Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » mamma

Cerca mamma nelle poesie

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

Alcune directory frasi trovate:

Sono presenti 16 poesie.

Criteri di ricerca



 
categoriapoesie












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi






















stelline voti: 11; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

mamma

mamma,
non piangere più,mio amato bene,
che più della vita mia sei ogni cosa,
tutto di me,mamma,t'appartiene,
vorrei blandire ogni tua pena oscosa
per te darei la giovinezza mia
come tu l'hai data a me,
e quando s'addensa la malinconia
vorrei cullarti con un dolce canto.
Se a volte,mamma,scordo la tua pena
fammi sentire appieno l'amarezza,
voglio che tu sia sempre serena
e meritar da te ogni carezza.

pina

segnalata da massimo sabato 21 settembre 2002

stelline voti: 9; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

'A staggiune d'à Mamma...


Mòreno li juorne,
e passano é staggiune...

'A Primmavera d’à vita...
e vene 'o Vierno!

Ma pò turnà
sempe l'Estate...

dint'é bbraccia
d'à Mamma!

FernyMax

segnalata da FernyMax giovedì 20 febbraio 2003

stelline voti: 22; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

In ricordo di Mamma

Ricordo mia madre...
come un fiume in piena!
Un’intensa congerie d’affetti,

non sempre rasserenanti,
anzi, a volte irriguardosi...!
L’amore scatenato, insomma,

e senza mezzi termini,
ma ricco degli ideali che,
instancabilmente, trasfuse

nell’educazione dei suoi figli,
il Credo cui non si rinunzia,
perché conduce all’Infinito...

Nonostante i crolli
e le delusioni della vita.
Così era mia madre,

pronta sempre a combattere
con accenti di verità
e un’ansia di Bene assoluta,

efficace, perché guidata
da quell’Amore, che
assiduamente si nutre

alle sorgenti del Cielo,
cui saprà ritornare...
come per miracolo divino!

FernyMax

segnalata da FernyMax domenica 22 giugno 2003

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Mamma

Come una goccia di rugiada cade su una foglia,
così una lacrima cade sul mio cuore ogni volta che penso a te...
...Ma poi sorrido perché so che sarai con me per sempre...

Luca - tratto da I miei pensieri

segnalata da Lux venerdì 6 agosto 2004

stelline voti: 15; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Mamma primavera.

MAMMA PRIMAVERA

Su rinverditi rami, primi bianchi germogli,
accarezzati dai raggi del sole.

Floreali cuccioli, accolti alla vita,
da premurosa mamma natura.

Pian piano con delicata mano, l'aiutò a sbocciare.
Il mandorlo si vesti d'abito bianco.

mamma natura glielo regalò,
e d'allora l'accoglie in festa,
di candido, al suo ritorno.

L'inverno è passato, si ritorna al presente.
Dal letargo, orsù, si esce, sembra dire.

mamma primavera di verde ha disteso,
la sua tovaglia ricamata di profumati fiori.

Il cielo pennellato di rosa e blu, ornato da voli di rondini,
e tutt'intorno si riempie nuovamente d'amore.

Antonio de Lieto Vollaro - tratto da inedita

segnalata da Antonio lunedì 28 marzo 2005

stelline voti: 15; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Poesia per la mamma

La mia mamma è... troppo bella
assomiglia ad una stella
occhi scuri, vita snella
e un viso da monella.
Per la festa della mamma
non ho torte con la panna,
ma il mio cuore è una capanna
dove suona una ninna nanna.
Io le voglio tanto bene
perchè ascolta le mie pene
e le ore son serene
solo con lei, mio grande bene.

Love

segnalata da hdfakd domenica 13 novembre 2005

stelline voti: 11; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

...una mamma è.......

