Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » questioni sociali » aborto, si o no?

Aborto, si o no?

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

587 visite

Sono presenti 12 post.

messaggi per pagina
nessunostellina stellina lonelysand lunedì 23 maggio 2005 01:281/12
Non sono qui per fare politica
In merito al referendum non ho ancora le idee chiare
e comunque piu che del referendum qui parlo di etica e vita.

La chiesa sostiene che l'aborto è l'omicidio di un essere umano.
Non faccio qui una questione di anima o no; cioè i credenti affermano che l'essere umano va difeso perchè ha un'anima, e i non credenti dicono che va difeso perchè è un essere umano con dei diritti.... insomma entrambi, credenti e non credenti (chi per il discorso dell'anima, chi per il discorso dei diritti) sono d'accordo nel dire che l'essere umano va difeso... e su questo penso che tutti siamo d'accordo.

Dunque io mi chiedo: quando possiamo dire che l'embrione (che si crea dall'unione dello spermatozoo con l'ovocellula) è diventato un essere uomano?

1) Da subito? ... cioè da quando c'è la fusione tra i cromosomi dello spermatozoo con quelli dell'ovocellula?

2) Oppure da quando inizia l'attività nervosa? (cioè da quando possiamo dire che l'embrione ha un cervello).

A difesa della prima tesi si sostiene che dal momento in cui c'è l'unione dello sperm. con l'ovocel. si è creato un nuovo essere distinto dalla madre e dal padre, dunque s'è creato un essere umano.

A difesa della seconda tesi si sostiene che l'essere umano è considerato morto quando non c'è piu attività celebrale, dunque un morto non è piu un essere umano, e quindi un morto non può essere ucciso, seppur il suo corpo, i suoi organi possono essere usati per dei trapianti. Dunque se l'assenza di attività celebrale distingue un essere umano da un "non essere umano" allora visto che l'embrione nei primi tempi non ha attività celebrale non è un essere umano.

Contro la prima tesi si sostiene che ogni giorno naturalmente, cioè senza l'intervento dell'uomo, almeno 10 mila uova fecondate in normali rapporti di coppia non attecchiscono in utero e muoiono. Circa 300 mila al mese, 3 milioni e seicentomila l´anno. E questo solo in Italia. Dunque se consideriamo omicidio l'eliminazione di un embrione significa che ogni anno nella sola italia la natura compie una strage di 300 mila bambini.

Contro la seconda tesi invece si sostiene che seppur nei primi tempi non c'è attività celebrale, l'embrione è una cosa viva che cresce ogni giorno che sappiamo diverrà un essere umano... e dunque quando avviene questo passaggio? l'embrione è essere umano da subito?
------------------ ------------------ --------
Io ad essere sincero non ho affatto le idee chiare.... ecco perchè scrivo in questo forum. Mi rendo conto che anche voi probabilmente non le avete molto chiare, anche perchè di solito si propende per l'una o l'altra soluzione solo per partito preso, senza una reale base di informazioni, insomma nella piu totale ignoranza.

Inoltre all'esterno nessuno ci aiuta.

la chiesa dice: l'embrione ha gia l'anima! tu dici: ma come ne siete cosi certi? e loro dicono: devi avere fede figliuolo!!! si va beh... di sto passo torniamo al medioevo... la fede ha un senso se è basata su cose che comprendiamo e condividiamo....
anche i crociati avevano fede.... però essendo la loro una fede fasulla, non basata su elementi seri.... si sono ritrovati a fare una guerra che ha fatto tantissimi morti innocenti.... insomma si sono trasformati in assassini per seguire la propria fede... cieca. Io voglio una fede chiara e pulita.

Chiedi informazioni agli scenziati..... e ti dicono: la ricerca deve andare avanti, grazie alla ricerca vivremo fino a 300 anni.... ma io dico: ma chi se ne frega!!!! io voglio capire solo se con l'aborto praticato nei primi tempi, quando l'embrione s'è appena formato, sto commettendo un omicidio o no!!!!!!

Insomma ognuno pensa a difendere la propria "parrocchia" i propri interessi (troppo spesso solo economici.....); io invece voglio difendere solo la mia etica di uomo, di essere umano (che dio esista o no non è questo il punto.... l'essere umano ha una sua dignità indipendentemente dall'esistenza di un dio.... che se poi alla fin fine c'è..... ne sarei davvero contento.... almeno ci sarebbe un po di giustizia nell'aldilà... visto che non c'è assolutamente nell'aldiquà).

