Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » dolore

Cerca dolore nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Sono presenti 111 poesie. Pagina 3 di 6: dalla 41a posizione alla 60a.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi























stelline voti: 64; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Limite

Da qualche parte
il mare ha un limite,
il limite della nostalgia

Da qualche parte
la nostalgia ha un limite,
il limite del dolore

Da qualche parte
il dolore ha un limite,
il limite dell'amore

Voglio bermi il mare,
per spegnere il fuoco della nostalgia,
per spegnere il fuoco del dolore,
...dell'amore,
che si separa
tra i mari...

fanny

segnalata da fanny venerdì 30 marzo 2007

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

inverno che freddo dentro al cuore mio ,neanche il fuoco di questo camino puo riscaldare questo cuore mio ,amore lontano amore che soffre chi sa se soffre come me attraverso il balcone, e questa acqua che scende sono lacrime di dolore e due cuori lontani ,che soffrono e piangono per amore per gioie perdute e un amore sperduto. Attraverso tempeste e il gelo che entra in questo cuore sperduto, che calora non trova e questi cuori perduti che amore non anno.

segnalata da avignon lunedì 22 ottobre 2007

stelline voti: 2; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

Piu' sei vicino e piu' mi appari lontano...Se solo ogni volta non mi voltassi indietro per riguardarti,non soffrirei cosi tanto..ma se non lo facessi non avrei piu' la forza per sognare e guarire lacrima dopo lacrima,dal dolore...

valentine

segnalata da valentine venerdì 29 febbraio 2008

stelline voti: 2; popolarità: 0; 1 commenti

categoria: Poesie

L'inverno per Chiara

Lontani sono i momenti in cui il desio del tuo arriva scaldava il mio cuore,
Lontani sono i tempi in cui ogni tuo gesto irradiava di Gioia ed amore la mia vita,
Lontani, troppo lontani, sono gli attimi di eterno che ci hanno unito...
La glaciazione è oramai alle porte, gelida ed impetuosa è la tempesta che si è improvvisamente scagliata su di noi...
In preda a vortici polari viene il mio cuor ferito e trascinato da forti raffiche che ne bloccano il battito, anestetizzano il dolore e spazzavano via l'oscura nebbia che da troppo tempo vi si era fatta trincea...
Si dipanano le nuvole, la luna riesce ad insediarsi nella notte e la sua flebile luce lascia intravedere, nel rossore del dolore, due misteriose parole:
"TI AMO"!
Ma è tardi, troppo tardi, il calore solare ha seguito il suo naturale cammino ed è oramai troppo lontano,
Il sangue sgorgante dalle ferite viene affidato alla bufera, il freddo se ne impossessa, lo rapprende, lo solidifica, il dolore lacerante viene strozzato: Non un lamento, non un appiglio...
La luna torna a riposare dietro le colline e la fugace scoperta, invece di volare alta nel cielo, si inabissa e suona afona nella notte...
È tornato l'inverno!!!

segnalata da Michele domenica 2 dicembre 2007

stelline voti: 27; popolarità: 2; 0 commenti

categoria: Poesie

quando tutto sembra perduto ci vuole coraggio per smettere di lottare... ma ci vuole ancora più coraggio per contibìnuare a vivere, a combattere, per guardare la morte negli occhi e dire:"No è ancora troppo presto!!" e ricominciare a vivere cn una voglia pazzesca di farlo... per risolvere i problemi, superare il dolore e le delusioni e per dire alla vita:" sono più forte di te!!!"

Federica - tratto da me

segnalata da Fede martedì 4 dicembre 2007

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

cosa sara'

chissa' se esiste o meno la posibilita' di vivere felici in questa vita,questo assurdo arco di tempo che non fa altro che regalarci momenti tristi racchiusi in giorni cupi....intanto sorridiamo cercando di mostrarci felici,ma siamo consapevoli che dietro il caldo sole si celano grosse,scure e compatte nuvole,siamo reduci ogni giorno di spiacevoli attimi,all'improvviso tutto cio' per cui abbiamo lottato cessa di esistere lasciandoci addosso il sapore amaro della sconfitta.....ma forse un giorno tutto sara' diverso,vivremo felici e soddisfatti di noi stessi in un posto dove non esisteranno dolori,dove finalmente potremo rincontrare tutti coloro che abbiamo amato,guardando tutto dall'alto tenendoli per mano...

