Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » decise

Cerca decise nelle barzellette

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 518 barzellette. Pagina 17 di 26: dalla 321a posizione alla 340a.

Criteri di ricerca



 
categoriabarzellette












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi






















voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

In un meeting di ortopedici tre dottori chiacchierano al di fuori della hall. Ad un certo punto dalle scale scende un tipo che cammina zoppo e con le gambe divaricate. I tre dottori ne cominciano subito a fare una diagnosi. Il primo dice "Per me ha avuto una frattura al femore destro"; il secondo dice: "Per me ha avuto una frattura di entrambi i femori"; il terzo dice: "Per me ha avuto la rottura di almeno un menisco del ginocchio". Dopo varie discussioni i tre decidono di chiedere la conferma allo sfortunato signore: "Ci scusi buon uomo, ma io e i miei colleghi stiamo discutendo sulla sua malattia, ci può dire qual è la sua malattia?". E il tipo dice: "Ah dottori ci siamo sbagliati in 4; anch'io credevo che fosse solo una scoreggia, invece...".

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

In un paesino di montagna una giovane coppia non riesce ad avere figli. Allora il prete del paese li invita ad andare ad accendere un cero a Lourdes. L'anno seguente il prete viene trasferito perdendo così ogni contatto con la coppia. Cinque anni dopo pero', passando per il paesino, si ricorda di loro e decide di andarli a visitare. Suona alla porta ed un bimbetto viene ad aprire. Un po' sorpreso chiede: - C'e' la mamma? E il bimbetto: - No, la mamma è andata insieme con i miei due fratellini a prendere le mie due sorelline. Il parroco con grande stupore: - e il babbo dov'e'? - E' andato a Lourdes, non ho capito bene, ma ha parlato di spegnere una candela...

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

C'e' un bambino poverissimo che abita al limitare di una grandissima tenuta di una famiglia ricchissima, d'inverno soffre il freddo, la fame, vive di quel che puo'. Nella famiglia ricchissima invece c'è un bambino bello, paffutello e soprattutto che può fare quel che gli pare. Un giorno s'incontrano e quello ricco decide di fare valere la sua superiorita': "Sai io ho una tenuta grandissima, servitori dappertutto e qualsiasi cosa io voglia, anche da mangiare, me lo portano subito!". "Si', ma io ho una cosa che tu non hai!". "Io tutti gli anni faccio un viaggio in un posto diverso del mondo e ci rimango per un mese e mi diverto un mondo!". "Si', ma io ho una cosa che tu non hai!". "Io ho tutti i giochi più divertenti e più disparati di questa terra, non faccio altro che spassarmela dalla mattina alla sera...". "Si', ma io ho una cosa che tu non hai!". "ma cosa E' questa cosa? (esasperato)". "il cancro!".

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » dal medico

Una avvenente signora ,da alcuni giorni ha un problema all'orecchio,cosi', Decide di andare da uno specialista.
Attende paziente il suo turno sino a quando un'infermiera la fa accomodare nel gabinetto del medico.
Appena entrata il medico le chiede quale fosse il motivo della sua visita, La signora le spiega qual'è il problema,accennando alla sua emicrania insistente.
Il dottore allora le dice:"Si accomodi dietro il paravento, e si spogli"..La paziente stupita.."Come dottore,ma io ho l'emicrania"--Su su si spogli si spogli ripete il medico- La signora si porta dietro il paravento,e con sorpresa trova un signore in mutande..stupita--ma cosa fa qui' lei? --Aspetto il medico che mi chiami fa di rimando il tale in mutande-La signora sempre piu stupita--Roba da matti, mi fa spogliare per un mal di testa,e trovo pure uno mezzo nudo-Sbotta allora il signore,se è solo per quello,pensi che io sono venuto per riparare il lavandino

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Dopo cinque anni passati in un manicomio Peppe decide di risolvere il test per poter uscire liberamente e di aprire una macelleria di fronte al manicomio. L'esito del suo esame è positivo, quindi colma il suo sogno diventando macellaio. Dopo 3 anni anche Gino vuole uscire e per poterlo fare deve risolvere anche lui il test. Si siede ed il direttore del manicomio gli dice " Per essere convinti che non sei più pazzo devi andare alla macelleria di fronte e devi comprare 2 kg di carne bovina". Gino va e chiede al macellaio "Mi dia 2 kg di cemento" e l'altro risponde "a portata a Buttiglia".

stelline voti: 27; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » ingegneri