Vi pongo questo quesito sull'onda di questo referendum che riapre la questione aborto "si o no"!!!!

Spero che qualcuno mi possa indicare come trovare la soluzione a questo dilemma, magari se conosce qualche sito (non tendenzioso) che mi possa chiarire le idee.

Se alla fine le idee non ce le chiariremo andrà bene lo stesso perchè almeno avremo fatto lavorare un po il nostro cervello.... che di solito la società ci consiglia di tenerlo sotto naftalina.

ciao a tutti e scusate per la lunghezza eccessiva di questa scottante questione

simpsons > i am not a buttstellina stellina stellina stellina stellina dolce77 lunedì 23 maggio 2005 13:202/12
la scelta migliore di voto e' quella che ha origine ESCLUSIVA dalla tua coscienza.
Naturalmente il coraggio di dire come la si pensa molto spesso e' "poco conveniente".
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut lunedì 23 maggio 2005 13:263/12
Ebbene io sono per la idea che nessuno può andasre contro a quello che è la persona in se, non devo tutelare io quello che è o non è un feto, che lo faccia la coscenza della donna e del uomo che sono chiamati a quella decisione, perchè per prima cosa è la libertà della persona che conta e non una moralità imposta.
Ciao ciao
superman > lois lanestellina stellina arcangela lunedì 23 maggio 2005 13:444/12
forse sarebbe meglio capire che la moralità nno è imposta, è nella nostra natura.se non seguiamo scelte morali andiamo noi stessi contro natura.
nessunostellina stellina stellina stellina stellina stellina danut lunedì 23 maggio 2005 13:485/12
Se seguiamo delle scelte morali non andiamo contro natura, se impomniamo delle scelte morali alla fine facciamo andare contro natura.
superman > lois lanestellina stellina arcangela lunedì 23 maggio 2005 14:176/12
ti contraddici, se la moralità è dentro di noi non sono imposizioni, ci dovrebbe venir spontaneo seguire scelte morali. magari puoi non capirlo subito ma non vuol dire sono imposte perchè non credi che la moralità sia dentro di te.
animaniacs > dot 2stellina Camilla lunedì 23 maggio 2005 15:257/12
A parte che il referendum non c'entra niente con l'aborto...
Io vorrei capire come l'arci-diavola possa avere certezze così assolute sulla volontà di un essere come Dio che noi poveri mortali possiamo solo lontanamente immaginare nella sua grandezza. L'uomo è per sua natura piccolo e imperfetto in confronto a Dio, come può avere la supponenza di poter solo percepire il suo pensiero?
Perché lo dice la chiesa? Ma la chiesa è quella che ha condannato per secoli Copernico perché diceva che il sole non gira intorno alla terra? O quella che ha creduto e imposto per secoli Adamo ed Eva come origine della specie umana?
nessunostellina stellina lonelysand lunedì 23 maggio 2005 16:238/12
Il 23/05 15:25 Camilla ha scritto:
A parte che il referendum non c'entra niente con l'aborto...

O quella che ha creduto e imposto per secoli Adamo ed Eva come origine della specie umana?
Cara Camilla questo referendum è correlato all'aborto per due motivi:

1) "La norma attuale assicura al "concepito" gli stessi diritti della madre e di ogni persona nata. Per concepito si intende già l´ovulo fecondato, ancor prima che si formi l´embrione. Con questa affermazione si rischierebbe di mettere in discussione radicalmente la legge 194 sull´interruzione volontaria di gravidanza (legge che considera in Italia l'aborto come legale)".
Insomma se la legge attuale non verrà modificata allora portà essere il trampolino per considerare illegale in italia l'aborto.

Inoltre c'entra perchè con la legge attuale:
"La donna che, per mettere al mondo un figlio, è costretta a ricorrere alla fecondazione assistita è chiamata ad affrontare un percorso impegnativo, sul piano fisico e psicologico. Attualmente, la legge 40 lo complica ulteriormente per vari motivi, non ultimo è il seguente:
non permette alle coppie portatrici di malattie genetiche e infettive la cosiddetta "analisi preimpianto", cioè un esame dell´embrione prima del suo trasferimento nell´utero della donna. Si espone così la donna a un doppio trauma: la possibilità di impiantare un embrione malato e la conseguente probabilità di dover ricorrere a un aborto terapeutico; inoltre, anche se fosse certo che l'embrione è malato, a causa dell'attuale legge la donna è costretta a farselo impiantare comunque, quindi dovrà proseguire con la gravidanza, per poi ricorrere successivamente all'aborto".

