Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » stanco della vita

Cerca stanco della vita nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

ATTENZIONE
La seguente parola è stata ignorata perché molto comune:
della.

Sono presenti 58 poesie. Pagina 1 di 3: dalla 1a posizione alla 20a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi




















stelline voti: 24; popolarità: 4; 0 commenti

categoria: Poesie

Zingari


Forse è la vita vera.
Il carro dipinto,
i cavalli salvatici e docili, ebbri di vento,
le belle figlie in cenci,
la mensa a bivacco furtiva sotto gli astri,
la strada bianca del mondo.
Io tornero' nella prigione potente
dove comando
e sono comandato:
io sfrenero', di rabbia, i miei puledri ideali
sulla pista del sogno, a cuore morto,
a stanca sera:
e per l'amore
mendichero' la mendicante mia
a qualche buio di strada.
Io pago la carne con mano che sembra
chiedere anzi donare elemosina.
E la mia via
e' una rete di fogne
dove altro non luce che l'occhio del sorcio.
O Zingari, scoiatemi vivo,
allo spiedo arrostitemi
fra due tronchi di selva!
Sono un poverissimo figlio di civili
che adora la barbarie.

Paolo Buzzi - tratto da Aeroplani

stelline voti: 14; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

droga

droga quante vite hai distrutto! ti diverti a tenerne il conto?! ti piace continuare? il tuo è un gioco meschino: attrai nella tua tela assassina,fai innamorare di te la preda, la leghi a te e poi...quando sei stanca di giocare getti nella disperazione coloro che hanno messo nelle tue sporche mani i loro problemi...con l'illusione di cambiare tutto!spiega tu alle loro madri che ti sei presa la vita dei loro figli...vigliacca, tu ridi mentre io grido questo con le lacrime agli occhi, piena di rabbia e di rancore; vorrei venire al tuo funerale; distruggerti pian piano anche se tu ridi e pensi che io non posso farcela...io dico di si, la forza del singolo puòfare molto sai?basta una persona che alzi la voce, che si faccia sentireperchè altri si alleino e poi, poi sarà la tua fine. ti giuro che ti faremo morire lentamente ma definitivamente...che cosa c'è? non ridi +?!!...RIDERò IO...

ciccina...

segnalata da ciccina... giovedì 5 agosto 2004

stelline voti: 5; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

se un giorno ti rendi conto che la tua vita va per il verso non voluto da te,fermati,sarai solo, stanco,assetato,riparti dal tuo sudore,dalla tua rabbia di intraprendere di nuovo quell"incrocio ma stavolta "svoltando" dall"altra parte ! provaci, adesso stai vivendo e puoi farlo quando non ci sarai più non potrai più farlo e nessuno ti ridarà l"occasione quindi fallo in questo momento che senti che ti batte ancora il cuore

nicola calandriello

segnalata da nicola mercoledì 25 agosto 2004

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

overniente "poesie tra pensieri"

Scintille infrante da grumi di neve
sottile essenzialmente statico mi rivolgo a te
tu che guidasti la mia anima alla fine
tu che giurasti di salvarmi dalla vita
infranto ogni dubbio lodo il presente
il vagare giova alla mia coscienza in povertà
stanco di vedere solite cose da una vita
ora la vita mi si apre dinanzi e ne comprendo il senso
ora la gioia mi reca rancore
nuotando tra gli specchi assaporo la vita
ora che sono morto capisco il senso della vita.

alberto fertillo - tratto da il mio libro " overniente oltre il limite "

segnalata da alberto fertillo lunedì 23 agosto 2004

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

FUGGIRE

Vivere un attimo mentre il tempo brucia i fogli di un calendario appeso ad una parete di una stanza vuota. Immagini, castelli di cristallo e fanciulle dai capelli d'oro, favole soltanto favole che il pensiero crea per dare un senso alla triste vita di un uomo stanco. Fuggire? Ma dove!! e la proiezione di mondi irreali copre ancora una volta, le pareti della stanza vuota. E sembra che pianga quel cane di stoffa accuciato sul divano. L'uomo apre una finestra e guardando il cielo si accorge che le stelle brillano ancora. E le sedie divengon castelli e i tappeti vallate coperte di grano maturo e le lacrime ruscelli di un pianeta lontano.

