Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » caldo

Cerca caldo nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 264 poesie. Pagina 3 di 14: dalla 41a posizione alla 60a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi























voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

riflessione della sera

a volte i migliori sentimenti
sono del tutto inaspettati.
la brezza che si raffredda
in una calda giornata estiva.
il formicolio lungo la schiena
quando sono toccati
dallo spirito di un'altra anima.
il sorriso inaspettato di qualcuno che
non aveva mai incontrato.
il suono delle gocce di pioggia
su un tetto di lamiera.
i messaggi di un amico che è lontano.
la realizzazione di un sogno.
riposo e sogno
queste cose ..
mentre dico buona notte
fino a quando gli uccelli
cominciano a cinguettare
al sole del mattino.
mia anima io sono con voi
nel caldo abbraccio
della vostra notte.

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta martedì 28 agosto 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

albero d'amore

Cosa c'è di piu bello al mondo di
un albero, corteccia calda e umida

misto di enzimi viventi e inconfondibili
goccie del suo sudore vivente

estasi della creazione sulla terra
collante inequivocabile tra il cielo e la terra

dono di Dio all'uomo, al suo servizio,
carico di amore, estende amore, solo per amore,

nostro servo, per tutta la nostra vita
dona frutti succulenti

dona ossigeno fresco per il nostro respirare
dona brezza sulla nostra pelle, quando è caldo

riscalda con il suo prezioso legno
negli inverni grigi e bui

segue noi in ogni parte del mondo
non possiamo stare senza alberi

anche quando noi morire
l'albero, racchiude noi dentro di se.

daniela cesta

segnalata da daniela cesta martedì 29 ottobre 2013

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

nel ricordo di un giorno lontano, con mio padre.

nel pieno di un estate lontana, il sole scintillava
sulle acque del mare, mentre un vento caldo,
faceva rotolare le onde schiumose, carezzando corpi abbronzati,

io e te, papa, abbiamo raggiunto la spiaggia romana,
mentre l'altoparlante cantava, una canzone estiva,
e le note parevano danzare sulle onde, nel caldo del cielo estivo,

io avevo quattordici anni! E stavo sempre nell'acqua
mentro mio padre seduto, sulla sdraia, leggeva tranquillo
un giornale sportivo, io lo osservano da lontano, nell'acqua

e sorridevo, poi mi tuffavo tra la schiuma con vigore,
sentivo le spalle bruciare, dai raggi bollenti del sole,
tutto sembrava magico! Io, il mare, la mia esuberante età!

correvo tra le onde come per sfidarle! Avevo tanti sogni,
tante emozioni, tante sensazioni, tutta una vita da vivere,
e mio padre sembrava, indistruttibile!

Insieme sulla spiaggia fino al tramonto, nella quiete del cielo rossastro
nella serenità di un giorno, con mio padre, che non ebbi piu.
è vero che bisogna godere, la nostra vita, giorno dopo giorno,

perchè gli attimi non si ripetono piu.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA giovedì 19 marzo 2015

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

crepuscolo d'estate

il grano è giallo! Brilla nel caldo campo,
ed io bambina correvo, tra le spighe,
nel cielo tinto rosso, di un tempo lontano,

amavo le spighe di grano, parlavo con loro,
sotto il sole bollente, tra il canto dei contadini
che lasciavano il territorio al tramonto,

le rondini garrivano felici, nel cielo estivo,
due, innamorati si scambiavano effusioni,
sotto l'ombra di una maestosa quercia,

ed io correvo contro il vento, tra il profumo della terra,
perdendo le scarpe mentre i rovi, graffiavano le mie gambe,
il timo profumava, e io aspiravo il loro aroma,

sentivo la voce di mia nonna, che chiamava il mio nome,
ma io ero una libellula che volava nel vento,
in un crepuscolo lontano, caldo, gioioso, quieto

di, un tempo meraviglioso.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA venerdì 24 luglio 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

ultimo tempo d'estate

inesorabilmente, l'estate passa,
e i pensieri spensierati di gioia e amore
gli corrono dietro, portati dal vento caldo,

nell'ultimo tempo, della stagione calda,
siamo ancora, prigionieri di un sogno,
ma la realtà, per ognuno di noi, è alle porte,

dopo la vita spensierata, divertente, sotto il sole scintillante,
qualche lacrima, lascia in noi, ritornare alla, nostra vita quotidiana,
ma dobbiamo ringraziare Dio, per la bellezza della natura estiva,

abbiamo goduto, del verde dei monti, boschi, laghi fiumi, mare,
i nostri occhi si riempivano di luce, alla vista dei tramonti estivi,
e del luccichio delle stelle di notte!

