Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » questioni sociali » stato laico... davvero?

Stato laico... davvero?

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

1063 visite

Sono presenti 24 post. Pagina 1 di 2: dalla 1a posizione alla 20a.

◄ indietro
1 2
messaggi per pagina
simpsons > the devilstellina stellina stellina stellina stellina plegine domenica 5 giugno 2005 22:521/24
in occasione del referendum la chiesa cattolica sta dicendo la sua...
certo è giustissimo che ci sia libertà di parola, ma vi sembra corretto che in uno stato laico un movimento religioso si intrometta così profondamente in questioni politiche e sociali?
al di là di queste prese di posizione che credo finiscano con l'influenzare troppo il voto popolare, guardando in generale a come funzionano le cose nel nostro paese e all'attenzione che si concentra sempre su ciò che succede a città del vaticano, mi sembra che il laicismo dell'Italia sia molto teorico e ben poco pratico.

games > pacman ghostcorona Miki [Amministratore] domenica 5 giugno 2005 23:032/24
Condivido
Non trovo corretto che il capo di uno stato extracomunitario (città del vaticano) dica ai cittadini di un altro stato come devono votare o che devono astenersi
cartoons > woody woodpeckerstellina stellina stellina stellina stellina EL11100568 lunedì 6 giugno 2005 21:403/24
Non parla ai cittadini ma ai fedeli, quindi al popolo di Dio che non conosce confini di Stato!Si tratta di decidere secondo coscienza coerentemente con la fede che si professa!
600avatars45x45 > 171stellina stellina stellina stellina stellina stellina napulitanboy martedì 7 giugno 2005 07:064/24
ci pensavo proprio l'altro giorno...

però ritengo che ogni persona, ogni istituzione ha il diritto di esprimere la propria opinione...e chi vota nn deve lasciarsi influenzare da nessuno...
simpsons > the devilstellina stellina stellina stellina stellina plegine martedì 7 giugno 2005 16:225/24
Il 06/06 21:40 EL11100568 ha scritto:
Non parla ai cittadini ma ai fedeli, quindi al popolo di Dio che non conosce confini di Stato
al di là di questo referendum, ogni cosa che dice viene sempre sottolineata in modo incredibile (basti vedere anche il servizio ansa via sms, o più semplicemente cosa mettono in primo piano i giornali di oggi... esempio: "le unioni diverse dal matrimonio scacciano dio" duro intervento anche su aborto e gay -corriere della sera).
entrando nello specifico, invece, non capisco perchè un tedesco -seppure papa- debba interferire con le leggi italiane... se proprio vuole parlare, lo faccia quando si farà un referendum in Germania! perchè qui non si tratta di consigliare i fedeli, ma decisamente di interferire con le politiche del nostro stato: in una settimana questo ha fatto non uno, ma ben quattro interventi con riferimenti più o meno espliciti al referendum. un caso?

Il 07/06 07:06 napulitanboy ha scritto:
ogni istituzione ha il diritto di esprimere la propria opinione...e chi vota nn deve lasciarsi influenzare da nessuno...
sono d'accordo, ma mi sembra esagerato che fuori dalle chiese ci siano affissioni e dentro siano addirittura distribuiti volantini che invitino a non votare!
per me è molto facile dire che quel che dice il papa non influenzerà la mia opinione, ma in un paese di timorati di dio penso che la situazione cambi leggermente...
games > pacman ghostcorona Miki [Amministratore] mercoledì 8 giugno 2005 21:006/24
Il 06/06 21:40 EL11100568 ha scritto:
Non parla ai cittadini ma ai fedeli, quindi al popolo di Dio che non conosce confini di Stato!Si tratta di decidere secondo coscienza coerentemente con la fede che si professa!
La Chiesa quando doveva eleggere il nuovo Papa ti ha chiesto un voto o un parere?
NO! Perché non c'è democrazia nella Chiesa (= potere del popolo) quindi le tue preferenze non contano per la Chiesa, devi obbedire e basta

L'Italia invece è un paese democratico, e il tuo voto, sopratutto in occasione dei refendum perché non è filtrato dai politici, CONTA!
Se vuoi contare qualcosa VOTA!