Una mamma è...
Una mamma è come un albero grande
che tutti i suoi frutti ti da:
per quanti gliene domandi
sempre uno ne troverà.
Ti da il frutto, il fiore, la foglia,
per te di tutto si spoglia,
anche i rami si taglierà.
Una mamma è come una sorgente,
più togli acqua e più ne getta,
sempre fresca, sempre lucente,
nell’ombra e nel sol è corrente.
Non sgorga che per dissetarti,
se arrivi ride, piange se parti.
Una mamma è come il mare,
non c’è tesoro che non nasconda,
con la sua dolce onda ti culla
e ti viene a baciare.
Anche la ferita più profonda
non la farà mai sanguinare,
subito torna ad azzurreggiare.
Una mamma è questo mistero:
tutto comprende tutto perdona,
tutto soffre, tutto dona,
non coglie fiore per la sua corona.
Puoi passare da lei come straniero,
puoi farle male in tutta la persona.
Ti dirà: "Buon cammino bel cavaliere!"
Una mamma è questo mistero.

segnalata da Teresa venerdì 19 gennaio 2007

stelline voti: 6; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

Mamma

Hai iniziato a tribolare fin dalla mia nascita
E' stato un crescendo di bordate pesanti
Intervallate da momenti abbastanza tranquilli
Hai fatto sempre la tua parte, con onesta serenità
Con picchi di gratuita severità, che non meritavo, e che non ti si addiceva
A onor del vero ti ha stressato di più il babbo
Altero, irrequieto, supponente, a volte anche prepotente
Ma senza mai alzare un dito, anche se la lingua fa male più degli schiaffi
E tu, impassibile, paziente, assorbivi tutto e lo fai ancora
Anche se ora è diverso, anche lui
Buffo...
Quando potevate darvi e darmi tanto, il piede era sul freno, inamovibile
Ora, che le primavere sono già considerevoli
E si affacciano pericolosi effetti collaterali
Il fiume della vostra vita scorre lento, ma ancora forte
E parlate, parliamo, ma mai abbastanza, come tutti
Mi spiace, e tanto, di avervi abbreviato l'esistenza
Quel giorno malefico vi è costato anni
Il giorno dopo era già visibile, il cambiamento
Così com'è stato per i nonni...
Per loro ancora peggio, perché già carichi di acciacchi
Nell'arco di 6 anni, da autonomi...
Sono finiti rigidi, in orizzontale, alla mercè del nulla
O al cospetto del tutto...
Sai quanto c'ho pensato, mamma?
Tantissimo, e talvolta mi pare un incubo...
Ma non riesco a sentirmi responsabile
E' una colpa che disconosco, e tu più di altri lo sai
Il rammarico, certo, quello è rimasto
Ma tuo figlio non ha mai avuto un buon rapporto con la dea bendata
E nel tuo cuore conti le cicatrici
Che io ho altrove
Però resisti, ancora, e grazie a me, anche
Che tante volte ti rimprovero di lamentarti troppo
O di non accontentarti di quanto hai, di come sei, di come siamo
Comunque sia... sei stata, e lo sei tuttora, forte
Davvero.

bigbruno - tratto da Pensieri

segnalata da bigbruno domenica 10 giugno 2007

stelline voti: 11; popolarità: 1; 0 commenti

categoria: Poesie

L'altra metà del cielo (Buon Natale Mamma)

Vorrei ritrovarti almeno in un sogno
e risentire la tua voce…
Vorrei mi prendessi per mano
per tornare a camminare con te

Vorrei vedere i tuoi occhi sorridere
per ritrovare i miei cieli sereni
Vorrei averti vicina
per dividere con te ancora la vita

E in questa notte di stelle
tra cristalli di ghiaccio
Vorrei poterti dire …
Buon Natale Mamma...

Ho camminato tanto dall'ultima stella guardata insieme,
prima che un feroce destino ti strappasse alla vita
e tante strade in salita m'hanno fatto sudare sangue

Eppure , eppure eri con me mentre strappavo con i denti la vita
mentre si spegnevano i sogni e si accendevano ancora nuove speranze

Ho camminato aspettando che un piccolo segno s'affacciasse
tra i rami dei pensieri e tra i silenzi ho persino di nuovo provato a pregare...