il giorno di luce diventa piu corto, l'aria del mattino e della sera
è piu fresca, l'afa è andata via, le prime piogge colorano
il cielo e l'aria di grigio, e il mare ha cambiato colore.

ma, godiamo di questo ultimo tempo di un estate
che inflessibile, irremovibile, irriducibile
lentamente si allontana.

daniela cesta

segnalata da DANIELA CESTA mercoledì 19 agosto 2015

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

IO SONO L'ESTATE

io sono l'estate, brucio
avvolgo di caldo ogni cosa,
inaridisco la campagna, ingiallisco l'erba

faccio maturare il grano e i frutti succosi
la calura scorre dentro di me
le stelle brillano e lasciano scie lucenti

la luce è forte per tutto il giorno
durante il mio passaggio, i sogni riempiono gli occhi
gli amori si susseguono, amori estivi che palpitano nel cuore,

sorrisi di gioia, respiri eccitanti, libertà nel sangue,
l'aria avvolge occhi, spirito e mente, tempo di vivere
e godere appieno di questa vita, che inesorabile corre,

mentre le farfalle sfidano il vento caldo, che sbuffa e fa ondeggiare
le spighe di grano, nell'attesa della mietitura,
Ogni pelle è abbronzata e levigata,

si canta e si balla sotto le stelle, i giovani si innamorano..
io sono l'estate, la stagione di rosso fuoco,
che tutti rimpiangono in inverno.

DANIELA CESTA

segnalata da DANIELA CESTA giovedì 12 luglio 2018

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Poesia Haiku

Caldo camino -
tra veri sentimenti
scalda quei cuori

Laura Lapietra

segnalata da Laura Lapietra lunedì 11 gennaio 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

ESTATE

cosa c'è di piu bello dell'estate?
lunghe giornate calde
il sole che brucia,
le cicale cantano all'impazzata,
i grilli le accompagnano,
l'odore del fieno appena tagliato
inebria la terra...
profumi intensi intorno a noi,
il cielo terso guarda dall'alto!
amore intenso e incomprensibile!
e io che corro nei campi,
saltello, volteggio,
mentre il sole bacia la mia pelle,
e gli alberi sorridono divertiti
nella loro fluente chioma estiva!
l'estate è l'amore intenso
tra il cielo e la terra,
la loro passione è il sole intenso
che brucia di romantica intensità!
farfalle!
insetti, una miriade che volteggia
nell'aria calda e preziosa,
bella estate, Dio l'ha donata a noi,
e noi dobbiamo godere di questo dono!

daniela cesta

segnalata da Daniela cesta giovedì 12 luglio 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

solo un sogno

nel pieno dell'inverno
i miei occhi osservano

al di là delle tenebre,
oltre il gelo e la neve,

lungo la scia della luce
dell'aria calda e spiagge piene di sole,

sabbia dorata, inesistente
in un altro mondo,

un luogo lontano di magia
un luogo di pace e di amore,

ascoltando il rotolare della onde,
che arrivano spumeggiando sui nostri corpi

carezze calde e appassionate,
sapore salmastro, profumo d'amore,

brividi sconvolgenti
estasi sotto il cielo,

mare che copre noi di fantasia,
sole che riscalda la carne,

estate che non finisce mai...
abbraccio eterno di anime,

spiriti della terra tutt'uno,
but..
solo un sogno!

daniela cesta

segnalata da daniela cesta lunedì 14 gennaio 2013

stelline voti: 4; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Voce

Ho udito il suono della tua voce simile al sibilar del vento tra le foglie, irruento come la primavera ha percorso il mio corpo con un brvido caldo facendo riaffiorare un passato oramai raggelato dagli eventi...
ha attraversato i miei ricordi
ha scheggiato il cuore riducendolo in granelli di sabbia
ha vorticosamente mischiato l'amicizia con l'amore allungando di molto le nostre distanze senza possibilità di riavvicinarle....
ne ora ne mai.