Un giorno un signore, che sta facendo un giro in mongolfiera, per un colpo di vento, perde la bussola e le mappe. Decide allora di perdere quota e, visto un uomo in un campo, scende vicino a lui e si ferma a circa 2 m di altezza dal suolo. Getta la cima d'ormeggio a quest'ultimo, che subito la prende, e gli chiede: Per cortesia, mi sa dire dove sono? L'altro risponde: Lei è su una mongolfiera, in mezzo a un campo, a 2, 54 metri di altezza dal suolo. Senza scomporsi l'uomo sulla mongolfiera replica: Mi lasci indovinare il suo mestiere: Lei è un ingegnere! L'altro: Come ha fatto a capirlo? Il primo: Perché mi ha dato un'informazione esatta ma assolutamente inutile: Allora l'ingegnere, tranquillo, replica: Adesso indovino io: Lei è un Top Manager! L'uomo sulla mongolfiera, stupito: Come ha fatto a capirlo?! L'ingegnere: Perché Lei evidentemente non sta lavorando, non sa dove sta andando, non sa dov'e' e cerca di darne la colpa ai tecnici.

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » carabinieri

Due ubriachi escono dall'osteria e ognuno decide di tornare a casa propria per smaltire i fumi della sbronza. Il primo ubriaco entra in casa propria e, vedendosi riflesso nello specchio dell'ingresso, corre giù a chiamare l'amico: "Pietroooo! Pietroooo! Corri! Ho i ladri in casa!". Pietro lo sente e corre verso di lui: "Adesso vengo li' e gli spacchiamo la faccia!". Corrono su per le scale aprono la porta e la richiudono subito: "Cacchio, sono in due! Andiamo a chiedere rinforzi!". Sono in strada e passa una macchina dei carabinieri: "Ferma ferma! Ci sono i ladri in casa mia!". I carabinieri si fanno portare sul posto ed uno di loro sale verso l'appartamento coi due ubriachi, dà un calcio alla porta per aprirla e poi la richiude subito esclamando: "C'era già un collega sul posto...".

stelline voti: 3; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Barzellette » politica

Notizia Associated Press: "Washington D.C. - Oct 3, 2001, 11.05 GMT - Nel corso della riunione del gabinetto di guerra americano sono state esaminate le opzioni principali sull'imminente evento bellico. Il segretario di Stato, Colin Powell, ha riassunto la situazione. Un miliardario pazzo ha deciso di scatenare una guerra, ha a disposizione una notevole massa di denaro di cui può disporre a piacimento in quanto depositata in paesi off-shore. Controlla reti televisive e giornali assolutamente fedeli alla causa. Almeno un'intera nazione è controllata direttamente. Ha uno stuolo di FEDEli che ne idolatrano l'immagine senza capire cosa dice. Ha alcune idee fisse sulle quali ritorna con ossessività. Ha dimostrato di saper sfuggire con abilità alla giustizia. La riunione è stata interrotta improvvisamente alcuni minuti fa. Una fonte accreditata sostiene che il Presidente George Bush si sia allontanato urlando: "Ma siete pazzi, mica posso bombardare Arcore!!".".

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Tre bifolchi fanno un viaggio a Parigi e, essendo la città troppo grande da visitare, decidono di separarsi e di raccontarsi poi alla sera le rispettive esperienze. I tre si separano e, la sera, si ritrovano e si raccontano. Il primo: "Bello, molto bello. Pensate che camminavo lungo un viale, quando ho visto una grossa insegna: manicure. Boh? Sono entrato, mi hanno fatto un po' male, ma guardate qua che mani!". Gli altri annuiscono. Il secondo: "Anch'io, passeggiando, ho visto un cartello: pedicure. Sono entrato, mi hanno fatto un po' male, ma i miei piedi ora sono perfetti!". Gli altri chiedono al terzo: "e tu?". "Mah... anch'io ho visto una porta... c'era scritto pederasti. Sono entrato, mi hanno fatto un po' male, ma ora cago di una meraviglia!".

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Un povero carabiniere è coinvolto in un grave incidente automobilistico nel quale riporta cosi' tante fratture che all'ospedale sono costretti a fargli una ingessatura totale. Essendo impossibilitato ad aprire la bocca e ad ingerire qualsiasi sostanza, deve essere alimentato esclusivamente per via rettale tramite un tubo. Il giorno del suo compleanno una infermiera, impietosita dal suo stato, decide di dargli un po' di caffe' attraverso il tubo. Mentre lo sta versando il carabiniere prende ad urlare: "mmmmmmmhhhhhh... uuuuhhhhh!!". L'infermiera si avvicina alla apertura della bocca: "Che c'e'? E' troppo caldo?". Il carabiniere con un fil di voce, tra i denti serrati: "No... lo prendo senza zucchero!"

