Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » segnalatori » marines

Tutte le frasi segnalate da marines

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


voti: 0; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Aforismi » vita

13 SPUNTI PER LA VITA

1. Ti amo non per chi sei, ma per chi sono io quando sono con te.
2. Nessuna persona merita le tue lacrime, e chi le merita sicuramente non ti farà piangere.
3. Il fatto che una persona non ti ami come tu vorresti non vuol dire che non ti ami con tutta se stessa.
4. Un vero amico è chi ti prende per la mano e ti tocca il cuore.
5. Il peggior modo di sentire la mancanza di qualcuno è esserci seduto accanto e sapere che non l'avrai mai.
6. Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perchè non sai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso.
7. Forse per il mondo sei solo una persona, ma per qualche persona sei tutto il mondo.
8. Non passare il tempo con qualcuno che non sia disposto a passarlo con te.
9. Forse Dio vuole che tu conosca molte persone sbagliate prima di conoscere la persona giusta, in modo che, quando finalmente la conoscerai, tu sappia essere grato.
10. Non piangere perchè qualcosa finisce, sorridi perchè è accaduta.
11. Ci sarà sempre chi ti critica, l'unica cosa da fare è continuare ad avere fiducia, stando attento a chi darai fiducia due volte.
12. Cambia in una persona migliore e assicurati di sapere bene chi sei prima di conoscere qualcun'altro e aspettarti che questa persona sappia chi sei.
13. Non sforzarti tanto, le cose migliori accadono quando meno te lo aspetti.

"Tutto quello che accade,accade per una ragione"

- Gabriel Garcia Marquez

segnalata da marines lunedì 10 gennaio 2011

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » morte

LA MORTE
Si presenta sempre,agli appuntamenti presi col destino.
È puntuale e, spesso, persino in anticipo.
La Nera Signora, bussa con mano pesante, alla porta della Vita;
ma è solo una formalità: entrerebbe comunque, distruggendo ogni cosa.
Ogni cosa, tranne ciò che a noi stessi sopravvive: la nostra anima.

Barbara Brussa

segnalata da marines lunedì 10 gennaio 2011

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo » tristezza

Ed E’ SUBITO NOTTE
Cala il sipario in questa vita da burloni
chi vuole giocare venga fuori e non abbia timori….
Io di giocare mi sono stancata è tutta una vita sgangherata..!
Troppi drammi troppi dispiaceri…. io sono stanca nessuno mi ascolta
inizio di nuovo volentieri……
Chiudo gli occhi si fa scuro davanti a me vedo come un muro
Il muro del silenzio dell’indifferenza oramai di tutto questo posso fare senza.
Scende la sera, in terra e nel mio cuore.
Miliardi di persone…..soli… meteore…..chiudo gli occhi e sono sola, un ‘isola….
ed è subito notte perchè sono sola.
Dov’è la gente, non c’è o è persa
e allora anch’io mi perdo ,riversa….in un asfalto di fango e di cemento
senza neanche perdere un lamento

segnalata da marines lunedì 10 gennaio 2011

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » amore

Cose si succedono a cose , sentimenti ad emozioni.
Dolore e morte , gioia e disperazione , lacrime e risa scandiscono il vivere.
Il tempo fluisce senza dighe sulle memorie , spazzando
ogni antico retaggio , sciogliendo gli antichi arcaici nodi, tali che il ricordo ne viene cancellato, e
rendendo sacro ogni battito di un cuore liberato ,"uccidendo la morte" si dona devoto al suo destino.
Non c'è tempo per fare , non c'è tempo di dire è ora , è ora l'ora d'amare.

segnalata da marines lunedì 10 gennaio 2011

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo » tristezza

tristezza
La tristezza è un velo sottile e trasparente
che ti avvolge l'anima così stretta
da impedirle di volare e di respirare
E i colori all'improvviso colano tutti ai piedi del tuo mondo soffocato
formando una pozza grigia nella quale vorresti annegare...

Barbara Brussa

segnalata da marines lunedì 10 gennaio 2011

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo » tristezza

Ai lati degli occhi si aprivano le rughe e da lì scolava la malinconia.