Ho fatto un piccolo spot elettorale
600avatars45x45 > 171stellina stellina stellina stellina stellina stellina napulitanboy mercoledì 8 giugno 2005 22:557/24
e mi è piaciuto lo spot!

Anche se nn vuoi votare consegna la scheda in bianco, e nn privarti del tuo diritto di cittadino italiano!!!
disney > robinstellina stellina stellina stellina stellina stellina FernyMax giovedì 9 giugno 2005 01:508/24
raghi, è stato bello leggervi...

xsnlmente paparatzi m'è simpatico.

solo ke nn lo prendo trpp sul

serio... lui dice le cose 2°

coscienza & svolge il

suo ruolo... io

mi ritengo

cattolico,

ma anke laico

&ppoi c'ho 1 modo

mio di credere&pregare,

ke sxo tuttavia piaccia a dio... grz

lasciate ke ogn1 si esprima al

proprio livello & confidate

sempre nella divina

provvidenza. io

cmq voterò

ben 4 sì.

fe

ps... grande miki,

finalmente vedo ke hai

tolto i numeri dalle stelle!!
games > pacman ghostcorona Miki [Amministratore] giovedì 9 giugno 2005 02:079/24
A parte lo slogan che ho scritto, scherzosamente fazioso, come tutti gli slogan, e parlando seriamente
per me ognuno è libero di fare quello che vuole:
votare SI, votare NO, non votare, scheda nulla, scheda bianca
Credo che ogni scelta sia legittima e ugualmente dignitosa

E' ovvio che chi è per il NO ha interesse ad astenersi
perché in qualsiasi votazione c'è almeno un 20% di astenuti
e chi è contrario se invece che votare NO si astiene
parte con un notevole vantaggio

Secondo me è invece sbagliato il quorum del 50%
che, oltre a non rispettare la volonta della maggioranza degli italiani per quanto detto sopra,
va contro la segretezza del voto
Infatti se volessi votare solo 3 SI
non ritirando una scheda rendo esplicito
che cosa ho votato

Cmq io me la sto ridendo
nel vedere i leader della sinistra
che dicevano "basta con questi referendum", "non andate a votare"
che presentavano leggi per alzare il tetto delle firme necessarie
e che adesso dicono "bisogna per forza andare a votare per senso civico"

Spero che chi crede in questo slogan
lo segua coerentemente sempre!
e non a bacchetta quando lo dice Fassino
Ad esempio se si fa un nuovo referendum sull'articolo 18

Il 09/06 01:50 FernyMax ha scritto:
grande miki, finalmente vedo ke hai tolto i numeri dalle stelle!!
siii!! da tempo!
tu ci sei raramente sul forum, per questo non te ne sei accorto
simpsons > the devilstellina stellina stellina stellina stellina plegine venerdì 10 giugno 2005 11:1410/24
Il 09/06 02:07 Miki ha scritto:
Cmq io me la sto ridendo nel vedere i leader della sinistra che dicevano "basta con questi referendum", "non andate a votare" che presentavano leggi per alzare il tetto delle firme necessarie e che adesso dicono "bisogna per forza andare a votare per senso civico" Spero che chi crede in questo slogan lo segua coerentemente sempre!
già... mi chiedo se ogni tanto certi politici si rendano conto delle figuracce che fanno!
looney tunes > juniorTweety-girl giovedì 23 giugno 2005 18:2211/24
Non gradisco il mischiamento della chiesa in questioni politiche! Gurdando un po indietro, nella storia, ci possiamo rendere conto che le intromissioni della chiesa nella politica sono un' abbitudine di cui non si puo sbarazzare!
games > doom facestellina Diablo12 mercoledì 7 settembre 2005 20:5912/24
SUCCEDE IN SVIZZERA, DOVE IL REFERENDUM HA PERMESSO LA RICERCA
Bambini salvati dalle staminali
OTTO PICCOLI GRAVEMENTE USTIONATI SONO GUARITI SENZA CICATRICI GRAZIE A CELLULE EMBRIONALI UMANE CHE HANNO RIGENERATO IL TESSUTO DISTRUTTO

