Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » romolo

Tutte le frasi segnalate da Romolo

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Di seguito trovi tutte le frasi segnalate da Romolo. Potrebbero esserci più persone che si sono firmate con questo nome. Il confronto degli indirizzi e-mail, riportati tra parentesi se lasciati, può dare l'indicazione di eventuali casi di omonimia.

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Non esprimere l'amore,
Quello vero e' sempre ascoso;
E' uno spiro che si muove
Silenzioso, misterioso.

Dichiarai il mio grande amore
Il mio cuore le si apri';
Con paure orrende, fredda,
Ah, tremando, lei fuggi'.

Come fu da me lontana
Un viandante l'accosto',
Silenzioso, misterioso:
Sospiro' e la conquisto'.

William Blake, Poeta pittore incisore inglese, Londra 1757 - 1827

segnalata da Romolo giovedì 25 aprile 2002

stelline voti: 2; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Benedetto sia ' l giorno e ' l mese e l ' anno
e la stagione e ' l tempo e l ' ora e ' l punto
e ' l bel paese e ' l loco ov' io fui giunto
da' duo begli occhi che legato m ' ànno ;

e benedetto il primo dolce affanno
ch ' i' ebbe ad essere con Amor congiunto ,
e l ' arco e le saette ond ' io fui punto ,
e le piaghe che 'infin al cor mi vanno .

Benedette le voci tante ch ' io
chiamando il nome di mia Donna ò sparte ,
e i sospiri e le lagrime e ' l desio ;

e benedette sian tutte le carte
ov ' io fama l'acquisto , e ' l pensier mio ,
ch ' è sol di lei , sì ch 'altra non v'à parte .

Francesco Petrarca, Arezzo 1304 - Arquà 1374

segnalata da Romolo giovedì 25 aprile 2002

stelline voti: 6; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Poesie

Dei tuoi occhi nel lago profondo
Il mio povero cuore s'annega,
E lo sciolgono
In quell'acqua d'amore e di follia
Il tuo ricordo e la malinconia.

Guillaume Apollinaire, pseudonimo di Wilhelm Apollinaris de Kostrowitzky

segnalata da Romolo giovedì 25 aprile 2002

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Accoglimi, ti prego
sono qui a cantare
davanti alla tua porta :
ti prego fammi entrare

Alceo, 630-550 a.C.

segnalata da Romolo giovedì 25 aprile 2002

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Voi che per li occhi mi passaste 'l core
e destaste la mente che dormia
guardate a l'angosciosa vita mia,
che sospirando la distrugge Amore.

E' ven tagliando di si gran valore,
che deboletti spiriti van via:
riman figura sol en segnoria
e voce alquanta, che parla dolore.

Questa vertu' d'amor che m'ha disfatto
da vostr'occhi gentil' presta si mosse:
un dardo mi gitto' dentro dal fianco.

Si giunse ritto 'l colpo al primo tratto,
che l'anima tremando si riscosse
veggendo morto 'l cor nel lato manco.


[Guido Cavalcanti, 1255-1300, Sonetto 13]

segnalata da Romolo giovedì 25 aprile 2002

stelline voti: 8; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Il desiderio mi consuma ancora,
l'anima mia ancora a te si tende
e dalla fonda notte dei ricordi
mi viene incontro il tuo bel viso ancora.

Quel caro viso che non so scordare,
che vedo ovunque a me davanti, sempre
irrangiugibile e immutato come
stella che in cielo nella notte appare.

Fedor Ivanovic Tjutcev [1803-1973]

segnalata da Romolo giovedì 25 aprile 2002

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi

Di te pensando a palpitar mi sveglio

[Giacomo Leopardi, 1798-1837]

segnalata da Romolo giovedì 25 aprile 2002



© 2000-2019 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

21 ms 06:48 17 092019 fbotz1