Frasi.Net
       

Tu sei qui: Frasi.net » frasi » cerca » parlare troppo

Cerca parlare troppo nelle barzellette

archivio frasi | autori | classifiche | commenti | cerca | scrivi frasi

ATTENZIONE
La seguente parola è stata ignorata perché molto comune:
troppo.

Sono presenti 372 barzellette. Pagina 6 di 19: dalla 101a posizione alla 120a.

Criteri di ricerca



 
categoriabarzellette












 
qualsiasi
 
qualsiasi
 
giornoqualsiasi































 
mesequalsiasi












 
annoqualsiasi























stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » politica » Rutelli

Piena campagna elettorale. Il leader del centrosinistra Rutelli, segue una lezione presso una scuola elementare romana, mentre la maestra spiega agli alunni il senso di tragedia. "Vuole proseguire lei la lezione, signor Rutelli?" "Lasciamo parlare i ragazzi" dice "chi sa spiegare il significato di tragedia?" Una manina, timida, si alza fra i banchi della classe. " Dimmi pure, cara" "Se un bambino attraversa la strada e viene investito, è una tragedia" " e no, questa è una catastrofe" esclama Rutelli "Dimmi, pure" "Se un autubus cade in un burrone, è una tragedia" "e no, questa è una grave perdita" Dall' ultimo banco, si alza una mano e subito Rutelli fa parlare il ragazzino: " Se tu, tua moglie e tua figlia prendete l' aereo e cade, questa è una tragedia" Rutelli ci resta un po' male, ma alla fine deve ammettere che il giovane ha ragione: " e perché è una tragedia?" chiede " Perché non è una catastrofe, ne' una grave perdita!"

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » religione

Qual e' l'uomo piu' schietto del mondo? Papa Wojtila, perche' parla papale papale!

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » aforismi

C'e' gente che non si sarebbe mai innamorata, se non avesse mai sentito parlare dell'amore (La Rochefoucauld)

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Aveva curve in posti dove le altre donne non hanno nemmeno i posti (Cybill Shepard, parlando di Marilyn Monroe)

stelline voti: 1; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Un tizio telefona all'ufficio del suo avvocato e dice: Vorrei parlare coll'avvocato". La segretaria risponde: "Son desolata, ma l'avvocato è morto la settimana scorsa." Il giorno dopo il tizio richiama e fa la stessa domanda. La segretaria risponde: "Come le ho già detto ieri, l'avvocato è morto una settimana fa." Il giorno seguente il tizio ritelefona allo studio e chiede di parlare coll'avvocato. La segretaria che ne ha abbastanza di questo tizio e le sue telefonate, gli dice: "Le ho già detto diverse volte che l'avvocato è morto una settimana fa! Vuol dirmi perché continua a telefonarmi"? Lui risponde: "Perche la notizia mi fa enorme piacere."

stelline voti: 10; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » pierino

"Mamma, chiede Pierino, i pesci crescono in fretta, certo Pierino per esempio la cernia che Domenica ha pescato Gualtiero, ogni volta che ne parla cresce di mezzzo Kilo

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » aforismi

L'omicidio è sempre un errore: non si deve mai fare niente di cui non si possa poi parlare dopo una cena (Oscar Wilde)

stelline voti: 8; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

A new York un cinese entra in un bar, va al banco dietro al quale vi è un robusto barista di colore. Rivolgendo si questi, con il classico modo di parlare chiede - una billa, plego! Il barista girandosi: - come? - una billa, plego! Ma come, - dice il barista arrabbiato - sono duecento anni che siete qui in America e non avete ancora imparato a parlare. Si dice birra hai capito. Birra. birra. Ma il cinese imperterrito ripete: - una billa plego! Allora, il barista arrabbiato più che mai esce dal bancone, prende il cinese e lo mette dalla sua parte dicendo: - così si dice, una birra, prego! E il cinese: - mi dispiace, non selviamo neg-li!

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » uomini e donne

"Sei insopportabile, adesso parli mentre dormi!" "Cara se tu mi lasciassi parlare quando sono sveglio non succederebbe!

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette




Un Ingegnere sta camminando leggendosi l'ennesima specifica tecnica, quando incontra una rana che parla.

La rana dice: "Ciao! sono una bellissima principessa, un maleficio mi ha
trasformata in una rana, se mi dai un bacio, tornerò ad essere una donna, e
ti sarò MOLTO riconoscente."

L'Ingegnere si ferma, la guarda, la prende e se la mette in tasca. Al che,
la rana dice:
" Ehi, non mi hai capito! Se mi dai un bacio, mi trasformerò in
una donna bellissima, e sono anche principessa, potrei essere davvero molto riconoscente e cambiare la tua vita."

L'Ingegnere sorride e se la mette di nuovo in tasca.