Io ripeto che non ho le idee chiare sul fatto se l'aborto sia una cosa biona o no.... ma è sicuro che la legge attuale è davvero contraddittoria e inumana.
animaniacs > dot 2stellina Camilla lunedì 23 maggio 2005 16:319/12
Mi ero espressa male, o comunque in modo troppo sbrigativo. Sono perfettamente d'accordo con quello che dici, hai ragione.
Volevo solo dire che non è un referendum sull'aborto, su una legge che regolamenta direttamente il diritto di abortire. Quel referendum c'è stato anni fa e la gente ha chiaramente espresso la propria opinione. I temi trattati da questi referendum sono altri, che poi la legge attuale in alcuni punti possa essere in contrasto con la legge sull'aborto è vero.
nessunostellina stellina lonelysand lunedì 23 maggio 2005 16:4110/12
Il 23/05 15:25 Camilla ha scritto:
O quella che ha creduto e imposto per secoli Adamo ed Eva come origine della specie umana?
In merito a questa faccenda gli ultimi sviluppi della scienza ci dicono che la legge di Darwin sull'evoluzione della specie fa acqua da tutte le parti.... e insomma probabilmente è infondata..... il nostro compito ora è non fare come la chiesa che ha difeso la tesi della discendenza da adamo ed eva.... dovremmo accettare che la nostra società evoluta e tacnologica ha ancora tanto da imparare.
Inoltre la storia di adamo ed eva è una metafora per spiegare l'origine divina dell'essere umano... è un po come facevano i greci con i vari miti.... miti che a noi sembrano favolette, ma che se studiati nel giusto modo ci rivelano verità filosofiche altrimenti incomprensibili... per noi poveri mortali.
Poi il fatto che la chiesa ha sostenuto per secoli che l'essere umano è davvero stato creato così... cioè la chiesa ha preso quelle parole alla lettera senza cercare di capire il significato reale che doveva essere loro attribuito.... la dice lunga sull'ottusità che ammorba questa organizzazione.
Che poi in realtà le alte sfere della chiesa figurati se non sanno la verità!!!! L'importante è tenere l'uomo nell'ignoranza.... lo si puo manovrare piu facilmente.
non a caso la chiesa quasi fino al 1800 vietava al popolo di leggere il vangelo..... ci credo ..... il vangelo predica la povertà.... precetto che la chiesa è ben lontana dall'attuare..... per fortuna di tanto in tanto nascono persone eccezionali come San Francesco d'Assisi!!!!!

Ok meglio che esserci chiariti.
comunque il punto è che a causa dell'attuale legge si potrebbe arrivare ad abolire la vecchia legge sulla legalità dell'aborto in italia.
ciao!!!!! :-)
600avatars45x45 > 051stellina stellina stellina stellina stellina Rita lunedì 23 maggio 2005 22:5811/12
Il 23/05 16:41 lonelysand ha scritto:
per fortuna di tanto in tanto nascono persone eccezionali come San Francesco d'Assisi!!!!!
xdonate se non c'entra col post ma non potevo non quotare....
avatar 22stellina stellina stellina stellina stellina stellina gloria martedì 24 maggio 2005 09:4312/12
Sinceramente non ne ho la più pallida idea....

Ne ho visti centinaia di raschiamenti, non aborti voluti, ed è un pò impressionante pensare che una futura piccola vita possa "spegnersi" così rapidamente.

Qunado un feto si possa considerare una persona...
Personalmente credo che lo si possa considerare tale quando una volta nato possa sopravvivere anche vuori dall'utero materno, quindi intorno al 6° mese di gravidanza...
Prima quel piccolo ammasso di cellule non lo concepisco come persona, si ovvio se gli si da la possibilità di crescere lo potrebbe diventare ma vederlo così non mi senti di dire che è una persona.

Idee un pò confuse ma non è semplice venire fuori da queste questioni!!!
glò
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

47 ms 11:10 26 092022 fbotz1