Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » antonella

Tutte le frasi segnalate da antonella

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

A Nikka

Sei qui, sulle mie ginocchia,
a farti accarezzare
da chi ti ha voluto bene
come se fossi stata una figlia.

Sei qui, in un ultimo interminabile abbraccio,
a regalarmi gli ultimi momenti della tua vita.

Sei qui, ora, con me,
che piango per il dolore
di dovermi separare da te.

Domani non ci sarai più,
sulle mie stanche ginocchia
che a fatica cercheranno di rialzarsi
nel deserto di una vita in cui tu,
mia dolce, fedele compagna,
non sarai più con me,
a scodinzolare ad ogni mio ritorno.

E la mia vita,
da domani,
sarà ancora più vuota,
senza di te.

antonella

segnalata da antonella sabato 18 gennaio 2003

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Frasi d'amore

Bacio

Se il bacio fosse una parola .............
vieni qui ke ti faccio un bel discorso!

Antonella

segnalata da Antonella martedì 31 dicembre 2002

stelline voti: 12; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Conserverò il tuo ricordo,
e come una rosa
appassirai nel mio cuore,
e quando i tuoi petali
saranno tutti caduti,
rimarrà il tuo profumo
ad inebriare per un istante i miei sensi,
quell'istante in cui mi ricorderò di te,
di quanto ti ho amato.
In quei pochi secondi
mi scorreranno davanti agli occhi
i più bei momenti vissuti con te...
ma tutto scomparirà in un attimo
perchè da oggi
ti ho cancellato dalla mia mente.
Non voglio più soffrire,
solamente voglio ricordarti
come l'amore più importante della mia vita, quale tu sei...


Antonella Diana

segnalata da Antonella lunedì 4 novembre 2002

stelline voti: 15; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Per Andrea F.

E continuano a scendere
lacrime dal mio viso…
tu, che dicevi di amarmi per davvero,
tu, che avevi riempito la mia vita…
mi hai lasciata, ma un vero motivo non c’è.

Volevi essere libero,
volevi volare in alto
senza alcun peso sulle spalle.
Hai giocato per tutto questo tempo
con i miei sentimenti
ed ero talmente innamorata…
che ti ho creduto.

Continuo a starci male
e anche se è evidente che non ne vale la pena
continuo a distruggermi,
continuo a sprofondare in uno straziante buio,
dal quale non vedo via d’uscita.

Se solo per un attimo avessi usato
la ragione anziché il cuore,
forse ora non sarei qui a soffrire,
forse saresti già un ricordo passato
ma purtroppo sei il mio incubo peggiore,
e qualsiasi cosa mi ricorda te.

Ti disprezzo e allo stesso tempo
mi manchi, vorrei cancellarti dalla mia vita…
ma ti ho amato veramente, con tutta me stessa
e tutto questo non riesco a dimenticarlo,
entri ed esci dai miei pensieri…e quando esci…
vorrei fosse così per sempre.




Antonella Diana

segnalata da Antonella sabato 2 novembre 2002

stelline voti: 10; popolarità: 3; 0 commenti

categoria: Poesie

Ci sono dei momenti nella vita
in cui ti guardi intorno
e ti accorgi che la gente che ti circonda
è cambiata;
le cose non vanno più per il verso
in cui andavano prima...
Ti accorgi che in realtà
nulla conta più come prima,
le persone cambiano,
i sentimenti devono per forza cambiare
e se restano tali
ti restano dentro e non riescono a svanire.
Ti accorgi che ciò che prima
era sbagliato ora invece è giusto,
il dolore...la sofferenza...
tutti quei sentimenti tristi...
senti di averli dentro,
come se si stessero espandendo
dentro il tuo corpo,
come un lago di sangue
che scorre nelle tue vene...
e quando sei completamente colmo
ti accorgi che quello che chiami amore
in realtà è odio,
e quello che chiami odio
in realtà è amore.
Niente è più lo stesso,
perché nulla può rimanere uguale,
tutto cambia e solo
quando lo capiamo veramente
riusciamo a superare i dolori
che si sbattono dentro di noi.
Le cose ci sono
e subito dopo non ci sono più;
le persone che ti porti nel cuore
ad un certo punto se ne vanno
e ci lasciano ferite profonde,
che dobbiamo curare con le nostre mani...
e a volte devi far finta che non ci siano
per riuscire ad andare avanti.
Nulla può essere per sempre
se non è voluto...
ma a volte nemmeno la volontà
può servire.

