Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » erin

Tutte le frasi segnalate da Erin

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Di seguito trovi tutte le frasi segnalate da Erin. Potrebbero esserci più persone che si sono firmate con questo nome. Il confronto degli indirizzi e-mail, riportati tra parentesi se lasciati, può dare l'indicazione di eventuali casi di omonimia.

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

ironia

Perchè ci si accorge di quanto una cosa ci è mancata solo dopo averla ritrovata?
Perchè si capisce quanto qualcosa sia importante solo quando si sta per perderlo?
E che cavolo deve fare uno quando le situazioni sopradescritte si presentano in contemporanea, logicamente conseguenziali... credo di non sopportare più questo "ritardo di coscienza" cronico, questo perenne lasciarsi sfuggire la vita dalle mani.
Maledetta gabbia dorata!

segnalata da Erin martedì 18 ottobre 2005

stelline voti: 5; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Quando il momento non è quello giusto

Troppo spesso mi capita di dire la cosa giusta alla persona sbagliata.
Mi piacerebbe poter pensare che in realtà sia il momento quello sbagliato, ma l'esperienza mi ha insegnato che non esistono momenti giusti, o adeguati, o perfetti per fare o dire... sono le persone che fanno i momenti.
Inutile aspettare...

Io

segnalata da Erin martedì 18 ottobre 2005

stelline voti: 2; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Più mi guardo allo specchio, più la mia immagine mi diventa familiare, nota... la mia immagine riflessa diventa me, si confonde con me... insindibili come un guscio d'uovo e il tuorlo... mi chiedo se la bruttura che vedo specchiata non sia il riflettersi della triste persona che sono diventata... dentro.
Una specie di "specchio di Dorian Gray", peccato che non avendo fatto nessun patto col diavolo... non ottenga nessun beneficio da questa bruttura totale.

Io - tratto da Blogs

segnalata da Erin martedì 18 ottobre 2005

stelline voti: 7; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

Una storia pt3

Lo provoco, le nostre mani si sfiorano spesso, ad ogni contatto è un brivido per me e per lui… lo guardo convincente, mio Dio era tanto che non mi sentivo così interessante e seducente. Mi sento potente, mi vuole, l’ho impugno.
Ci fermiamo, un bacio casto, ne segue uno appassionato, intenso… mi vuole, lo so, mi piace da impazzire percepire il suo fermento. “Sei bellissima!”, cavolo com’è convincente!!! Mi riaccompagna alla macchina, anche se non sta lontano decido di portarlo a casa… sotto casa sua ci baciamo per un po’, poi la situazione degenera. Prendo io l’iniziativa.
Finito il tutto, mi osserva tra il sorpreso e l’imbarazzato, vuole dire qualcosa ma gli chiudo la bocca un bacio.
Torno a casa, piena di una nuova forza… ringiovanita di un anno… sono le due di notte, accendo il cellulare. Una chiamata, la Sua, un msg della buona notte che termina in Ti amo.
Ho scelto di essere una traditrice…
Sono forte, mi posso fare quelli che voglio… non ho bisogno di lui.
Stupida orgogliosa.