Ho percorso vicoli bui aspettando anche una piccola luce
e qualche volta è bastata una stella per tornare a sorridere di nulla.

Ed ora aspettando il silenzio in questa notte di sorrisi per forza,
ancora una volta devo dirti grazie
perché dopo tanto aspettare
m'hai fatto ritrovare l'altra metà del cielo

Buon Natale...Mamma....

Vallant Langosco

segnalata da Vallant Langosco giovedì 14 gennaio 2010

stelline voti: 21; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Dolce Mamma..

Dolce Mamma, Il tuo sorriso rigenera la vita; è il senso alla ragione. Nei tuoi occhi il mistero dell’amore ogni volta che mi guardi. I tuoi passi ...i tuoi passi cadenti sono rumori che si trasformano nei suoni più belli che vorrei sentire, sentire sempre nella mia vita , potessi ascoltarli per l'eternità e in essi fondermi. Silenzi tempestosi quando ti arrabbi , ma dopo arriva il sereno nella tua leggera discrezione, e percepisci i miei desideri , le mie sensazioni. Serenità immensa nel guardarti, come a scrutar l'orizzonte..l’orizzonte della felicità che conduce nel sentiero che mi porta all’epilogo della mia esistenza.

Marcello Civale - tratto da mie..

segnalata da Marcello Civale mercoledì 17 novembre 2010

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: poesie

ZOMPA LA MAMMA ZOMPA LA FIGGHIA

ZOMPA LA MAMMA ZOMPA LA FIGGHIA

Quanno torna a la casa re campagna,
lu’ zappatore pe’ primma cosa magna,
po’ se scola ‘nu peretto re vino,
e se ne vace a dorme cu la faccia supina,
pirichè ronfa ca’ pare nu mulino.

La mugghiera, ‘nzimmo a lu suppigno,
‘ngoppà ‘na pagliara re fieno pe’ lu ciuccio,
se cunzola cu’ lu vualano re lu fattore,
ca’ ogne sera s’annasconne per affà l’inciuccio.

E ‘ncuntrannese accussì ogni notte,
ha fatto tante re li ccorna a lu marito suovo,
ca’ si le mettessemo tutte ‘nzieme
putesseme enche pure ‘na votte.

A lu chiano re sotta, la zuriedda,
ca pigliao ra’ la mamma ca era bedda,
quanno la mamma saglìa ‘ngoppa,
e lu ffacìa sempe alla stess’ora,
facià trasi int’à lu pagliari,
Giuvannino lu figghio re lu pastori.

Capita sempi in ogne famigghia,
ca’ quanno zompa la mamma,
zompa pure la figghia.

Catello Nastro

TRADUZIONE

Quando torna a casa il contadino, al tramonto, si siede a tavola, mangia, si scola un fiasco di vino e poi se ne va a dormire supino per non disturbare col suo russare. La moglie, appena questi dorme, se ne scappa nel sottotetto per andare a fare all’amore con guardiano del fattore che l’aspetta a braccia aperte. Ogni sera si ripete la solita storia e se volessimo contare tutte le corna che la donna ha fatto al marito, potremmo addirittura riempire una botte.. Al piano di sotto, la figlia giovinetta, che era bella come la madre, si appartava col figlio del pastore nel pagliaio e lì facevano all’amore. Un vecchio proverbio cilentano dice che in una casa quando si concede la mamma, si concede pure la figlia…

segnalata da Catello Nastro venerdì 8 aprile 2011

stelline voti: 2; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

L'ULTIMO RICORDO(dedicato a tutte le mamme)

Ricordo l'ultima volta che ti ho vista,
che ti ho chiamata mamma,
che ho detto di volerti bene,
che mi hai abbracciata, e,
hai detto di non volermi perdere mai...
Queste parole,fluttuano nella mia testa
come un fantasma malinconico.
A volte penso che tu non abbia lottato
abbastanza,e,
che io non mi sia mai resa conto,
di avere troppo poco tempo per starti accanto-
Ora,di te,mi rimangono solo ricordi di,
un passato lontano.di un affetto perduto-
Ricordi che saranno sempre parte di me,ma non saranno mai nient'altro che ricordi...
Perché la mia vita senza di te...
è solo un complicato ricordo.