UN anno fa i cittadini svizzeri venivano chiamati ad esprimere il proprio parere sull’uso terapeutico delle cellule staminali umane e di cellule derivanti da tessuti embrionali umani. I referendum su questioni scientifiche non sono una novità per gli svizzeri, che ricorrono a questo tipo di consultazione 4-5 volte all’anno. La domanda posta dal referendum era simile ad una di quelle rivolte agli italiani nella scorsa primavera. Ma in Svizzera si era mobilitato un piccolo esercito di scienziati e clinici che in programmi radio-tv e conferenze anche a livello locale spiegarono al pubblico la grande importanza della sperimentazione con cellule umane allo scopo di ottenere i migliori tessuti da sostituire a tessuti malati in interventi terapeutici di vario tipo. La risposta degli svizzeri superò le aspettative più rosee degli scienziati, con una media nazionale di sì al di sopra del 70% e punte dell'80% nei cantoni a maggioranza protestante (ad esempio Ginevra) e con un minimo del 55% in quelli più cattolici. Rispettando una lunga tradizione di laicità e la garanzia costituzionale di libertà di opinione, non vi fu (al contrario dell'Italia) alcun intervento da parte del clero, neppure quello cattolico, rivolto a scoraggiare l’esercizio del voto. E la scelta del popolo svizzero è stata prontamente premiata secondo quando si può leggere sulla rivista medica inglese «Lancet». Un gruppo di ricercatori dell’Università di Losanna, utilizzando per la prima volta cellule umane derivanti da un’embrione che, secondo la legge precedente (e secondo quella vigente oggi in Italia), sarebbero andate inevitabilmente distrutte, ha trattato 8 bambini gravemente ustionati ricoverati nella Clinica Universitaria di Losanna. Dall’embrione si è prelevato un minuscolo lembo, poi coltivato in vitro in modo tale da ottenere migliaia di cellule primitive della pelle. Un solo embrione è bastato per curare tutti gli otto bambini e secondo i ricercatori lo stesso frammento sarebbe bastato per oltre cento pazienti.[...]

Ulteriori dettagli: http://www.lastampa.it/_settimanali/tst/estrattore/Tutto_Scienze/art6.asp
charlie brown > snoopy with dishstellina stellina stellina stellina NESSUN0 martedì 20 settembre 2005 14:4213/24
riprendo questo post molto interessante solo per parlare di una cosa che mi ha infastidito parecchio...premetto che io sono pieno sostenitore di uno stato laico e in cui nessuna religione abbia a interferire con le decisioni politiche.

ho notato negli ultimi giorni un'interferenza del tutto fuori luogo da parte di un convegno di cardinali a proposito di un'uscita di romano prodi
questi si esprimeva sull'opportunità di rivedere lo statuto che regola le unioni di fatto e, se ho ben capito, si esponeva persino sul dolente tasto(in italia)delle unioni gay..

ebbene pur trovando (in questo caso in parte)giusto che qualcuno dica la propria opinione(nella fattispecie il card ruini)
primo:non trovo affatto giusto che (cosa che capita solo in italia)venga apertamente condannata una dichiarazione politica da parte di un esponente di quello che in fin dei conti è un altro stato(in cui ricopre una carica politica oltre che spirituale)e oltretutto in veste ufficiale

