Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » libero » morire dentro

Morire dentro

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

4796 visite

Sono presenti 17 post.

messaggi per pagina
600avatars45x45 > 516stellina stellina stellina Fergie giovedì 14 settembre 2006 15:381/17
ciao ragazzi, vuoi la parola "morire dentro"come la interpretate? Che significato ha? una persona mi ha fatto questo tempo ma non ne ho capito il significato....mi ha detto che è difficile da spiegare...

avatar 22stellina stellina stellina ragnonero giovedì 14 settembre 2006 16:122/17
Morire dentro???
Non è facile rispondere.
Analizzando le parole direi morire moralmente quindi entrare in uno stato di depressione senza più ritorno!!!
Potrebbe starci????
Da cosa potrebbe essere dovuto questo? Magari da non avere più obiettivi nella vita, dalla mancanza di ideali dal sentirsi realizzato e sanza più scopi oppure dalla sicurezza di non raggiungere più i propri scopi.
Forse ho risposto creando più quesiti che risposte però il ragionamento mi pare stia in piedi!!!
avatar 17stellina stellina linhunix giovedì 14 settembre 2006 16:203/17
bhe e' una affermazione molto semplice

Morire e la morte che noi tutti conosciamo

dentro .. cela il discoro che nascosta e dentro qualcosa.

Quindi una morte celata.

Spesso questo e' rappresentato dal fatto che non siamo morti.
ma la nostra anima e MORTA DENTRO il nostro corpo.

rappresenta una senzazione come sopra citato di depressione tale da praticamente non poter piu' sentire altri sentimenti ... dove la ragione e l'istinto prendono sopravvento ai sentimenti perche sono letteralmente paralizzzati dal dolore.

Spesso una affermazione simile e Diventare un automa .. cioe' una persona senza volonta o emozioni.
nessunostellina stellina stellina stellina Azuth giovedì 14 settembre 2006 22:564/17
Perchè vi siete messi a parlare di me?
avatar 22stellina stellina stellina stellina stellina stellina gloria venerdì 15 settembre 2006 08:345/17
Credo assomigli molto a reprimere qualsiasi istinto vitale, diventare completamente apatico....
Avere una trispezza infinita che ti schiaccia al suolo....

glò
nessunostellina stellina stellina stellina alato venerdì 15 settembre 2006 15:116/17
mi capita spesso di sentirla a persone felici , è una frase fatta.....insomma...non credo che debba essere necessariamente associata a un evento catastrofico...
600avatars45x45 > 004stellina stellina stellina mitica14 lunedì 18 settembre 2006 01:247/17
una specie d morte "spicologica"...
d solito la dicono persone a cui succede qualcosa che li segna profondamente
avatar 8stellina stellina stellina stellina lucianolibe lunedì 18 settembre 2006 11:018/17
Il 14/09 16:12 ragnonero ha scritto:
Morire dentro??? Non è facile rispondere. Analizzando le parole direi morire moralmente quindi entrare in uno stato di depressione senza più ritorno!!! Potrebbe starci???? Da cosa potrebbe essere dovuto questo? Magari da non avere più obiettivi nella vita, dalla mancanza di ideali dal sentirsi realizzato e sanza più scopi oppure dalla sicurezza di non raggiungere più i propri scopi. Forse ho risposto creando più quesiti che risposte però il ragionamento mi pare stia in piedi!!!
Giusta interpretazione
600avatars45x45 > 004stellina stellina stellina stellina stellina 8Exenia6 venerdì 29 settembre 2006 16:209/17
Beh credo che significhi stare male moralmente... A tal punto da perdere la voglia di vivere... Di fare qualsiasi cosa.. Di non aver più nessun interesse... Stare male male male interiormente... Ed è una cosa bruttissima...perchè non c'è una pillola che ti può curare questo malessere... La cura la dobbiamo cercare in noi stessi... Ritrovando la voglia di vivere...degli stimoli...delle ragioni per cui andare avanti! Anche se in quel momento possono non sembrare esistere.