IO - tratto da LE MIE MEMORIE

segnalata da Olga venerdì 16 settembre 2011

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

mamma

ciao mio usignolo!!!!! tu mi infondi il coraggio e la gioia di vivere
col tuo sorriso,
col tuo dolce abbraccio

anastasia

segnalata da Anastasia lunedì 31 ottobre 2011

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

per mamma

mamma e papa io vi amo e siete molto belli nel cielo esistete solo voi i love you

gina

segnalata da gina venerdì 27 luglio 2012

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

Mamma

Mamma, la più bella parola del mondo, la più bella parola d'amore che possa mai esserci, un'infinità di significati profondi racchiusi in un'unica persona lei dolce profumo indimenticabile che sa di giardino di rose fiorito nell'anima del nostro destino che sa di vita vera, e ancora molto molto di più e amore puro, autentico, indescrivibile!
Colei che ad un semplice sguardo fuggente del proprio figlio risponde con un bacio caldo nelle sue carezze più sentite, colei che vorrebbe stringere forte al suo petto trattenendo nelle sue braccia per sempre l'unico tesoro importante, e che per esso darebbe la propria vita ma a sua volta trova la forza nel dargli una spinta e dirgli "Vai!" solo per il suo bene. Colei che sbaglia ma per troppo amore, in lei la tenerezza delle sue effusioni da donare nella sua sensibilità, quel bacio della buonanotte nella quiete del silenzio che il sonno trasmette, colei che nelle notti insonne non conta le ore ma i respiri del proprio figlio, dolce mano che dona sicurezza incoraggiando nei passi della vita la forza dell'avventura in ogni circostanza, quel rifugio e conforto sicuro nelle lacrime delle delusioni che si incontrano inevitabilmente nel camino. Saggia educazione nello spirito introducendo e proiettando nel mondo il cuore che cura amorevolmente in quello che è la realtà, e mentre veglia incessantemente tenendosi da parte mentre tutto vede ma nel contempo tace, soffre ma sorride trovando il tempo per mille lavori per il benessere del proprio figlio non curandosi di chiedere in cambio un semplice "Grazie".
Con grande tenacia non molla mai la presa, anche quando sommersa da grandi sacrifici!
Auguri mamma, auguri per quello che rappresenti per l'amore che sai mantenere e dare senza sosta, senza riserve!
Auguri per te mamma, che non ti risparmi mai, auguri speciali a te nel giorno della tua festa, tu che conosci fino in fondo nel profondo del tuo cuore l'emozione di cosa vuol dire davvero essere e sentirsi chiamare mamma.
Auguri a te che non fai mai pesare l'importanza che rappresenti in famiglia e nel mondo, ma che vuoi essere fin in fondo da quando hai deciso di esserlo, per scelta e per amore!

Laura Lapietra

segnalata da Laura Lapietra venerdì 7 maggio 2021

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Poesie

cinque lettere

MAMMA....E' CUORE AMORE GIOIA BACIO .IL PICCOLO,LA MAMMA UN BACIO UNA CAREZZA IL MONDO.AFFETTO CALORE AMORE LA MADRE E' FELICE ,CINQUE LETTERE,CHIU $E IN UN CUORE,MAMMA BIMBO AMORE.L'OGGI E IL DOMANI,AMORE.

g.luigi galbiati

segnalata da g.luigi domenica 4 marzo 2012


 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2021 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

203 ms 01:08 01 122021 fbotz1