Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » community » forum » libero » confine

Confine

elenco forum | discussioni | post | cerca | partecipanti | proponi discussione

1971 visite

Sono presenti 6 post.

messaggi per pagina
600avatars45x45 > 020stellina stellina stellina LaGaTTina mercoledì 21 ottobre 2009 19:431/6
Qual è il confine tra scherzo e dispetto?
Vorrei sapere cosa ne pensate in merito..

nessunostellina stellina fabioMD1960 giovedì 22 ottobre 2009 12:532/6
Per come io vedo le cose, il confine e' determinato dalla spinta interna di colui o colei che compie l'atto.

Mi spiego: uno scherzo puo' essere sia di cattivo gusto (e quindi implicante una sorta di 'intenzione piu' o meno cattiva') o uno scherzo simpatico dove la 'vittima' si sente comunque rispettata come persona e nei propri sentimenti e vive la cosa in modo sicuramente piu' positivo.

Secondo me, chi fa scherzi in buona fede e amichevolmente, e vede che l'altro si offende, tenta sempre di farsi capire e di porre rimedio simpaticamente alla situazione.

Il dispetto e' a mio avviso sempre e comunque di ordine negativo e quindi io lo assimilerei allo scherzo di cattivo gusto, dove le motivazioni di chi compie l'atto sono comunque di ostilita' o di vendetta (piccola o grande) verso la vittima che lo subisce.
In questo secondo caso, e' presumibile che chi fa scherzi di cattivo gusto stia attuando 'anche' un dispetto.
gundam > ms 06sstellina stellina stellina Exergo giovedì 22 ottobre 2009 18:453/6
La strada dell'Inferno è lastricata di buone intenzioni...

Se bastasse l'intento di una persona a determinare gli esiti delle sue azioni ci troveremmo in un mondo ben diverso!

Nessun passante sarebbe mai stato ucciso dai buonemponi che festeggiano S.Silvestro con rutti e kalashnikov...

Nessuno stato parlerebbe una lingua differente dal Tedesco...

Io dico che lo scherzo è la leggera ed arguta azione che ha come fine, riuscito, il sorriso generale, anche di chi lo riceve.

Mai sopra le righe, sempre garbato.
Sempre leale, mai dannoso.

Dispetto è tutto il resto...

L'additare al pubblico ludibrio persone corrette.

Il goffo tentativo di divertire che invece umilia.

L'aggiungere inutile pena a chi già soffre.

Che sia per invidia, cattiveria innata, ottusità palese o semplice risentimento, il dispetto è sempre uno sterile gesto che avvilisce più l'umanità di chi lo compie che la dignità di chi lo riceve.

Sia esso frutto di disegno o di un inciampo non ha effetti diversi.
nessunostellina stellina fabioMD1960 venerdì 23 ottobre 2009 10:534/6
Se vogliamo aleggiare nel rarefatto spazio dell'iperbole intellettiva, concordo con quanto si evince da una ponderata inferenza cognitiva di quanto leggo.
Mi sento tuttavia portato a valutare come rubefacente senapismo il solipismo di questa visone dell'increato, dove la crasi vitale viene sopraestesa a una pindarica trasvolata sul reale incedere della cinetica globale della razza umana, sia dal punto di vista ontologico che ontogenetico.
gundam > ms 06sstellina stellina stellina Exergo venerdì 23 ottobre 2009 11:375/6
Il 23/10 10:53 fabioMD1960 ha scritto:
... concordo...
Talora è gradevole trovare qualcheduno che capziosamente concorda con le proprie esternazioni...

Anche se è qualcuno che le percepisce come un impacco su un'esagerata masturbazione mentale sulle persone e la società.

Qualcuno ha letto il dizionario: che bello!
nessunostellina stellina fabioMD1960 sabato 24 ottobre 2009 13:536/6
Per tornare all'argomento iniziale proposto e per coerenza verso chi ha posto il quesito di fondo (confine tra scherzo e dispetto):

Nel mio primo post avevo scritto:
'Per come io vedo le cose, il confine e' determinato dalla spinta interna di colui o colei che compie l'atto.'

Mi accorgo or ora che avevo completamente dimenticato una parte fondamentale nel mio breve ragionamento: e' determinante anche lo stato d'animo di chi riceve lo scherzo (o il dispetto).

Infatti uno scherzo amichevole puo' essere male interpretato se colui o colei che lo riceve e' in uno stato d'animo non consono alla situazione e quindi poco disponibile a certi comportamenti degli altri nei suoi confronti.

Analogamente chi ha uno stato d'animo genericamente benevolo e di buona disposizione d'animo verso gli altri, non si risente di nulla e magari non si avvede neppure che e' stato oggetto di scherno o dispetto.
INFO
18/10/2017: I forum di discussione sono da oggi disponibili solo in lettura. Ringraziamo gli utenti che vi hanno partecipato per tanti anni.


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

31 ms 19:43 12 062021 fbotz1