Gianni Ardi

segnalata da gianni ardi mercoledì 13 ottobre 2004

stelline voti: 29; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Stella

Appare lungo il cammino la stella che cerco, la stella dalle cento corolle. La guardo con i miei occhi ormai stanchi, per cercare finalmente il sentiero del cielo che porta alla felicità; come un bambino che scruta dalla riva la marea e indietreggia spaventato e confuso all'arrivo dell'onda. Passa il tempo, passa la vita e la stella splende ormai sempre più lontana e stancamente muore al volgere del giorno. L'aria è fredda e il pensiero diventa confuso , il calore è ormai fioco, le nubi avvolgono l'orizzonte e il cielo perde colore quando arriva la pioggia. le gocce mi bagnano il viso e si confondo con le mie lacrime al solo pensare di non poter ancora amare.

Marcello Civale - tratto da mie..

segnalata da Marcello Civale martedì 20 dicembre 2011

stelline voti: 12; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

tu..........

Poesia
Tu…..
Tu,un uomo dalle mille risorse,che sacrifichi la tua propria vita per darne una migliore a noi
Tu,con addosso il peso dell’età,tiri avanti col tuo zaino pieno di esperienze
Ogni ruga disegnata sul tuo viso fa di te un maestro che non ha simili
Tu,che mi hai dato tanto senza ricevere niente in cambio
Dovresti maledirmi e invece continui ad aiutarmi insegnandomi
la vera faccia della vita che porta il cappello dei tuoi anni vissuti
con lo spirito e l’anima di chi non ha mai perso
tu,che nascondi i problemi dietro un sorriso
e senza avere il tempo di sentirti stanco,affronti un altro inverno gelido senza coperta
tu,sei una persona straordinaria,la mia piu grande ispirazione
il protagonista di tutte le mie preghiere,sei tu……….
L’unica cosa vera in questa mia miserabile vita
Tu……….mio padre.

Genny chiazzo

genny caiazzo - tratto da il libro la rosa e il tulipano

segnalata da genny caiazzo lunedì 8 ottobre 2012

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

A Nikka

Sei qui, sulle mie ginocchia,
a farti accarezzare
da chi ti ha voluto bene
come se fossi stata una figlia.

Sei qui, in un ultimo interminabile abbraccio,
a regalarmi gli ultimi momenti della tua vita.

Sei qui, ora, con me,
che piango per il dolore
di dovermi separare da te.

Domani non ci sarai più,
sulle mie stanche ginocchia
che a fatica cercheranno di rialzarsi
nel deserto di una vita in cui tu,
mia dolce, fedele compagna,
non sarai più con me,
a scodinzolare ad ogni mio ritorno.

E la mia vita,
da domani,
sarà ancora più vuota,
senza di te.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Canta Tristezza!
e la vita va via!
nascondi quei mostri!
questa vita è la tua!
Guardi i sorrisi
di tanti felici
e tu resti inerte
ma le tue porte sono ancora aperte
ma cosa ti prende?
a bocca aperta
osservi
con occhi lucidi
desideri
stanca di te
ti sei resa pesante
continui a sperare
una vita migliore
e l'unica che hai
la sprechi in dolore!

SonoComeMe

segnalata da SonoComeMe mercoledì 2 novembre 2005

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Vita e amore...

Ho dato l’addio alla vita,
Ai venti, alle tempeste, all’amore
A te mio angelo …
E’ notte fonda ...

Tu sogni una storia
Mentr’io ombra senza vita
Sogno l’amore … l’amore vero.

Non c’incontreremo più su questa terra
Le nostre vie non hanno comune
E là ti attenderò per un ultimo abbraccio.
Tu sparisci nel buio, io grido alla morte.

La luna che nasce mi dà l’ultimo addio,
Dentro di te anni amari, orme stanche, lacrime, sudore, sangue
Ti fanno piangere …
Ma il sole te le asciugherà fino all’ultima.

jamminx

segnalata da emanuele martedì 22 maggio 2007

stelline voti: 17; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: poesie

A mio padre

Padre mio, uomo sublime
che il ciel mi ha messo accanto
sol pochi anni della mia vita,
tu gia canuto, io giovane ancora;
ho mosso i primi passi in questo mondo
all'ombra tua, protetto, sempre amato.
Eri fiero di me, mi davi tutto,
trascuravi te stesso pur di fare
ad ogni costo la mia vita felice.
Discreta protezion che non pesava,
parlava al cuor l'esempio di tua vita;
tu t'imponevi col sorriso in volto,
con la dolcezza tenera, infinita.
E che ricordo gli ultimi momenti
di tua stanca esistenza, quando forte
sul tuo letto la mano mia stringevi,
per non mollar la vita o forse, padre,
per proteggermi ancor dopo la morte.