stelline voti: 22; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » cibo

Londra.
Festival Mondiale della Birra.
All'ultimo giorno i Presidenti delle principali ditte produttrici di birra decidono di trovarsi per bere un'ultima birra insieme.
Il Presidente della Corona ordina al barista: "Hey tu, dammi la migliore birra del mondo, una Corona".
Il barista subito gliela offre.
Poco dopo il Presidente della Budweiser chiede al barista: "Dammi la Regina delle birre, una Budweiser".
Il barista esegue.
Cosí si susseguono vari Presidenti delle principali ditte produttrici di birra finchè si presenta al bancone il Presidente della Guiness che chiede: "Ehi, tu, dammi una CocaCola!".
Il barista è un pò meravigliato, ma gli porta la CocaCola.
Gli altri Presidenti che siedono lí vicino lo guardano perplessi e poi gli chiedono: "Beh, perchè non bevi una Guiness?".
E lui: "Beh, se voi non avete voglia di bere una birra, allora anch'io non ho voglia!"

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » uomini e donne

A new york su di un grattacelosi vede un uomo che sta per lanciarsi giù la folla sotto si accalca per vdere, dopo 2 minuti l'uomo si lancia cade a velocità altissima e arrivato a terra con un tonfo si alza sispolvera e risale sul grattacelo.ripete il gesto più volte ricadendo e rialzandosi ogni volta una donna si avvicina e chiede come possa fare senza mai farsi male o morire l'uomo le rassicura che è semplice bsta provare.così la donna sale con lui al 300° piano del grattacelo e per prova si butta lui caduto a terra si rialza e risale si avvicina alla donna tranquillizandola.la donna decide così di buttarsi ma insieme all'uomo.i due si lanciano e cadono velocemente fino a toccare terra. Arrivati a terra la donna è fracellata al suolo priva di vita ma l'uomo si rialza e chiede scusa. A questo punto si avvicina una guardia e dice" Superman quante volte ti abbiamo detto di non scocciare le persone!"

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » dal medico

Siamo in sala operatoria ed il paziente è già in anestesia totale, disteso sul tavolo chirurgico e pronto per l'intervento. Si deve intervenire per ridurgli il pene, che è esageratamente lungo, ma nessuno della equipe medica si è prima preoccupato di sapere di quanto scorciare. Nel panico generale si decide di consultare la moglie che trepidante attendeva in sala di aspetto; esce quindi un assistente per chiedere alla donna quale dovesse essere la dimensione definitiva ma, alla specifica richiesta, la moglie risponde meravigliata: "Eh,..nooo,...tutti fermi,...qui non si taglia niente...!! Noi eravamo venuti solo perché si pensava che voi poteste allungare le gambe...!!".

stelline voti: 9; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Barzellette » sport » calcio

Uno dei più grandi calciatori, ora in pensione, non riuscendo a stare lontano dal suo mondo fatto di palloni, stadi e goal, decide di andare da un chiromante per sapere se una volta in paradiso potrà nuovamente calpestare il prato verde che tante soddisfazioni gli ha dato. Il chiromante lo invita a presentarsi dopo trenta giorni e che il tutto gli costerà tre milioni. Nessun problema di soldi e così il calciatore puntuale si presenta per conoscere la "Verita'". Il chiromante gli dice che ci sono due notizie di cui una buona e l'altra cattiva, chiedendogli quale volesse sapere per prima. Il calciatore chiede prima la buona ed il Chiromante gli annuncia: - Ebbene sì... in Paradiso si organizzano splendidi tornei sempre colmi di gente!! Il calciatore contentissimo gli chiede a questo punto la brutta notizia, per quanto gli possa interessare. Allora il chiromante esclama: - Amico scaldati che giochi domani...

stelline voti: 15; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Barzellette » uomini e donne

Un uomo e una donna si conoscono, si piacciono e dopo un po' si innamorano e quindi decidono di sposarsi. Alla notte di nozze, nel letto della camera matrimoniale di uno splendido hotel, lei gli dice: "Per favore caro, trattami bene... sono ancora vergine!". E lui strabiliato: "Come è possibile, sei stata sposata tre volte!". E lei: "Beh, il mio primo marito era uno psicologo, e l'unica cosa che voleva fare era parlarne. Il mio secondo marito era un ginecologo, e l'unica cosa che voleva fare era guardarla. Il mio terzo marito era un collezionista di francobolli... Dio quanto mi manca!".