daniela 83 - tratto da "la mia vita"

segnalata da dana83 giovedì 10 gennaio 2008

stelline voti: 14; popolarità: 4; 0 commenti

categoria: Poesie

l'amore

Quando un cuore ama non fermarlo, perchè se lo fermi moriresti di dolore. Quando un cuore ama non trafiggerlo, perchè se lo trafiggi non lo ami davvero. Quando un cuore ama lascialo amare, perchè solo l'amore può farlo vivere!!!!

noi - tratto da noi

segnalata da Isa & Lisa martedì 1 luglio 2003

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

La mia voce grida nel deserto e non ha ritorno. Il mio dolore non rifletterà sul suo cuore. Ho perso la mia amata e mai più farà ritorno.

Alessandro Gibelli

segnalata da Alex sabato 16 marzo 2002

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Autopsicografia

Il poeta è un fingitore.
Finge così completamente
che arriva a fingere che è dolore
il dolore che davvero sente.

E quanti leggono ciò che scrive,
nel dolore letto sentono proprio
non i due che egli ha provato,
ma solo quello che essi non hanno.

E così sui binari in tondo
gira, illudendo la ragione,
questo trenino a molla
che si chiama cuore.

Fernando Pessoa

segnalata da alex73 venerdì 4 luglio 2003

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

l' anatomia di una rosa

io ti sfoglio petalo per petalo....bramosia di chi si tova immerso in un piacere delicato.....io ti osservo in tutta la tua imponenza.....e alla fine mi abbasso fino a raggiungere il tuo habitat....le tue spine....Ne stacco una e la conficco nel mio cuore....chi ha detto che fa cosi male il dolore..????

bert

segnalata da bert lunedì 23 settembre 2002

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

19 Luglio 2013

Il Cielo questa notte non sarà per tutti,
La vita ha perduto una vita.
Polvere di dolore nell’ Infinito dolore.
riempiendo cornici di un cielo di cristalli
che ha perduto un po’ del suo esserci..

Giulia Gabbia

segnalata da Giulia Gabbia venerdì 8 novembre 2013

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

poesie d'amore

Vorrei avere le parole Per sussurrarti la mia frustrazione. Vorrei poterlo gridare... Io ti voglio maledire. Ti voglio ammazzare. E dentro questa gabbia di veleno e sangue la tua voce risuona esangue. Sono morta dentro. Lo sono da troppo tempo… Dentro un Sole spento risuona il mio canto. Il mio amore è la strofa finale. Quando tutto sta per finire… La mia passione è l’arma letale. Mentre tutto muore. Le mie parole conducono all’oblio. Il nostro baratro… amore mio. L’odio che scaturisce dal mio sguardo. Odio codardo. Vorrei poter evitarlo. Io ti voglio maledire. Ti voglio ammazzare. Questo dolore è solo finzione. Non è reale. Ciò che risuona in questa gabbia buia, in questa gabbia vuota è la melodia di una chitarra scordata. Dentro un Sole spento appassisce il mio canto. Il mio amore ci vuole ammazzare. Quando tutto sta per finire… La mia passione brucia il candore. Mentre tutto muore. Le mie parole conducono all’oblio. Il nostro baratro… amore mio. Quando tutto sta per finire… Quando tutto sta per finire… Il mio canto risuona glaciale In un mondo che vuole appassire. Vuole appassire... E una voce… Una voce soprana… Un luce… Una luce lontana… Tutto sta per finire, amore. Tutto sta per svanire… Ci sveglieremo domani al sorgere del Sole… Piangeremo domani, quando non ci sarà più questo atroce dolore.

flo95 - tratto da floriana lombardo

segnalata da flo95 lunedì 25 marzo 2013

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

senza senso

la morte e improvisa e senza senso ha fame si nutre si annoia e trova qualcosa da fare e un sonnifero perenne fatto di dolore terrore ti prende cosi senza aspettare ti assicuro la morte sa come fare

segnalata da alessia martedì 27 dicembre 2011

stelline voti: 3; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: poesie

DOLORE

Le mie mani vorrebbero scaldarti il cuore,
Farti passare quell'immenso, nascosto dolore.
Nei tuoi occhi si riflette una dolce speranza
Che sparisce in qualche circostanza.

Hai il viso puro di un bambino
Che non sa quale sarà il suo destino,
Sembri indifeso con occhi in lacrime
Quando dal passato ricordi altre anime.