Ignazio Amico

segnalata da amicuscertus martedì 16 ottobre 2007

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

vite sbiadite

Poesia
Vite sbiadite
Vite sbiadite vestite di peccato restano fallite
Mentalità oscene rapite dall’odio confondono il bene
A poco a poco il mondo crolla
E quel poco che resta si perde nella folla
I sogni finiscono,l’amore è represso
C’è solo un caos di forte sesso
Vite sbiadite per stupide voglie
Che cadono sterili come le foglie
Troppe parole e mancate promesse
Le cose non cambiano restano le stesse
Maschi illusi dai loro cervelli
Si credono uomini perché sono belli
Donne che offrono il loro corpo
Inseguendo invano un futuro morto
Gente che rimpiange storie diverse
Siedono ai tavoli con bande perverse
Vite sbiadite verniciate di rosso
Politici e industriali ti sputano addosso
Guerre e massacri,c’è rivoluzione
Promossa in prima serata dalla televisione
Bambini spaventati davanti ai loro specchi
Si sentono stanchi,diventano vecchi
Tacciono i sentimenti,cala la luce
Chi scherza col fuoco in cenere si riduce
Cercate risposte domandandovi chi siete
Provate ad accettarvi e dopo saprete
Ci saranno piu empi ed anime sgradite
Ancora macerie e vite sbiadite.

Genny chiazzo

genny caiazzo - tratto da dal libro la rosa e il tulipano

segnalata da genny caiazzo lunedì 8 ottobre 2012

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

malinconia

Eccola,eccola che arriva,triste e solitaria.
Carica di ricordi e ricca di desideri....con le sue speranze,con i suoi dolori,col suo modo di essere...
Ha un vestito da sposa...dal magnifico aspetto.
Sul suo capo,è posata una corona.
Fatta di gigli,e incastonata di non-ti-scordar-di-me.
Era giovane e bella,ma ora il suo bel viso è reso logoro e vecchio,simile a un albero ormai stanco ed abbattuto, da un triste e lungo inverno.
I suoi occhi sono di un verde acceso,accesi come la speranza che la illumina.
Quella speranza che la fà vivere...
I suoi capelli invece,sono di un bianco candido come la neve...come la neve che cade.
Cammina sempre da sola... per luoghi deserti e rocciosi,ma che nella sua giovinezza ricorda verdeggianti e rigogliosi... come il più bello di tutti i giardini.
Qui viveva felice, assieme al suo sposo.
Ma col suo presente oramai in frantumi,lei ora piange, pensando al passato...che mai più ritornerà.
Soffre per il suo amore.
Si,per quell'amore, che è tutta la vita che cerca...quell'amore che non ha mai conosciuto,ma che ne sente tristemente la mancanza.
Lei,lo conosce bene...certo!
Perchè infatti, è proprio quell'amore che scorre nelle sue vene... che impetuoso passa attraverso i rivi del suo cuore.
Lei è figlia del tempo,ma il tempo, suo padre,gli ha portato via tutto ciò che aveva:felicità e vigore,salute e bellezza,orgoglio e prosperità, letizia e profumo.
Ma soprattutto gli ha rubato lui... il suo amato sposo!
-Dove sei amor mio,torna!
-oh me infelice.
-se solo potessi fermare l'attimo,quell'attimo che sempre sfugge,e che mi scivola di dosso...!
E'sempre questa è la sua preghiera,e il suo gridare!
-Vieni o eternità,poni fine al mio dolore,e fammi incontrare colui che amo,affinche la parola fine mai più vincerà.
-Unisci le nostre vite,sposaci!
-Si...laddove la vita è più forte della morte!
-Solo allora avrò pace,solo lì,potremo stare insieme.....per sempre(pausa)
Eccola,è già arrivata.
In un attimo mi siede affianco.
Non l'avete riconosciuta?
Il suo nome è Malinconia....
Malinconia... figlia del tempo.
Lei vuole essere compatita,ma non c'è nessuno che possa consolarla.
Quando la incontri vuol sempre abbracciarti....
Compatiscila pure se vuoi,abbracciala.
Ma se la bacierai,il suo bacio ti congelerà,ti trafiggerà il cuore,trasportandoti via.
Entrerai nella sua vita,nei suoi ricordi,nei suoi pensieri,vedrai le sue speranze,proverai il suo dolore!...lei ti farà volare nel passato,rendendo il presente non degno di essere vissuto.
Perchè ciò che ha perso, per lei ,ha più valore di ciò che ha.
Lei è malinconia,mia triste e fedele compagnia... la sola ed unica persona che resta al mio fianco,quando tu non ci sei!