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Caserma. Il cappellano militare nel giro di pochi giorni riceve la confessione di numerosi soldati che gli rivelano: "Sono stato con la Rosina!". Quando il cappellano si rende conto che la faccenda è troppo diffusa rivela tutto al capitano, il quale decide di radunare tutto il plotone e rivolge la temuta domanda: "Chi è andato con la Rosina faccia un passo avanti!". Tutti, tranne uno, fanno un passo avanti. Il capitano allora si rivolge all'unico soldato che non si è mosso e si congratula con lui: "Bravo! Come ti chiami?". "Giacomo La Rosina".

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » uomini e donne

In un ristorante... Un signore vede in un tavolo una bella ragazza e cresce in lui un terribile desiderio di conoscerla, così chiama il cameriere e le fa portare una bottiglia di champagne con due bicchieri. Dopo pochi minuti questa ragazza decide di mandare un biglietto al signore, nel qual scrive: "caro signore, per avere speranze di riuscire a fare qualcosa con me non basta semplicemente dello champagne...dovrebbe avere anche una mercedes, tanti soldi e un pene di 30cm.". Allora questo signore richiama il cameriere e fa portare un biglietto di risposta alla signorina: "cara signorina, per sua informazione io posseggo 3 Ferrari, una bmw e due Mercedes, un conto in banca miliardario e non mi accorcero' il pene di 5 cm per lei!"

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » carabinieri

A pochi giorni dall’inizio delle celebrazioni del Giubileo, il sindaco di Roma Rutelli si accorge che non e’ stata adeguatamente illuminata una importante strada. Decide, per fare in fretta, di assegnare i lavori a Carabinieri, Finanza e Polizia. "Dovete piantare cento pali in quattro giorni -ordina- e farmi rapporto tutte le sere!" Il primo giorno lavorano i finanzieri che, a sera, comunicano orgogliosi di avere piantato 38 pali. Il secondo giorno tocca ai poliziotti che, per fare di piu’, ne piantano 42. "Bene -pensa il sindaco- domani sera abbiamo finito..." La sera successiva arriva il maresciallo dei Carabinieri: "Signor sindaco -dice- abbiamo piatato due pali!" "Cosaaa? -sbotta Rutelli- ma gli altri hanno fatto molto di piu’!" "Per forza, signor sindaco, li hanno lasciati quattro metri fuori terra!"

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

L'Aida

Una signora ha due biglietti per andare ad assistere alla rappresentazione dell'opera "L'Aida" di Giuseppe Verdi. A causa di un lutto, deve rinunciare alla rappresentazione. Così decide di regalare i due biglietti alla cameriera, che si chiama Ida. Ida torna a casa, e dice al marito che ha ricevuto due biglietti per andare ad assistere all'opera. I due non sono mai stati a teatro. I due siedono ad un palchetto di primo ordine, molto vicino al palcoscenico. Al secondo campanello, che avverte dell'inizio dello spettacolo, Ida dice al marito che deve andare in bagno. Così si assenta. Ida esce e inizia lo spettacolo. Entra in scena un baritono, che rivolto al palchetto dove siede il marito della serva, intona: "L'AIDA DOV'E'!!!"
E il marito, pensando che il baritono si riferisca alla moglie, si alza in piedi, e risponde cantando: "E' andata al cesso mo' ve'!!!"

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » soldi

Una signora, povera ed ignorante, fa una ricca vincita al lotto. Decide quindi di festeggiare in un ricco albergo di Napoli e si presenta alla reception urlando con arroganza: "BONGIORNO, vulesse na stanza, a chiù bella e grande cà tenite".
"Signora, la prego, abbassi la voce! In che cosa le posso essere utile" dice il portiere con molta calma.
"E NON CI SIAMO CAPITI.
VOGLIO NA' STANZA GROSSA E BBELLA" sempre in modi molto sguaiati.
Allora il portiere fa accompagnare la "signora" dal facchino.
"E NNO'! IO TENGO I SOLDI E VOGLIO NA STANZA PIU' GROSSA E BELLA".
"Signora non si preoccupi, si accomodi".
"EE NNNOOO!IO TENGO E SOLDI E VOGLIO NA STANZA PIU GROSSA E BELLA".
"Ma non si preoccupi, signora -incominciando ad arrabbiarsi- si accomodi".
"EEEE NNNOOO! IO TENGO E SOLDI E VOGLIO NA' STANZA PIU GROSSA E BELLA!".
E il facchino, arrabbiandosi anche lui: "SIGNO' (MANNAGGIA A MORTE) TRASITE CHEST' E' L'ASCENSORE".


1 ... 15 16 17 18 19 20 21 ... 26

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

138 ms 00:21 27 092021 fbotz1