Antonella Diana

segnalata da Antonella lunedì 28 ottobre 2002

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il cuscino.

Il profumo di te sul mio cuscino
è ora un’amara essenza
che toglie il sonno e offusca i pensieri.

Te ne sei andato, di nuovo, e per sempre,
lasciando dietro di te la scia dei ricordi
di un amore impossibile.

Con la mente vago alla ricerca di te,
che non sei con me,
che non hai mai voluto esserci,
se non per un breve istante.

Ti vedo solo e con il cuore infranto,
mentre piangi su un cuscino intriso solo delle tue lacrime,
senza che il profumo di un amore perso possa avvicinarmi a te.

Siamo ciò che abbiamo voluto essere,
soli, a stringere ognuno il proprio cuscino,
nella vana speranza di poter fermare
ciò che non abbiamo saputo tenere.

antonella faverzani

segnalata da antonella sabato 19 ottobre 2002

stelline voti: 13; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il dolore.

Il dolore è in me,
ma tu non lo vedi,
non lo puoi vedere,
perché non ci sei.

Il dolore è nel mio cuore,
che grida amore,
quell’amore che tu non riesci a cogliere.

Il dolore è nella mia mente,
dove tu sei presente,
sebbene lontano,
annebbiando i miei pensieri.

Il dolore è nella mia vita solitaria,
in ogni attimo vissuto,
senza che tu mi sia accanto.

Il dolore è nel sentirti così lontano da me.

Il dolore è nell’amarti e non poterti amare.

Il dolore è nel desiderarti e non poterti avere.

Il dolore è nel non avere più la speranza
di poter essere amata da te senza dolore

antonella faverzani

segnalata da antonella sabato 19 ottobre 2002

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il mio respiro.

Se, come dici, da me ti senti togliere il respiro,
è perché non senti il desiderio di respirare anche la mia stessa aria,
di vedere il mondo anche attraverso i miei occhi,
di vivere la tua vita anche attraverso la mia,
di trasformare le mie risa nelle tue, le tue risa nelle mie,
di mescolare le mie lacrime con le tue, le tue lacrime con le mie,
di vedere riflesso nel mio sorriso la gioia di un tuo sorriso,
di gioire nel tenermi tra le tue braccia,
stringendomi fino a togliermi il respiro.

Io vorrei che tu mi togliessi il respiro,
e respirare attraverso di te.

Ti lascerò respirare,
anche se il mio respiro si farà più difficoltoso.

antonella faverzani

segnalata da antonella sabato 19 ottobre 2002

stelline voti: 3; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

L'unico grazie.

L’unico grazie che sento di doverti dire
è per esserti avvicinato a me con passi incerti di bambino,
inondandomi della tua gioiosa voglia di amare.

L’unico grazie che sento di doverti dire
è per aver fatto si che, con la tua presenza,
la ragazza che era in me si sia tramutata in una donna.

L’unico grazie che sento di doverti dire
è per avermi consentito di crescere
e di acquisire in me sempre più consapevolezza.

L’unico grazie che sento di doverti dire
è per avermi permesso di sperimentare,
dentro di me, la grandezza di un sentimento chiamato amore.

antonella faverzani

segnalata da antonella sabato 19 ottobre 2002

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sola.

Sola.
I tuoi occhi non mi vedono.
Non mi vogliono vedere.

Sola.
Le tue braccia non mi stringono.
Non mi vogliono abbracciare.

Sola.
Il tuo amore non mi riscalda.
Non mi vuole riscaldare.

Sola.
Le tue parole non giungono alle mie orecchie.
Non mi vogliono più dire niente.

Sola.
I tuoi desideri ti portano lontano da me.
Non li posso più soddisfare.

Sola.
La tua vita si allontana sempre più dalla mia.
Non vuole più essere vissuta con la mia,
non l’ha voluto mai.

antonella faverzani

segnalata da antonella sabato 19 ottobre 2002

1 ... 9 10 11 12 13 14


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

16 ms 07:45 18 042021 fbotz1