Frasi.Net
       
poesie

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » poesie » pagina 1226

poesie


voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

Pagine di memoria

Eppure sai dove cercarmi
quando mi nascondo in un silenzio.
Son qui e affioro
dagli occhi lucidi,
strappo pagine di memoria
tornando a quei cieli
sospesi
in riva al mare.

Michele Gentile

segnalata da Sara martedì 16 marzo 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

Fili di stelle
nella tasca dei sogni,
e gelido tuono irrompe
nei pensieri
di un cuor ferito
da una triste bugia,
nel ciel di quell'addio,
sussurrato solo con labbra
ma rinnegato dal cuor.
Brivido cieco
lungo la schiena
a raccontarmi lacrime
di sangue sulla tela della
tua nuda anima,
dalle ali di farfalla
e un bel pungiglione
di scorpione.
Su raccontami anima
mia amata,
raccontami come accartocci l'amore e le carezze
buttando tutto via
dietro alle tue spalle,
e che fino a ieri
come gabbiano d'oro
nel mondo delle emozioni volavi e vivevi incondizionata
respirando tutte le sensazioni del cuore,
dimmi cosa nasce
nel tuo io che ti vuol
così lontana da me?
Sacrificando
amore per carriera,
calpestando amore
per la maledetta fama,
che tanto lontana
ti vuol da me!
Sommerso nelle acque
della cruda tempesta
di questo sfumato amor
annego vinto piegato
in due dallo schiaffo possente
della delusione quando
il volto mi ha tinto
di pallido dolore,
cancellando ogni
barlume di straccio
di sentimento dal tuo cuore
che ormai quando votato
al prestigio e alla carriera,
seppellendomi nel passato
felice stella brillante
ti ha resa bella!
Ma.... lasciami ancora
fili di stelle nella tasca
dei sogni cosicché
nella notte più scura,
quella della nostalgia
lì faccia sfavillare
accanto alla spina luna
ricordandoti come
meteora speciale che...
orbita lontano lontano
via dal mio cuor
e dalla mia essenza, fragranza dispersa nel tempo
della rassegnazione unta
di disperazione per il suo
perduto amor.

Laura Lapietra

segnalata da Laura Lapietra venerdì 12 marzo 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

Mareggiata Del Cuore

Onde ineluttabili su di noi
a cancellare ogni antico respiro
incompreso tra di noi,
nelle fredde folate di silenzi
celati dai risentimenti.
Onde gelate a deturpare
tutto ciò che ci circonda
sottopelle in questo mare immenso
nella sua tempesta di pieno inverno,
eppure il suo rumore
non dona sgomento
se ascoltato piano con il cuore
seppur in frantumi,
e la sua forza assume
forma nell'illusione
seppur residua
tra gli scogli della vita.
Oh, se questo mare fosse più calmo!
O almeno per un istante
tra le tue ferme braccia
ritroverei pace, ma ormai
discosta è quella stagione
in cui quiete e felicità
navigavano a pari passo
nel destino dell'anima
intrecciate nelle nostre arterie
portandoci sulla cresta
dell'onda inappuntabile,
quella dell'amore, il nostro amore!
Ormai arenato.
Oh amore, amore spento
da un cielo piombo
ostile ai nostri sogni
spazzati via con un sol colpo
da quel livido vento
tra le mani colme di fuoco
bramanti ed esigenti
dai nostri sentimenti
da donare l'un l'altro.
Oh, se questo mare fosse calmo,
non ascolterei più
il suo fragoroso vocio
mentre mi sottolinea con furore
lampi e tuoni sui nostri sguardi
sgualciti e consumati
dalla nostra fatale fine!
Se solo fosse calmo
questo mare, non ci scaraventerebbe
con inaudita violenza
alla deriva delle nostre bramosie
costringendoci alla infausta deriva
di una amara fine,
tra i nostri confini sconfinati
tra le onde di questo
impetuoso e irruente
tumultuoso mare,
come il nostro cuore
ormai inabissato inghiottito
tra le onde schiumose e veementi
dispersi nei suoi
più profondi ricordi
che solo in questo maestoso mare,
contraddittorio,
può sopravvenire!

Laura Lapietra

segnalata da Laura Lapietra domenica 7 marzo 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

PER LE SPOSE DI GESù

Nessuno ama le spose di Gesù,
rinunciano alla loro vita solo per il suo amore,
il Signore le chiama e tra le lacrime rispondono
spesso le loro stesse famiglie diventano nemiche
maltrattate per la loro drastica decisione.
Sole nella loro solitudine decisionale
legate a un Dio che non vedono, ma lo sentono nel cuore,
grande e ammirabile Redentore, alvatore delle anime,
circondi le tue spose di un calore incomprensibile
un amore che riempie il cuore e tutte le loro membra!
Inondi il loro volto di luce spirituale, e le loro labbra
sono piene di preghiere per il mondo intero,
vogliono arrivare in paradiso per essere degne del loro sposo
rigidi orari nel tempo del convento, nel silenzio dell'ascolto
devono vivere, sulle note delle sacre parole di Dio.
hanno detto addio ai fragori di questa vita terrena,
rinunciando ad ogni frivolezza, ma il profumo di Dio
circonda la loro anima, egli, il piu bello tra i figli dell'uomo
le aspetta nella sua sfolgorante dimora.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA martedì 2 marzo 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

Neve D'Amore

Nevica su mio nudo viso

e aperte son le mie mani

pronte ad accogliere

il suo blando brivido,

ma non sarà mai

così penetrante nel cuore

come questo amore

elisir nel cuore,

come una gemma di primula

dischiusa alla vita

che infonde il suo effluvio

nel centro del mio essere,

lasciandomi

incantevolmente ancorata

nel vivere la sua trepidazione

in quell'immane sentimento,

emozione sensualmente innocente

che foga regala

nel fondo del cuor.

Per questo

freddo non percepisco

tra la gelida neve

che lenta scende

ad incorniciare questa dolce

tormenta d’amore.

Chiudo i miei occhi

per inebriarmi

della sua flautata essenza

mentre scivola soave nell’anima

come effervescente carezza

velata di autentica voluttà,

tra le note di pura melanconia

che mi lega

indissolubilmente a te,

ed è magia per amore!

Ma se solo il tuo forte braccio

mi cingesse contro il tuo respiro,

spiragli lucenti di sole

scalderebbe

tutti i miei sensi

ormai nudi ai richiami

di quelle emozioni,

che di fausto piacere inarca

il mio bel viso al chiarore

dei tuoi occhi color cielo!

Ma nevica

nevica d’amore,

di amore puro e letale

sul mio nudo viso

e sulle mie mani vuote,

ma stanche di aspettare sole

perse nei suoi sogni

al gelo di una assenza

dolce quanto l’essenza

dei sentimenti che vibrano

nelle vene mentre scorrono

dirette nel sangue per poi

raggiungere testa e cuore,

quel cuore che silenziosamente,

profondamente sente,

neve d’amore

a gelare il cuore!

Un sorso amato per amore!

Laura Lapietra

segnalata da Laura Lapietra lunedì 1 marzo 2021

Sono presenti 6145 poesie. Pagina 1226 di 1229: dalla 6126a posizione alla 6130a.

1229 1228 1227 1226 1225 1224 1223 1222 ... 1

 

in tutte le frasiin questa categoria


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 13:04 21 042021 fbotz1