; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Dai Sensi al Cielo


Fra le tue braccia, amore mio,
c'è il mistero e il sogno, ch'io

ho coltivato come un fiore,
ed ho nutrito col mio calore.

Bramo il tuo corpo morbido,
e godere il tuo sesso rorido...

sentirci entrambi venir meno,
quando mi baci e stringi al seno.

Scompaiono la rabbia e il dolore
ovunque passi il nostro Amore:

l'Inferno apre le porte del Cielo,
e il male dilegua dietro un melo...

FernyMax

segnalata da FernyMax sabato 1 marzo 2003

stelline voti: 17; popolarità: 5; 0 commenti

categoria: Poesie

Addio

Fermati un istante, solo un attimo, ascolta cosa ho da dirti! Si forse dopo tanto tempo, ti scrivo, ho rse penserai che sia matta! Ma si forse hai ragione e proprio cosi! Ma se non dirò quello che ho dentro, mi mangerà per una vita intera! Se non ti spiego cosa ho dentro non potrai capire le mie lacrime! Quel tuo sguardo mi è rimasto in mente, mi faceva mancare il fiato, vivevo solo per quegli istanti con te! Un giorno ti giurai amore eterno, forse per questo non riesco a dimenticarti completamente! In ogni modo, solo adesso mi ricordo cosa abbiamo perso…i baci sulla pelle, gli abbracci sotto la pioggia, le carezze rubate, i profumi delle nostre giornate.
Immagino adesso, tutto quello che è svanito, come neve al sole! Ho una cicatrice sul cuore,
che traccia il tuo nome, che sempre mi farà pensare a te! Una cosa è certa, di te ho avuto i migliori anni, della tua vita! Con me eri te stesso, senza aver fatto del sesso! Ti ho amato, ti sono stata vicina, io non ero più una bambina! Tu invece non hai voluto crescere, non hai voluto lasciare stare l’alcol e le droghe e anche le altre donne! Pensavi che io sarei rimasta per sempre! Dopo difetti e azioni compiuti, pure baci e perdoni ricevuti!

Sbagli!!!!

Imprevisti del destino, che ha dovuto dividere il nostri destini!

Non so, se per te c’è ancora un posto nel mio cuore!
A volte pero, mi ritrovo piangendo, bisbigliando il tuo nome, con mal sapore!
Chissà se per te vale pure cosi?!
Il padre dei miei figli volevi diventare e per sempre me amare!
Che strano il destino! Che ingenua bugia, pero adesso vai fuori dalla mente mia!

Ricordi vivono solamente nel passato e non ho tempo di piangere dietro ad un tipo che il cuore mi ha spezzato!
Devo vivere nel presente e lasciarti andare dal cuore e dalla mente!
Addio M. spero per sempre!!!!

Vale

segnalata da Vale mercoledì 19 gennaio 2005

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

malinconia dautunno

libera il tuo spirito, nell'aroma del vento d'autunno,
ascolta il sussurro, dei tuoi pensieri,
nel passeggiare, tra campi e boschi,

penso a un tocco, di romanticismo, questo voglio,
Il sesso è solo un elemento nei rapporti tra l'uomo e donna
la poesia è un elemento essenziale, tra il rapporto di me e la natura,

dono una sguardo tenero, alle ultime farfalle svolazzanti,
mentre le prime foglie, cadono leggere, come lacrime malinconiche,
forte, appassionante, affascinante, irresistibile, trascinante, irruente,

il cielo terso e fresco, avvolge la mia tranquillità, nel giorno
che scivola via, come il mio sguardo, verso l'orizzonte,
che lentamente, si offusca, nelle prime ombre della sera.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA lunedì 5 ottobre 2015

stelline voti: 13; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Storie finite

Una donna nuda su di un letto disfatto,
che non sa d’avere il bel viso sconvolto...
al mio sguardo intento a coglierne il tratto.

Mentre ansima, geme ... non vale la pena
di farla più mia, ché non sarei così stolto
da ricucirmela indosso, saltando la cena!

Che debbo fare, se lascio la disperazione
a quei mille estranei dall’aspetto banale,
che mi sovvengono come fatti e persone,

tratti salienti del suo quotidiano universo,
col quale ella ha svuotato di valore reale
ogni entusiasmo, e le attese che ho perso...

Le ho dato il mio inutile amore modesto.
Il suo punto cruciale è sempre lo stesso:
ha un cuore distratto, pagherà per questo!

Non può aversi Amore in cambio di Sesso.

FernyMax

segnalata da FernyMax martedì 27 maggio 2003

stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Cumuli, cirri, nembi

Nuvole dalle forme strane e incerte,
in equilibrio fra la terra e il cosmo,

le nostre vaghe senza peso fantasie
sospinte dai più voluttuosi desideri...

Amano torbidi fantasmi di possesso,
la voglia primordiale della copula,

e struggenti mai saziate erosmanìe
di conoscenza dell'Io dell'universo.