Alessio

Alessio - tratto da Alessio

segnalata da Asso847 lunedì 16 maggio 2011

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

poesie virtù e rinascita

Poesia
Virtù
La virtù va combattuta con la mente
Ma c’e chi se ne frega
E non ne vuole sapere niente.
Se la coscienza non oltrepassa la sventura
Ahimè la vita sarà ancor più dura.
Siamo tutti in cerca di aiuto
Ma sempre un buco nell’acqua
Procura il distolto.
Per quanto la vita ci illude
Non sappiamo mai che fare
Se guardare avanti o osservare il mare.
La scienza ha fatto solo quello che ha potuto
Ma il nostro cuore ha sempre sofferto e taciuto.
Le soluzioni sono milioni,
Ma neanche una ci fa prendere decisioni.
Siamo stufi,siamo stanchi
I problemi sono tanti.
Solo una luce
Solo una speranza
Ci aprirà la porta dell’alleanza.

Poesia
Rinascita
L’umanità è piena di attitudini e privilegi
Che nel momento dello sbaglio
Sono sacrilegi.
Impugnano l’arma per sa che cosa,
Togliendo l’immagine della vita
Che si andava sgretolando
Nel peggior danno.
Abbandonano così la speranza
Si spezza il filo argenteo dell’alleanza
Perché senza esperienza e senza intelligenza
È difficile raggiungere la conoscenza.
Sorgere tra due montagne
Sorgere tra le colline
Oh Madre del cielo questa però non è la fine.
Illuminato dallo splendore
Affascinato dall’ampiezza del mio Signore
Dico:<<Grazie per essere rinato in questo regno d’amore>>.

Marco poeta siracusano - tratto da dai suoi brani poetici

segnalata da Marco sabato 27 dicembre 2008

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Momenti Haiku

Nei tratti stanchi
di questa lunga vita
mi osservai.
(composta il 21 maggio 2016)

Angela randisi

segnalata da Angela Randisi domenica 22 maggio 2016

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Indovinello

Accecati dall'invidia ai divini
Volemmo al tempo finire i confini
Come uno stanco e lento progresso
Per dare alla vita un magico senso.

Così dalle paure di finire
Ciò di cui non prevediamo la fine,
la maschera comune ci difende
con l'oblio e la paura latente.

Il perfetto comunicare umano
Ci dovrebbe assicurare il riscatto.

Mentre la morte impietosa che viene
Promette all'eterno un pasto esauriente.

E il costante suicidio di chi trova
Gli impedisce trovare risposta.

E tu, bambino ignaro del lamento
Così sorridi di fronte al tormento
Giochi spensierato con le paure.

Ti accontenti anche del poco tempo
Senza curarti dell'ordine intatto,
sorridendo guardi
la vita che hai dentro.