secondo che l'esponente politico in questioni se la faccia sotto e ritratti cio' che ha detto dimostrando una sudditanza ripugnante nei confronti di un potere invadente nelle leggi del nostro stato..
pur essendo credente lo ritengo intollerabile..
600avatars45x45 > 360stellina stellina stellina stellina stellina SEMPLICE martedì 20 settembre 2005 15:0014/24
Caro Nessuno, sono d'accordissimo con tutto quello che hai scritto.
Ho sentito anch'io queste cose alla radio ( il telegiornale lo vedo poco a causa delle poche ore che sto a casa), e mi ha infastidito nn poco... insomma, non lo trovo giusto ecco...
Un parere è lecito, ma non è giusto che abbia anche il peso che gli viene dato secondo me... insomma... è uno stato laico davvero l'Italia?
Direi proprio di no... sto ancora cercando di digerire l'ultimo referendum e nn ci riuscirò finchè un giorno, sia anche tra anni, non si riesca a risollevare il problema.

P.S. Anch'io sn credente.
charlie brown > snoopy with dishstellina stellina stellina stellina NESSUN0 martedì 20 settembre 2005 15:5515/24
sai semplice,quello che più mi stupisce è proprio la mancanza di reazione,un totale allineamento con le dichiarazioni fatte da ruini..da moltissime parti con poche ,troppo poche eccezioni..

nemmeno quando parla ciapi abbassano tanto la testa...

ehm...ciampi!
600avatars45x45 > 171stellina stellina stellina stellina stellina stellina napulitanboy martedì 20 settembre 2005 23:3416/24
Il 20/09 15:55 NESSUN0 ha scritto:
nemmeno quando parla ciapi abbassano tanto la testa... ehm...ciampi!
infatti ciampi, in quanto presidente della repubblica, nn ha alcun peso politico...la chiesa ha un grosso peso MORALE....che se me lo concedete, è molto più forte di quello politico..

Nn giustifico prodi cmq...nn per il suo operato..perchè anch'io nn sono d'accordo per quanto riguarda le unioni di fatto degli omosessuali...
piuttosto nn lo giustifico per la sua viltà...ma dopotutto si sa..per diventare presidente del consiglio ha bisogno di consensi...qual miglior modo per farsene!!

