Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » lucag

Tutte le frasi dell'autore LucaG

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

LA MIA FAVOLA

Vent’anni fa ho aperto un libro
E se ogni anno fosse un capitolo
Tu sei arrivata nel capitolo diciotto.
Abbiamo riempito un po’ di pagine
Vissuto qualche miracolo
E ogni ricordo rimane stretto.
Penso che ognuno abbia una propria favola
Che un giorno potrà raccontare
Può essere un castello su una nuvola
O semplicemente una donna da amare.
Tu sei la mia favola
E ogni giorno racconto di te
Nei gesti nei movimenti
Nel cercare quello che non c’è.
Cosa cerchi con quegli occhioni
Neri e profondi
Due piccole perle scure
Due piccoli mondi.
Dammi un bacio
E fammi una carezza
Scambiamoci amore
E tenerezza.
È passato un anno e mezzo
Ed è cambiato ciò che c’è intorno
A volte sembrano secoli
A volte sembra il primo giorno.
Beh, questa è per te amore mio
Che andiamo avanti
Tra molti bassi e molti alti
E non ci fermiamo.
Nel bene e nel male
Tu sarai l’unica
Sarai ogni giorno
La mia favola.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG venerdì 25 maggio 2007

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

E RITORNO A CASA

E ritorno a casa
Tra le strade umide e vuote
Tra le impronte di ruote
Che hanno accarezzato la città.
E ritorno a casa
Dopo anni di attese
Tra offese e sorprese
Che hanno preso casa in me.
E non sai che nome ha
Quel brivido che sale
Quando hai sempre vissuto qua
Ma ti sembra sempre più speciale.
E ritorno a casa
Tra l’asfalto ed il catrame
Tra i fiori cresciuti nel letame
E l’oro sommerso nell’argine.
E ritorno a casa
In mezzo a tutti i volti stanchi
Ed i capelli sempre più bianchi
E capitoli che non cambiano pagine.
E non sai dov’è
Il tuo cuore che fugge via
Ma che abita in te
E ti guida nella foschia.
E ritorno a casa
Tra rughe ed umiltà
Tra istanti ed eternità
Sarò sempre un pezzo di qua.
E ritorno a casa
Sotto nuvole passeggere
Tra volere ed avere
Scelgo ancora di voler avere
E ritorno a casa.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG giovedì 24 maggio 2007

stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

GIORNI DA RIFARE

A volte ti sembra che io
Non mi sappia comportare
E non so stare nel giusto
Ma non sei tu che me lo devi insegnare.
Ogni minuto, ogni momento
È solo un’altra esperienza
I tuoi capelli che si liberano al vento
Quello sì che aveva importanza.
Lascia stare….
Il mondo gira anche senza di me
Io voglio solo chiedere a qualcuno di uscire
E lo voglio chiedere a te.

Ci sono giorni da rifare
Perché sono andati troppo bene
O troppo male.

Ci sono giorni da dimenticare
Forse perché sono stati troppo belli
E non potranno tornare.

L’amore… mi prende alla gola
E scende giù fino al cuore
Dove anche la più semplice parola
Non vuole proprio uscire.
L’odio… mi fa tremare lo stomaco
E sale su fino alle mani
Io e te siamo distanti dall’amore
Ma è anche vero che dall’odio siamo ancora lontani.

Ci sono giorni da rifare
Per degli stupidi errori
Ai quali non puoi rimediare.

Ci sono giorni speciali
Che lasciano odori
Davvero immortali.

So di essere insopportabile
Ma non andare via
Godiamoci questa notte
E trasformiamola in poesia.
Come solo il tuo sguardo può fare
Non voglio dimenticarti del tutto
Potremmo litigare tutti i giorni
Ma vivere senza te sarebbe troppo brutto.

Ci sono giorni da rifare
Parole da scrivere ancora
E nuovi gesti da amare.

Ci sono giorni da ricordare
Il mio corpo che si innamora
E non ti vuole lasciare andare.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG domenica 20 maggio 2007

stelline voti: 12; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

CORRERE CONTRO I GIORNI

Una lacrima cade giù
Non piangere più
Non c’è nessun motivo
Io sono qui con te.
E se pensi alla tua vita
E vuoi solo farla finita
Resta almeno per me.
Nessuna certezza per i progetti futuri
I giorni si fanno sempre più duri.