O Diva, è senza luna e senza stelle
la casta notte, che mi dai te stessa...

Le nuvole si sciolgono in orgasmi
come torrenti di amore e di sudore.

E i pori si sono trasformati in celle
d'api febbrili che elaborano il sesso.

O piacere, che moltiplichi tensione
mentre vaghi dai sensi fino al cuore...

O gioia, che ci sorprendi in Paradiso
e fra pieghe vivi or del suo sorriso!

FernyMax

segnalata da FernyMax martedì 12 febbraio 2008

stelline voti: 26; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Luglio

La prima volta che l'ho visto per davvero
ha una siringa infilata nel braccio
è luglio
una botta calda
la stessa dell'orgasmo
la stessa dell'eroina
il sesso senza il corpo
e ogni volta che penso a lui è così
questa sensazione di caldo diffuso
di corpi solidi
che in silenzio
si scoprono per arrendersi
dopo
tra le risate
ripenso a luglio
al caldo
sento che è iniziata allora
che quella storia
la sua
è diventata la mia.

Rosaria Fortuna

segnalata da Sciore mercoledì 25 gennaio 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Femmine

Femmine...
Solo Femmine.
il sudore, una goccia di inchiostro d'una penna a china dopo il capoverso.
In quei capezzoli che sono sostantivo plurale maschile. Nel poker..e la sua tavola da gioco e la regina degli scacchi! nel fiocco rosa di un amore che ha dato frutto femmina, la polena della nave di Giasone la Pizia di Delfi e sempre loro..
Femmine.. ancora..nella fiasca del vino, la barca del pescatore e la sua rete.
E loro...nella tela dell' Orecchino di perla e la Gioconda di Leonardo
e la dama, cui è sconosciuto il sesso dell' ermellino.
Femmina e' questa nostra incasinata bella e di storia miti e poeti Italia, dentro l'Europa in cui ci hanno incubati.
Quelle che amiamo che ci hanno allattato, dato da mangiare, gioire...Vivere
Le mamme, comunque femmine.
Le torre di Pisa l'Alma Mater di Bologna,
le partite di calcio …vinte o perse; la mimosa
La cicatrice, come la croce nelle Chiese!
e loro, le nostre compagne, le lacrime, le ancelle o conquiste.
La Madre del buon Gesù
La statua della LIBERTA'!
Quell'arpa che il re Davide suonò al Signore nell' Hallelujah di tutte le canzoni.
E Delle Femmine è anche un isoletta....nel mar Palermo e femmina è anche la cosa che fa a tutti invidia e gola di noi Italiani; che e' la nostra pastasciutta., come una sigaretta dopo l'amore.
“”Tu sola dentro la stanza e tutto il mondo fuori“” Alba chiara Vasco Rossi.

segnalata da Carlo Tracco sabato 13 maggio 2017

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La vita non è qui.

La notte si descriveva come se fosse una poesia senza rima
e si cuciva il contorno,si preparava a raccontare quel giorno
di silenzio e orrore e con il canto di chi muore.
Una ragazza smarrita cercava di capire dove fosse
mentre qualcuno nascosto studiava piano piano le sue mosse
ed inseguiva i suoi passi fino a arrivare dietro di lei.
Le ha già strappato il vestito e lei perplessa non ha ancora capito,
ha già sofferto abbastanza a stare chiusa sempre dentro una stanza
che non ha più sole e che si scioglie alle parole.
La spinge poi contro il muro e nei suoi occhi c'è un terrore leggero
e poi le sfiora la bocca e con le mani silenziose le tocca
tutto il corpo e il cuore e graffia nelle sue paure.
Le lacrime sono scese e le sue mani ormai si sono arrese,
son stati attimi eterni ma finalmente i loro corpi son fermi
dentro un'espressione che sa di sesso senza nome.
Ma lui non ancora contento voleva soffocare quel sentimento
e recitò la sua parte di quello che ne decideva la sorte
e lei seguiva il destino, la ritrovarono al mattino.
In una notte scura l'amore fa paura
e in una notte un pò così la tenerezza non è qui.
E sogni appesi a un chiodo e nella gola un nodo
ma in una notte un pò così
ormai la vita non è qui.

Alessandro Cercignani.

segnalata da Alessandro mercoledì 23 ottobre 2002

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

per te che sei la mia dannazione

Mangerai bocconi
di carne putrefatta
con lo sguardo perso
nelle tenebre piu oscure

berrai in bicchieri di plastica
pieni di acqua putrida
con respiri sempre piu' affanati

camminerai in strade buie
piene di sporcizia
del tuo passato

dormirai su materassi chiodati
e cuscino che puzzeranno di sesso
da strada
e di mensogne

ti risveglierai nel viale dei dannati
circondata da alberi
di foglie secche

arriverai davanti al tuo oculo
e aspetterai la tua messa nera
il tuo nome sara ricordato
come giuda

amen
e che dio abbia pieta
della tua anima

kontezero - tratto da dallo squallore di una donna

segnalata da ilkontezro mercoledì 14 luglio 2004

stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Ricordo...

