Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » autori » stefano medel

Tutte le frasi dell'autore stefano medel

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z


stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

sera

Stò con te,
ma è già tardi,
la stanchezza mi prende,
gli occhi
si fanno pesanti,
la testa greve,
mi sforzo di ascoltarti,
ma parlo poco,
ed anche tu,
stai in silenzio,
ed hai dei momenti di mutismo;
non c’è molto da dire,
forse
non abbiamo voglia di pensare;
mi accontento di starti vicino,
di sentire
il tuo calore,
la tua voce,
di guardare il tuo profilo,
ed ho voglia di te,
di amarti;
e non vorrei andarmene,
per quanto sia stanco,
e un po’ provato,
le ore volano,
notte;
fuori è buio,
nebbia novembrina,
fa freddo,
e non si vede un anima;
stiamo vicini,
lottando contro il sonno;
vorrei dirti mille cose,
vorrei farti capire
cento cose;
convincerti,
ma non mi viene in mente
niente,
e la sera passa così..

stefano medel

segnalata da stefano medel martedì 24 novembre 2009

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

febbraio

Dalla finestra,
scorgi,
le piante,
colpite dal sole,
ha i una senzazione,
di fine dell’inverno,
stà arrivando al bella stagione,
finalmente,
la fine di questo inverno interminabile,
o forse,
no;
ma speri comunque,
febbraio,
stà passando,
il tempo
promette bene;
chi lo sa;
e ti godi,
almeno questo giorno di sole,
di sole.

Stefano Medel

segnalata da Stefano Medel sabato 11 febbraio 2006

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

a Elisa

A Elisa

Il giorno
Và via,
e tu non ci sei più;
era ieri,
che c’erano le piante in fiore,
era ieri,
che la vita era verde;
e adesso non ci sei più;
la vita ti ha presa è condotta,
per il mondo ,
tenendoti
per mano;
la festa è finita,
la stanza è buia,
la favola è finita,
la vita è andata e tu ,
tu
non ci sei più;
chissà se penserai a me,
chissà dove,
chissà quando;
e tu non ci sei più,
e io sono qui,
pensando a te.

Stefano Medel

segnalata da Stefano Medel sabato 16 luglio 2005

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

temporale

Temporale,
le gocce cadono scrosciando,
zampillando,
e
infrangendosi,
sul terreno,
nei marciapiedi,
pozzanghere grandi,
martellate
dalle gocce;
le vie
con rivoli
e
scie di acqua
piovana,
fanno sembrare
già autunno,
come se la bella stagione,
fosse stata scacciata,
e mandata via;
le foglie tremano sotto la pioggia;
il mondo sembra nettato,
pulito,
almeno,per un po’.

Stefano Medel

segnalata da Stefano Medel sabato 28 maggio 2005



© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

14 ms 08:04 29 112022 fbotz1