Azz non so se mi so spiegare
charlie brown > violet 2stellina stellina stellina stellina stellina nau_ domenica 1 ottobre 2006 21:0610/17
beh... io credo che non si muoia una sola volta... si muore un sacco di volte durante tutta la vita (lo so, sembra una contraddizione).
ad ogni grossa delusione, alla morte di persone care... si muore... e credo sia questo il "morire dentro", perchè si muore davvero, ma non si vede. non è il corpo a morire, non è qualcosa di tangibile, è come se un pezzo di anima si staccasse e andasse in mille pezzi.

sì, è uno stato psicologico, ma come modo di dire trovo sia abusato. "sto morendo dentro" è una frase pesante, bisognerebbe capire quando poterla usare veramente o quando basterebbe un "po.rca vac.ca quanto fa male"...
perchè da un morire dentro è dfficile riprendersi... forse impossibile. non c'è resurrezione.
da un "po.rca vac.ca quanto fa male" ci si riprende, prima o poi...

morire dentro è seppellire un figlio, morire dentro è vedere una persona cara che se ne va soffrendo e non poter far nulla...
600avatars45x45 > 516stellina stellina stellina stellina stellina Lamu martedì 3 ottobre 2006 10:0911/17
Si, sono d'accordo con Nau...l'espressione in sostanza potrebbe implicare tante cose...più in generale mi fa pensare ad una sterilità interiore, l'incapacità di provare sentimenti, gioia, rabbia, tristezza, amore...direi una sorta di "apatia emozionale"....
movies > casablanca rickvivilibero giovedì 5 ottobre 2006 00:0212/17
Sono della stessa opinione di Nau! Ma penso che non si muoia molte volte. Credo che si muoia "a rate", ogni volta un pezzo di più. Essere morti dentro è quando ci si sveglia di mattina e non si sa il perchè, è quando vedi sorridere un bimbo ma non ti fa effetto, quando il giorno presente ti sebra una cosa da sopportare anziche una cosa da vivere, quando non solo non senti più sentimenti belli, ma neanche più quelli brutti. Una persona morta dentro ti guarda ma non ti vede.
avatar 38stellina stellina stellina stellina stellina Pedana85 giovedì 5 ottobre 2006 00:0913/17
Il 05/10 00:02 vivilibero ha scritto:
Sono della stessa opinione di Nau! Ma penso che non si muoia molte volte. Credo che si muoia "a rate",
Hai ragione...tant'è che io la prossima rata devo pagarla tra 2 settimane...altrimenti cado in mora e devo pagare li interessi...ihihihihihihih!!!
600avatars45x45 > 019stellina stellina stellina stellina stellina balis giovedì 5 ottobre 2006 11:1314/17
è la semplice morte della complessa anima!
succede sempre dopo grosse delusioni, quando le aspettative sul tuo futuro esplodono come bolle di sapone, quando i tuoi desideri nn trovano riscontro nella realtà, quando nn hai voglia di svegliarti la mattina perchè nn hai stimoli e l'unica cosa che sei in grado di fare è vegetare!
quando senti quella "grande forza" che muove i tuoi giorni spirare lentamente dal tuo cuore e fuggire via dai tuoi piedi, allora stai morendo dentro!

balis
nessunomillela lunedì 24 settembre 2007 16:1615/17
esatto.è proprio cosi che ci si sente.senza obiettivi,senza nulla dentro,senza un vissuto costruito,senza piu nulla che tu ossa ottenere , ne il piacere di quello che hai vissuto.
nn c'è pillola,...è vero.é terribile.
micaela.
nessunostellina stellina stellina stellina Azuth giovedì 27 settembre 2007 01:5316/17
"Morire dentro" è il contrario di "vivere fuori".
cartoons > hagar the horriblestellina stellina stellina roadwolf sabato 29 settembre 2007 10:4117/17
Il 27/09 01:53 Azuth ha scritto:
"Morire dentro" è il contrario di "vivere fuori".
che sia il contrario o il sinonimo per completamento?
La vita ci deve essere sia dentro che fuori, non ho mai visto un morto dentro che vive fuori o il contrario....

Scherzi a parte, penso ci si riferisca a qualcosa che ho provato, è durato pochi minuti (almeno credo) ed è semplicemente "mostruoso", non trovo altri aggettivi.
E' successo in seguito ad una depressione causata da... (lo lascio immaginare). Inizialmente sembrava sopportabile, ma poi ho cominciato a sentirmi come scendere giù giù come in un gorgo (non ho mai fatto uso di droghe o psicofarmaci) finchè il dolore si è fatto sentire anche fisicamente, sempre più insopportabile. Ho chiuso gli occhi convinto di non riaprirli. Poi invece li ho aperti e sono andato migliorando. Il giorno dopo sono andato da un medico, ma non è emerso niente. Un aspetto "curioso" è che so che quel momento non lo posso ricordare esattamente come l'ho vissuto, l'ho semplicemente rimosso, almeno parzialmente. Non ho più avuto crisi simili, neanche lontanamente, in un certo senso tale esperienza mi ha fortificato dentro, ma non la augurerei a nessuno
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

47 ms 21:46 25 072021 fbotz1