La rana strilla: "Ma sei sordo? O sei timido? Devo essere più esplicita? Bene, sono una principessa, sono mora, ho la 5 misura, faccio dei pompini che quando ho finito ti rimane il sorriso per un mese,
lo prendo ovunque, ho praticato di tutto e di più nelle segrete del mio castello, se mi baci e mi fai tornare una donna ti regalo delle notti che non ti riesci neanche lontanamente ad immaginare!" .

L'Ingegnere la guarda, sorride, e se la rimette in tasca.
Al che la rana inizia a spazientirsi:

"Ahò, ma che sei sordo? Ti ho detto che sono mora, 5 misura, fisico da urlo, faccio tutto, faccio delle pompe da svuotare la diga di Assan,
che te la dò per tutto il tempo che vuoi se solo mi dai un bacio...

Va bene che una rana è repellente, ma mi sembri un attimo imbranato,
si può sapere cosa vuoi?
Se mi hai messa in tasca qualcosa che ti piace di me ci sarà no?

Dimmelo, dai!"

L'Ingegnere la guarda, e poi dice :

"Senti, io sono laureato in ingegneria.
Per me il sesso te lo puoi anche tenere...
Ti puoi tenere pure i soldi...

Non mi interessano i titoli nobiliari, nè il tuo castello.....
ma avere una rana che parla è una figata!"

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Generosità al cellulare

La scena si svolge in una sauna dove ci sono vari uomini, tutti completamente nudi, che stanno parlando del più e del meno. Improvvisamente suona un cellulare. Un tizio risponde e chiede: "Pronto. Chi parla?"
"Pronto, caro, sono in un negozio di pellicce, ho visto una bellissima pelliccia di leopardo... Che dici, la posso comprare?". "Va bene, cara, comprala pure" risponde l'uomo.
"Oh, grazie, amore mio. Ah, sai, passando davanti al concessionario della Ferrari ho visto l'ultimo modello: tutta rossa, interni in pelle... solo 250 milioni. Non voglio abusare della tua gentilezza, ma mi piacerebbe tanto...". "Non c'è problema, cara, comprala pure!". "Caro, sei un vero gioiello, sono proprio felice, ti amo da morire! Grazie e a stasera". "A stasera, cara". L'uomo riattacca e riappoggia il cellulare lì vicino a sè. Un altro signore lì vicino si complimenta con lui per la sua generosità. E il tizio, sorridendo soddisfatto: "Sa, a dir la verità... questo cellulare non è il mio!"

stelline voti: 16; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » ingegneri

Un ingegnere sta camminando leggendosi l'ennesima specifica tecnica, quando incontra una rana che parla.
La rana gli dice: ""Ciao! sono una bellissima principessa, un maleficio mi ha trasformata in una rana, se mi dai un bacio , tornero' ad essere una donna, e ti saro' MOOOLTO riconoscente.
"" L'ingegnere si ferma, la guarda, la prende e se la mette in tasca.
Al che, la rana dice: ""Ehi, non mi hai capito! Se mi dai un bacio, mi trasformero' in una donna bellissima, e sono anche principessa, potrei essere davvero molto riconoscente e cambiare la tua vita.
"" L'ingegnere sorride e se la mette di nuovo in tasca.
La rana strilla: ""Ma sei sordo? O sei timido? Devo essere piu' esplicita? Bene, sono una principessa, sono mora, ho la 5 misura, ho praticato di tutto e di piu' nelle segrete del mio castello, se mi baci e mi fai tornare una donna ti do' delle notti che non immagini! "" L'ingegnere la guarda, sorride, e se la rimette in tasca.
Al che la rana inizia a spazientirsi.
""Aho', ma che sei sordo? Ti ho detto che sono mora, 5 misura, fisico da urlo, faccio tutto, te la do' per tutto il tempo che vuoi se solo mi dai un bacio... Va bene che una rana e' repellente, ma mi sembri un attimo imbranato, si puo' sapere cosa vuoi? Se mi hai messa in tasca qualcosa che ti piace di me ci sara', no? Dimmelo, dai!"" L'ingegnere la guarda, e poi dice: ""Senti, io sono laureato in ingegneria.
Per me il sesso te lo puoi anche tenere... Ti puoi tenere pure i soldi.... Non mi interessano i titoli nobiliari, ne' il tuo castello............ ma avere una rana che parla e' una figata!""

stelline voti: 7; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Il cavallo meccanico