Quando un giorno la porterai nel letto dove con me ci hai fatto l'amore
e ci farai del Sesso
lì mi penserai, e tanto t pentirai,
di avermi persa per sempre...
Il tuo cuore ha battuto per davvero insieme a me
come il mio ha battuto con te..
Ma niente riuscirà mai ad aggiustar le cose,
nonostante la mancanza,
nonostante la tristezza,
nonostante il dolore...
Non riuscirei mai a perdonarti
di tutto quel male che mi hai fatto
e che continui a farmi...
Insieme abbiamo riso,
Insieme abbiamo pianto...
Insieme abbiamo vissuto quasi 3 anni della nostra vita...
Ma ora...
Ora è tutto distrutto in mille pezzi...
Tutto è volato via come la sabbia in mezzo al vento...
Irraggiungibile...
Tutto è cambiato...e tutto ormai sarà irrecuperabile...
Ma nonostante tutto ciò c'è sempre quel ricordo...
Quel ricordo straziante...
Che non ti fa dormire...
Che non ti permette di amare nessun'altro...
Ma appunto...è solo un lontano ricordo...
E lo resterà per sempre...

Mary

segnalata da MaryPink martedì 18 settembre 2007

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

vite sbiadite

Poesia
Vite sbiadite
Vite sbiadite vestite di peccato restano fallite
Mentalità oscene rapite dall’odio confondono il bene
A poco a poco il mondo crolla
E quel poco che resta si perde nella folla
I sogni finiscono,l’amore è represso
C’è solo un caos di forte sesso
Vite sbiadite per stupide voglie
Che cadono sterili come le foglie
Troppe parole e mancate promesse
Le cose non cambiano restano le stesse
Maschi illusi dai loro cervelli
Si credono uomini perché sono belli
Donne che offrono il loro corpo
Inseguendo invano un futuro morto
Gente che rimpiange storie diverse
Siedono ai tavoli con bande perverse
Vite sbiadite verniciate di rosso
Politici e industriali ti sputano addosso
Guerre e massacri,c’è rivoluzione
Promossa in prima serata dalla televisione
Bambini spaventati davanti ai loro specchi
Si sentono stanchi,diventano vecchi
Tacciono i sentimenti,cala la luce
Chi scherza col fuoco in cenere si riduce
Cercate risposte domandandovi chi siete
Provate ad accettarvi e dopo saprete
Ci saranno piu empi ed anime sgradite
Ancora macerie e vite sbiadite.

Genny chiazzo

genny caiazzo - tratto da dal libro la rosa e il tulipano

segnalata da genny caiazzo lunedì 8 ottobre 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

l'uomo e la donna

tra gli uomini e le donne
è una eterna rivalità,
amano poco,
sempre di più,

le donne sono romantiche
gli uomini pensano di piu al sesso,
le donne quando di innamorano
lo fanno sul serio,

gli uomini vanno dietro
ad ogni sottana,
agli uomini e alle donne
di questo pianeta, manca la sincerità,

eppure sono i pilastri di questa terra,
se manca uno l'altro non
può fare nulla e viceversa.
l'uomo e la donna si
compensano insieme.

ma l'uomo e la donna di
questa terra dopo qualche tempo
si odiano e non si amano più.
L'uomo cerca donne sempre piu giovani di lui
per poi essere lasciato a sua volta,

la donna sta bene da sola
e credo che se potesse concepire
un figlio da sola, lo farebbe!
a entrambi manca

rispetto e
stima,
volontà e
amore.Io ho detto ma
sono una donna

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta martedì 4 dicembre 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Sono solo un uomo

Sono solo un uomo
un uomo di strada
senza giacca e né cravatta
e sulla pelle nessuna pomata
non ho invidia di chi ha una vita agiata.
Vivo pensando
poi verrà anche il mio momento
ma per ora chi mi riscalda è il mio tormento.
Sono solo un uomo di strada
un uomo solo senza ilarità
faccio sesso con le esperienze
e mi buco le vene con la paura della gente.
Ti dirò la verità,
di questa mia esistenza
di questa vita che comunque va salvata
dalla pericolosa realtà
che ogni giorno si tinge di falsità
ma forse domani,
si domani,
se non sarò ancora solo,
ti racconterò delle esperienze
e delle insormontabili difficoltà .
Adesso la mia vita è stremata
dal momento in cui ho toccato il fondo .
In queste vesti da ubriaco vagabondo
m’accorgo d’essere l’unico
a non poter volare davanti ad un forte vento .

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia venerdì 8 novembre 2013


◄ indietro
1 2

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2017 copyright
Per contattarci o saperne di più su frasi.net vieni al CENTRO INFORMAZIONI

78 ms 01:23 21 102017 fbotz1