Paura del dolore che dentro ti divora,
Con amor e coraggio tutto migliora
Guarda i miei occhi, affronta questa sfida,
Non farti abbattere da quel che ti circonda!

Andreea - tratto da Andreea

segnalata da Andreea mercoledì 12 marzo 2008

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Sto cadendo,sto precipitando e solo tu ne sei responsabile in qualche modo. E..solo tu potresti salvarmi,farmi uscire da buio e dal dolore che sento...Ti amo da impazzire,aiutami a non raggiungere il fondo amore mio.

valentine

segnalata da valentine giovedì 20 marzo 2008

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

scrivere

"scrivere di donne ... di dolori.. di pianti nutturni.. di sorrisi al tavolo.. scrivere del sorriso sognante.. della faccia suadente.. " by guido arci camalli

segnalata da guido arci camalli mercoledì 10 febbraio 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

il colore

" la durezza del tuo sguardo .. mi fà piangere
il colore del tuo rossetto sul mio corpo
il colore del dolore di un bullismo subito
la durezza del tuo dolore di donna
il colore d'un bacio muto contro la finestra

#Facebook#FreePatrickZaki#GiulioRegeni#dariodesiglioli#savearcicamalli#8febbraio#facciamorete#martinarossi

guidorcicamalli

segnalata da guido arci camalli mercoledì 10 febbraio 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Tradigione

Tradigione

Riversa sul pavimento di marmo di marquina, lei in cuor suo era consapevole del dolore sordo che la stava lacerando l’interno del nocciolo del suo essere, così profondo e delicato quanto immenso da perdersi dentro volutamente, e con gli occhi gonfi bagnati dalle copiose lacrime che le rigavano le rosse gote inflitte dal dolore angoscioso, fulminó rapidamente con lo sguardo respirando a fatica col petto stretto nella nella morsa del duolo, quella foto che ritraeva chi fino ad un’ora prima rappresentava tutto il suo mondo. Maledicendo quell’immagine sgualcita dal calore delle sue mani infuocate dalla rabbia, e dal freddo sudore che il suo corpo emanava tremando come se il suolo fosse colto da una scossa tellurica lasciando vibrare tutto ciò che vi era sovrapposto. Strappò con violenza incontrollata quell’immagine come se volesse sfregiare il ricordo di quello che fu origine in lei di tanto amore, per poi riversarlo in chi sapeva concepire dentro di sé quelle emozioni senza eguali, per effondere il cuore di chi la sapeva ancora far sgorgare acqua d’amore che nasceva spontanea da un profondo intaglio in una cresta fatta di cuore, affinché il suo corso di sentimento che dissetava la sua anima s’immettesse nel mar profondo bruciante d’ardore, abbracciando e inebriando in ogni parte il suo amato. Ma ormai consumato e prosciugato dalla delusione di un tradigione compiuto senza rimorso, quell’oceano di passione si trasformava in un vuoto di animosità che pacatamente colmerà con nuovi impulsi inclini alla fiducia verso qualcuno, ed ora non vi era intorno a lei che una fievole speranza nell’oscurità dei suoi triboli, di riuscire ad accartocciare tutto il suo corruccio per rialzarsi lentamente raccogliendo la sua dignità per farne perno per il suo invigorire interiore.Affidó il suo cuore al tempo affinché cura vi possa trovare nelle sue sagge braccia, per ottener sollievo da quel lamento disperso sotto le ali della solitudine, per amore.

©LAURA LAPIETRA

Laura Lapietra

segnalata da Laura Lapietra lunedì 19 aprile 2021

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Aforisma

Si infrangono sogni d'amore sullo scoglio della passione mentre lentamente annegano al bordo della riva priva di acqua marina, ma colmi e ricoperti dell'acqua del dolore lasciando morire a sé stesse tutte quelle speranze racchiuse nelle schiume disperse sulla sabbia della sfiducia per poi dissolversi, nell'aria della triste delusione.

Laura Lapietra

segnalata da Laura Lapietra lunedì 3 maggio 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Aforisma

Quel virus scenderà fino in fondo al nostro essere per provarci fino alla morte in questa fossa di dolore, ma risaliremo più forti e vincenti di prima poiché di speranza e amore il nostro plasma è formato nella forza della vita, per pulsare nel cuore della vittoria su esso!

Laura Lapietra

segnalata da Laura Lapietra mercoledì 5 maggio 2021


1 2 3 4 5 6

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

80 ms 05:19 08 082022 fbotz1