Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » giulia gabbia

Tutte le frasi dell'autore Giulia Gabbia

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Pioggia scarlatta

PI

Quanta acqua è caduta stanotte
A spegnere il dolore che non passa in fretta
Quanta acqua è caduta dagli occhi di chi ha visto le sue mani tingersi di
Sangue innocente
Quanta acqua è caduta
tra i brandelli di carne
Quanta acqua è caduta
Sulle dense nubi di fumo che si innalzano verso il cielo.
Quanta acqua cadrà
Sui demoni e sulla loro sete di potere
L'acqua continuarà a cadere
ma non cancellerà l'orrore della guerra.

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia martedì 8 marzo 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Lo specchio dell"anima

Dobbiamo abituarci a vedere ,pensare e
concepire una poesia come una coscienza che da la visione del mondo.
Perché gli sguardi, la parola
sono ritocchi languidi
che rispecchiano la realtà.
Il mio voler dire è un germoglio
ricco di sentimento che mi ammalia
di profumi e colori o..
è solo amore in labili parole

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia sabato 26 febbraio 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Le ragioni dell'amore

Le ragioni dell 'amore

Dimmi che non ami solo le parole ma anche i gesti.
Dimmi che non ti basta l'attimo ma vuoi il tempo.
Poiché mi sento fortunata d 'aver trovato amore immenso .
E non mi stupisce nell 'esserci
nell'aria e nel tuo respiro
nel pensiero
che prende forma sotto uno stellato cielo.
Ho cambiato il colore alle nuvole
imponendomi l' infinito
sui gradini
del giorno che non è mai troppo lungo
davanti ad un prato fiorito,
ad un germoglio,
ad un battito d’ali,
ad un’alba ad un tramonto .
Non dirmi che il mio amore è egoista
perché non potrei respirare senza di te.

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia sabato 26 febbraio 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Graffiti notturni

Le più belle parole
le si scrivono sui muri
con le bombolette spray
tra le mani
sperando che l' amata
le legga domani.
Versi di follie rubate al cuore
scritte da pazzi
che sfogano il silenzio
intrappolato da anni
nella gola
e nulla fermerà più
le loro forti emozioni
.... quindi é venuto il momento di leggerle.

Giulia Gabbia©tutti i diritti riservati

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia sabato 26 febbraio 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Un giorno ci ritroveremo

Un giorno ci ritroveremo
chissà dove
attraverso gli anni
e mano nella mano
attraverseremo le nuvole ,il sole
l'universo e i pianeti ,con passi lenti.
Ci ritroveremo
di stella in stella
trasportati dal vento
che sarà né caldo e né freddo.
Attraverseremo
il tempo senza tempo
Il tuo nome brillerà nella luce
Niente ci potrà più separare.
Mi Manchi
Ho capito devo guardare avanti
Ci sto riuscendo

Non è un addio
un giorno ci ritroveremo .

Giulia Gabbia* tutti i diritti riservati

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia sabato 26 febbraio 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Tramonto sul mare

Cala il sole lentamente
al margine del mare
si colora il cielo
di rosso, di arancio, di rosa e di giallo.
Esplode uno spettacolo di colori fusi tra loro,
in scintillanti raggi .
Nuvole scure e rade avanzano
danzando sulla volta celeste,
scacciando la luce
sino a renderla una sottile striscia
che scivola sull' orizzonte.
La pace e la quiete
prenvade
sulle nostre anime
ove il cuore
vive di emozioni e pensanti affetti ormai lontani.
Quale miglior appagamento ci allieta nel vedere e nel sentir la natura che si placa.
Non vorrei con il mio voler dire
Rovinare sto spettacolo
Lascio ai tuoi occhi
Innamorarsi del tramonto.

Giulia Gabbia©tutti i diritti riservati

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia sabato 26 febbraio 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sogno in un cassetto

Che sia sempre vivo
il desiderio di sognare
perchè le ambizioni
portano ad realizzare .
Beato chi sogna
e crede di realizzare
senza mai dagli altri
farsi scoraggiare .
La vita ogni giorno
apre una nuova porta
alla determinazione e alla fiducia .
Vai da solo o incompagnia
scegli la tua strada ,
la giusta via .
Perché meschini sono gli anni
più passano e più son tiranni,
si porteranno per sempre via
la tua gioventù e la mia.

Giulia Gabbia©tutti i diritti riservati

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia sabato 26 febbraio 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La mia rima baciata

Mi piace poetare sul far quotidiano
Sicché da piccola ci ho preso la mano
Le rime mi vengono assai facilmente
Il punto è
che poi non significano niente.
Le rime le ho sempre adorate
Anche se scrivo semplici stronzate.
Ricordo una volta che il mio professore
Ci diede da fare una poesia sull'amore.
"Endecasillabe con rima baciata" ha detto
e noi abbiamo annuito con rispetto.
Poi indovinate quanto ho preso
Alla mia poesia fatta senza peso?
Un bel quattro mi ha appioppato
e con tristezza l'ho guardato.
Avete capito la situazione
quel professore non ha intuinzione.
Comunque ragazzi grazie a voi e ai vostri complimenti
Si vede che siete molto intelligenti
A parte gli scherzi da manuale
questa poesia non ha niente di speciale
son parole che finiscono
semplicemente tutte....... uguali.

Giulia Gabbia 6 Ottobre 2013

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia sabato 26 febbraio 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Vento di guerra

Non so se torneranno le rondini
In quel mondo
che non ha più la primavera .
Se il sole tornerà a splendere
tra le nubi di polvere da sparo.
La notte è buia senza stelle
solo il flash di una luce accecante
(Che fa paura)
illumina a giorno
il paesaggio addormentato.
Poi il boato,
il fuoco,
le urla .
Un silenzio tombale
scende come sipario
e tutto tace.
Un altra notte fredda
Un altra notte di dolore
Un altra stupida guerra.
Non so se torneranno le rondini
In quel mondo
che non ha più la primavera.

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia sabato 26 febbraio 2022

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Pugnali nel cuore

Avevo bisogno di tradurre
il tempo ormai scaduto
che porta con se abbracci mancati
ed ammettere al cuore d’aver fallito .
Così appoggio in un angolo del destino la vita
lasciando alla terra finire di morire .
..come potrebbe capire l’amore il mio silenzio.

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia mercoledì 10 settembre 2014

◄ indietro
1 2 3 4 5 6 7


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 10:02 02 072022 fbotz1