Erri De Luca

segnalata da marines lunedì 10 gennaio 2011

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » amore

Un volo d'amore
Venivamo dai due capi opposti della vita la tua randagia, la mia fin troppo pulita
Due mondi così lontani che sembrava impossibile un nostro domani
Mai ti ho cercato il destino a me ti ha portato
Al primo sguardo fui già tua mia dolce eterna prigionia
La mia anima fra mille ti ha riconosciuto lei già sapeva tutto
Non lasciai graffi nel tuo cuore il mio fu un instancabile volo d'amore
Sulle ali dei sogni ti feci volare e sulle mie labbra avresti voluto morire
Ai due capi opposti nella vita deliziosamente vicini nel cuore
Poi venne quel giorno che mi strappò il sogno
Odiai l'aereo che ti portò lontano ma nella valigia infilai un Ti Amo
Ora, vicino o lontano che importa? È dentro me che vive chi amo...
Voleremo sempre sulle ali dei sogni nostri sconfiggeremo tutti quei mostri
Tornerai da me sulle ali d'un aeroplano e ci diremo ancora e per sempre Ti Amo...

segnalata da marines lunedì 10 gennaio 2011

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » stati d`animo » tristezza

E' uno strano destino quello della malinconia. Prende anche se hai tutto. Il viso non mostra segni di sofferenza: e' meglio una febbre che costringe a rimanere a letto malati. Se sei triste e stai soffrendo, dentro, nessuno capisce, nessuno ti crede; tutti pensano che sia un posa, uno strano modo di mettersi in mostra

Romano Battaglia

segnalata da marines sabato 8 gennaio 2011

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » ricordo

Ricordi.. che in un attimo ritornano in mente e capisci
che sono stati sempre li e che non se ne sono mai andati,
ma si erano solo nascosti..
e neanche il tempo è stato sufficiente per farteli dimenticare..
troppe cose segnano dentro e possono ancora far male..
bisogna solo imparare a conviverci.

marines

segnalata da marines sabato 8 gennaio 2011

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Aforismi » morte

Eutanasia e accanimento terapeutico

Questa che è solo la mia opinione generale su eutanasia e accanimento terapeutico.
Credo che nessuno di noi sia davvero in grado a priori di sapere come reagirebbe in situazioni del genere.
Ci sono persone che sanno ergersi e lasciare un segno proprio in situazioni estreme e senza speranza come queste;
altre che non reggono all'idea di cosa le aspetta, che lo vivono comprensibilmente come un incubo continuo dal quel sanno non esserci uscita.
Entrambi vanno rispettati.
In ogni caso, va rispettata la scelta di ognuno.
Non solo sono personalmente d'accordo contro ogni forma di accanimento terapeutico,
soprattutto quando espressamente rifiutata dal paziente,
ma sarei pronto a votare "sì" ad un referendum sull'eutanasia,
ovviamente con le dovute precauzioni e cautele.
Io "nasco" Cattolico, ma ci sono delle cose che proprio non riesco a comprendere...
Quando un animale "non ce la fa più",
l'eutanasia è un atto d'amore;
quando a non farcela più è un essere umano,
una persona che prega affinché la sua indicibile sofferenza venga interrotta,
l'atto di amore diviene NON concedergli di evitare una penosa ed estrema sofferenza, senza rimedio e senza speranza...
Spiegatemi voi, perché io davvero non capisco.
E per favore, non parlatemi di Gesù in croce.
Se ricordo bene qualcuno disse "Se sei davvero chi dici di essere, salvati!",
e lui avrebbe potuto farlo, ma non lo fece, perché lui... SCELSE!
Non credo proprio che imporrebbe a qualcuno di rimanere in vita,
CONTRO la sua volontà,
OLTRE le sue possibilità naturali.
Non sostituiamoci a Dio.
C'è qualcosa di sbagliato in tutto questo, una posizione che non è giustificabile con la religione e la spiritualità.
Si dice "non cade foglia che Dio non voglia",
ma dov'è finito il tanto sbandierato "libero arbitrio"?
Ad un animale è concesso morire quando non può più vivere (suona paradossale questa frase, vero?),
all'uomo invece no, lui deve essere mantenuto in vita ad ogni costo,
a dispetto della sua inutile sofferenza, a volte a dispetto della sua stessa volontà...
ma ci chiediamo mai quanto, in Natura, vivrebbe una persona ridotta in certe condizioni?
Perché il "giusto libero arbitrio" deve essere quello di chi aziona le macchine e da i medicinali,
e non quello del paziente? In nome di cosa ci si arroga il diritto di scegliere al posto del malato?

marines

segnalata da marines venerdì 7 gennaio 2011

1 ... 64 65 66 67 68 69 70 ... 124


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

29 ms 07:35 18 042021 fbotz1