segnalata da Erin sabato 11 giugno 2005

stelline voti: 5; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

Una storia

Fuori è giugno, il sole parla di estate, mi ricorda l’ultimo giugno passato prima di questo.
Anche allora era duro resistere, il caldo che invoglia al riposo e alla nullafacenza dolce, e invece tanto da fare… gli esami, la tesi, la laurea, rimettermi in forma…
Un impasto confuso, tanto ricco di sapori ed emozioni da costituire un muro enorme ed indistruttibile attorno al mio spirito, ormai segregato in un angolino buio.
Devo riacquisire una piccola porzione di “autorispetto”, lottare contro questo cinismo che prepotentemente si accomoda dentro la mia testa.
E poi tu, ormai più di un anno che ci frequentiamo, decisamente la persona che ha avuto modo di conoscermi meglio, di girare la molla del mio cuore per farlo ricominciare a palpitare forte.
Non ricordo com’è che è cominciato tutto questo, io che non avrei scommesso un centesimo su un nostro possibile rapporto serio, noi apparentemente tanto diversi.
Folletti travestiti da giganti, io sregolata negli affetti, inafferrabile fuggitiva, con tanta, ma proprio tanta, paura di innamorarsi; tu, sì tu, il classico “mandrillo”, sregolato nello stile di vita, tante amiche, un unico pensiero, accattivante come pochi, l’Amore forse non sapevi neanche che cosa fosse.
Sì, cercavamo la stessa cosa, ma non era quella che credevamo, e all’inizio non interessava a nessuno dei due. Era trasporto fisico, puro semplice bellissimo intenso sesso, mai sentita un’attrazione viscerale così forte per nessun altro, mai prima.
Non riesco a ricordare cosa è scattato, ma ricordo con precisione quando mi sono accorta di quanto eri indifeso e solo, nonostante l’apparenza. Leggevo le tue storie, il tuo stile sarcastico, ho visto qualcosa che non mi aspettavo. Ho avuto paura, ma ha prevalso l’istinto di protezione, sì ogni donna e madre inconsciamente.
È sconvolgente pensare come la mia apparenza così statica, regolare, normale, nasconda un flusso vorticoso di sentimenti emozioni, odio e felicità, cambio di opinioni di umore… un’instabilità psichica tanto forte.
Ma forse è stata proprio questa mia incostanza che ti ha affascinato, che in qualche modo ha fatto sì che non ti stancassi subito di me. Tu non lo so se mi ami, o se sei solo condizionato dalla forza e dall’intensità del mio aver bisogno di te, dal mio lasciarmi liberamente manipolare dal tuo ingenuo sadismo.
Mi hai sempre rassicurato a parole. E i fatti???
Non sai quante volte ho pensato di lasciarti di volerti far soffrire, senza mai dirti niente meditavo vendetta, perché… perché mi son ritrovata debole in una relazione dove credevo di comandare. Subdolamente mi sei entrato nel sangue, e mi comandi dall’interno, sì sono vulnerabile ad ogni tua mossa… ti amo, lo sai, è palese, per te sono trasparenti i miei occhi.
Sei un ingenuo in realtà, sei forse l’uomo più semplice che conosca… sì, probabilmente mi ami, anche se al mio egocentrismo folle non è sufficiente.

segnalata da Erin sabato 11 giugno 2005

stelline voti: 12; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

Sola

Tu mi eviti... e io scrivo! Nn a te, ma per te... come sempre, ma nn per sempre. Sto cominciando a scrollarmi di dosso il tuo pensiero, che da mesi mi assilla. Lo credevo portatore di luce e colore nella mia vita, ora solo rimpianto e tristezza... Solitudine, così profonda solitudine che a tratti mi dimentico che nel mondo ci sono altri 6 miliardi d'individui...
Io nn sono niente, e come tale niente mi comporto... ma nn ti preoccupare agirò, stavolta subdola come so fare quando soffro. Si la sepressione, si sta tramutando in rancore e poi in rabbia, folle rabbia.
Sono infantile, lo so, ma tu nn fai niente per farmi crescere, e mi lasci annegare nella mia solitudine... mi abbandoni, mi sfrutti!
Tieniti le tue mille passioni, io mi arrangio senza di te, sono sopravvissuta 20 anni priva del tuo umorismo, e adesso nn è più sufficiente questa simpatican superficie vuota.
Se nn fosse che ti amo come nn ho mai amato nessuno prima...

Erin nera

segnalata da Erin lunedì 6 giugno 2005

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

"Col passare del tempo sono sempre meno le cose in cui si ha fiducia" risposi "Come i denti, a forza di strofinarci sopra si consumano. Non è che si diventi cinici, e nemmeno scettici, semplicemente ci si consuma."

Erin - tratto da Murakami - La fine del mondo e il paese delle mera

segnalata da Erin martedì 19 aprile 2005

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

Strani pensieri stamattina mi hanno buttato di sotto dal letto, sogno strano, ricordi di fatti ormai avvenuti così tanti anni addietro... la sensazione pungente che niente sia cambiato, di nn essere tristemente cambiata... per niente! e quella lettera, saltata fuori dal niente ieri l'altro mi ossessiona...
La mia vena melodrammaticamente patetica... possibile che nn abbia minimamente cambiato modo di scrivere, e le sensazioni d cui parlo lì, sono quasi le stesse che mi perseguitavano all'inizio della storia con te... ciclica!
E' questo che ieri sera mi è balenato nella testa, nel momento meno opportuno, mentre me ne stavo al buio fra le tue braccia, mentre tu mi salvavi dall'annegare nel mare della realtà monotona, dura e pesante palla al piede per i miei sogni... e questa domanda che da giorni, mesi, anni, da sempre aleggia spettrale dentro di me, ieri sera si è messa a bussare prepotentemente ai cancelli della mia coscienza. In certi momenti riesco a reprimerla, ingannarla, ucciderla con la coscieza di una nn risposta; ma talvolta essa si ribella e martella pesantemente... se poi strane coincidenza mi portano tutte da lei, il suo urlo silezioso diventa straziante...
E la mia unica via di salvezza è fuggire, dal bene e dal male, da me stessa, da te che ti sei insediato prepotentemente dentro di me.
Nn so perchè sto scrivndo tutto questo, nn so perchè lo sto scrivendo a te, nn so perchè nn sono capace mai di stare tranquilla, nn so perchè nn riesco a trovare pace nella mia esistenza... nn mi piaccio così, mi odio così... sono esattamente come cinque anni fa, solo più cinica e priva di anima, che senso ha tutto questo?
L'unica certeza è che ho un bisogno inestinguibile di te, del tuo amore...