Un tizio con la sua auto è in giro per le colline della Maremma. Sente il motore che balbetta un po', si ferma, e guarda dentro al cofano: "Sarà la testata?". A quel punto sente una voce alle sue spalle: "E' lo spinterogeno!"
Si gira spaventato, ma nulla. Solo un cavallo pascola lì vicino. Si china sul motore e continua ad osservarlo: "Sarà qualche fascia dei cilindri?". Di nuovo la voce: "E' lo spinterogeno!"
Si rigira di scatto e sorpreso nota il cavallo che ha parlato! Allora si mette a correre a rotta di collo e, arrivato al primo bar dice al barista: "Bisogna avvisare i giornali, la TV... una cosa incredibile! Mentre controllavo il motore della mia auto guasta ho sentito una voce che diceva: "E' lo spinterogeno!". Mi sono girato ed ho visto un animale che parlava!"
Un vecchietto lì vicino gli chiede: "Cosa era? Un cavallo?"
"Sì! Un cavallo!"
Ed il vecchietto: "Con una stella bianca in fronte?"
"Sì!... Sì! Proprio lui!!!"
Ed il vecchietto: "Ma quello lì non capisce niente di motori...!"

stelline voti: 28; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette » anziani

Un uomo e una donna, anziani e vedovi, si incontrano spesso al parco. Parlano, ridono e insomma si stanno simpatici. Un giorno l'uomo le chiede se, cosi' tanto per fare qualcosa, gli terrebbe un po' in mano l'arnese tanto per vedere se prova ancora sensazioni. La donna un po' riluttante accetta. Non succede niente, ma stanno cosi' sulla panchina a parlare come sempre. La cosa si ripete ed essendo in fondo innocua la donna continua a tenere in mano l'arnese del vecchio mentre chiacchierano. Un giorno la donna va come al solito al parco sulla solita panchina, ma l'uomo non si fa vedere. Un po' preoccupata lo cerca e lo vede da dietro seduto su un'altra panchina con un'altra anziana signora al fianco. Segue una scenata: "Ma insomma! Siete proprio tutti uguali, anche da vecchi! Non vi si può perdere d'occhio un attimo che correte subito dietro alla prima gonnella che passa! Sono ferita! Credevo di potermi fidare di te... ma insomma! Cos' ha poi quella li' più di me?". "Il parkinson! ".

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Al telefono: "Pronto, parlo col signor Rossi?" "Si, qui il Rossi." "Ma proprio il signor Rossi Beppe?" "Si sono proprio il signor Rossi Beppe!" "Scusi lei che ha salvato il mio figlioletto di 4 anni dall'annegamento?" "Si!" "e il cappellino dov'?"

stelline voti: 4; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Ad un ricevimento di gran gala le mogli stanno parlando tra di loro. L'argomento della discussione cade sugli hobby dei mariti: - Mio marito ha la passione degli acquari... - Il mio invece studia cinese... - Il mio è numismatico... - Il mio è sifilitico... Si ode un grido del marito dal fondo della sala: filatelico, Maria!!

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Papa'! Urla un ragazzetto entrando di corsa in casa. E' successa una terribile disgrazia! Ero in macchina con la mamma e nel fare manovra siamo finiti contro un albero. Vedessi com'e' conciata! Il padre impreca fra se, poi chiede: e la mamma? Non si è fatta niente? Ma è di lei che stavo parlando papa'!

stelline voti: 3; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Tre amici uno spagnolo, francese e italiano parlano di quello che si sarebbero portati nel deserto. Lo spagnolo: Io nel deserto mi sarei portato una bottiglia d'acqua. Il francese: Io mi sarei portato due bottiglie d'acqua cosi sarei più sicuro di sopravvivere. L'italiano: Io nel deserto mi sarei portato lo sportello di una macchina, cosi quando avro' caldo abbassero' il finestrino.

voti: 0; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

Luigi, bibliotecario del paese, è amico di Pino, muto dalla nascita.Un bel giorno, quest'ultimo entra in biblioteca e Luigi lo saluta con la mano, ma Pino gli risponde: "Ciao Luigi, come va?"-Stupito di sentirlo parlare gli risponde balbettando: "Ma tu...ma tu parli?"-"Si, Luigi, ma non preoccuparti.Lo so che in biblioteca bisogna far silenzio: terro' la bocca chiusa..."

stelline voti: 5; popolarità: 0; 0 commenti

categoria: Barzellette

In un ufficio.
Impiegato: "Nome?"
Cliente: "Pie-pie-pie-pietro"
I: "Ah, diavolo, è balbuziente, mi spiace!"
C: "No io no, parlo bene, mio padre è balbuziente e l'ufficiale
di anagrafe era un gran fig


1 ... 4 5 6 7 8 9 10 ... 19

 


Puoi eseguire la ricerca nel sito anche tramite Google:

Ricerca personalizzata


© 2000-2022 copyright
Per contattarci o saperne di più sul sito vieni al CENTRO INFORMAZIONI

266 ms 12:18 04 102022 fbotz1