Ma non m’importa
Non m’importa niente
Sei arrivata nel mio cuore
Ora hai preso anche la mente.

Quindi non m’importa
Se la vita ci mette a dura prova
Noi la vivremo tutta
Che ci sia il sole o che piova.

Se mi sorridi
Io vedo accendersi
Tutti quegli ideali
Che sembravano spegnersi.
E se ti appoggi a me
Viaggeremo senza destinazione
Dove finirà il nostro sguardo
Lì sarà la nostra direzione.
Finiscono gli inverni e le estati
I giorni si fanno sempre più complicati.

Ma non m’importa
Non m’importa più
Basta che nel mio viaggio
Al mio fianco ci sia tu.

Non m’importa
Se la vita mi mette in difficoltà
Noi la vivremo tutta
E andremo anche più in là.

Correremo contro i giorni
Cadremo sfiniti nella sera
Dobbiamo correre contro i giorni
Verso una vita più vera.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG mercoledì 16 maggio 2007

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

FALLI TORNARE A CASA

Se credi al principio di libertà
Falli tornare a casa
Troppe vite sono state date già
Falli tornare a casa.

Potrebbe non piacere ai capi di governo
E allora che ci vadano loro in quell’inferno.
Sguardi verso l’orizzonte del mare
Fa che quell’orizzonte si possa avvicinare.

Se vuoi governare bene questo paese
Falli tornare a casa
Guarda quante vita sono state spese
Falli tornare a casa.

Giovani vite non verranno più sacrificate
Giovani e bellissime mogli verranno riabbracciate
Piccoli figli saranno cresciuti
E tutti gli anni della vita verranno vissuti.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG lunedì 14 maggio 2007

stelline voti: 16; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

E SE IL CIELO FOSSE VUOTO?

E se il cielo fosse vuoto
Se le anime inutilmente
Si mettessero in moto…
Per poi trovare niente?

Conoscevo un ragazzo
Ora non lo potrò più toccare
Ne vedere ne sentire
Chissà se almeno lui potrà guardare…

Quest’anima solitaria
Che si pone queste domande
Sulla vita che seppur le stessa, varia
Che ha in mano qualcosa di troppo grande.

E se il cielo fosse vuoto?
Se oltre quel immenso blu
Ci fosse l’ignoto?
E le anime non ci fossero più?

Se Dio si nascondesse
In ogni piccolo dettaglio
Nel boato di un tuono
O nel soffio di un ventaglio?

E se Dio ci dicesse
Cosa è giusto e cosa è uno sbaglio
Se ogni giusta azione
Fosse il seguito di un abbaglio.

E se il cielo fosse vuoto?
Se Massimo fosse ancora in servizio
Se la sua fine
Fosse solo un altro inizio?

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG lunedì 30 aprile 2007

stelline voti: 10; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: poesie

A MASSIMO

Non una parola
Non una ragione.
Il dolore che mi hai portato
Ha fatto tornare a galla tutti i ricordi.
Quando ero un bambino
E giocavo con Ale
Tuo fratello più piccolo
Lui voleva sempre imitarti
Eri il suo punto di riferimento.
Ti toccavamo i muscoli
E ci impressionavamo.
Ti guardavamo allenarti
A tirare pugni nel garage.
Poi quel foglio appeso al muro
Che ti qualificava campione italiano di pugilato
Testimoniava la tua grandezza.
Tutti conoscevano Ale
Come il fratello di Massimo
La guardia giurata.
E lui ne andava fiero.
Abbiamo parlato poche settimane fa
Eri sempre tu
Facevi le tue solite battute.
E mi ha fatto piacere
Parlarti per un po’.
Ora non riesco proprio a immaginare
Che non ci sei più.
Non è possibile.
Premere quel grilletto
Non può essere stato il tuo ultimo gesto
Sentire il proiettile dentro di te
Non può essere stata la tua ultima esperienza.
Ti conosco da sempre
Sono cresciuto con tuo fratello
Ci hai visti crescere
Ora rispetta la promessa
Di vederci diventare uomini
Forti e robusti come te.
E se proprio non potrai più esserci
Grazie per quello che hai fatto.
Grazie per questi venti anni.