Erin - tratto da varie

segnalata da Erin sabato 16 aprile 2005

stelline voti: 11; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore » lettere

Undertow

So che con te sto bene e mi basta, so che ti amo come non ho mai amato nessuno prima... che sei la persona migliore che abbia mai conosciuto... quindi sono disposta a "sacrificarmi".... a non far ruotare tutta questa relazione intorno a me, a mettermi da parte... mi viene naturale.... ma è comunque faticoso! Vorrei solo essere ricambiata... sentirmi principessa quando sono con te, invece che regina madre...
Non è detto che la mia visone del rapporto sia quella giusta... e nemmeno la tua lo è probabilmente, per questo dobbiamo creare un tipo di rapporto che sia nostro!! Il prob è che ad ogni azione corrisponde una reazione... e talvolta tu agisci dandomi per scontata... è quello che volevo, vederti fare affidamento completo su di me... ma la mia autostima soffre... e nonostante abbia la certezza che mi vuoi bene, ho sempre l'impressione che con te sia un contratto a termine!!
E questo pensiero è come una palla al piede per le mie fantasie... vedi sono ancora una volta a lottare con la mia indole di sognatrice folle!!
Non sono paranoica, sono quadrata, incapace di vedere le sfumature di grigio della vita... e così mi rivelo nei rapporti umani, non esistono vie di mezzo: o sei con me o non lo sei!
Per me lo stare con te è su un altro piano... tu sei al primo posto, sei lo scopo e la genesi di ogni movimento pensiero che faccio... ma non sto bene!
Non so se sot riversando su di te il mio disagio, la mia paranoia... sono tante le cose che non ti ho detto che non ho riversato nel nostro già debole rapporto... e sono felice di non averlo fatto, mi ha reso più forte e mi ha permesso di capire da sola che ho un problema. Un problema grosso... solo che adesso avrei bisogno del tuo aiuto per risolverlo e non riesco a chiedertelo!
Per questo mi risulta più facile odiare te che odiare la mia incapacità e inettitudine... per questo ti lascio andare.... perchè ho la romantica convinzione che se sei stato anche solo un poco mio non ti perderò e prima o poi tornerai da me... stavolta per sempre!

segnalata da Erin sabato 12 marzo 2005

stelline voti: 25; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Aforismi » ricordo

Odio le foto!!

Chiamiamolo caso, ma ormai non sono più certa della casualità di certe cose... aprendo l'armadio dello studio è cascato l'intero ripiano delle foto... centinaia di scatti e custodie colorate sfracellate al suolo!! Per un attimo lo studio è stato il regno del caos, poi nel tentativo di riordinare approssimativamente il tutto si è trasformato nella terra dei ricordi sperduti (e forse se erano sperduti un motivo c'era)... e adesso la paranoia e l'angoscia crescono!
Avrei voglia di vedere questa scatola di foto diventare cenere, già immagino la fiamma disinfettante e disinfestante che la consuma, quasi sento il profumo della plastica e del passato bruciati... a che servono le foto, mi mettono solo malinconia e angoscia per il tempo che in esorabile passa e lascia tracce colme di rimpianti e rimorsi!
Non mi posso vedere in foto, non voglio più farmi foto... non voglio altre prove che di anno in anno confermano la mia inettitudine, la mia anomalia psicologica manifesta... alimentando lo schifo e la rabbia verso me stessa! Ogni sorriso stampato mi ricorda l'angosciosa solitudine e sofferenz Non mi merito tutto questo male che continuo a farmi da sola!
Cavolo dove eri tu negli anni passati... perchè mi hai lasciato da sola ad agonizzare nell'autocommiserazione... devo impedire a qualcunaltro di farsi il male che mi sono fatta!!
Devo fare qualcosa... per me... per non finire di bruciare troppo presto...

Erin - tratto da Paranoie invernali

segnalata da Erin martedì 1 marzo 2005

◄ indietro
1 2


© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 10:20 18 102019 fbotz1