Frasi.Net
       
aforismi

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » aforismi » pagina 1890 » werther

aforismi

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

stelline voti: 10; popolarità: 1; 0 commenti

Werther

Come si può dire che l’amore sia in grado di rendere felici, come? Quando in realtà, si muore, per amore… che sentimento contraddittorio: è allo stesso tempo la nostra più grande forza e la nostra massima debolezza. Perché amare non basta. Non basta a renderti felice, non basta a farti credere che la vita sia bella. Basta solo a distruggerti dentro. Werther infatti non è morto per Lotte ma è stato ucciso dal troppo amore che aveva dentro, che non avrebbe mai potuto liberare e che si era trasformato in una tortura per lui. L’amore infatti penetra nel tuo cuore e inizia a mangiare la tua carne e a succhiare il tuo sangue, è una droga che non si può sconfiggere. Lo si può curare solo quando il corpo avverte una voce che dice: “ti amo”. Solo allora l’amore ti completa, ti istruisce, ti dice chi sei e per quale motivo esisti, ti risponde e ti protegge. Se il tuo amore non è corrisposto, sei condannato a morire. E allora per quale oscuro motivo dovresti continuare a sopportare un dolore più grande della tua anima? Per gli altri? Per non farli soffrire? Dovresti esistere per loro? Per non creare disordine nel loro piccolo mondo? Vivere per chi non ti ama, questo mai. Se qualcuno, persino uno sconosciuto, potesse avvertire il tuo dolore, anche solo percepirlo, ti augurerebbe di fuggire da questo mondo per cui hai vissuto tanto, ma non ti ha dato niente.
D’altra parte, nessun uomo può fare a meno di amare. Perché se l’amore non esistesse, la vita non avrebbe alcun senso. L’amore è un sentimento che non può avere equilibrio, nemmeno utopicamente. O ti rovina, o ti permette di vivere. Forse, sarebbe meglio non amare mai. Chi ha la forza di sopportare un dolore atroce? Solo chi non prova dolore. E chi non prova dolore? Chi non ha mai sentito una voce urlargli dentro e dirgli: “abbandona questo mondo”? Il dolore procura ferite che non si cicatrizzano mai. Non lo si può alleviare, solo evitare, con l’aiuto di chi ti è sempre accanto. SE hai qualcuno accanto…
Quindi sapendo che tutti gli uomini hanno desiderato morire almeno una volta nel corso della propria vita, mi domando perché la morte sembri qualcosa di così terribile. Perché ci scandalizziamo tanto se una persona decide di togliersi la vita? È sciocco giudicare gli altri in base a se stessi. Il problema è che siamo talmente vittime del nostro dolore che non siamo in grado di concepire il fatto che altre persone soffrano, quanto e più di noi. Pensiamo che nessuno possa provare ciò che noi proviamo, quindi non ci preoccupiamo di coloro che ci circondano. In realtà la sostanza è che tutti gli uomini amano, vivono e sono consumati dallo stesso dolore, che si limita solo ad assumere forme diverse. E allora perché fingiamo che non sia così? Per vergogna? Per paura? Sì, per vergogna e paura di dire a tutti “è vero, io sono soltanto un viandante, un pellegrino su questa terra. Voi siete forse qualcosa di più? Dove abbiamo intenzione di andare?(Werther)”.

Dead

segnalata da Dead mercoledì 24 novembre 2004

 

in tutte le frasiin questa categoria

Nessun commento presente

Per commentare fai il login


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

47 ms 22:00 20 102021 fbotz1