Federico E. D'Angelo Di Paola

Federico E. D'Angelo Di Paola

segnalata da Federico E.D'Angelo Di Paola giovedì 17 gennaio 2008

stelline voti: 12; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

LA SOLITA STRADA

Ci si incontra e ci si perde
Ci si arricchisce e si rimane al verde.
Una vita passata a sognare
Poi capisci che tutto si può avverare.
Ci si ama e poi ci si abbandona
Ci si odia e poi ci si perdona
La gente sola non vuole compagnia
Perchè sa che è un dono che poi va via.
Si nasce e poi si cresce
Si invecchia e dalla vita si esce
Quando i capelli diventano bianchi
E gli anni sulle spalle ci rendono stanchi.
Ti ho incontrata già
In un posto senza età
Dove c’era libertà
Io ti ho vista già.
Forse non nella vita che intendi tu
Forse non in quel sogno che fu
Ma nei sogni che viviamo
E che ogni giorno stringiamo
E ci fanno vivere
E ci condizionano a scegliere.
Ci si conosce poi ci si innamora
Ci si promette l’eternità e poi di più ancora
Quando ci sono due cuori
A lasciar fuori tutti i dolori.
Si litiga e poi si va in crisi
Si sbatte la porta e poi ci si sente divisi
Ma ogni rumore è il suo ricordo
È un piano che emette il suo più dolce accordo.
Ci si prepara poi ci si incammina
Quando la notte lascia posto alla mattina
Attenti l’uno che il sogno dell’altro non cada
Lungo questa strada che, in fondo, è la solita strada.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG mercoledì 25 aprile 2007

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

L'ombra

Un’ombra si è chinata su di te
ad ottenebrare la tua vita già così provata.

Ti avvolge in un abbraccio che non hai chiesto
e dal quale hai tentato in tutti i modi di fuggire.

Sei stanco di lottare per ciò che ti è stato donato
e che con amore vorresti percorrere: la tua vita!

Quell’ombra aleggia intorno a te.
Talvolta entra in te,
per martoriarti il corpo,
per annebbiarti la mente.

Non si cura della sofferenza che ti arreca.

E’ lì, ed aspetta.
Qualcosa la allontanerà.
Qualcosa che ti farà nuovamente piangere di dolore.
Qualcosa che non avrà pietà di te.

Sopporta con forza e dignità,
come sempre hai fatto.

L’ombra se ne andrà,
ed un nuovo raggio di sole
tornerà a farti risplendere.




antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 7; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Poesie

Solo con te

Solo, sono stanco di restare solo,
chiuso nella mia malinconia,
come una lunga galleria,
senza un pò di allegria.

Solo, vivo ancora senza te,
con quella voglia che ho di te,
che porto ancora dentro me,
amore mio dove sei.

Attraversato da una voglia d'amare,
alla deriva di questo sconfinato mare,
che mi separa ancora da te, voglia di te...
Voglio pazzamente te,
amore, amore, amore mio perchè,
questa vita voglio viverla con te.

Solo, resterò,
fino a quando non ti troverò,
e magari ti sposerò,
sempre al tuo fianco resterò.

Attraversato da una voglia d'amare,
alla deriva di questo sconfinato mare,
che mi separa ancora da te, voglia di te...
Voglio pazzamente te,
amore, amore, amore mio perchè,
questa vita voglio viverla con te.

Gianfranco Manco - tratto da Gianfranco Manco

segnalata da Gianfranco Manco lunedì 28 giugno 2004

stelline voti: 23; popolarità: 2; 6 commenti

categoria: Poesie

Angelo Ribelle

Sai che la vita è un sonno in cui non voglio cadere
Ma stanotte voglio addormentarmi accanto a te
Non abbasseremo gli occhi se non per guardare il cielo....

Parole promesse bugie
Ne hai sentite tante ma non erano le mie
Il nostro cielo non finisce dove arrivano gli occhi
Abbracciami angelo ribelle sarà un lungo viaggio
Non crediamo ai miracoli noi possiamo fare di meglio

Non ho mai detto di voler assomigliare a qualcuno
Dopotutto non ho mai fatto niente perchè questo avvenisse
Dicono sia necessaria un'intera vita per diventare "qualcuno"
Guarda là fuori..sta piovendo..chissà quante persone
In questo momento staranno pensando a me....

Il sole è la legge in questa città ma se mi chiedi
Della giustizia allora stai parlando della Pioggia
Lascia che piova....lascia che piova per sempre....

Gli eroi sono stanchi di lottare per un mondo che li odia
Lo so per certo Principessa anch'io sto cercando di smettere
Ecco perchè ho cominciato a pensare a credere soltanto a noi
Amo il buio ma la mia anima è pura luce
Chiudi gli occhi e mi vedrai

La luna segue il sole soltanto per un attimo si sfiorano
Ma quell'istante è l'infinito che si ripete ogni notte....
Insieme una continua guerra lontani non troviamo pace
Il tempo non mi spaventa mi sento come se potessi vivere
Per sempre in qualche modo credimi cambieremo il nostro destino

Rain

segnalata da Rain martedì 14 marzo 2006


◄ indietro
1 2 3

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

72 ms 02:42 17 092019 fbotz1