Stanotte la città è in silenzio
C’è un rumore che viene dal cortile.
È Massimo che si allena nel garage.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG venerdì 27 aprile 2007

stelline voti: 12; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

LA SOLITA STRADA

Ci si incontra e ci si perde
Ci si arricchisce e si rimane al verde.
Una vita passata a sognare
Poi capisci che tutto si può avverare.
Ci si ama e poi ci si abbandona
Ci si odia e poi ci si perdona
La gente sola non vuole compagnia
Perchè sa che è un dono che poi va via.
Si nasce e poi si cresce
Si invecchia e dalla vita si esce
Quando i capelli diventano bianchi
E gli anni sulle spalle ci rendono stanchi.
Ti ho incontrata già
In un posto senza età
Dove c’era libertà
Io ti ho vista già.
Forse non nella vita che intendi tu
Forse non in quel sogno che fu
Ma nei sogni che viviamo
E che ogni giorno stringiamo
E ci fanno vivere
E ci condizionano a scegliere.
Ci si conosce poi ci si innamora
Ci si promette l’eternità e poi di più ancora
Quando ci sono due cuori
A lasciar fuori tutti i dolori.
Si litiga e poi si va in crisi
Si sbatte la porta e poi ci si sente divisi
Ma ogni rumore è il suo ricordo
È un piano che emette il suo più dolce accordo.
Ci si prepara poi ci si incammina
Quando la notte lascia posto alla mattina
Attenti l’uno che il sogno dell’altro non cada
Lungo questa strada che, in fondo, è la solita strada.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG mercoledì 25 aprile 2007

stelline voti: 13; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: poesie

MAI TROPPO LONTANI

Non sento la distanza
Se vedi lo stesso cielo che vedo io
E con gli occhi fuori dalla stanza
Posso farti vedere ciò che vedo io
Riesco ancora a distinguere
Il vento dal tuo respiro
Riesco a trattenere il sogno
Mentre sono a letto e mi giro
Qualcosa di sincero
Mi avvolgeva tutto intorno
Prenderei qualsiasi sentiero
Senza preoccuparmi del ritorno

Mai troppo lontani
Sognandoti sembri vera
Tenendo le tue mani
Mentre fuori soffia la sera

Mai troppo distanti
Sognamoci a vicenda
Aspettiamo che si faccia avanti
L'amore e ci prenda

Non sento la distanza
Se sei sicura di quel che provi
Mentre la notte avanza
Dici di cercarmi ma non mi trovi
Tu guarda sotto ogni lacrima
Nei posti più cari che hai
Nella parte più preziosa dell'anima
È li che mi troverai
Non mi serve nessuna luce
Per trovare la direzione
Solo il sentimento mi conduce
Guidato da una forte emozione

Mai troppo lontani
Stanotte facciam valere il pensiero
Il pensiero che domani
Possa essere tutto vero

Mai troppo distanti
Il vento porta le tue parole
Sembrano essere canti
Che non mi lasciano finchè arriva il sole

Non so se considerarti
Come un dono o una promessa che manterrò
Prometto però di saper amarti
Con tutto quello che qui dentro ho
Anche se saremo un po distanti
E nelle notti ti mancherò
In questo mondo siamo in tanti
Ma in nessuno ti troverò.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG lunedì 23 aprile 2007

stelline voti: 15; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

GIORNO DI DOLORE

Una volta credevo di conoscerti bene, amico
Tra parole vuote e idee piene
Quello strano senso di amicizia che veniva da me
Ma poi ho capito che non era un granchè
Si ride di me, tra le voci ed il rumore
Di questo giorno di dolore.

Piccola, una volta credevo di sapere tutto ciò che c'era da sapere
Sempre in piedi a testa alta, sembravo così duro prima di cadere
Ogni bacio, ogni sogno ed ogni speranza
Ma a quanto pare non era abbastanza
Batte senza stimoli, questo giovane cuore
In questo giorno di dolore.

Non fa niente, piccola
Tutto si sistemerà
Va tutto bene, piccola
Questo giorno finirà.

È meglio che ti poni delle domande prima di sparare
Il frutto amaro della sconfitta è difficile da ingoiare
Arriva la resa dei conti e devi pagare
È una ferita difficile da rimarginare
Aspetto la sera, confido sempre nell'amore
In questo giorno di dolore.

LucaG - tratto da MyLyrics

segnalata da LucaG sabato 21 aprile 2007

1 2 3 4 5 6 7 8


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

47 ms 12:22 27 112022 fbotz1