Nico Gurr...

segnalata da Nico Gurr... lunedì 12 aprile 2004

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Ciao Barby

Veglia su di me mio bellissimo angelo !

Splendido fiore in questo arido deserto chiamato mondo

Raggio di sole caldo e costante

Riscalda sempre il mio cuore

che non smetterà mai di urlare

tutto il suo DOLORE !

JDH 23

segnalata da jdh23 giovedì 14 ottobre 2004

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

conseguenze dell’amore parte 2°

Osservo ogni parte del tuo corpo,
l’immaginazione prende forma,
ammiro ogni lato del tuo volto
se mi distraggo troppo non darmene la colpa.

La pelle brilla sotto il sole,
le gocce salate dell’eccesso
trattengono timidamente
il fuoco che giace dentro te.

Il mio tatto suggerisce di andare oltre,
sento sempre più caldo,
sono confuso, sono agitato, mi sento sollevare,
le mie ali si spiegano,
sento di volare.

I muscoli tremano, gli occhi si serrano,
crei in me una soglia di dolore e piacere,
è profondo e sublime.

Il tuo respiro si affanna,
l’aria calda sul mio collo
alimenta i battiti del mio cuore,
le mie vene hanno perso il controllo.

Non te ne accorgi, sprigioni bellezza e vitalità,
fatti vedere, fatti spogliare,
come un opera d’arte
voglio scolpirti, ti voglio disegnare.

Il tuo sorriso innocente
a volte mi tradisce,
è lì che voglio arrivare,
è quella situazione che voglio invocare
(un istinto che non riesco a placare).

Voglio fondermi con te,
sciogliermi dalle tensioni
e liberarmi dalle paure,
dammi una possibilità,
per farti conoscere un altro aspetto dell’amore.

Non aspetto altro,
sono io a dirlo,
è il mio corpo a suggerirlo
Amore mio, questa notte
non ti ho mai desiderata tanto.

segnalata da purafollia sabato 2 settembre 2006

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Il mare a natale

Il mare a natale
È un’immensa coperta di gelo
Il mare a natale
Non riesce a distinguersi dal cielo.
Spettacolo malinconico
Ricordi di un’estate calda
Che sembrava ieri ma è già sparita.
La spiaggia vuota
I costumi, i palloni,la partita
Spariti dietro al silenzio.
Una leggera foschia
Copre il tutto di mistero.
E in quell’acqua di mare
Vorresti bagnare
I piedi ancora una volta.
Estate, mi manchi
Quand’è che tornerai
A farmi morire di caldo?
Quand’è che tornerai
A regalarmi un’altra giornata al mare?
Tutta questa calma
Mi agita.
Il mare a natale
Riscatta la sua immagine
E stupisce con immagini suggestive.
Il mare a natale
Accarezza dolcemente
Con mano sensibile le sue rive.
Tornerà l’estate
E finirà il natale
E ci tufferemo
Tutti in mare.
Tornerò d’estate
Mio dolce mare.
Perché tutta questa calma
Mi agita.

LucaG - tratto da MyLirics

segnalata da LucaG lunedì 15 gennaio 2007

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Passione

la fiamma arde fin che il tizzon si brucia

ma poi si spegne fioca sulla brace,

caldo tepor in evanescente fumo,

vivo color lucente in buio,

l'allegro crepitar, ora,

in triste silenzio tace.