cartoons > woody woodpeckerstellina stellina stellina stellina stellina EL11100568 domenica 25 settembre 2005 15:5617/24
Come consigliato termino il mio intervento su quest'altro Thread: allora la discussione sul matrimonio omosessuale è degenerata per colpa mia temo e di ciò me ne scuso con colei che ha proposto il tema, soltanto che lo ritenevo parzialmente giustificatoil mio intervento per la precisazione della posizione dei cattolici, quantomeno quella dei moderati, visto che come sempre quando su una questione apparentemente solo morale interviene un esponente dell' ala cattolica se ne fa poi una questione politica, piu per soddisfare determinati interessi, cioè prendere voti che per tutelare delle persone!E quindi giù a dargli contro se cattolico perchè vuole ingerirsi negli affari di Stato! Orbene per me personalmente quella di dire Lo Stato deve essere Laico è una grande sciocchezza (ma piuttosto grande )e sostenerla è solo fonte di discussioni da bar! Anche perchè scusate la franchezza buona parte della popolazione italiana se non è cattolica e pure praticante ,ha almeno un sostrato, un bagaglio culturale non ateo ma comunque religioso al momento attuale ora più di prima visto che esiste convivenza tra varie confessioni religiose sulllo stesso territorio! Come si può affermare che lo stato deve essere Laico? semmai a mio avviso si deve dire che lo Stato deve essere giusto ed obbiettivo, obbiettivi però molti lontani ancora da raggiungere! fine del mio intervento anche perchè se poi finisce che discuto di politica finisce che faccio venire i cappelli bianchi tanto a destra quanto a sinistra e francamente la cosa non mi dispiacerebbe!
games > pacman ghostcorona Miki [Amministratore] domenica 25 settembre 2005 20:2418/24
Se lo stato non è laico non può essere giusto e obiettivo perché deve seguire i dogmi della Chiesa che non sono opinabili e che quindi sfuggono ai normali confronti civili e democratici.
simpsons > the devilstellina stellina stellina stellina stellina plegine domenica 25 settembre 2005 21:1719/24
Il 25/09 15:56 EL11100568 ha scritto:
buona parte della popolazione italiana se non è cattolica e pure praticante ,ha almeno un sostrato, un bagaglio culturale non ateo ma comunque religioso al momento attuale ora più di prima visto che esiste convivenza tra varie confessioni religiose sulllo stesso territorio! Come si può affermare che lo stato deve essere Laico?
ti dirò: per come la vedo io, non solo si può, ma si deve affermare che lo stato necessiti di essere laico.
che mi importa se buona parte della popolazione è di stampo cattolico? i diritti devono esserci per tutti e finchè non si va a ledere la libertà altrui non vedo perchè non si possa concedere facoltà di decidere. teniamo pure l'omosessualità come esempio: se escludiamo le motivazioni religiose e quelle ad esse collegate, per quale motivo non si possono sposare due persone di pari sesso?
e lo stesso discorso vale per tante altre cose, ad esempio per la fecondazione eterologa: a te cattolica non va bene? non usarla, ma non impedire a me di farlo. gli esempi possono essere tantissimi, ma credo di aver reso chiaro il concetto.
cartoons > woody woodpeckerstellina stellina stellina stellina stellina EL11100568 lunedì 26 settembre 2005 20:0720/24
Il 25/09 21:17 plegine ha scritto:
ti dirò: per come la vedo io, non solo si può, ma si deve affermare che lo stato necessiti di essere laico. che mi importa se buona parte della popolazione è di stampo cattolico? i diritti devono esserci per tutti e finchè non si va a ledere la libertà altrui non vedo perchè non si possa concedere facoltà di decidere.
anzittutto non mi riferivo al fatto che la maggior parte della popolazione è di stampo cattolico, esistono ma forse non lo ricordate pure ebrei, musulmani, ....... insomma non esistono solo i cattolici ; bene se parlate ad musulmano di omosessualità vi prende per un senza dio! ora è vero esistono pure gli atei, ci sono i cattolici non praticanti ai quali della religione non gliene frega niente anche se poi quando vengono fuori determinate situazioni si riconosce un improvviso ritorno alla fede cattolica per opera dello spirito santo, suppongo! Comunque l'idea che voglio esprimere è che non facile dire Stato laico che poi significa Stato garantista, ci sono troppi interessi in gioco ed è solo una scusa quella di dire la Chiesa dovrebbe starsene zitta fuori dagli affari italiani! La Chiesa come istituzione sa molto bene senza che glielo vadano dire gli altri che non può ingerirsi negli affari di un altro Stato, però ed è un suo diritto dare delle direttive da seguire alla propria comunità di credenti, se poi questi vogliono uniformarsi ,bene altrimenti pazienza!Non agisce a livello giuridico, non viola la legge, agisce a livello morale; se uno crede in ciò che professa agisce di conseguenza, altrimenti lascia stare; Comunque lo stato laico per me rimane una grande utopia, questo non significa che non sono per la parità di diritti, questo non significa che in nome della mia fede agirei in contrasto con le leggi, le rispetterei in quanto cittadino e anche in quanto futuro giurista(se Dio vuole!)anche se dentro di me le riterrei ingiuste ma questo si tratta del proprio foro interiore!

Il 25/09 20:24 Miki ha scritto:
Se lo stato non è laico non può essere giusto e obiettivo perché deve seguire i dogmi della Chiesa che non sono opinabili e che quindi sfuggono ai normali confronti civili e democratici.
Miki, i dogmi della Chiesa agiscono sul foro interiore: lo ribadisco un cattolico può anche decidere se crede nella giustizia della propia posizione in contrasto con le direttive clericali, certo se confuta le basi della religione mi domando che cavolo ci sta a fare tra i cattolici. va beh io la penso in un modo e non sarà questo forum a farmi cambiare idea!
◄ indietro
1 2
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

78 ms 11:37 28 092022 fbotz1