vulca - tratto da vecchie poesie

segnalata da vulca giovedì 23 agosto 2007

stelline voti: 3; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: Poesie

Ascoltando il vento

Ascoltando il vento udrai parole
che non ti ho mai detto.
Come sospiri piano piano
ti entreranno nel cuore,
diverranno carezze
che portano il mio nome,
la mia cura per ogni male
il mio regalo per ogni festa.
Come raggi di sole
ti baceranno il viso quando sarai sola,
come petali di rose, profumeranno le tue mattine
quando guardando il cielo, non vedrai il sole.
Saranno lì forse solo un attimo
come un lieve tepore sul quel tuo bel viso,
o sensazione di buono e di caldo
come se tornassi bambina,
fra le braccia di mamma
a sgranocchiare biscotti dopo bua e lacrime.
Ti abbracceranno prima del sonno sotto le coperte
quando sarai nel tuo letto sola,
ti porteranno sorrisi
quando i sorrisi mancheranno ai tuoi giorni,
e coccole calde nei pomeriggi d’ inverno
fra nebbia e piogge senza fine.
Saranno le mie parole
senza rumore,
ne’ lacrime,
accanto alla tua anima
quando io non potrò esserti vicino.
E se pure un giorno tu scorderai il mio nome
ascoltando il vento,
di nuovo avrai per te queste parole
che sto scrivendo…
…che non ti ho mai detto.

Vallant Langosco

segnalata da Vallant giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Le Strade del Cuore

Il freddo vuota le panchine affollate di un rigido inverno,
la scura notte arriverà presto ad abbracciare la città.
Per gli impauriti amanti ci saranno mani calde da stringere,
Per gli impauriti amanti ci saranno mani calde da stringere
rigidi cappotti a chiudere il collo e portici pronti a difendere
il loro viso dagli attacchi del vento.

Lungo il viale tra le panchine ormai abbandonate
è rimasto solo un vecchio signore,
con lo sguardo basso scruta
il suo cappello logoro di vita,
scorrere lento fra le sue dita.

Il cielo del mio paese ha le sfumature indefinibili
dei tuoi occhi, fra le sue strade cammino lento
come se passassi le mani fra i tuoi capelli.
Il vento allontana le nuvole e mi riporta il tuo profumo,
osservo una coppia di teneri amanti
poi desolato ed invidioso, mi fermo a guardare
distrattamente tra le vetrine, i balocchi preziosi nei negozi.

Il freddo fa rabbrividire il mio corpo,
ma l'amore è la più contagiosa delle malattie,
oramai stordito dalla febbre per il tuo amore
mi ritrovo sorridendo, da solo a camminare
mentre intorno a me la città fugge via.
Sosto a lungo sul bordo di una fontana
vorrei anche io adesso un cappello
da potere scorrere fra le dita,
ci nasconderei dentro i miei pensieri di oggi
e poi gentilmente lo poggerei in testa…
Il viale è oramai desolato,
le foglie cadute danzano al vento i ricordi della loro vita,
non c'è più quel vecchio signore seduto sulla panchina…
avrei voluto chiedergli quali ricordi contenesse il suo cappello
ma la fredda sera lo ha portato via…
Rimango solo io con i miei pensieri
pensieri d'amore…
liberi pensieri per le strade del cuore...

Vallant Langosco

segnalata da Vallant giovedì 14 gennaio 2010

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Il tuo ricordo

Quando il tuo ricordo verrà a visitare i miei pensieri
lo accoglierò su un tappeto di petali di lacrime,
lo adagerò su cuscini di emozioni e
lo cullerò con dolci sorrisi fra le calde pieghe del cuore
finchè piano piano scivolerà fra le braccia del tempo

vincenzo corsaro

segnalata da vincenzo corsaro giovedì 17 maggio 2012

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Tra pietre calde e stelle pulsanti
pensieri vaganti,
sale la febbre veloce della tua strada
Sono vento antico, melodia frusciante che t'avvolge Nell'ora del sonno profondo,lascia socchiuse le porte stanotte
Tra carezze, amorevoli braccia,sarà il cuore tuo ch'io ruberò

©Grazia 2009

G.Tamagno

segnalata da grazia mercoledì 19 settembre 2012

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Finalmente è arrivato, come se fosse l’unica cosa bella.
Lentamente come l'ombra che s'allunga d'estate,
caldo come le note di un sonnolento sax all'imbrunire, con tanti sorrisi, quanti sono i sorrisi per figlio
Ma è questo l’unico modo in cui l’amore quando arriva sa guardare.

© grazia 2011

G.Tamagno

segnalata da grazia mercoledì 14 novembre 2012

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

All'alba,
nelle deserte vie.
.io e te, una mela
e un concertino jazz,
caldo come l'amore

©Grazia

segnalata da grazia venerdì 23 novembre 2012


1 2 3 4 5 6 7 ... 14

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

94 ms 08:57 27 012022 fbotz1